- In questo periodo la moderazione è affidata a: Rosaria, da Pozzallo (RG)

Sono le ore 12:27:43 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Che brutto il nostro Blog!

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 2 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


Che brutto il nostro Blog!:
ha ricevuto 13 commenti. La partecipazione di 12 utenti suscita discreto interesse per l'argomento.

  • Corrado   Corrado
       Valori: 1920 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno Sergio.
    Vedermi tirare in ballo, dopo tre mesi, per qualcosa di differente da quello che prospettavo, non era la mia aspettativa.
    C’è un pò di confusione. Io ho caldeggiato l’incitamento a non cadere nel solito tranello, teso dalla cricca, di rispondere al Gossip per non parlare dei reali problemi, era ed è un incitamento che mi sento di fare e se gli italiani mostrano di non avere ancora le idee chiare sul da farsi, meglio è tacere ed aspettare che realmente qualcosa d’importante avvenga.
    Non saremo certamente una valanga quando ci muoveremo. Saremo un TERREMOTO!
    perché l’Italia ha bisogno di un altro terremoto politico e che nessuno dei vecchi resti per essere incoronato. Questi fanno tutti parte dello stesso sistema, perché fossero stati coerenti, tutti quelli dell’opposizione avrebbero dovuto dimettersi all’istante.
    Le manifestazioni degli ultimi giorni mostrano che i segnali esistono, si stanno estendendo. Questi segnali sono importanti. Agire e non più parlare di Ruby o di Emilio Fede e Lele Mora.
    Il porco è ancora convinto di poter parlare a nome della maggioranza degli italiani. Bisogna lasciarglielo credere.
    Quando cadrà, sarà per sempre.
    Il nostro Blog è bello!
    La continuità di frequentazione lascia ben sperare che comunque siamo sempre presenti, ma non ci lasciamo trascinare da inutili ossessioni di dialettica. Ciò non vuol dire che chi ha qualcosa da dire è frenato a dirla, vuol solo dire che finalmente s’è capito che non bisogna dare assolutamente importanza alle schifezze che ci vengono propinate dal nano, perché le sue schifezze gli tornerebbero sotto forma di nostro interesse.
    E’ invece importante la consapevolezza che tutti noi siamo pronti al grande balzo, non appena la “massa umana” comincerà a muoversi.
    Bisogna restare arrabbiati e non ridere alle stupide battute provenienti dalla fogna.
    Dai retta a me Sergio. Non avvilirti. Continua a restare invece attivo e presente come hai sempre dimostrato di essere e se hai qualcosa di cui scrivere, ti prego, fallo, sarà certamente qualcosa d’importante di cui discutere insieme.
    Ti saluto.
    Corrado

    0



  • Annachiara   Annachiara
       Valori: 565 ....... Rango: User

    Buon giorno a tutti.
    Strano, molto strano l’articolo di Sergio.
    Lui crede che il Blog lo frequentiamo solo perché qui troviamo qualche lettura gradevolmente facile?
    Non avresti dovuto scrivere accusando, caro Sergio.
    Meglio avresti fatto a partecipare più assiduamente di altri (ultimamente sei stato “latitante”), dimostrando così di avere delle idee da proporre o circostanze da discutere.
    Io sono fermamente convinta che il nostro Blog sia veramente bello.
    Tra alcune di noi iscritte ed iscritti s’è creata una rete di comunicazioni con la stessa Redazione e la Direzione, che addirittura ci si potrebbe già considerare amici. Se a te non è mai interessato approfondire e partecipare, non è mica colpa di nessuno!
    Quando io ho gradito mostrare interesse a conoscere, ho semplicemente chiesto alla Redazione, la quale ha fatto da tramite tra me e, per esempio, Elena. Poi il cerchio s’è allargato ed oggi, con altre iscritte ed iscritti, abbiamo una normale corrispondenza a mezzo e-mail, chiamandoci anche per telefono.
    L’intervento di Corrado di poc’anzi è ben chiaro, senza troppi preamboli o dicerie varie. Lo condivido e lo apprezzo per la semplice ragione che dice onestamente solo ciò che pensa, senza ingigantire e senza accusare.
    Non saremo certo noi a cambiare l’Italia. Mi correggo: Non sarò certamente io da questo Blog a cambiare l’Italia.
    Quando invece i tempi saranno “maturi” (ed io intervengo perché maturino al più presto), allora sarà davvero l’ora di muoversi. Per il momento è meglio non dare ascolto alle solite bugie e fesserie che il premier continua a propinare alla sua squallida parte elettorale.
    Su questo Blog mi piace leggere che siamo tutti ARRABBIATI e che tutti siamo schierati su un fronte: ANTIBERLUSCONISMO!

