Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         Gentile visitatore, il Blog IoNonMollo rappresenta un'opportunità per tutti, non solo da sfruttare, ma da partecipare. Iscriviti e contribuisci!.                                                         
Save the Children Italia Onlus
In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Non è questione di tabù!. ©

Sono le ore 17:42:34 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!.
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Rango dell'Autore: Veterano
 
 
Se sei del PD o di FI o di NCD NON condividere,
sarebbe umiliante per noi spiegare la tua presenza qui!.
 

Mi sembra sia arrivato il momento di dirla francamente e tutta, così come tutta amara è la faccenda.
IO non ce la faccio più a stare zitto e far finta che tutto proceda nel verso giusto.
La famiglia è famiglia, da che mondo esista, se è composta da un uomo e da una donna che partorirà dei figli.
Da finti genitori con finte mansioni sono invece travestiti i finocchi che pretendono uguaglianza. Io ne ho piene le tasche.
I gestori politici delle comunità cittadine sono impegnati a decidere quali coppie organizzare alla stregua di una famiglia, i promotori arcigay mirano ad accrescere notevolmente la loro visibilità e dunque la loro pubblica accettazione, ed infine i giudici, avvalendosi di interpretazioni illogiche degli ambigui accoppiamenti, applicano come norma comunitaria ciò che invece è l’intollerabile visione di spudorate unioni.
Sono disgustato, incredulo ed assolutamente contrario ad ogni forma di accondiscendenza, verso coloro che minano l’esistenza umana.
Questi balordi guastatori della creazione divina stanno diventando numerosi e perciò hanno cominciato maledettamente a pretendere.
Dobbiamo tenere bene a mente che loro sono un’offesa al genere umano; sono coloro che non sanno resistere agli stimoli animaleschi di aggressione o di sottomissione. Le loro voglie sono le risposte contorte di menti svuotate; gli esseri normali sono tenuti (moralmente obbligati) ad annullare (NON soltanto reprimere) qualsiasi istinto, che offenda l’altrui libertà, compreso quello omicida o quello di voler piscixxx nel bel mezzo di un convegno o, semplicemente, di denudarsi tra la folla o di baciare un porco maiale. E non stò parlando solo di osservazioni delle leggi imposte dalla comunità in cui si vive, stò parlando di leggi fondamentali di ritegno morale, udite sin da quando si era bambini. Loro invece NO!. Loro, i frosci (perchè così si chiamano in italiano, altro che gay o omosessuali) tendenzialmente vogliono offendere il divino creato. Hanno piacere a mostrarsi più simili ai vermi, di quanto in effetti lo siano.
Esiste un’altra organizzazione che ritiene di poter appartenere alla elìte dei “pensatori eccelsi”: i Nudisti.
Loro, almeno, hanno capito che la natura possono e devono contemplarla solo in luoghi a loro destinati. Pensate a cosa sarebbe accaduto, se l’opinione pubblica avesse mollato i freni, se fosse stato loro permesso di estendere i territori nudisti anche alle vie della città. Che modo di vivere sarebbe stato?. Animalesco direi!.
Animalesche però, sono state soprattutto le presunzioni avanzate dai culattxxx, ma siccome nel frattempo qualche amante delle schifose attività omosessuali era divenuto titolare di ministero, abbiamo, ahìnoi, assistito ad un moltiplicarsi di manifestazioni e cortei, organizzati dai capi di quelle schiere di insulsi corpi esposti al depravato seppur pubblico ludibrio.
Stamattina poi, come se non bastassero le già troppe oscenità che il mondo occidentale permette, ho letto che un giudice di una corte italiana, ribadendo una norma che fa acque da tutte le parti,  ha permesso ad una coppia mista (ma purtroppo il misto è riferito solo alla cittadinanza e non al sesso) sposata in Spagna, che il/la moglie o il/la marito straniero ottenesse (per legge!) il permesso di soggiorno, agevolando, di fatto, la continuazione della storia d’amore in terra d’Italia.
Inaudito!. Ora anche le mezze calzette straniere possono ricongiungersi con le mezze calzette italiane. Saremo costretti a vedere accrescere la schiera degli sderenati, come se non bastassero quelli nostrani, finora tenuti a freno dalla vicinanza col Vaticano.
Una cosa che mi fa rabbia è la poca attenzione prestata ai reali e più pressanti problemi degli islamici. Per loro sarà impossibile il ricongiungimento con la seconda, o con la terza, o con la quarta moglie. Per loro non è ammissibile mantenere il loro stato di poligami perchè la legge italiana vieta la poligamia. Per loro sarà impossibile ricongiungersi con le loro mogli, unioni che ritengo senz’altro più normali di quella offerta ai protagonisti sculettanti. La legge italiana però non riconosce (fortunatamente) nemmeno il matrimonio tra frosci. Perchè dunque permettere il ricongiungimento dell’amato/a congiunto?!.
Con questo articolo non voglio assolutamente ferire la sensibilità d’animo di molti omosessuali dignitosi. E’ lungi da me la volontà di additare coloro che, pur vivendo una condizione di assoluta diversità, con coscienza non sentono il bisogno di sbatterla in evidenza, ma ne curano l’aspetto sentimentale per quello che realmente è: Privato.
A loro, tutta la mia riconoscenza ed il mio rispetto. Grazie!.

