- In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 14:32:05 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Democratico si, ma con i soldi!

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


Democratico si, ma con i soldi!:
ha ricevuto 69 commenti. La partecipazione di 44 utenti rende l'argomento scottante

  • Donato   Donato
       Valori: 1075 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno a tutti.
    Il “caro” segretario del PD, parlando del partito al governo e del suo leader, ama ripetere “ormai siamo alla frutta”. E’ un’antipatica frase, come del resto lo sono tutte quelle del “vecchio” Bersani: “Rimbocchiamoci le maniche” – “Siamo alla fine del film” – “Ma che film hanno visto quelli”.
    A parte che a questo punto quella frase può appartenere solo a noi del popolo, devo dire che NIENTE è più viscido e sporco di uno (un partito) che tradisce, bestemmiando col voto, gli ideali del suo elettorato, che invece chiede a gran voce leggi appropriate e non di casta.
    Anche di questo dovremo tenere conto, ma non alle prossime elezioni: SUBITO!

    0



  • Claudio   Claudio
       Valori: 2555 ....... Rango: Veterano

    Buona sera caro Giacinto.
    E’ davvero incredibile come anche il Pd sia della stessa feccia di coloro che avversano.
    Io non ce la faccio più a mantenere il ritmo imposto dagli eventi di tutti questi mascalzoni. Non passa santo giorno che non si abbia notizia di qualche assurda malefatta che riguardi gli uni o gli altri, o entrambi.
    Ci vorrebbe proprio che il luogo rappresentato dalla foto venisse fatto saltare al gran completo.
    IdV escluso naturalmente, l’unico partito che stà dimostrando di avere i coglixxx a posto, anche se continua a scontrarsi con gente di mexxx.

    0



  • Vittorio   Vittorio
       Valori: 2160 ....... Rango: Veterano

    Salute a tutti.
    Sono molto amareggiato!
    Sinceramente non so più cosa pensare, o almeno, non so più cosa stà accadendo.
    Troppi errori, troppi intoppi, troppe cose lasciate inalterate quando invece potevano essere cambiate. Gli uomini della sinistra di oggi stanno deludendo ogni aspettativa.
    Siamo sicuri che questi siano davvero uomini di sinistra?
    Mi sorge questo gravoso dubbio, poichè non mi so dare altre risposte; dunque per far tornare la Sinistra ad essere credibile, necessariamente dobbiamo stravolgere la componente degli eletti.
    Meritocrazia è oggi una parola molto in disuso. Dobbiamo farla rinascere. Dobbiamo “cucirla” addosso a chiunque voglia imbarcarsi su questa scialuppa dopo il naufragio della nave. Uomini capaci di ricondurre questa scialuppa del PD verso la terra ferma, poichè “armati” di ideali e di credi radicati nel profondo del cuore. Abbiamo bisogno di uomini che “urlino” le loro capacità di democrazia e di civiltà.
    Quelli di oggi sono solo marionette insaponate e bavose, parlano una lingua anche a me sconosciuta e dalle loro bocche escono solo bolle di sapone.
    C’è bisogno di gente nuova, altrimenti è meglio far “morire” il sogno. Abbasso questo PD e questi uomini del nulla. Viva i veri cuori di sinistra, con qualsiasi segno e nome essi sentano di rappresentarsi!

    0



  • Maurizio   Maurizio
       Valori: 760 ....... Rango: User

    Cari amici, buon giorno.
    Prima di intervenire ho preferito dare un’occhiata ai giornali in rete ed ai maggiori blog.
    Questa notizia su molti di essi è addirittura NON menzionata, su alcuni (pochissimi) NON è affrontata con la necessaria serietà ed approfondimento.
    Ma quello che mi ha subito “incuriosito” è stato ovviamente il sito del Partito Democratico.
    Lì c’è solo un gran chiasso per la precedente assemblea, chiasso che ritrovo solo lì ed in nessun altro sito, segno evidente che a nessuno interessa più di tanto. Insomma non fanno notizia, equivalente a dire che nessuno li cxxx.
    Quella stupida votazione dunque, rappresenta un’evento mancato. Oppure chiamatelo come volete, resta però il fatto che anche il partito di sinistra, non vuole rinunciare alla pappa pronta. Mica sono fessi!
    Come giustamente ha titolato Giacinto, democratici si, ma con i soldi assicurati. Pensavate che loro fossero un altro pianeta? Oppure pensate che loro non siano tentati dalle mazzette? Chissà quanti di loro le hanno già ricevute! E’ ovvio quindi, che nessuno sente di votare contro sè stesso. E’ ovvio anche, che per quella votazione è arrivata in anticipo la decisione del partito, visto che tutti si sono allineati.
    Conclusione: la dirigenza del partito democratico (con a capo Bersani l’imbecille vecchio, nonchè ipocrita moralista), è INDEGNA di rappresentare il popolo di sinistra e che la stessa deve fare la fine auspicatao per il dittatore: A CASA!
    E senza pensione, hanno già rubato oltre il troppo, tutti!