    0



  • Mario Cesta   Mario Cesta
       Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

    Salute a tutti.
    Encefalogramma Piatto!
    Scusatemi ma devo andare d’urgenza in ospedale, non lo sapevo, ma grazie a Sergio, scopro di avere un cervello NON funzionante.
    Caro Sergio, ma come fai a venirtene sempre fuori con certe esternazioni che non hanno nè testa nè coda?
    Ti sembra davvero possibile che tutti gli iscritti qui siano degli idioti o degli ipocriti?
    Credo che ognuno di noi ha fatto una scelta. Ognuno di noi quindi, indipendentemente dagli argomenti trattati, decide se partecipare o no. Chi deve colpire la tua accusa?
    Vuoi sapere quando è stata la tua ultima partecipazione ad articoli di altri autori? Il 19 marzo scorso, più o meno da 40 giorni ed il tuo penultimo intervento il 28 gennaio, 3 mesi addietro !
    Bella partecipazione ed attivismo il tuo!
    Quando hai scritto (e fortunatamente lo hai fatto più di qualsiasi altro iscritto), molti hanno corrisposto al tuo spirito, senza mai lasciare vane le tue parole. Non ti sembra che dovresti avere più comprensione e rispetto nei confronti degli altri iscritti?
    Non siamo “Malati di Cervello”. Forse dovresti convincerti che siamo persone che hanno i loro problemi quotidiani e che il nostro Blog è un elemento da “gustare e da far gustare” quando la mente è libera ed è consapevole di ciò che esprime.
    E’ vero. Fatti da discutere ce ne sono stati tanti, ma guarda caso, sempre con l’unico interprete ed attore principale. Come vedi, sempre riferiti a lui, al nano.
    perché accrescere l’interesse per i suoi argomenti? Lasciamo che i suoi avvenimenti coinvolgano solo la spazzatura di cui anch’egli si ciba quotidianamente.

    0



  • Giuseppe (Dir.)   Giuseppe (Dir.)
      

