Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         
Save the Children Italia Onlus
In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Il mostro è dentro di noi. ©

Sono le ore 10:03:26 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!.
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Rango dell'Autore: Direttore
 
 
Se sei del PD o di FI o di NCD NON condividere,
sarebbe umiliante per noi spiegare la tua presenza qui!.
 

Il mostro è dentro di noi!.
Buona salute a tutti voi.
Mi sento terribilmente 'disarmato', quindi, ancor più motivato.
Il Governo Monti ci comunica solo l'urgenza delle azioni che ci pioveranno addosso, ritenendo ininfluente informarci circa i motivi che impongono le scelte. Ci stà trattando come i cani avvezzi alle batoste, alle bastonature e ad esser messi a cuccia. Il nostro silezioso rammarico è la reazione più lontana da ciò che io gradisco immaginare. Devo perciò convenire che la ferocia della politica berlusconiana è riuscita a tenere assoggettati anche gli animi nobili; è riuscita altresì a ridurre notevolmente la volontà percettiva popolare, rendendo immediatamente 'digeribili' i quotidiani misfatti e le brutture di quella società politica arrogante e spregiudicata; basterebbe ricordare quel che ancora van cianciando i cicchitto, i lupi e le santanchè (quest'ultimo cognome tra l'altro improprio per colei che se l'è accaparrato a pieno titolo, poichè quello che in verità le appartiene è il poco orecchiabile Garnero).
Dispiace ammetterlo, ma è la verità: il popolo italiano non è riuscito ad allontanare da sè e dalla scena politica il depravato uomo e la feccia dei suoi servitori, il gruppo che da lungo tempo continua ad umiliare lo Stato di diritto.
Infelice fu la scelta della parte politica di sinistra, di condividere la formazione di un governo con chi, stando al governo ha prodotto l'epoca più nefasta a partire dal dopoguerra. La sinistra di Bersani ha agito consapevole di riconsegnare l'Italia nelle mani di ladri e farabutti. Non c'era Amor di Patria nei loro animi, c'era il convincimento che, agendo diversamente, avrebbero spezzato quell'oscura catena, che da quasi un ventennio tiene unita la promiscuità della sinistra politica con quella della destra.
Giova qui ricordare (per coerenza dei fatti) che fu il governo D'Alema a concedere il famosissimo ed ormai noto "UN PER CENTO". Furono i governi di sinistra, che mai vollero legiferare condizioni per evitare il "CONFLITTO D'INTERESSE". Furono sempre i comportamenti dei politici della sinistra che, con le loro assenze o presenze (a seconda i casi di votazioni) in Parlamento, riuscirono a far PASSARE o a NON FAR PASSARE alcuni emendamenti. Furono sempre quelli di sinistra che SOSTENNERO il mantenimento dei vitalizi e sempre loro che NON SOSTENNERO una percentuale da detrarre ai finanziamenti dei partiti e destinarla come fondo per la ricerca scientifica.
Come avrete sempre notato, ho molto astio nei confronti di questi uomini di sinistra, pur consapevole che, disconoscere il valore di una certa parte, equivale, a volte, ad accrescere sistematicamente il valore della parte opposta. Qualcuno potrebbe, quindi, sollevare il dubbio che anch'io, in questo momento, stia giocando a favore della destra. Se lo scordi!. Questa destra è e rimane il CANCRO per l'Italia. Questa destra ha in sè una malattia talmente grave, che nulla di normale ha per essere confrontata con il semplice mal di testa, che rappresenta invece il comportamento di sinistra. Questa destra è l'abnorme mostruosità, verificatasi solo in virtù della presenza nel nostro Sistema di una Democrazia autolesionista, di quella specie di Democrazia che alimenta la disuguaglianza, poichè è garantista solo per chi detiene il potere. Non si può infatti asserire che la Giustizia (per esempio) sia davvero uguale per tutti, se continua a restare immutata la procedura per arrivare a giudizio. Tutti sappiamo che, colui il quale potrà avvalersi della collaborazione difensiva di un avvocato di grido, avrà più chances di cavarsela che non Pinco Pallino con poca o nessuna disponibilità economica.
Già questa condizione dovrebbe allarmare non poco e far correre ai ripari. Se volessi usare del sarcasmo, scriverei che l'Italia è particolare; esistono infatti varie interpretazioni di vita sociale, forse dettate da longitudini e latitudini non mentalmente concatenabili, poichè paradossalmente legate a stili ed interpretazioni di vita riconducibili ad ogni singola Regione. Si ha così differente veduta se un caso nasce a Milano rispetto al medesimo caso nato a Palermo, o a Cagliari o a Napoli.
20 differenti giurie popolari regionali sarebbero indotte a 20 differenti giudizi. Dove è, allora, l'unità d'Italia?. Dove sono i concreti concetti comuni, che dovrebbero far supporre che i voti siciliani sarebbero di reale beneficio anche per la risoluzione dei problemi in Lombardia?.
E' vero!. Questa mia ideologica prefazione lascerebbe supporre che la nascita della Lega Nord abbia rappresentato, di fatto, una necessità incombente per la gente del Nord Italia. Una politica locale proiettata a ben intuire e risolvere i problemi territoriali. Ma così non è ed il motivo essenziale lo si ravvede proprio nel comportamento e nelle parole del fondatore della Lega Nord. Bossi ed il suo entourage hanno costantemente macchiato ed infangato lo spirito ed il cuore padano. Le distorte informazioni giunte costantemente alle nostre orecchie, compresi gli attacchi verbali (solo verbali) a Roma Ladrona, ci hanno indotto a considerare anche quella parte politica l'estensione della volontà berlusconiana. Una Roma Ladrona che comunque viene abbracciata e baciata con tutta l'enfasi padana, affari poco chiari, una politica centrista e concentrata nelle mani inaffidabili di pochi, concussioni e corruzioni, volontà di allontanare la verità sul loro malaffare venuto comunque a galla, hanno infine fatto calare il buio anche su quella parte. Che di là si stia "giocando" una partita sporca, lo si intuisce anche per l'ultima (solo in relazione al tempo) buffonata della Lega Nord riguardo al caso dell'arresto di Cosentino. Bossi cialtrone si è posto all'opposizione, ma quando il "capo" chiama, lui risponde ed appoggia, contro ogni qualsiasi previsione o semplificata coerenza precedentemente fatta mettere in circolazione.
E cosa dire della Consulta?. Se abbiamo leggi che permettono ad una così alta carica dello Stato di mettersi di traverso tra ciò che è stata una richiesta considerevole e condivisibile del popolo e ciò che la stessa nostra Costituzione prevede, allora vuol proprio dire che quella Carta è carta straccia, valida ad interpretazioni del volere di alcuni incappucciati e non dei tanti a viso scoperto. E' forse giunta l'ora che si dia agio al cambiamento, per apportare dovutamente gli opportuni e necessari adeguamenti. Torni al Popolo la Sovranità popolare e non la scure dei tagli e dei sacrifici, specialmente se la nefandezza delle scelte fatte è da imputare ad uomini biechi, che tanto adorano razzolar male.
Lotta all'evasione fiscale si va gridando. Ma se la lotta inizia, altrettanto prontamente iniziano le avverse prerogative. "Cortina e Roma hanno subito un duro attacco alla loro immagine e questo metodo non può essere considerato lotta all'evasione, ma lotta al lavoro".
Intanto la Patrimoniale cade nel profondo dimenticatoio. Il Catasto resterà a lungo con la quantificazione dei vani locali e le privatizzazioni colpiranno quei settori e quelle persone che mal hanno risposto ai governi precedenti. Bersani dunque avrà la sua personale rivincita contro i tassisti che non accettarono la sua privatizzazione e poco importa se tutto il centro sinistra dovrà (sarà costretto) ad assecondare le necessità di un Governo nato senza sentimento, se non quello di rendere famosi personaggi pronti alla politica del prossimo futuro.
Intanto, dalle parti di un insolente canale televisivo del biscione, si è tentato il cambiamento anche dei nostri costumi. Mi hanno informato che per diletto di una corposa squadriglia di "gente per bene", appena prima e durante tutto il periodo natalizio, il palinsesto della famigerata e pericolosa Rete4 ha contenuto una fiction in completa armonia con i santi tempi: Il capo dei capi!.
E pensare che c'è ancora qualcuno, che osa mettere in discussione l'indole di certa malaugurata specie animalesca che si destreggia, si cela e vive agiatamente tra noi.