    0



  • mariocesta   mariocesta
       Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

    Buon giorno.
    Assolutamente improbabile che il maggiore partito di opposizione possa avere la reale volontà di ostacolare la destra al potere.
    Ha fatto bene Giacinto a rimarcare il numero della Maggioranza necessaria a far passare la mozione: 261!
    PD ed IdV ce l’avrebbero fatta e quello poteva essere l’inizio della disfatta; poteva segnare davvero la demarcazione, la vera linea di confine con cui si determinava la volontà della sinistra di stare con il suo popolo, riconquistando fiducia e merito.
    Invece hanno “sputato nel piatto in cui mangiano” pur di mantenere inalterato il loro introito garantito.
    Quelli di destra sono biasimabili già per come la pensano; quelli di sinistra, in virtù del tradimenti dei loro stessi ideali, sono maggiormente degni di schifo.

    0



  • Marco   Marco
       Valori: 1380 ....... Rango: Frequent User

    Vaffancxxx a tutti loro.
    Io non voterò PD, ma voterò IDV. Di Pietro non è certo il migliore, ma almeno lui e l’IDV fanno lotte coerenti e non si astengono quando è il momento di votare, nè tantomeno ingannano.
    Vorrà dire che ci terremo ancora silvietto il malefico.
    Pazienza, l’importante è sapere che hai di fronte il nemico, piuttosto che fidarti ed avere alle spalle un “amico” traditore.
    Sarà forse fra altri sedici anni che arriveremo ad avere dei benefici, cioè quando il nano sarà ormai cenere (chissa?) ed i futuri uomini avranno spazzato questa marmaglia che oggi ci opprime.
    Molti di voi (io sono ancora giovane per fortuna) saranno all’inferno in compagnia del loro diablo dittatore, poichè anche da voi vecchi è dipeso quello che oggi stiamo patendo.
    E pensare che proprio dai vecchi, che non hanno più nulla da perdere ma tutto da guadagnare se amassero davvero le loro famiglie ed i loro figli, potrebbe dipendere il cambiamento radicale, ma questa si che è Utopia. Vecchi balordi abituati a vecchi bagordi. Vergognatevi anche voi e chinate la testa quando passa un giovane drogato, voi fate più ribrezzo di quel disgraziato, perchè siete stati voi i suoi reali spacciatori.
    Vaffancxxx pure a voi!

    0



    • Vittorio   Vittorio
         Valori: 2160 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Marco

      Caro Marco, hai perfettamente ragione!
      Io sono uno di quelli che nella propria vita hanno lavorato tantissimo, per non far mancare nulla alla mia famiglia.
      Sono stato però troppo attento ai fatti miei, senza preoccuparmi di essere anche il preparatore dell’ambiente esterno, della mia terra. I miei figli, per i quali ringrazio il Cielo, sono venuti sù con un ottimo spirito, ma mi sono accorto che è solo merito loro e del loro entusiasmo; fosse stato per me, non credo sarei stato all’altezza della loro condizione. Io discuto con loro e loro sanno di queste mie colpe. Mi perdonano, forse, perchè sanno di quanto Amore li ho colmati e continuo a colmarli.
      Il mea culpa lo affronto ogni qual volta devo aprire bocca, ma è proprio la nostra natura umana che ci mette continuamente alla prova con il nostro prossimo. C’è sempre qualcuno che la pensa diversamente, fosse anche per una sciocca differenza, ma quello basta a frenare l’entusiasmo collettivo.
      A noi vecchi mancano le reali energie fisiche per martellare continuamente, per far presenza, per fare numero e ci manca persino la voce per urlare la nostra acclamazione o la nostra condanna.
      Battersi il petto, per confessare di saper fare solo quello in cui siamo, quasi certamente, imbattibili: scrivere.
      Ma non tutti possono leggerci o vederci esprimere le nostre convinzioni. Le nostre mute parole restano ostaggio delle mancate azioni, inutili ed inservibili, legate al tormento che non riesce a sprigionarsi per divenire forza dirompente.
      Non dare retta ai molti vecchi come me, che avranno voglia di controbattere alle tue accuse. Saranno solo patetici assertori delle loro anormali funzioni. La realtà del nostro stato avvilente ci condiziona la vita e la stessa esistenza. Siamo stati “il periodo” più catastrofico ed a nulla potranno valere le nostre attenuanti.
      Chiederti perdono non basta, ma di più non posso!

