- In questo periodo la moderazione è affidata a: Rosaria, da Pozzallo (RG)

Sono le ore 00:15:56 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Berlusconi sempre più… Insostenibile!

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 2 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


Berlusconi sempre più… Insostenibile!:
ha ricevuto 6 commenti. La partecipazione di soli 4 utenti determina che c'è scarso interesse per l'argomento.

  • BenAng   BenAng
       Valori: 1965 ....... Rango: Frequent User

    Buona sera.
    Ammettere i propri errori, a volte è davvero più tragico, questa è una di quelle.
    Mi domando come ho fatto ad avere gli occhi, la mente ed il cuore bloccati, serrati, chiusi ed ottusi. Pensavo di essere un uomo in possesso di una buona dose di raziocinio, non era così ed ora mi ‘brucia’ da matti. Essere stato deriso e defraudato da chi rappresentava il mio mito, è una mortificazione che segna, ovviamente in negativo.
    Non sarò più così stupido, come è avvenuto prima col Berlusca, ma saprò essere attento e ponderato con le prossime scelte.
    Spero solo che qualcuno da qualche parte faccia capire di meritare appieno il mio voto, appieno e ragionato, altrimenti il rischio di dover aumentare il numero degli astenuti sarà molto probabile.
    Attualmente, lo dico con molta sincerità, non vedo luce all’orizzonte. Tutti sono al di sotto del livello di guardia.
    La sinistra riesce ad essere sempre più antipatica. Il centro è del tutto opportunista e con demerito. Ditemi voi chi c’è e, per favore, non fatemi illustrazioni amatoriali, poiché fosse per esse, sarei capace di sbagliare da solo. Fatti, solo fatti concreti riusciranno a far emergere positivamente la personalità del prescelto.

    Quindi, egr. signor Giuseppe, se devo rispondere alla tua domanda, senza difficoltà asserirei di si, Berlusconi sarà capace di negare l’evidenza e di rovesciare il guanto della verità.
    Ma, disgraziatamente per lui, molti stanno accorgendosi di come ci ha preso in giro.
    Non credo quindi che Berlusconi possa avere vita politica lunga e, se a lui viene chiusa quella disponibilità, credo proprio che gli si aprirà una grande occasione: Poter dimostrare che è lui e non uno scimpanzè ad essere più fotogenico dietro le sbarre!
    Benedetto

    0



    • mariocesta   mariocesta
         Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: BenAng

      Ecco qualcosa che pagherei davvero per vederla attuata: Berlusconi dietro le sbarre!
      Se solo penso a qualche settimana fa, a quando ancora nominavo il suo nome con presunzione di ammirazione, mi vergogno come un ragazzino e mi arrabbio come un pescatore al quale è sghisciata la cernia dal retino.
      Il cambiamento stà avvenendo in modo repentino e questo la dice lunga sulle possibilità di ricredersi ancora.
      Più si va avanti nell’analisi delle cose trascorse, più mi accorgo di quanto stupido io sia stato.
      Pazienza, ci sarà un tempo o meglio, cercherò di creare un tempo, in cui la mia stupidità sarà nulla, al confronto della volgare espressione di inutilità ed inettitudine che il deficitario premier sarà costretto ad assumere.

      0



  • Giuseppe (Dir.)   Giuseppe (Dir.)
      

    Buon giorno a tutti.
    Scusatemi, impegni inderogabili mi hanno tenuto lontano.
    Bravo Ben, mi piace il tuo Avatar e mi piace ciò che scrivi, poiché lo scrivi di getto e col sentimento corretto di chi scrive ciò che sente.
    Ero e sono arcisicuro che, se qualcuno dovesse (azzardasse) chiedere delucidazioni circa la nomina di Brancher, il nano con la n minuscola risponderebbe picche a cuori e quadri a fiori, capovolgendo i fatti reali che lui stesso aveva promosso.
    A Mario voglio giunga il mio sostegno economico se ci fosse bisogno di ulteriore somma per il raggiungimento del suo (che è anche il mio) scopo.
    Ad entrambi una preghiera: Non disperate più per quello che è stato; tutti commettiamo errori. L’importante è saper riconoscerli tali e non ricommetterli (Mario questo lo ha già dichiarato).
    Il nostro sito deve essere anche il luogo in cui la propria, passata storia politica, riproposta con le decisioni attuali,sia da esempio per taluni.
    Giuseppe

    0



  • Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buon giorno a tutti.
    Non vorrei dare l’impressione di girare il coltello nella ferita, il mio animo non è così vendicativo, ma sarei curioso di sapere quali sono le argomentazioni le considerazioni i fatti in base ai quali i nostri amici Ben e Mario avevano confermato la loro fiducia al nano di Arcore dopo i disastri della prima esperienza di governo ( conclusa ad opera di Bossi ) confermati dalla seconda dal 2001 al 2006.
    Per quanto riguarda Brancher, non pensate, nemmeno per un momento, di esservi liberati di lui e delle sue porcherie, in futuro ce lo ritroveremo ancora sugli altari della politica avendo opportunamente in portafoglio delle cambiali ( ottenute con le dimissioni ed il rito abbreviato ), ed al momento giusto le manderà all’incasso; come in passato è accaduto con l’impresentabile Scaiola.
    L’unico sistema per debellare tale pericolo è, proprio come spera Mario, di rendere il nano di Arcore, una volta per tutte, inoffensivo, ed allora….PROSIT.