    Buon pomeriggio a tutti.
    Permettetemi anzitutto di dare un caloroso ‘benvenuto’ ai nostri nuovi iscritti: ClaudioV – Arnaldo – Cesare.
    Caro Sergio,
    Intuisco il tuo stato d’animo e le tue perplessità. Ma non si deve mai dare ascolto alla mente ed al cuore in contemporanea, si finisce per essere troppo coinvolti emotivamente e, quando questo accade, sovente, si cade in errore.
    Non posso biasimare la tua interpretazione degli eventi che si svolgono sul nostro Blog (forse meglio farei a scrivere che NON si svolgono). Però io conosco ogni frase ed ogni parola che ciascuno dei frequentatori appone su queste pagine. Conosco ogni vostro cortese avvicinamento ed ogni singolo interesse.
    No! Questo NON è il Blog che io auspicavo. Ma non lo è, solo per la quantità numerica degli aderenti; lo è certamente per la qualità letterale di ogni espressione scritta.
    Posso garantirti che non siamo mai soli. Le visite con IP unico sono sempre costanti e qualche volta in aumento.
    Giacinto, Andrea, Rosaria e Gaetano stanno svolgendo un lavoro eccellente.
    I dati in nostro possesso garantiscono un interesse da parte di tutti gli iscritti ed una presenza di oltre 20 nuovi visitatori al giorno. Giusto per citare un esempio, informo benevolmente e con simpatia che, oltre alle tue prolungatissime assenze, il più assenteista è Marco, con ben 11 giorni di oscurantismo del suo Nickname. Tutti gli altri iscritti non hanno mai superato i 5 giorni senza aprire le nostre pagine.
    Il tuo sarcasmo mi ferisce, ma per il modo plateale di esporre una condizione che la maggioranza ha attuata.
    Io non avrei ‘gridato’ allo scandalo.
    Se avessi voluto attirare e rivalutare l’attenzione al sito, avrei pubblicato qualche mio pensiero, sempre però nel rispetto di quanto gli altri iscritti hanno dimostrato di gradire.
    La Redazione ha inserito delle discussioni non attinenti esclusivamente la politica (vedi l’articolo sulla poligamia). Mi sono lamentato apertamente per la poca partecipazione. Ma ho constatato amaramente che anche tu ti sei avvalso della facoltà di ‘NON partecipazione’. E’ sempre valida la tesi secondo la quale “Scagli la prima pietra chi è senza peccati“?!
    Credo che molti di noi siano a conoscenza degli ultimi sviluppi politici e culturali. Fanno parte del nostro modo di affrontare il sociale quotidiano.
    Cosa vorresti commentassimo? Che l’Avvocatura dello Stato ha giudicato illegittimo non giustificare l’assenza dell’innominabile per un CDM, nello stesso giorno in cui si celebrava il processo per il caso Mediaset? Oppure che Nikoloz Gilauri, primo ministro della Repubblica di Georgia, non ha voluto incontrare il nano italiano? O ancora che il ‘senatur’ Bossi ha inveito contro la decisione del nano strisciante di chinarsi di fronte alle richieste francesi e permettere ai nostri caccia di bombardare in Libia?
    Sergio caro, tutto fà ormai parte di un clima politico da dimenticare. Le loro stesse azioni saranno la loro tomba!
    Il porco, nonostante tutto, nonostante dichiari di sentirsi accerchiato a destra ed a manca da magistratura e sinistra, non lesina le sue sporche bravate; eccolo ancora ripreso e trasmesso mentre racconta una delle sue incredibile grottesche porcate. Questo dovrebbe convincere l’opinione pubblica e gli stessi giudici che dovranno giudicare il caso Ruby, che quell’uomo è pateticamente malato di isterismo maniacale maschile. Altro che incidente diplomatico evitato. Qui si parla di avere un porco che conduce trattative internazionali in nome di un’Italia che lui ha fatto diventare un porcile!
    Lasciamo che siano gli altri a liberarci di questa sgraditissima presenza. Quando finalmente i capi di Stato stranieri apriranno le loro narici e le loro coscienze, non potranno non ‘sentire’ il fetore di quell’ominide. Lo terranno in disparte, lo eviteranno e gli italiani tutti capiranno, una volta per tutte , il grave errore commesso: Un indegno di appartenere al leale popolo italiano si è avvalso dellla nostra buona fede per soddisfare la sua malafede.
    Credo che la fine di Mussolini, al confronto, sarà da considerare come un decesso tranquillo nel letto d’ospedale!
    Altri mi hanno segnalato in privato la tua denuncia, ovviamente non condividendola per svariati motivi.
    Li ho esortati a non essere ingiusti ed a non inveire contro te.
    Spero che il tuo articolo sia servito infine, per aprire ancora l’aspetto, mai affrontato, di come una reazione potrebbe aver luogo, se solo ci sentissimo realmente offesi da qualcuno.
    L’amico Sergio, cari voi tutti, vi ha solo risvegliato il cuore ‘dormiente’.
    L’innominabile stà calpestandovi anche l’onore, ma nessuno di voi riesce ad azionarsi per come l’affronto subìto imporrebbe.
    Dove è l’ingiustizia? Nelle parole severe ma leali di Sergio, o nella piena e miserabile ed indegna condotta di quel verme che ci governa?
    Ultima ma significativa informazione: Negli ultimi 16 anni la capitalizzazione del ‘porco’ ha goduto di un incremento del 4.784%. Il che vuol dire che, seppur prima della sua discesa in politica, le sue aziende fossero sull’orlo del fallimento, dopo la sua discesa in politica le sue aziende hanno prodotto utili per oltre 47 volte il capitale rappresentato all’epoca. Mai un anno in passivo, nonostante la grave crisi, che ha inginocchiato Stati, capitalisti e bancari.
    Quel ‘porco’ è IL PORCO e questi dati dovrebbero mortificarci tutti!

    0



    • 13°
      Marco   Marco
         Valori: 1430 ....... Rango: Frequent User

         In risposta a: Giuseppe (Dir.)

      Buon giorno Giuseppe, grazie per avermi così platealmente spu……nato.
      Scherzo! Le mie assenze sono dovute a continui cambi di orario lavorativo e sinceramente a volte non ce la faccio neanche a stare in piedi. Seguo come posso e quando posso. Ma seguo!
      Non seguo invece il discorso illogico e l’impostazione incoerente di questo articolo. Lo reputo di basso valore e perciò non mi dilungo.
      Buona domenica a tutti.