      0



  • Beppe   Beppe
       Valori: 430 ....... Rango: User

    Buon pomeriggio a voi.
    Il partito dei mangioni! Il PD è solo questo ormai e chi si identifica nel loro operato è come loro.
    Fino a stamane ero tranquillamente schierato con loro; conoscevo qualche “marachella” da loro compiuta, ma mai così appariscente o così dichiaratamente complice. Per poche migliaia di euro si sono giocati la faccia e l’onestà di veduta.
    La gravità è proprio nei numeri dei votanti e nel numero che rappresentava la maggioranza vittoriosa. Dovevano essere addirittura d’accordo con quelli del PdL, perchè altrimenti i signori di destra si sarebbero presentati in gran numero in aula, come spesso avviene. Invece no, erano alla pari tra sinistra e destra, quindi i voti di IDV avrebbero rappresentato una vittoria certa.
    Squallido, non c’è un altro termine che identifichi meglio il Partito della Disperazione.
    Ora disperato resto solo io che non so a chi diavolo rivolgermi.
    Bravo Marco e bravo Vittorio. Due espressioni di leale scontro-incontro.
    Di Pietro? Accidenti che fine faremo?

    0



  • Elena   Elena
       Valori: 2905 ....... Rango: Veterano

    Buona sera a tutti.
    Non mi sembra possibile. Questa è già la seconda volta che mi capita di esser “tradita” da un partito.
    Prima dalla Lega Nord, con Bossi che diceva di voler stare al governo per realizzare il Federalismo, che era l’unico scopo della sua vita politica e non, ma alla fine, s’è trovato talmente bene, che ora ci convive con quello chiamato a suo tempo “mafioso”, specialmente da quando la signora Veronica ha lasciato quest’ultimo.
    Dopo dal PD, che avendo radici popolari, credevo avesse basi più consolidate e radicate nelle virtù della gente che lavora con serietà. Ma questa è una delusione meno “cocente”, perchè inferiore era il mio nutrito “amore”.
    Però cominciavo a crederci davvero all’alternanza.
    Credo che l’alternanza sia discussa anch’essa a tavolino!
    “Ora tocca a me, adesso tocca a te, ora non me la sento, dai Giulio vacci tu che metti a posto i conti, ma no commissario Romano prego accomodati”. E noi gli imbecille a fare da cuscinetti ai loro sporchi intrallazzi.
    Sono tutti pagati dalla stessa persona che è stata la mente “geniale, crudele, diabolica” di tutto questo: Berlusconi!
    E per far credere che le cose infatti si alternavano, hanno anche creato il “povero” Di Pietro. Povero di tasca e di partito. Povero di alleanze e di vicinanze. Estromesso perchè comodo. Sembra assurdo, ma se ci si allinea a queste ipotesi, si riesce a seguire un senso logico alle cose, ai fatti, agli episodi.
    A cominciare da Veltroni e la formazione del bipolarismo. Sarebbe stato molto più semplice e coordinato il controllo. A seguire D’Alema che non lascia mai le redini del PD, nonostante il gran male provocato al Paese, ma gran bene al suo “stimatissimo (baciamo le mani)” avversario politico. Gli avvicendarsi della segreteria del PD per non riuscire a trovare il vero continuativo colpevole. Lo scambio di potere per alcuni anni, giusto per distruggere le prove dell’operato nefasto di entrambi gli schieramenti. Insomma chi vuol capire capisca, siamo i soliti stupidi che riescono a stare tra l’incudine ed il martello, acclamando quando l’uno o l’altro reciprocamente piomba addosso.
    Che nessuno venga più a fare il “professore”. Che nessuno si permetta di presentarsi come colui in grado di dare consigli politici. Guardatevi bene allo specchio e cercate di capire di che pasta siete “oh voi che cotanto ardore politico vi arde in core”.

    0



  • 10°
    Corrado   Corrado
       Valori: 1920 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno.
    Io sono indignato e chi mi conosce sa, che quando sono indignato, qualcosa in me è cambiato e cambieranno le mie valutazioni. Non si può arrivare a tollerare le inettitudini di questi parlamentari, ma soprattutto, non si può scendere al loro livello.
    Voi, come me suppongo, avete sempre messo l’anima in quel che facevate. Se chi deve rappresentare la vostra anima non si rende degno in ogni circostanza, non dovete essere voi stesi a trovargli le attenuanti generiche, lasciate che sia quello a mostrare la piena giustificazione, che trovi prima il vostro pieno assenso, poi potrete perorare la sua causa. Invece non avviene così. Tra noi c’è sempre qualcuno “mite” che cerca di fare il “calmiere” (a quale scopo lo sa solo lui) ed il brutto è che ci riesce, ma per me vuol solo significare che la maggior parte della gente di sinistra è falsa e scialba, senza una vera ossatura, gente senza valore e senza dignità di vedute.
    Ecco perchè sia i dirigenti che i parlamentari del PD fanno quello che vogliono, tanto hanno dei bambocci al seguito, che al grido nazionalista “viva la sinistra” sembra si rigenerino col niente. Malati di testa!
    I veri ROSSI andrebbero nella sede rossa a spaccare quei falsi crani rossi con le sedie rosse.
    Ma come? C’è un’occasione superba per dimostrare che la sinistra è con il popolo e dalla parte del popolo e che , come tale, non gradisce avere privilegi che il loro popolo non ha ed invece che fanno? Si accordano col Berlusconi e lasciano passare una votazione VERGOGNOSA!
    Me li immagino mentre sorridono tra loro parlando di tutt’altro che non la miseria che circonda i palazzi.
    Hai ragione Marco. Questa è la sinistra dei vecchi con stanche maniere passive, non è la sinistra della vera opposizione al Berlusconismo.
    Meritiamo il tuo disprezzo e la tua condanna e chi non è d’accordo con quanto ho appena asserito, vuol dire che è un fallito che non vuole ammetterlo, ma fallito resta.
    E’ stato del tutto inutile aver fatto nascere un polo nuovo, in cui però son confluiti tutti i vecchi arraffoni, che significato ha avuto? Che nuovi meriti poteva acquisire uno già ampiamente intrallazzato?
    Qualcuno “nuovo” dovrà venire, estraneo a tutti questi sporchi schemi. Qualcuno capace di fare reale PULIZIA. Forse solo allora nascerà il vero polo del PD o come diavolo vorranno chiamarlo; formato da giovani leve, capaci di incaxxxrsi e pertanto presenti, pronti a reagire se qualcuno tenta di ingannarli.
    E, per favore, non parlatemi di Vendola!

