Sono le ore 07:07:15 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Alessandro Sallusti:
IL BASTARDO DELL’INFORMAZIONE

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 2 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!



Link: IL BASTARDO DELL'INFORMAZIONE

sallusti-il-bastardo✩✩✩✩✩

 

Mi auguro di cuore che Alessandro Sallusti, il solito BASTARDO DELL'INFORMAZIONE, crepi d'invidia e di lacerazione del suo stomaco!
Gli auspico anche che, prima di morire, venga riconosciuto colpevole e condannato per eccesso di servilismo, talmente oltre qualsiasi immaginabile e ripugnante limite, da costringerlo continuamente a mistificare i fatti e ad offendere chi gradirebbe non aver mai sentito parlare del delinquente naturale, che lui, il bastardo, difende a spada tratta. Non si limita all'ingiuria di chi ha nulla a che vedere con le disgustose caratteristiche che il suo boss possiede per innata malafede, il bastardo inverte i ruoli e fa santo il suo spregevole protettore e finanziatore, applicando invece il timbro di delinquente a chi per il momento è semplicemente accusato e mettendo le ali della dimenticanza sul buffone coi tacchi nonchè pregiudicato.
Che SalvinDudù sia stato messo lì dal porco caimano è fatto ormai conclamato, visto che il bastardo dell'informazione non ha speso neppure una parola contro la Lega Ladrona, pur sapendo che sia SalvinDudù sia Giorgetti hanno avuto contatti diretti con il carcerato Parnasi. Fosse diversamente, sai che cuccagna sarebbe per la rinomata azienda costruttrice di fango e di merda!
Questo verme, al quale è dato di fare il direttore di una latrina, deve vedersi punito per il suo arrogante e abietto sproloquiare; deve assistere svuotato di energie alla sua condanna da parte di tutte le componenti civili, per la nefandezza del suo comportamento e per la meschinità del suo insulso pensiero.
Vaffanculo, cane rognoso, di te si nutriranno i porci!


[democracy id='4']


Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo.it - Riproduzione vietata      - Pubblicato 3 anni fa -




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!