- In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 16:59:54 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Convivere con le assurdità!

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...

Convivere con le assurdità!:
ha ricevuto 9 commenti. La partecipazione di 9 utenti suscita discreto interesse per l'argomento.

  • Elena   Elena
       Valori: 2905 ....... Rango: Veterano

    Cara Giulia, come ti capisco!
    E’ assurdo finanche pensare a ciò che i piccoli berlusconiani dicono del sentimento di noi donne: INVIDIA!
    Cioè, noi saremmo invidiose di quelle femminucce che si mettono in coda, davanti la porta della camera da letto dell’anziano maiale. E’ la mostruosità più offensiva che potesse arrivarci!
    Io non riesco più neanche a pensare alla politica. Ogni azione o parola è come se avesse perso significato.
    Ovviamente sono preoccupata. Molto!
    Ma, quanto è vero Iddio, se quel mezzo uomo dovesse farsi vivo da queste parti, non me ne starei di certo zitta. Mi sento “svuotata” delle normali energie reattive e non intravvedo alcuno disposto a porre rimedi.
    Tutti hanno imparato, che a fare il ciarlatano si guadagna di più. Quel, scusatemi devo scriverlo, cesso di Casini offre sempre l’opportunità ai suoi degni ed antichi amici, di sapere che lui sarebbe disponibile. Possibile che ci siano ancora persone miserabili di centro che lo sorreggono? Fatelo scomparire dalla politica questo pusillanime, incapace sia per lealtà di vedute, sia per posizioni assunte da mantenere.
    Esterrefatta, io lo sono!

    0



  • Claudio   Claudio
       Valori: 2620 ....... Rango: Veterano

    Saluto tutti.
    Care amiche Giulia ed Elena, non avete da preoccuparvi, la vostra indignazione ben rappresenta il pensiero al maschile e, siatene certe, il porco non è riuscito ad acquisire stima, anzi!
    L’Italia non è una troia pronta ai bisogni malati di quel maledetto. E’ stato lui a volerla far apparire così apatica, quasi insensibile alle stesse necessità quotidiane, al solo scopo di poter meglio confondere le sue losche gesta. Non c’è riuscito, nè mai ci riuscirà.
    Nonostante tutto, siamo ancora un popolo che sa soffrire, patire, sopportare, senza però perdere la propria dignità e, appena i tempi saranno maturi, dell’animale non resterà più traccia.
    Noi stiamo dimostrando di essere i veri democratici; quelli che ci credono fino in fondo alla Democrazia, tanto da ingoiare rospi ogni giorno pur di mantenerla un bene senza scadenza.
    Ormai sui vari blog non si può discutere di vera politica. Si discute di noi stessi e di cosa gli altri riescono a fare per noi, perchè in definitiva noi abbiamo reale necessità di essere capiti e non incolpati. Siamo un popolo libero e, finchè lotteremo per mantenerci tale, saremo un popolo fiero.
    Berlusconi è un brutto periodo; quando sarà scomparso, pace non dovrà esserci se un qualcuno ne invoglierà il ritorno.
    Cara Elena, sei stata fin troppo gentile a dare del cesso a Casini, che è invece una latrina, zeppa di puttane e magnaccia!
    Il suo diretto antagonista (Di Pietro) ha invece preferito seguire le orme già collaudate da Bossi e, come costui, ha irresponsabilmente introdotto il proprio figlio nelle liste per l’elezione del governo regionale. Dov’è la differenza?
    Esterrefatto? Io lo sono!

    0



  • Federico   Federico
       Valori: 520 ....... Rango: User

    Io non mi dimetterò mai“. Così il caimano ha fatto sapere in giro la sua decisione, dopo l’incontro di stamane con l’altra grande inutilità dello Stato.
    E noi non avevamo alcun dubbio!
    Noi sappiamo che se lo vedessimo crollare nel burrone, sarebbe solo per effetto di qualche poderosa spinta.
    Alle sue nefandezze non c’è fine e lui ricomincia con più fermessa a voler realizzare i suoi propositi, che in definitiva sono sempre gli stessi, quelli per fermare il corso della Giustizia. Il premier farabutto non deve pensare a risolvere problemi di sopravvivenza di una classe operaia che non ce la fà più, o di una economia preda di vandali; i suoi pensieri sono tutti rivolti a come liberarsi dai tentacoli che lo inchiodano alle sue responsabilità legali e che mai lui ha smesso di alimentare con i suoi vili comportamenti.
    Spero che se la Giustizia civile non ce la farà a castigarlo, prestissimo gli arrivi quella divina.