    0



  • 11°
    BenAng   BenAng
       Valori: 1915 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno a tutti.
    C’era da aspettarselo cara Elena. Non ci si può fidare di persone che si lasciano intimidire e poi fanno i forti ergendosi a difensori della democrazia.
    Sono talmente fuori di testa, che bisognerebbe suonargliele per vederli un tantino raddrizzati.
    Lo stesso Bersani, in un infelice intervento che riguardava la morte dei 4 ragazzi militari, s’è lasciato sfuggire un accorato “Il sacrificio va bene, ma servono i risultati”. Si può essere più imbecillemente filosofi? Giuro che io la sua laurea gliela strapperei! Il sacrificio va bene di tua nonna, deficiente, poi vediamo se porta anche i risultati! Tanto a te cosa importa, a rimetterci non sei mica tu? E qui ci stà bene un bel “Doppio deficiente”
    Possiamo intuire, da quanto già “puzza” il capo, come sia malamente conciata la coda, visto che resta comunque ad esso “attaccata” senza dimenarsi!

    0



  • 12°
    Antonio   Antonio
       Valori: 2485 ....... Rango: Veterano

    Buon pomeriggio.
    Io sinceramente non mi so dare una plausibile spiegazione.
    Due sono i casi: Tutti impazziti – Manovra coadiuvata dalla dirigenza.
    In entrambi i casi la preoccupazione è grande!
    Come facciamo a mantenere integra la certezza, che tutto ciò che verrà presentato o caldeggiato dalla sinistra, non rappresenti invece, accordi già discussi e definiti da entrambi gli schieramenti?
    Caro Benedetto, Bersani non è l’unico del PD che ha la testa col vuoto a perdere, ci sarebbero tanti altri personaggi che hanno fatto e continuano a fare “sparate” estemporanee e frivole, degne di un clown, non certo di un serio politico.
    Ma quel che più stupisce e conta, è la leggerezza di vedute mostrata dalla cosiddetta “base”, che tutto vede, ma che tutto perdona. Sembrano tutti figli/gigli con madre mamma/santissima.

    0



  • 13°
    Avatar   Il Condor
       Rango: Ospite

    Ma non l’avete ancora capito che è tutto un bluff. I seri fanno i pagliacci ed i pagliacci continuano a fare quello che erano. Alla fine, nessuno è serio, nessun vorrebbe essere pagliaccio.
    La sinistra non esiste più, é stata fatta fuori con un sol boccone dall’imperatore.
    Avanti un altro.

    0



  • 14°
    Fausto   Fausto
       Valori: 635 ....... Rango: User

    Buona sera a tutti.
    Lasciatemi prima fare i complimenti alla Redazione tutta, state lavorando davvero egregiamente. La soluzione appena adottata, apre nuove possibilità ai visitatori. Bravi!
    Tutta un’altra cosa l’onta che andiamo subendo da qualche tempo a questa parte da una classe politica che scompiglia i sentimenti, facendoci accorgere di come poca sincerità aleggi nei luoghi di palazzo.
    Non ha più importanza chi sia il nostro alleato o il nostro avversario. Ai nostri occhi sono entrambi colpevoli ed escono sconfitti, poichè entrambi giocano quei ruoli ambigui. Ora mi spiego perchè Fini resta nel governo ed a dare man forte alle leggi del bassotto. Ora mi rendo conto di come la sinistra non riesca ad avanzare. Ora mi rendo conto del ruolo imposto a Di Pietro.
    Sono vicende aberranti e disdicevoli e già queste, meritano la nostra piena avversione.