 
 
Se sei del PD o di FI o di NCD NON condividere,
sarebbe umiliante per noi spiegare la tua presenza qui!.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ti saremmo grati se tu decidessi di condividere questo tuo stato d'animo!.
Perchè non dire al mondo come ti senti?.
Condividi su ... o su .

Ti chiediamo di esprimere il tuo stato d'animo, derivante però non dalla capacità letteraria dell'autore, ma per i fatti o gli argomenti trattati.

In 0 hanno già risposto alla domanda: Come ti senti, dopo aver letto questo articolo?.

Barra colori delle percentuali
  • Arrabbiato
  • Triste
  • Contrariato
  • Preoccupato
  • Indifferente
  • Divertito
  • D'Accordo
  • Soddisfatto
  • Euforico






Non è questione di tabù!. :
Ha ricevuto 6 commenti. La partecipazione di 6 utenti suscita discreto interesse per l'argomento.
  • avatar   Ivan
       Valore: 340 ....... Rango: Frequent User

    Ciao Marco, salute a tutti.
    Non hai mica avuto peli sulla lingua, bravo!.
    Io la penso come te, ma se continua così, temo che fra non molto, potremmo ritrovarci in minoranza. Infatti, tra giudici senza giudizio, incivili società camuffate da civili, uomini che son donne e donne che son uomini, va a finire che anche il Buon Dio sarà accusato di aver sbagliato tutto.
    Ciò che mi fa rabbia è proprio la Chiesa. Il vaticano dovrebbe mozzare, con repentina condanna, ogni e qualsiasi violenza, a cominciare dalla pedofilia, che di per sè richiama quasi sempre l’omosessualità. Preti froci che vorrebbero il contatto carnale con lo stesso sesso; però non sono onesti, neppure con sè stessi, altrimenti cesserebbero il sacerdozio (ma cosa potrebbero fare questi inutili?), oppure mirerebbero ad avere rapporti con maschi maturi per età. Ma così sarebbero facili prede di ritorsioni e di ricatti; meglio togliersi lo sfizio con qualche anima innocente, ancorpiù se timorosa di Dio e non ribelle.
    Invece il Vaticano paga fior di milioni per risarcimenti morali e continua a mantenere quei pretacci nel loro sterco.
    Froci a destra, froci a centro e froci a sinistra. Non c’è da stare allegri. E quando la politica si occupa di questa materia che non è carne e neanche pesce, trova svariati rappresentanti che si identificano con quei pruriti e logicamente, sontaneamente votano a favore di quella specie, accrescendone la visibilità, come se fosse il Paese ad averli pienamente accettati.
    Sono solo dei froci. Le checche, i travestiti, gli omosessuali ed i transessuali sono la parte impura dell’umanità, che sta avendo la meglio sulla parte sana. Proprio come avviene per un cancro.
    Possibile che non si riesca più a fissare il problema?. Un carcinoma è anch’eso una parte del corpo umano, ma è una parte malata, cattiva, da estirpare quanto prima o la morte sopraggiungerà. L’umanità intera rappresenta il corpo, mentre il frocio rappresenta il carcinoma. Allontanatelo da voi, non fatelo “attecchire” vicino a voi, o in breve ne subirete le conseguenze. E non abbiate pietà di loro, perchè quando loro morderanno le vostre carni, non avranno pietà, perchè il loro unico scopo è impossessarsi dell’anima pura che l’umana e inviolata comunità sta perdendo. Per farne scempio.