 
 
Se sei del PD o di FI o di NCD NON condividere,
sarebbe umiliante per noi spiegare la tua presenza qui!.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti saremmo grati se tu decidessi di condividere questo tuo stato d'animo!.
Perchè non dire al mondo come ti senti?.
Condividi su ... o su .

Questa Manifestazione è libera: Tutti i lettori possono inviare la propria sensazione

Ti chiediamo di esprimere il tuo stato d'animo, derivante però non dalla capacità letteraria dell'autore, ma per i fatti o gli argomenti trattati.

In 79 hanno già risposto alla domanda: Come ti senti, dopo aver letto questo articolo?.

Barra colori delle percentuali
  • Arrabbiato
  • Triste
  • Contrariato
  • Preoccupato
  • Indifferente
  • Divertito
  • D'Accordo
  • Soddisfatto
  • Euforico








L'ira di Berlusconi!.


La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l'accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso 
Abbasso Google!. Google. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!.
Google ha invaso le pagine web con le sue miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati.
Chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.
Noi di IoNonMollo pubblichiamo solo lo spot di "Save the Children", ma lo facciamo in forma anonima, rinunciando quindi a qualsiasi ricompensa.
Loro
(quelli di "Save the Children") non ci conoscono, non sanno neppure che qualche loro generoso donatore proviene da questo Blog.
Noi però,   R I N G R A Z I A M O  di cuore tutti coloro che decidono di aiutare i bambini!.


Copyright © 2014 - IoNonMollo - Tutti i Diritti Riservati - ® Divieto di Riproduzione, anche se parziale.
Piattaforma Wordpress - Tema originale Atahualpa, modificato dal WebMaster di IoNonMollo