    0



  • 15°
    Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buona sera.
    Mi unisco all’indignazione generale per il risultato della votazione anche se era largamente previsto (questione morale docet); vorrei dire agli amici Marco e Vittorio….io non mi devo vergognare di niente e non devo chiedere perdono di niente a nessuno nella maniera più assoluta.
    Chi mi conosce personalmente potrebbe (e ne sono sicuro che lo farebbe) testimoniare la mia assoluta devozione il mio impegno il mio amore il mio sostegno ed il mio aiuto, morale e materiale, per tutti i giovani…gli ex colleghi di lavoro, gli amici di mio figlio, i giovani calciatori dilettanti ed in genere tutti i giovani bisognosi, ma, ribadisco, io NON mi devo vergognare di niente e non devo chiedere perdono di niente a nessuno. Troppo lungo sarebbe spiegare questo mio sentire, ma una cosa debbo dirvela, se il vostro astio (Marco) e la vostra umiliazione (Vittorio) sono autentici, allora io vi compatisco perchè avete dei grossi problemi.
    Cordialmente vi saluto Sergio

    0



    • 19°
      Claudio   Claudio
         Valori: 2555 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Sergio

      Sergio caro, se era largamente da te previsto, come mai non ti sei “degnato” di metterci al corrente? E Perchè stai a simpatizzare da sempre, sembra, per un partito capace di preparare queste frittate?
      Non credo che i vecchi, anche se tu non fai certo parte, per l’età, alla categoria alla quale si è rivolto Marco, abbiano poco da gioire dell’atmosfera che hanno lasciato, dunque, perchè te la prendi tanto?
      Stà calmo, chè la politica è brutta, ma la vita è bella!

      0



    • 20°
      Vittorio   Vittorio
         Valori: 2160 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Sergio

      Buon giorno a tutti, buon giorno a te Sergio.
      Ho risposto direttamente a Marco poichè mi son sentito tirare in ballo, a sua giusta ragione aggiungo.
      Ho 78 anni e non immaginavo che qualcuno di 61 anni, senza conoscermi, mi potesse dare del falso (vedi la tua distorta visione: “se umiliazione autentica”). E’ probabile che tu non conosca il termine “umiliazione” e dunque lo utilizzi a sproposito. Io che di umiliazioni vere ne ho subite, anche dal mio stesso partito, posso asserire che Marco ha espresso un pensiero vero, autentico e leale. La mia onestà porta a riconoscere gli errori, perchè di errori di un’epoca si tratta e, solo come appartenente a quell’epoca, simbolicamente riconoscendo gli errori prodotti, ero e sono pronto a chiedere perdono. E non si sente UMILIAZIONE quando si convalida la verità!
      Conosco molto bene l’ambiente rosso e ciò che lo circonda (io rosso lo sono dalla nascita), ma accetto sempre volentieri che qualcuno mi sappia dire dell’altro. Tu cosa hai tentato di consigliarmi?
      Mi sono accorto che nel tuo tentativo di difesa hai elencato le probabili accuse che uno ti può rivolgere, primo fra tutto quello che hai fatto per gli altri. Elenchi anche “i giovani calciatori dilettanti”. Cosa hai fatto per gli altri in definitiva, che non sia stato qualcosa che A TE piaceva fare? Sportivo tra gli sportivi, cantante tra i cantanti, avvocato tra gli avvocati.
      Forse qualcosina dovresti ancora impararla, ma non sarò certo io a voler fare con te il professore, trovati qualcuno più degno e di tuo gradimento, per me può anche bastare quel che ti ho finora risposto.

      0



    • 26°
      Elena   Elena
         Valori: 2905 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Sergio

      Caro Sergio, ma lo sai che sei l’unico ad “aggredire” con le tue risposte?
      Dovresti calmarti un pò e se hai qualcosa di positivo da trasmettere agli altri, sappilo trasmettere con meno enfasi ma con più umiltà.
      Fai sempre il professorone sputa sentenze o l’eterno imbronciato.
      Non si vive di soli modi austeri, ed il mondo che ti circonda non è sempre lì, pronto a puntarti l’indice addosso. Prendersela poi con Vittorio, m’è sembrata la cosa più sconcia che tu potessi fare, che diamine! Relax!

      0



    • 27°
      Marco   Marco
         Valori: 1380 ....... Rango: Frequent User

         In risposta a: Sergio

      Ma fammi capire: chi è che t’ha tirato in ballo? Come ti permetti di darmi del falso?
      Hai 60 anni ma dimostri di averne 15 ed alla fine io dovrei essere compatito da te?
      Senti, bello, vattene un pò a far del brodo caldo e dopo essertici rotolato, assaggiati, ti accorgerai di quanto sei insipido!
      Con gente come te, ha voglia la sinistra di quanto dovrà ancora stare all’opposizione.

      ModeratoreSi è data opportunità di replica ai chiamati in causa. Questa risposta deve ora porre termine alla diatriba aperta da Marco e che ha coinvolto, involontariamente, Sergio. Vittorio è un pianeta lucente! Non saranno accettate repliche con ulteriori affronti. Grazie per la vostra comprensione. Gaetano (Moderatore)

      0



    • 29°
      la Direzione   la Direzione
        

         In risposta a: Sergio

      Cercherò di capire cosa è accaduto!