  • avatar   VivaNapoli
       Valore: 330 ....... Rango: Frequent User

    A Napoli gli omosessuali, quelli di una volta, che ancora arrossiscono, li chiamiamo i “femminelle”. Loro però, sono adorabili e per nulla volgari. Conoscono cosa vuol dire pudore e sentimento; sanno che devono cercare di non apparire, perchè solo così potranno continuare la loro coesistenza col resto del quartiere.
    I nuovi, quelli venuti fuori già con la testa fuori posto, sono la vergogna della specie. E ce ne sono ormai parecchi, non a Napoli. Ad accomunarli è solo tanta volgarità e presunzione, oltre ad un misto di pura schifezza.
    Io sono convinto che qui il sindaco non potrebbe mai e poi mai concedere a loro qualche privilegio, semplicemente perchè prima di loro, ci sono ancora troppe famiglie bisognose e con figli. Quindi è praticamente inutile che si facciano avanti.
    Devo anche riconoscere che il nostro ambiente, quello del Sud, poco concede acchè questi individui possano organizzarsi e “marciare” in qualche loro manifestazione. Rischierebbero parecchio, perchè qui nel Sud, gli uomini tengono ancora a far considerare la loro specie di maschi veri.
    Gli sfacciati li facciamo emigrare. Che se ne vadano dove vogliono, specialmente verso il progredito Nord, purchè non restino qui a romperci quello che a nessuno permetteremmo di romperci.
    “Mazze e panelle fanno i figli belli”. A Napoli l’uomo deve cominciare a fare l’uomo da quando è in tenera età. Deve subito imparare a non piangere, a non lamentarsi, a mostrarsi forte e senza debolezze. I compagni di classe, già alle elementari, emarginano i guì-guè, quelli cioè che si vergognano, e quelli fragilini dalle orecchie a sventola che, guarda caso, fanno anche le spie.
    Abbiamo tentato di migliorare quelli del Nord, tant’è vero che abbiamo inventato l’emigrazione in Lombardia. Ma quelli sono fatti a modo loro, non li cambi anche se li fai stare sempre al sole.
    Non c’è niente da fare. Il maschio è maschio anche e specialmente quando stà al freddo.
    Forza donne (sopra i venti e sotto i quaranta), venite al Sud, qui c’è posto per voi e tanta, tanta affettuosità!.
    Cari maschi del Sud, non tutti i mali vengono per nuocere. Fate espatriare i figli deviati ed offrite il posto a chi femmina lo è per natura. Ci guadagnerete col cambio, parola di Arnaldo!.

  • avatar   Fausto
       Valore: 0 ....... Rango: Visitatore

    Pienamente d’accordo col non concedere troppe occasioni a chi ha fatto della sua vita il contrasto assoluto.
    Non c’è più vergogna di nulla e la politica degli ultimi anni, a mio avviso, ne è responsabile.
    Troppe cose sbagliate sono state “imposte e fatte digerire al popolo” e troppe cose del popolo sono state ignorate.

  • avatar   Piergiorgio
       Valore: 0 ....... Rango: Visitatore

    Ciao gente.
    Vi sembra esagerato se vi dico che qualsiasi cosa accada all’essere umano, bisogna provarla personalmente per poter poi giudicare la condizione e mai chi la condizione la vive?.
    Discutere di omosessuali che fanno a botte nei locali o fanno gli occhi maliziosi ai giovanotti, sarebbe come dire che altri vogliono accusare degli uomini “normali” chiamando ad esempio (esagerando fra l’altro) solo il genere dei mafiosi, dei camorristi, dei ladri e degli assassini. No, non mi sembra giusto.
    Cosa dire della stella che ci ha appena lasciati?.
    Mi vien da piangere se penso che Lucio Dalla non è più tra noi!. Ci ha lasciati increduli, dopo la sua ultima apparizione al festival. Ha partecipato con una canzone che reca, ancora una volta, il triste vivere di tutti i giorni.
    Caro, carissimo Lucio. Tu non eri solo l’omosessuale Lucio. Chi ti ha seguito ed amato ha apprezzato la tua esistenza ed ha ringraziato Dio per averti fatto vivere tra noi.
    Oggi lo piangiamo. Senza il bisogno di chiederci “era omosessuale?”.