    0



  • Goffredo   Goffredo
       Valori: 525 ....... Rango: User

    Buon pomeriggio a tutti.
    Dobbiamo discutere ancora di Lega o ci è bastato il senso della votazione di ieri?
    I padani! Quei burattini che credono di saper e voler fare grandi cose?
    Si, proprio! Grandi manovre sanno fare i gran capi, a discapito della loro base. Grandi prese per il culo, con grande sorpresa finale!
    Poveri inetti! Il “gran” popolo del Nord!
    Siete solo dei vigliacchi faccendieri, sporchi e miserabili e la vostra “base” dimostra di essere la più stupida fra tutte le basi degli altri partiti; asini da tiro e muli da soma, ma certamente non cavallo purosangue di fatto o per vicende.
    Il Nord del gran lavoro, della gente che si muove in fretta per non perdersi in attimi inutili ed improduttivi, quelli che non ridono per non deridere, quelli già svegli alle 5 e mezza, quelli che non si sprecano in piagnistei, quelli che sanno come ottenere.
    Già, quelli che sanno come ottenere! Tanti calci negli stinchi vi meritereste, brutti bifolchi, antipatici e zotici! Siete la parte dell’Italia che meno di altre è capace di capire il momento tragico che stà vivendo, ma siete anche i più cocciuti e tonti personaggi, fissati di meritare le diversità di trattamento.
    In definitiva, dimostrate di essere i semplici discendenti di ubriachi barbari; sottomessi e proni.
    Il Milanese ringrazia tutti quelli della “base leghista”, per essere così fessi!

    0



  • Mario   Mario
       Valori: 435 ....... Rango: User

    Buona sera.
    Se la “Base” della Lega Nord fosse esente dall’essere stupida, oltre che ignorante, non avrebbe rappresentanti come Borghezio, Calderoli, Castelli o Cota (Bossi è l’estensione della fuorviante tracotanza paesana).
    Anch’essi sono degli stupidi animali, che dialogano con accenti che van dallo sciocco francesismo allo slinguato e slabbrato slavo, per terminare all’esterofilo ladino.
    Montanari tra i più impervi e vaccari delle più umide stalle. Mente corta e cuore fermo, passo lungo e barcollante, sempre pronti al rampante assalto, con bastoni, forconi e tridenti.
    Che ne sanno di politica quei debosciati? Sanno solo di osterie, vino e puttane!
    La Padania è una loro eresia e gli eretici, si sà, sono fuori dalla Grazia!
    Ma a volte, proprio se il cuore s’acciglia, costoro reagiscono con lo stomaco e ne fan tante e parecchie, di tagliate e mozzichi d’orecchie.
    Sussultate dunque, o voi nefasti precursori della illegal legione, perchè è giunta l’ora di far tuonare forte i duri calli delle vostre mani, sui fraterni calli ossuti, degni ornamenti per i deretani scarni e mosci dei vostri baldi capitani.

    0



  • Renata   Renata
       Valori: 525 ....... Rango: User

    Mi sono sempre chiesta il perchè Putin abbia avuto amico intimo uno come Berlusconi.
    Mi sembrava illogico.
    Putin, che rappresenta il rosso per eccellenza, si fà vedere a braccetto con uno squinternato politico che nel suo Paese prende a calci in bocca quelli di sinistra, mentre lui lo ospita felice nella sua terra e da quest’ultimo viene ospitato nelle sue lussuose dimore.
    Poi accade che si fà spazio il malpensiero e sei costrettta a pensare quello che prima veniva escluso automaticamente. I due compari sono in affari!
    Affari sporchi ovviamente, altrimenti a nessuno potrebbe balenare di scegliere un “nemico giurato” come socio.
    Anche per partecipare al compleanno del russo il premier si assenterà dall’Italia. Ulteriore atto di quanta poca considerazione quel mostro riserva ai nostri problemi; non dovrebbe riuscire finanche a dormire, invece ci riesce eccome, magari cullato da qualche illusione di immortalità o da altro più comunemente mortale.
    Un caro saluto a tutti.