      0



  • 16°
    Avatar   Braccobaldo
       Rango: Ospite

    Lasciar aperto il canale delle comunicazioni è sempre un segno di civiltà e di apertura al prossimo, compreso le esigenze di discussione.
    Ho letto tutti i commenti presenti e devo dire che la delusione per quello che s’è venuto a saper, è piuttosto rimarcata. Io non voglio imbarcarmi in un bailamme fra oppositori ed innocentisti, ma una cosa lasciatemela dire:
    Non mi sento di appartenere ad un popolo che merita queste assurde vergogne. Vorrei poter andare fiero del mio Paese, se me lo permettono. Lo chiedo a loro, con la stessa misura con cui io non permetto loro di destabilizzarlo.

    0



  • 17°
    Avatar   Francesco
       Rango: Ospite

    E poi gli stupidi di sinistra dicono che il male peggiore è il grande Silvio.
    Sappiatevi guardare il marcio che avete in casa vostra.

    0



  • 18°
    Avatar   Cappio
       Rango: Ospite

    Mai che qualcuno dica a quei signori quel che realmente meritano.
    Vai Tonino, sei l’unico dei buoni.

    0



  • 21°
    Avatar   Sandro
       Rango: Ospite

    Dobbiamo solo sperare che tutti i comunisti sfiduciati ed in generali tutti i rossi sfiduciati, non abbiano più la possibilità di ripresentarsi come candidati.

    0



  • 22°
    Avatar   Sandro
       Rango: Ospite

    Aggiungo che, per le prossime primarie, non dovremmo avere le liste preparate dalla segreteria, ma le stesse dovrebbero pervenire dai centri locali e provinciali, dopo una pre-primarie elettiva in detti centri.

    0



  • 23°
    Avatar   Giancarlo
       Rango: Ospite

    Se un’idea è condivisa da molti, non c’è bisogno di lottare assiduamente per farla divulgare.
    Solo un elevato numero di elettori può rendere giusta ed opportuna una coalizione. Perchè dunque, quelli dell’opposizione hanno la presunzione di essere altrettanto nel giusto? Hanno perso le elezioni, quindi non hanno avuto i numeri.
    Accettare democraticamente questa semplice constatazione, gioverà a qualsiasi cultura politica.

    0



  • 24°
    Piero   Piero
       Valori: 690 ....... Rango: User

    Buon giorno.
    Ritenersi appagati dopo aver postato semplicemente il proprio diniego ad un’azione del proprio partito, non mi sembra costruttivo nè accostabile a quello che l’amore per un ideale dovrebbe significare.
    Io ritengo necessario ed improcrastinabile che tutti coloro che in quella sede hanno votato quell’ordine del giorno, debbano essere scacciati dal partito, a cominciare dal segretario e dalla sua discendenza, per vilipendio alla moralità stessa del Partito Democratico.
    Non limitiamoci dunque e come al solito alle solite esternazioni, che a nulla conducono. Facciamoci sentire e pretendiamo la rinascita vera, altro che il nuovo ulivo o tutte le porcherie che da quelle teste di c…. possono scaturire.
    Sono stanco di stare dietro a quello che combina questa accozzaglia di pseudo rossi.

    0



  • 25°
    Avatar   Erminia
       Rango: Ospite

    Il male peggiore per la sinistra italiana è quello di essere invidiosa.
    L’incapacità di realizzare una coalizione che sappia far fronte al coraggio ed alla consistenza della coalizione di destra, rende il PD furioso e perciò incoerente.

    0



  • 28°
    Umberto   Umberto
       Valori: 660 ....... Rango: User

    Buona sera.
    Le normali e cordiali condotte finora sostenute, sono state guastate da qualche incomprensione, di cui si ignora completamente la causa. Prego gli interessati di riportare il clima sereno che regnava prima.
    Discutere di politica vuol dire continuare a fare politica, specialmente qui, ove la lingua tace ma il pensiero scivola veloce e con esso le accuse.
    Anch’io sono relativamente giovane, ma non chiedo ai “vecchi” di vergognarsi. Ho preteso ed ottenuto che qualcuno di loro si facesse da parte. Ognuno col proprio metodo, ognuno col proprio stile.
    La sinistra resterà pur sempre a galla, checchè se ne dica o si pensi. Questo E’ il dato di fatto!
    Non saranno certo i soliti quattro gallinacci e galline a decretarne la fine.
    La sinistra è una ricorrente necessità per un Paese democratico, che si chiami PD, Comunisti, DS, Ulivo od altro.
    Mettetevi il cuore in pace ed accettate le evenienze. Se non ci fosse, o fosse quasi nulla, non ci sarebbe la componente di rappresentanza che serve a bilanciare ed a convalidare l’esistenza della destra.
    E se sbagliano, come sbagliano, dipende da noi tutti. Modifichiamoli all’origine, escludendoli!