    • avatar   Davide
         Valore: 0 ....... Rango: Visitatore

      Sai perchè abbiamo pianto Dalla?. Perchè era il pianto per l’uomo e per quello che aveva saputo ottenere e rappresentare nella società.
      Non ho mai visto qualche foto di Dalla a culo nudo o con tette gonfiate o mentre desiderava baciare il suo amante.
      Non voler capire che il problema dell’omosessualità (perchè, non dimentichiamolo, l’omosessualità è davvero il problema) non è il singolo omosessuale ma la collettività degli omosessuali, è come non voler capire la differenza tra la goccia d’acqua e l’oceano.
      Tutte le folte schiere appartenenti al GLBT (Gay, Lesbiche, Bisessuali e Transgender) o LGBT quando si ritrovano insieme fanno paura. Sono loro a far paura a noi e non viceversa. Se comparata alla schiera dei normali, la loro rimane una piccola schiera, ma sono più temibili, perchè insieme hanno la forza dell’arroganza e della sfacciataggine, della lussuria e della trasgressione più dissoluta, poichè divengono ottimi rappresentanti della bestialità allo stato puro, che non vive in società, ma allo stato brado.
      Tutta un’altra cosa rispetto a due degne persone che, pur dello stesso sesso, si innamorano e decidono di trascorrere il loro tempo insieme. Queste due degne persone sanno che non avranno alcun ostacolo (ci mancherebbe!) se sapranno non destare scalpore e disgusto quando si trovano tra tutti gli altri. Il loro bacio non sarà mai pubblico, pur se per affetto non vi è alcuna differenza con il bacio scambiato tra un uomo ed una donna. Se ne devono intuire le ragioni, altrimenti significa che si ha il cervello fuso e la propensione al macello della specie umana. Altro che il nostro rispetto per il diverso, qui finisce che saremo noi a dover essere considerati diversi e perciò da essere compresi ed additati. Gli omosessuali stanno continuando una vera lotta e tra loro ci sono molti personaggi pubblici che contano, compreso una quantità consistente in Parlamento.
      Vogliono farci dimenticare, avendo loro dimenticato, che i diversi sono loro. La stessa Chiesa, così come è risaputo, racchiude tra i suoi discepoli dei pedofili, immaginarsi quanti omosessuali si celano sotto quelle vesti, sempre e comunque dannosi alla stessa loro comunità.
      L’unica consolazione è che almeno il Cielo sa che io sono come Dio ha voluto sin dalla creazione e che la mia natura non l’ha tradito. Io sono il normale, così come Lui mi vuole. E su questo non ci piove e certi atteggiamenti, fuori dal mio concetto di normalità, mi danno enormemente fastidio.

  • avatar   Giovanna
       Valore: 390 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno amiche ed amici.
    Ho letto con piacere l’articolo del caro Marco, anche se ormai datato, poichè torna frequentemente d’attualità. Ovviamente chi lo fa sempre tornare alla ribalta, giusto per stare in tema con lo splendido scenario messo qui in bella mostra, è questo nostro Parlamento incapace di legiferare norme chiare e decise.
    Non vi nego però, che a meravigliarmi per le sue dichiarazioni è stato il segretario Bersani. Non lo consideravo così tanto “aperto” e non consideravo neanche l’intera sinistra così aperta a certe soluzioni, in materia di unioni di fatto. Evidentemente, in quella cerchia, di omosessuali ne hanno a iosa. Me ne stupisco e me ne rammarico!.
    Aver letto di Bersani che urla: “Basta con il Far West, serve una legge per le unioni civili. Non è accettabile che in Italia non si sia ancora introdotta una legge che faccia uscire dal far west le convivenze stabili tra omosessuali, conferendo loro dignità sociale e presidio giuridico”.
    Al comitato che ha organizzato il Gay Pride di Bologna Bersani ha scritto:

