Che bello sentire che attorno c'è Libertà!
Ma ricorda ... Ciò che miete più vittime è l'indifferenza!


In questo periodo la moderazione è affidata a: Rosaria, da Pozzallo (RG)

Sono le ore 09:55:45 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

boy-newsBloccato da Facebook ©

Sono stato bloccato da Facebook, a seguito di un mio commento all'articolo dell'ansa ...

Sono stato bloccato da Facebook, a seguito di un mio commento all’articolo dell’ansa

femministe-contro-sentenza-assoluzione

https://www.ansa.it/toscana/notizie/2015/07/28/assolti-stupro-in-1000-contro-sentenza_22cb797c-2288-4e32-a910-3b7c049a8047.html?fb_comment_id=935686923154981_935898609800479&comment_id=935898609800479#f33cd884c

 

L’articolo ha descritto un fatto di Giustizia, che ha visto prosciolti dal capo d’accusa gravissimo (stupro e violenza) ben sei giovani. Assolti!
Ma un network come Facebook, che si ostina a fare il giudice del cazzo, bloccando me ha deciso di schierarsi CONTRO una sentenza di secondo grado, assumendo un atteggiamento tipicamente da fascista.
Non voglio scrivere altro … Quello che segue è il mio commento:

Un uomo ubriaco è già di per sè una cosa brutta da vedere … figuriamoci una femminuccia!
Un uomo che indossa dei pantaloncini, che lasciano in mostra le natiche, è già da considerare una mezza checca, (anche se mostrasse i coglioni) … perchè le donne dovrebbero essere autorizzate a coprirsi il meno possibile?

Ma dai, care donne, dove volete finire?
Che slogan è: “Nessuna scusa contro la violenza”?
Ma, perchè? … Mostrarsi come solo le puttane sanno fare, quella non è violenza?

A tutti voi, il nostro consueto,vibrante, caloroso saluto: Andate Affanculo!

Condividi con:
  •  
  •  
  •  

Ti saremmo grati se tu decidessi di condividere questo tuo stato d'animo!.
Perchè non dire al mondo come ti senti?.
Condividi su ... o su .

Questa Manifestazione è libera: Tutti i lettori possono inviare la propria sensazione

Ti chiediamo di esprimere il tuo stato d'animo, derivante però non dalla capacità letteraria dell'autore, ma per i fatti o gli argomenti trattati.

In 17 hanno già risposto alla domanda: Come ti senti, dopo aver letto questo articolo?.

Barra colori delle percentuali
  • Arrabbiato
  • Triste
  • Contrariato
  • Preoccupato
  • Indifferente
  • Divertito
  • D'Accordo
  • Soddisfatto
  • Euforico




      Bloccato da Facebook :
      Ha ricevuto 10 commenti. La partecipazione di 10 utenti suscita discreto interesse per l'argomento.
  • Alberto   Alberto
       Valori: 475 ....... Rango: Frequent User

    Prima o poi doveva capitare che quei fascistoni di facebook se la prendessero col primo segnalato.

    Hanno un sistema che fa acqua da tutte le parti, ma ora si sono messi in testa di fare i signorini perbene e presuntuosi. Non sanno gestire neppure uno dei loro raccapriccianti problemi, compreso la sicurezza dei nostri dati, ma si ergono a baluardo del finto perbenismo.

    La chiamano netiquette, oppure semplicemente necessità di mantenimento di un linguaggio civile, ma i loro comportamenti sono altamente e indignitosamente peggiori dei peggiori spregiudicati che asserivano l’oppressione del pensiero.

    Fascismo è il termine che più di tanti altri identifica le loro mire. E da fascisti si comportano.

    Pretestuosamente dicono di voler educare allo scambio, ma invece bloccano il dialogo.

    Facebook … Una brutta faccia da tolla!

  • la Direzione   la Direzione
      

    Ciao caro "Uno Di Noi",

    in qualità di responsabile dell'account Facebook, ho provveduto ad inoltrare il mio disappunto, per lo spregevole comportamento assunto da Facebook.