    0



  • Andrea   Andrea
       Valori: 500 ....... Rango: User

    Ciao a tutti, sono Andrea Marnati.
    Mi sono iscritto e finalmente voglio gridarlo: sento che stà per finire questo lungo periodaccio. Berlusconi sarà costretto a dimettersi perchè la sua maggioranza, seppur comprata a caro prezzo, stà finendo di pagare il suo debito ed i tempi di assoggettamento stanno per scadere. Fra qualche giorno, quelli che hanno intascato, potranno sentirsi “liberi” da quegli assurdi vincoli, però mi raccomando, non permettete loro di avvicinarsi, restano comunque degli appestati da mantenere alla larga.
    Devono capire finalmente che il vento è cambiato e che mai più permetteremo a chiunque di calpestare il nostro orgoglio e la nostra dignità.
    Spero che questo mio grido sia di buon auspicio e che quello che sento si avveri al più presto.
    Coraggio gente, sussultate un pò, c’è bisogno di più cuore e presenza.
    Andrea

    0



    • Cesarino   Cesarino
         Radiato dal Blog

         In risposta a: Andrea

      Benvenuto Andrea.
      Non lo dico per sminuire la tua esuberanza, ma in questo blog ci sono persone che chissà cosa darebbero per vedere realizzato il tuo senso. Magari si potesse concretizzare in così breve tempo!
      Ciò che io in particolare temo, è che ogni passo falso con cui inciampa la maggioranza, induca il loro premier in altrettante maniacali fuoruscite. Quello, di tirarsi indietro non ci pensa minimamente. Ha dalla sua una legge paradossalmente trapassata che gli consente di avere i numeri maggiori in Parlamento, pur se contro una opinione pubblica che non lo vuole più.
      Se saranno sempre loro a votare, è ovvio che è gioco facile il mantenimento delle loro poltrone. Infatti potremo verificarlo già domani. Il caimano ha chiesto di votare la fiducia.
      Sarà una ulteriore prova di “forza” della sua maggioranza. Infatti i numeri saranno ancora una volta a suo favore ed ancora una volta diranno che questo schifo di maggioranza tiene, ha i numeri, può andare avanti perchè ha l’Italia con sè.
      Ma che Italia e Italia! Lì dentro ci sono le più ignobili persone. Tra maggioranza ed opposizione, non saprei chi scegliere. Figurarsi che quell’imbecille del segretario del PD l’unica frase che è in grado di ripetere è “Dimissioni, dimissioni” oppure “Che il premier salga al Quirinale”. E tutto il resto a chi tocca dirlo?
      Ma azzannalo perdinci, che nessuno ti condannerà!

      0



    • BenAng   BenAng
         Valori: 1965 ....... Rango: Frequent User

         In risposta a: Andrea

      Ciao Andrea, benvenuto.
      A furia di sussultare, ci siamo scassati, rotti ed anche innervositi.
      Il limite di sopportazione è ormai colmo, ed ogni avvenimento ricalca con esattezza il malsano principio del caimano: distogliere il pensiero del popolo con qualsiasi altra novità (anche grave), per allontanarlo sempre dalle conclusioni che i tremendi fatti richiederebbero.
      E’ una tattica che viene consolidata da molti sguatteri, ma colpa è anche di questa opposizione scabrosa ed inutile, capace di gridare quando tutto tace o quando gli si dà contro.
      Pur se il PD è divenuto il partito di maggioranza relativa (almeno stando ai sondaggi), a nulla varrà, poichè per governare decisamente e realmente, gli occorrerebbe la maggioranza assoluta.
      Renzi, Serracchiani, Civati, Diliberto, Ferrero e Vendola, seppur di sinistra, guardano altrove e con altri propositi, non incrociando lo sguardo del PD. Sono i classici “guerrafondai e sconclusionati” con i quali mai nulla potrà essere certo e duraturo. Hanno voglia di popolarità personale e crescita sociale e nulla ferma la loro voracità, neanche ricordar loro che a sinistra ci si unisce, che la sinistra è sinonimo di compattezza, perchè a sinistra convergono le comuni persone, che seriamente ed onestamente osservano e fanno osservare i doveri di tutti.

      0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.