    0



  • 30°
    Annabella   Annabella
       Valori: 750 ....... Rango: User

    Come mai nessuno parla dei deputati con doppi e tripli incarichi, con i quali si vedono stipendi lievitare oltre i 75.000 euro al mese?
    Non è questa forse una grande festa, con la spartizione di un’enorme torta, ai quali tutti vorrebbero partecipare?

    0



    • 36°
      Avatar   Goffredo
         Rango: Ospite

         In risposta a: Annabella
      Buon giorno Annabella.
      A volte, non parlare di qualcosa, non significa che la cosa non interessi, anzi. Il caso che tu riporti è proprio un esempio concreto della mia ipotesi; è’ probabile che nessuno ne parla, semplicemente perchè tutti lo sanno.
      Arroventarsi il cervello, per trovare spiegazioni irragionevoli, farebbe aumentare la pressione arteriosa, a discapito del normale ritmo cardiaco, già sottoposto a frequenti sbalzi e sappiamo benissimo da chi.
      Quello che non citi nel tuo intervento è invece l’anomala forma di avere si 2-3 incarichi, ma di poterne espletare, ovviamente, uno alla volta, aumentando le assenze agli altri due. Quindi che doppio triplo incarico è?
      Un altro accorato appello và rivolto con la volontà di voler sapere cosa avviene a quei parlamentari che percepiscono interamente lo stipendio, ma hanno il minimo storico di presenze e neanche occupati in missioni di Stato. Perchè non devono rispondere di quei tempi? Perchè nessuno può chiedere “dov’eri?”. Dov’era Ghedini quando mancava dall’aula? O più appropriata l’altra formula “Sicuro che Ghedini non doveva essere in aula mentre invece era preoccupato a difendere il suo maggior (e forse unico) assistito?”. Il mensile percepito da tutti ha comunque lo stesso importo base, anche se l’onorevole è assente ingiustificato?
      Troppe ingiustizie, troppe disuguaglianze, troppe incoerenze, troppe miserie, troppi permissivismi e troppo malaffare. Governo ladro!
      E’ una semplice esclamazione, non sono della Lega Nord. Anzi, mi dissocio totalmente da questi, specialmente perchè questi sono i più mafiosi di tutti. Loro, il ponte, ce l’hanno già: quello che unisce Milano a Roma.
      La Roma Ladrona, saccheggiata da barbari peggiori dei Visigoti: I Lumbard!

      0



      • 37°
        Annabella   Annabella
           Valori: 750 ....... Rango: User

           In risposta a: Goffredo

        Saluto tutti e ringrazio per l’accoglienza.
        Grazie anche a Goffredo per il suo esauriente intervento.
        Ho deciso di iscrivermi a questo Blog, dopo aver notato che, anche da infuriati, si cerca di mantenere e riportare il bon ton alle discussioni.
        In effetti i doppi e tripli incarichi fanno anche intuire, a noi poveri mortali, di quanto poco importante sia il ruolo del parlamentare. Per avvalorare questa ipotesi, basta pensare ai tempi di presenza, che bene ha già introdotto Goffredo. Se infatti si è presenti ad una assemblea parlamentare (come è giusto che sia, sempre), non si può essere presenti ad una riunione della commissione a cui si è avuto accesso per ulteriore incarico assunto.
        Le questioni che si aprono diventano evidenti. Come si fà a condurre bene tutti gli impegni se necessariamente non viene assegnato il pieno tempo agli impegni stessi?
        Ma c’è di più. Chi ci dice che un incarico assunto non sia palesemente in conflitto con il motivo per cui il parlamentare era stato originariamente eletto?
        Mi spiego meglio: Se io fossi stata eletta dalla provincia di Bergamo (la mia provincia), non credo che farebbe piacere ai miei concittadini elettori, sapere che io disperdo il tempo, che normalmente dovrei dedicare alla risoluzione dei problemi della provincia, occupandomi in parte anche dello studio dei metodi di pesca, poichè ho altresì accettato il ruolo di membro di quella commissione.
        Altre supposizioni sono liberamente aperte.

        0



        • 39°
          Gaetano (Moderatore)   Gaetano (Moderatore)
            

             In risposta a: Annabella

          A nome di tutti gli amici del Blog porgo il più cordiale “Benvenuta” ad Annabella.

          0



  • 31°
    Avatar   Nicola
       Rango: Ospite

    Ad agosto sono stato in vacanza a Londra.
    Amici, conosciuti là, mi informavano che un loro deputato percepisce circa 8.000 sterline al mese, ma deve pagarsi tutto, senza alcun privilegio per cose pubbliche o altro e, quando ha terminato il suo mandato, buono buono torna a fare quello che aveva sempre fatto, senza avere alcuna pensione o buonuscita.