    Bloccare l'espressione è sempre un atto di terrore compiuto e, perciò, tendente ad una alterazione della realtà molto comune ai fascisti.

    Nel caso dell'amico autore del commento, s'è trattato di un evidente sopruso da parte di facebook, poichè è stato anche un atto, che ha sottomesso il nostro amico allo scherno degli altri intervenuti al dibattito (senza possibilità di replica).

    Ho inteso far giungere (se mai giungerà) a Facebook il mio diretto diniego e condanna per l'ignobile condotta assunta.

    Buona notte.
    Sbaglio, o con il vostro blocco, attuato al commento di un iscritto al blog IoNonMollo, siete voi di facebook ad esservi messi apertamente CONTRO una sentenza di un Tribunale?
    Cosa ha scritto di così atroce il nostro amico?
    Ha solo cercato di trasmettere alle "normali" persone, che ciò che accade alle estremità è sempre deleterio, per chiunque.
    Comunque, voi di facebook, da oggi in avanti, sarete considerati dei fascisti, poichè prima agite e poi date la possibilità di difendersi, se mai questo scritto interesserà qualcuno di voi. Ma ne dubito.
    Dal canto mio, comunque, ho dato il mio parere favorevole alla pubblicazione sul sito http://www.iononmollo.it del commento da voi censurato … con il link all'articolo dell'ansa.
    Vi siete messi contro una sentenza … Roba da non credere!
    Giuseppe Bomentre

    La presente comunicazione verrà anch'essa pubblicata sul Blog menzionato.

  •   Augusto
       Rango: Visitatore

    Quei coglioni e malpensanti di Facebok dovrebbero vergognarsi di far parte di una associazione che ha messo al ridicolo milioni di persone.

    Invece, ora vorrebbero apparire come dei puritani, dopo aver guastato ed avvelenato qualsiasi ambiente.

    Sono come degli incalliti assassini, che col passare degli anni, e sperando nella corta memoria del popolino, vorrebbero lavare le loro sporche coscienze.

    Nessuno si sognerebbe mai di voler scrivere sulla loro merdaccia, se solo certi “giornali” la smettessero di porre il sistema messaggistico di Facbook come loro tool dei commenti.

    Facebook è uguale ad una grossolana montatura. Affanculo e, si vergognino.

    Chiudere la bocca a noi! Vigliacchi!

  • Barbara   Barbara
       Valori: 325 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno cari tutti
    Contro quel “colosso immaginario” nulla si può. Facebook non è solo una copertina senza titolo, è anche una esistenza senza anima; è come il diavolo!
    Migliaia di persone vivono percependo uno stipendio da quel mostruoso Network. Non hanno identità, essi sono Facebook!
    Il mondo ha permesso che questa enorme vipera diventasse ogni giorno più grossa, più infida …
    Lo ha raccontato anche il film sul suo inventore e padrone: Milioni di utenti in brevissimo tempo, hanno decretato che quella novità diventasse “pane quotidiano”.
    I governi ormai non riescono più a frenare la sua smodata volontà di possesso del campo … Facebook è onnipresente!
    Questo già basta a far intuire che, dichiararli autoproclamati intoccabili, significa accettare che essa (Facebook senza volto) faccia a suo piacere.
    Ed è quello che è capitato al nostro amico: Succube della prepotenza di un “mostro” senza faccia. Poteva capitare a chiunque di noi che utilizziamo l’accesso ad “Uno_di_IoNonMollo”.
    Facebook è un network che dobbiamo lasciar sgonfiare, prima del classico “troppo tardi”!
    Ho notato che anche il nostro blog utilizza l’autenticazione di quel network. Se la faccenda non dovesse essere chiarita al più presto (e per chiarita intendo con una comunicazione diretta, non solo la riabilitazione ai commenti), io suggerisco di cominciare a togliere quel simbolo dalle nostre pagine e di “maltrattarli un tantino, così come loro si permettono di fare con tutti noi.