      0



  • Marina   Marina
       Valori: 840 ....... Rango: User

    Un ciao a tutti.
    Quasi son balzata sulla sedia quando ho letto l’articolo.
    Vorrei che Sergio mi dicesse perché non ha semplicemente scritto quello che era il suo pensiero al riguardo. Magari intervenendo con un commento in qualche altro articolo. C’era proprio tutto il bisogno di scrivere un’articolo?
    Non mi sembra vero!
    Come si può essere così apertamente in disaccordo?
    Sergio, dove sei stato in questi giorni? Hai letto o no tutti gli articoli e tutti gli interventi?
    C’è tanta di quella carne al fuoco che la metà basterebbe a riempire la biblioteca comunale.
    Ogni articolo già scritto si rinnova giornalmente, proprio per effetto di quello che il cavaliere con tante macchie e tante paure combina. E’ logico che alla fine viene spontaneo dire “Non parliamone più, tanto, quello non cambia”.
    Qualche sera che non hai da fare, visto che, se ben ricordo ti occupi di calcetto e ragazzetti, mettiti comodo comodo e comincia a ripassarti la lettura di tutti gli interventi. Forse ti passerà la malinconia e ti verrà la frenesia.
    Eddai! Le cose le sai e le scrivi anche bene, ma allora sfruttala quella testa, no?!

    0



  • Ivan   Ivan
       Valori: 485 ....... Rango: User

    Buona sera.
    Sono pienamente d’accordo con l’analisi di Giuseppe.
    Questo Blog è molto ben curato e seguito. A tale scopo credo sia opportuno rinnovare il nostro ringraziamento a tutto lo staff della Redazione. Che io sappia, con loro presenti, non s’è mai verificato un problema non risolto.
    Anch’io, come riporta Marina, non avrei scritto un articolo per riferire codesti fatti, ma avrei utilizzato una comunicazione privata, o altrimenti la pagina del “Filo Diretto”.
    Evidentemente Sergio non ci ha pensato, almeno è questo che voglio sperare.
    Per il resto, condivido non esprimere ulteriori opinioni sul caimano. Si è già ingrassato troppo a nostre spese.
    Il Blog deve essere una fucina di idee e di comunicatività e non un sito che sembri una banalissima chat room, in cui si continua a discutere come delle vecchie comari, incuranti se le discussioni giovino ed a chi.
    Non ho mai capito a cosa serve discutere accanitamente, quando in definitiva, anche se si arriva ad una conclusione collettiva, quella tale resta e senza possibilità di sviluppi, se non far pervenire a chi ci pare una semplice comunicazione che forse verrà vagliata, forse.
    I partiti hanno una organizzazione impressionante. Si avvalgono della collaborazione a pagamento di eminenti ed illustri personaggi. Credete dunque che lor signori restino con le mani nelle mani, aspettando che da qualche Blog arrivi loro l’input su come muoversi? Non illudiamoci, non si verificherà, per fortuna.
    Ma chi ci crede e persiste la sua opera comodamente da casa, è semplicemente una mente insana o un demente innocuo. In rete ce ne sono tanti, tutti con la prerogativa di far dell’ottima politica e di saper governare il mondo. Poveretti loro!
    Noi restiamo coi piedi per terra, specialmente perché l’opposizione è il partito che non governa. Figurarsi se possono ascoltare quello che noi discutiamo. Dobbiamo solo saper accrescere il nostro malcontento, in modo che altri che ci leggono o che ci sentono, se quello che scriviamo lo ribadiamo anche nella nostra sfera privata, comincino a “sentire” quello che noi “sentiamo”. Ma non dobbiamo diventare dei maniaci persecutori del Berluska, perché altrimenti gli indecisi vedranno in noi solo il martello e mai l’incudine che si ribella.

