Logo IoNonMollo Leggimi
Il futuro dipende dalle nostre scelte di oggi
E noi abbiamo scelto: IoNonMollo non offre spazi pubblicitari!
IoNonMollo resta svincolato da qualsiasi imposizione, specialmente economica. E lo facciamo poiché crediamo che la libertà di espressione debba continuare ad essere il nostro bene più prezioso.
Per realizzare i nostri propositi IoNonMollo ha anche bloccato ogni possibilità a Google ed ai Social Network di accumulare i dati dei nostri visitatori.
Non ci interessa apparire nelle pagine delle ricerche ... Non ci interessa raggiungere un alto Rank. A noi interessano i nostri utenti.
Promuovici e promuovi te stesso, per come ti senti qui con noi, per come ragioni fuori da qui.
NON FIDARTI PIÙ DI BERLUSCONI, HA ROVINATO L'ITALIA.
QUEL MOSTRO È CAPACE DI PROMETTERTI DI TUTTO,
PUR DI AVERE LA TUA FIDUCIA ... MA BRAMA SOLO IL POTERE!
Logo IoNonMollo


In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 06:09:45 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

BERLUSCONI IL SOLITO GRAN PORCO!

Così come il lupo non perde mai il vizio, anche il gran bastardo "delinquente naturale" non ...

BERLUSCONI IL SOLITO GRAN PORCO!

berlusconi-il-solito-porco

✩✩✩✩✩

Così come il lupo non perde mai il vizio, anche il gran bastardo “delinquente naturale” non smette di essere il gran porco di sempre.
È accaduto che, alla fine del comizio elettorale svoltosi ad Aosta, alla presentazione degli omaggi ad opera di una ragazza sul palco, il pregiudicato berlusconi, rivoltosi a lei, le ha viscidamente ed offensivamente dichiarato che lui se avesse potuto scegliere avrebbe preferito ricevere lei invece che gli omaggi.
Un vecchio farabutto di 81 anni, “capo” di un partito politico, si permette di rivolgere quelle luride parole ad una ragazza che nemmeno conosce?
B A S T A R D O … Fossi stato lì presente, lo avrei scaraventato a calci giù dal palco!
Ed invece, sai cosa di ancor più bestiale è accaduto?
È accaduto che l’uomo vicino al porco ed alla ragazza, altro non è che il coordinatore regionale di Forza Italia, Massimo Lattanzi, PADRE della ragazza offesa, il quale si è limitato, ridendo, ad informare della parentela, scivolando poi su un ossequioso e maleodorante “Tu sei un buongustaio“.
Dell’offesa alla figlia neanche un accenno per il prono genitore. Applausi della plebaglia del partito dei sodomizzati ed infine il tentativo del PORCO di sottrarsi alla insulsa gaffe: “Cosa bisogna inventarsi per far finta di essere ancora giovani“.
DIGNITÀ, gran bastardo … DIGNITÀ!

Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo - Riproduzione vietata

Ti saremmo grati se tu decidessi di condividere questo tuo stato d'animo!.
Perchè non dire al mondo come ti senti?.
Condividi su ... o su .

Questa Manifestazione è libera: Tutti i lettori possono inviare la propria sensazione

Ti chiediamo di esprimere il tuo stato d'animo, derivante però non dalla capacità letteraria dell'autore, ma per i fatti o gli argomenti trattati.

In 1 hanno già risposto alla domanda: Come ti senti, dopo aver letto questo articolo?.

Barra colori delle percentuali
  • Arrabbiato
  • Triste
  • Contrariato
  • Preoccupato
  • Indifferente
  • Divertito
  • D'Accordo
  • Soddisfatto
  • Euforico




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che effettuano il Login potranno pubblicare commenti; ecco perchè l'area di testo per te non è visibile.
Registrati ... Potrai subito partecipare!





logo-piccolo

La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l’accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso Google ... Abbasso Google!  ... Abbasso Facebook. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!
Google e Facebook hanno invaso le pagine web con le loro miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati;
chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per l'eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google e Facebook.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.



Powered by WordPress & Atahualpa

Tutti i Diritti Riservati - © 2009-2018 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.