  • Uno di Noi   Uno di Noi
       Rango: Utente Registrato

    facebook, il mostruoso facebook, ha risposto alle mie segnalazioni.

    Facebook … siete dei coglioni!
    E mi spiego:
    I due "signori", i cui nomi sono riportati nella foto, sono due assidui commentatori del network in questione, pertanto, non potevano astenersi dal commentare anche un mio intervento, in seguito al quale, molto probabilmente qualcuno aveva provveduto a segnalare al mostruoso facebook chissà quale mio misfatto o violazione.
    Dopo essere stato riattivato, ho prontamente risposto ai due (non saprei come definirli) ed a segnalare i loro rispettivi commenti, che mi offendevano direttamente.
    Ebbene, il sempre mostruoso facebook ha risposto … picche!
    – "Abbiamo analizzato il commento che hai segnalato per molestie e abbiamo stabilito che non viola i nostri Standard della comunità".
    – "Abbiamo analizzato il commento che hai segnalato per la presenza di discorsi o simboli inneggianti all'odio e abbiamo stabilito che non viola i nostri Standard della comunità".
    Per me, che non avevo chiamato in causa alcuno degli intervenuti, ma che avevo semplicemente espresso un parere, chissà con quale motivazione d'accusa il mostruoso facebook mi ha "condannato al blocco"?
    Ebbene, concludendo, se per il mostruoso facebook dare del coglione a qualcuno o scrivergli di essere "l'idiota di turno" non è offensivo, io, per le risposte avute dal mostruoso network scrivo altrettanto, che TUTTI QUELLI DI facebook SONO DEI COGLIONI E DEGLI IDIOTI!
    E li mando pure AFFANCULO!

  • Carmine   Carmine
       Valori: 60 ....... Rango: User

    Buon pomeriggio a tutti

    Mi pare ovvio che l'azione cominciata dal nostro amico, non debba essere tralasciata o declassata a semplice battibecco tra noi e quelli di facebook. Se la risposta non arriverà chiara e chiarificatrice, facebok dimostrerà di essere tendenzialmente fascista!

    A quel punto, la sola cosa che ci rimarrà di fare, è propagandare la bruttura di quel network, provvedendo altresì a cancellare, ognuno di noi, il proprio account.

    L'azione che hanno compiuto è indegna di un gestore network così largamente utilizzato, evidentemente chi ha deciso per il blocco punitivo, è anch'esso uno spregevole individuo che pensa alla propria libertà come ad una dimostrazione di lascività e volgarità.

    Quella ragazza, riportano i quotidiani (d'altronde lo ha stabilito anche la Corte d'appello) era ed è una "mezza troietta", dedita all'alcool ed a pochi valori morali. Ha continuato a bere prima ancora di essere "violentata" ma finchè è stata lucida, sapeva di avere a che fare con più di uno di quei sei ragazzi, e non ha disdegnato quel gioco erotico da depravata.

    Perchè condannare i giovani dopo il "rinsavimento" della ragazza?

    "Bevo quanto mi pare – Mi vesto come mi pare – La mia vita sessuale non ti deve interessare"

    Ciò è quel che era scritto anche sul cartello del gruppo delle sostenitrici.

    Bene! "La mia vita sessuale non ti deve interessare". Lei perchè della sua vita sessuale ha fatto interessare la magistratura?

    Fossi stato al posto dei giudici, l'avrei condannata ad una pena accessoria!

    Non molliamo … Facebook deve mostrarsi degna del posto importante che le abbiamo attribuito e senz'atro deve essere più civile.

  •   Ettore_Nettor
       Valori: 40 ....... Rango: User

    Anche io bloccato e disabilitato.
    Ho trovato un sito che ne parla e ha raccolto dalla rete tantissimo in continuo aggiornamento.
    NESSUNO PUO CHIEDERTI DOCUMENTI SOLO AUTORITa'  GIUDIZIARIA O PREPOSTI .
    E ora di finirla con i soprusi, facciamoci sentire e CONDIVIDETECI E COMMENTATE leggeteci qua'.
    GRAZIE ANCHE A VOI.