    0



  • Cesarino   Cesarino
       Radiato dal Blog

    Se sono stato io, con la mia venuta, a creare questo clima, me ne dispiaccio.
    Buona sera. A parte l’ironia, credo che qualcuno ha travisato il mio intervento di apertura ed ora ne stà subendo le conseguenze.
    Mai rifare gli errori degli altri, se errore c’è stato, ma innanzitutto mai rifare le bravate degli altri, perché bravata c’è stata ed era da parte mia.
    Però, a differenza di “laser149”, io stimolavo, io minacciavo, io inveivo contro l’apatia insolita del Blog.
    Se avessi pensato davvero che questo Blog non era in grado di darmi qualche emozione, non mi sarei certo iscritto!
    Il mio è stato un metodo volgaruccio per risvegliare l’assonnato, ma non ci sono riuscito. O forse e più probabile, mi avete semplicemente perdonato i vari affronti, facendomi bollire nel mio stesso brodo. Ma sempre con classe, infatti nessuno mi ha direttamente tirato le orecchie, mi avete semplicemente ignorato.
    Però ora che il dado è tratto (ma non quello del mio brodo), bisogna che restiamo svegli e che da queste pagine si continui a leggere di tutto, se non di più. Non sia mai detto che dove c’è Cesarino regni la calma.
    A prestissimo dunque.

    0



  • Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buona sera a tutti ed in particolare ai nuovi arrivati con augurio di buon lavoro per il blog.
    A sole 24 ore dalla pubblicazione del mio articolo, vista la rapidità e sagacia delle vostre repliche, ritengo soddisfatti i miei propositi.
    Buona notte e buon lavoro
    Sergio

    0



    • Manuela   Manuela
         Valori: 1775 ....... Rango: Frequent User

         In risposta a: Sergio

      Ciao Sergio, meno male che ritratti in parte quello che hai scritto, altrimenti oggi mi avresti “vista” veramente arrabbiata.
      Da te non me l’aspettavo una mossa simile. Tu sei uno di quelli che “trascina” gli altri. Non hai bisogno di metterci alla prova, perché ogni tua delusione significherebbe che hai fallito principalmente tu.
      Cerchiamo di cooperare tutti come meglio possiamo e se proprio non ci riusciamo pazienza, tanto alla fine ci ritroviamo tutti qua.
      Un abbraccio!

      0



  • 10°
    Elena   Elena
       Valori: 2945 ....... Rango: Veterano

    Buon pomeriggio.
    Che brutto questo articolo!
    Caro Sergio, io ti consiglierei di chiedere alla Redazione di cancellare del tutto il tuo articolo e tutti i conseguenti commenti.
    Non è utile come notizia. E’ allarmante invece come sentimento. E’ come se quel che si prova un giorno, possa essere cancellato successivamente. Partecipare non è come provare l’amore per qualcuno. Il qualcuno può anche farci del male. Il Blog che male ti ha fatto?
    Il Blog è come un bambino, bisogna accudirlo per farlo crescere. Non puoi esserne il “padre” se dici che tuo figlio è brutto o, come avevi intitolato a principio “che bello il nostro blog”, fare addirittura del sarcasmo come ha ben evidenziato Giuseppe.
    Noto con piacere che finalmente hai deciso di cambiare quel terribile “laser149”. Era ora!
    Hai un bel nome, perché usarne un altro? Tanto “colpisci” lo stesso, se non di più, con il nome Sergio.

    0



    • 11°
      Federico   Federico
         Valori: 520 ....... Rango: User

         In risposta a: Elena

      Sono d’accordo cara Elena, molto meglio sarebbe cancellare questo articolo.
      Non capisco perché la Redazione l’abbia mantenuto. Potevano benissimo trasferirlo sulla pagina del “Filo Diretto”.
      Caro Sergio, per “soddisfare i propri propositi” come tu hai scritto, non si devono coinvolgere altre persone.
      Ho visto ed apprezzato l’apertura della pagina IoNonMollo anche su Facebook e lì c’è una frase che ben si addice a questo accaduto: “Sul Blog IoNonMollo ogni discussione accresce e rende felicemente più umani, poiché ognuno degli iscritti ha rinunciato a qualcosa: Egoismo e Protagonismo!”
      Niente di più sacrosanto! Cerchiamo di metterlo davvero in pratica, così come ci incita Marina “Rinunciare per sè, vuol dire rispetto per gli altri”.

      0



  • 12°
    Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buon giorno.
    Cara Manuela, la differenza che esiste fra “ritrattare in parte quello che ho scritto” e “ritenere soddisfatti i miei propositi” è la medesima che c’è fra mangiare e stare a guardare (così diciamo dalle mie parti).
    Mi spiacerebbe moltissimo “vederti veramente arrabbiata”.
    Saluti Sergio

    0




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.