    0



    • BenAng   BenAng
         Valori: 1965 ....... Rango: Frequent User

         In risposta a: Sergio

      Buon giorno laser149.
      Motivazioni ne esistevano a decine, prima fra tutte la conclamata ‘amicizia’ con Craxi, per cui quando Berlusconi comunicò di essere a destra, sembrò il segno di buon auspicio indirizzato al cambiamento (va a destra, perché conosce quanto male è stata la sinistra). Le vicissitudini giudiziarie iniziali, sembravano davvero (qui bisognerebbe avere una cinepresa che proietta il replay sincronizzato con quanto sto’ esponendo) presentate ad arte e sempre in concomitanza di eventi importanti. Quello fu anche considerato un grave errore commesso da quella parte politica che lo avversava. Fatto stà che quei fatti in definitiva hanno soltanto accresciuto la sua popolarità socio-politica.
      I disastri (non so a quali ti riferisci in particolare) della prima esperienza di governo, conclusa ad opera di Bossi. La risposta l’hai già data. Bossi è stato considerato il traditore, colui che aveva mollato, il Giuda del sistema Berlusconiano. E tu, potrai intuire, che quando c’è un Giuda, c’è pur sempre un buon uomo dall’altra parte! E così via discorrendo.
      Era comprensibile che, coloro vicini al suo partito (come d’ltronde lo ero io), non si scoraggiavano alle tempeste che sopraggiungevano, anzi, rafforzavano i nodi per giungere meglio e salvi a destinazione. Chi non l’avrebbe fatto, con un credo in testa?
      Avere simpatia per uno o l’altro partito, anche quello è destino. Dipende da molti fattori, non ultimo quello sociale in cui si cresce.
      Brancher! Che dire di lui? Io sono propenso a credere che farà la fine dell’esimio avvocato Previti. Emarginato, conterà una cicca in politica nazionale.
      Infine, non mi resta che ‘versare la quota’ della mia partecipazione, acchè si ufficializzi il desiderio di Mario e Giuseppe.

      0



    • mariocesta   mariocesta
         Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Sergio

      Buona notte.
      Ciao Sergio.
      Le tue domande sono oggettivamente motivate e legittime.
      Per comprendere meglio le risposte, bisognerebbe addentrarsi come in una full immersion nei fatti e negli ambienti sociali a cominciare da metà anni ’80.
      Avevo circa 23 anni, frequentavo il penultimo anno universitario.
      Venne da noi l’allora cavaliere Berlusconi, invitato direttamente dal rettore. Parlò e parlò e parlò. La sala era ammutolita. Incantò tutti ed a tutti diede la speranza, che i nostri studi rappresentavano lo sbocco ultimo verso una classe dirigenziale, che presso le sue aziende avrebbe trovato la giusta allocazione. Io non conclusi con la laurea, mi dovetti ritirare prima.
      Ma ho sempre saputo che con i miei amici di corso s’era mostrato serio e rispettoso degli impegni presi precedentemente. Molti furono impiegati a Cologno, altri a Milano. Tutti entusiasti, me compreso che gioivo di gioia riflessa, ma viscerale, verso un uomo che s’era dimostrato di parola.
      Chi aveva avuto modo di ascoltarlo, non smetteva di farlo in seguito. Da lì a divenire un suo fan politico il passo è stato breve. Io riconosco al Berlusconi di una volta una dote essenziale: Carisma.
      Tante altre circostanze le ha già elencate Benedetto.
      Devo ammettere che c’è stato un periodo di disinnamoramento, quando riprese la politica dopo la sconfitta, era il 1997. Durò poco.
      Prodi sembrava soffrire il disagio dei confronti internazionali e la differenza con la prontezza di Berlusconi (poi tramutata in sfrontatezza) era divenuta evidente.
      Gli altri fatti più recenti mi hanno risvegliato, fino a costringermi alla conta delle azioni. La somma delle brutte figure e pagliacciate, unita alla politica escogitata dalla ‘cricca’, hanno determinato finita un’epoca.
      Se ripenso a ciò che è stato il Berlusconi anni 80, lo sottoscrivo ancora: Il fautore di anni fantastici per l’Italia.
      Peccato che i mezzi non erano i suoi. Peccato che gli uomini come lui, siano votati alla maledizione.

      0




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.