    E’ intollerabile che questo Parlamento non sia riuscito a varare una legge contro l’omofobia e la transfobia. Sarà anche su questi temi, tra cui mi permetto di aggiungere il divorzio breve, l’introduzione del diritto di cittadinanza per i figli degli immigrati nati in Italia, e il testamento biologico, che nei mesi che verranno di qui alle prossime elezioni politiche, si giocherà la nostra capacità di parlare al Paese“.
    Nell’esprimere l’adesione del Partito Democratico al Pride nazionale in programma a Bologna, desidero innanzitutto dirvi “grazie“. Non è facile in una fase politico-economica difficile come questa lottare per rimettere al centro della discussione politica il tema dei diritti civili delle persone. Movimenti come il vostro spronano la politica italiana, a portare l’Italia, anche su questi temi, nel novero dei principali paesi occidentali. In tutto il mondo le forze progressiste, dal Presidente Usa Obama al neoeletto Presidente francese Hollande, sono impegnate a costruire un nuovo civismo in cui ciascuna persona possa avere pari diritti e pari opportunità di vita, indipendentemente dal proprio orientamento sessuale e identità di genere. Il Partito Democratico non intende sottrarsi a questa discussione.
    Vi devo poi un secondo grazie più personale, da emiliano quale io sono. La scelta di confermare, nonostante il terremoto, la vostra manifestazione, trasformandola anche in una grande concreta manifestazione di solidarietà per le popolazioni terremotate è una scelta non scontata, ma giusta e coraggiosa, che può aiutare a tenere i riflettori accesi su queste vicende
    “.

    Bersani e la sinistra fanno confusione quando asseriscono che la questione omosessuale include anche la loro convivenza ed il conseguente riconoscimento giuridico di coppia familiare. Bisogna saper distinguere tra quelle che sono le prerogative della famiglia vera e ciò che invece è, seppur unione d’amore, connotabile come unione in compagnia.
    Bisogna anche far intendere all’omosessuale che fare un Gay Pride non significa andare in giro per la città a fare show scabrosi e di dubbia moralità, significa che anche per loro vige la stessa regola di doversi incamminare lungo un percorso prestabilito, come avviene per una qualsiasi manifestazione civile ed ultimare il percorso in qualche luogo, ove discutere il problema.
    Le foto riportate sui quotidiani di maggior prestigio, ritraggono scene vergognose e non certo simboliche e d’aiuto allo stato dell’omosessuale.
    Ritraggono individui loschi e depravati, deprecabili per atteggiamento e per messaggio da recepire.
    Bersani non mi piace. E non mi piace neanche che sia nato il 29 settembre del 1951, esattamente 15 anni dopo un’altra nefasta nascita: Quella di Berlusconi. Il mister “B” per eccellenza.
    Mi sa che si sono subito piaciuti e, come dice un famoso proverbio: “Dio li fa e poi li accoppia“.
    E, tra i due, s’è capito bene chi fa la parte della donna, ma non quella di donna moderna ed evoluta, bensì quella di esser succube e soggiogata. Una vera fortuna per Berlusconi.
    Che inqualificabile Sinistra: Insignificante e meschina, nonchè sottomessa e vigliacca.

Puoi effettuare il Login col tuo Social Network

O, se preferisci, puoi inserire qui di seguito i tuoi dati:

  

  


Oppure, se sei già dei nostri, effettua il .

Tutti i commenti dei nostri ospiti verranno moderati, pertanto, per favore, assicurati di aver collegato anche il cervello  Cervello connesso  evitando di scrivere inutili offese.
(La moderazione dei commenti non comprende, invece, il linguaggio col quale ti esprimi; quello fa parte della tua cultura).
Qui ha inizio l'area dove puoi scrivere il tuo Commento. Il gentile Visitatore non ha a sua disposizione la Barra degli Strumenti per la formattazione del testo





L'ira di Berlusconi!.


La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l'accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso 
Abbasso Google!. Google. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!.
Google ha invaso le pagine web con le sue miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati.
Chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.
Noi di IoNonMollo pubblichiamo solo lo spot di "Save the Children", ma lo facciamo in forma anonima, rinunciando quindi a qualsiasi ricompensa.
Loro
(quelli di "Save the Children") non ci conoscono, non sanno neppure che qualche loro generoso donatore proviene da questo Blog.
Noi però,   R I N G R A Z I A M O  di cuore tutti coloro che decidono di aiutare i bambini!.


Copyright © 2014 - IoNonMollo - Tutti i Diritti Riservati - ® Divieto di Riproduzione, anche se parziale.
Piattaforma Wordpress - Tema originale Atahualpa, modificato dal WebMaster di IoNonMollo