    Nel sito sotto e' stato messo di Facebook che chiede la carta identita' e su quello sopratutto si basa e sull'assurdo, vieni ricattato se non gliela consegni o gli dai altro documento valido e con foto, di essere sospeso, bloccato, cancellato, disabilitato ! Al pari passo delle assurdita' di un SOCIAL NETWORK, che di Social non ha nulla .

    Ve lo condivido con voi, abbiamo raccolto, link, consideraizoni, difendersi dai sopprusi in base e gruppi segnalati porno che, non violano la comunita'. Ancora presenti – 
    Poi una pagina per i casi di gente che si lamenta e ce ne' tantissima, tanto perche'e' pubblico !
    ——— Un saluto a tutti vopi e speriate condividiate e commentate. Grazie
    http://scambiolink.superweb.ws/facebook-chiede-documenti.html

    • Luigi   Luigi
         Valori: 260 ....... Rango: Frequent User

      Ciao Ettore, benvenuto!
      Capisco il tuo nervosismo e, dunque, non esprimo opinioni su come hai scritto, ma cerco di intuire ciò che hai voluto esprimere … ed a quello ora rispondo.
      A noi è capitato di essere bloccati per una segnalazione fatta da un gruppo di persone, che ovviamente volevano essere considerate le vittime delle nostre 'malvage' attenzioni.
      C'è voluto solo un giorno a quelli di Facebook per capire che non era come gliel'avevano raccontata, dopo che tutti noi, in testa il signor Giuseppe, abbiamo avanzato energicamente le nostre convinzioni, in merito alla gravità della decisione adottata da Facebook.
      C'è da sottolineare che a volte in rete si incontrano "strani" personaggi, che fanno delle richieste assurde; Facebook richiede determinate clausole e determinati documenti solo a persone che fanno richieste di servizi a pagamento. E' ovvio che spetta sempre all'utente decidere come comportarsi e se adeguarsi, ma quelle dettate dal Social Network sono tutte, ripeto tutte, sacrosante cose lecite e mai illegali!
      Questo è quanto.

  •   Robert
       Valori: 40 ....... Rango: User

    Sorry, te la sei cercata. Personalmente sono abbastanza signore da accompagnare a casa una donna se ha bevuto troppo, la patta me la tengo abbottonata e mi assicuro che la signora sia al sicuro prima di rimettere in moto la macchina per andarmene via. C’è un abisso di differenza tra l’esprimere un parere e il giustificare senza mezzi termini uno stupro di gruppo perché tanto lei era ubriaca, quindi puttana di default.

    • 10°
      Uno di Noi   Uno di Noi
         Rango: Utente Registrato

      Forse ti sfugge un piccolo particolare: Non c’è stata alcuna intenzione di autorizzare o di condividere la violenza sulle donne; i fatti, d’altronde, sono diversi dalla semplice aggressione e conseguente stupro.

      Ma ciò che aveva più importanza – senza neppure entrare nel merito – era far notare come certe donne “amino” rasentare il pericolo di mostrarsi troppo senza veli, laddove farlo corrisponde ad essere classificate appunto “facili”.

      La domanda esplicativa infatti era: “Ma dai, care donne, dove volete finire?”

Lascia un Commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che effettuano il Login potranno pubblicare commenti; ecco perchè l'area di testo per te non è visibile.
Registrati ... Potrai subito partecipare!






La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l'accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso 
Abbasso Google! Google. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!
Google ha invaso le pagine web con le sue miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati.
Chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.

Piattaforma Wordpress - Tema originale Atahualpa, modificato dal WebMaster di IoNonMollo
Tutti i Diritti Riservati - © 2009-2017 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.

QUANDO SEI AL TOP ... NON PERMETTERE A NESSUNO DI FERMARTI