    0



  • 32°
    Donato   Donato
       Valori: 1075 ....... Rango: Frequent User

    Buona sera.
    Stiamo assistendo a momenti tragici e la politica è sempre più latitante.
    L’economia è chiusa in una morsa e non si riesce a vedere uno sbocco che allenti la presa.
    Berlusconi è in convalescenza a Mosca e non rientra neppure per rendere gli onori ai funerali dei quattro ragazzi morti ammazzati; non è rientrato neppure per discutere con i suoi ministri al consiglio dei ministri.
    Manca lui e la politica è ferma; le soluzioni dei problemi vengono posticipate, se soluzioni sapessero proporre.
    Non è sbagliato supporre che la politica italiana è Berlusconi, ma questo signori miei è fascismo puro!
    Anche Annozero ne risente, a parte Santoro e la sua sospensione, tant’è che, alla presenza di Bersani, quindi il segretario nazionale del maggior partito d’opposizione, oppongono un Formigoni regionale.
    Sminuire l’importanza dell’avversario non offrendo un loro combattente “valoroso”, anche questo è oltraggio politico
    E’ così che fanno politica quelli; è così che applicano la democrazia quelli; è così che trascorre il tempo il cavaliere.
    Vorrei che, se tutte le famiglie assillate dalla gravissima situazione economica dovessero patire, a morire di fame fosse lui per primo, giuro.

    0



  • 33°
    Claudio   Claudio
       Valori: 2555 ....... Rango: Veterano

    Buona notte amici.
    Avete assistito ad Annozero?
    L’avete sentito Bersani e l’ultima sconsolata asserzione che ha fatto?
    “Dovrà finire questa epoca, Berlusconi dovrà pur morire!”.
    Avete capito su cosa basa le sue aspettative politiche e tutte le sue prerogative di poter tornare a governare il segretario del PD?
    Stà aspettando che il suo nemico numero 1 tiri le cuoia!
    Vorrei davvero sapere chi è stato quello stroxxx di suo amico di sinistra, che gli ha raccontato la storiella di sedersi sul ciglio del fiume ed aspettare di veder scivolare il cadavere del suo nemico.
    Mannaggia, ed ora a quello, chi lo smuove più dal ponte sul Ticino?

    0



  • 34°
    Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buon giorno.
    Claudio ha perfettamente ragione, anch’io ho pensato la stessa cosa….tutta la loro strategia, i loro profondi studi, le loro riflessioni ed elucubrazioni in antichi manieri e monasteri, la loro analisi politica (magari rilassati e trastullati in barca a vela)….partoriscono questa conclusione : aspettiamo che se ne vada (per mano di madre-natura ma và bene anche che non trovi più divertimento nella politica), nell’attesa…voliamo bassi per non disturbarlo troppo e spalleggiamolo quando è il caso, vedi mozione Borghesi.
    Purtroppo, come la mosca nella tela del ragno, più parlano e più si fanno prigionieri e ridicoli delle loro stesse parole.
    Buona giornata Sergio

    0



  • 35°
    Avatar   Salvatore
       Rango: Ospite

    Buona giornata a tutti, anche se purtroppo, con le premesse che abbiamo avute ieri sere, di buona giornata non ne vedo neanche l’alba.
    Praticamente ieri sera doveva essere il “trionfo” per l’attore principale, per l’unico nazional-politico presente sulla scena ed invece cosa è accaduto? Che quello s’è fatto fare le scarpe anche dalla lavoratrice della Omsa.
    Bersani,Bersani. Ma che mi combini? Che pasticci vengono fuori quando tu appari?
    A proposito, avete visto che casini ci sono in tutta Italia?
    Se in Romagna canta ancora il grillo, figuriamoci qui a Pescara come si vive!

    0



  • 38°
    Avatar   Deluso
       Rango: Ospite

    Avete ragione tutti e tre, Claudio, Sergio e Salvatore.
    Ieri sera pensavo di “divertirmi”, invece stanotte (mi tocca lavorare di notte tutta la settimana) è stata la notte dei ripensamenti e dei piccoli litigi in corsia.
    Ad un certo punto è intervenuto anche un paziente, probabilmente svegliato dal nostro mormorio non troppo sommesso (chiedo scusa).
    Ha ragione Claudio quando dice che Bersani è un citrullone; ha ragione anche Sergio quando asserisce che quelli stan facendo come la mosca nella ragnatela (più si muove e più s’imprigiona), ed infine ha ragione anche Salvatore quando rimarca la situazione disastrosa presente anche in Emilia Romagna, terra notoriamente ROSSA e dalla facile ripresa (io aggiungo perchè ci sono già tanti soldi).
    Insomma se continua davvero così, a toglierci dall’empasse e dallo stallo sarà solo Fini o la Provvidenza (rossa) s’intende!

    0



  • 40°
    Federico   Federico
       Valori: 520 ....... Rango: User

    Buon pomeriggio.
    Al male non c’è mai fine, forse neanche l’assoluto rimedio, ma solo dei ritocchi.
    Specialmente quando a produrre il male, sono le persone di cui ti fidi, o almeno vorresti fidarti.
    Della destra ormai ci si aspetta di tutto; molto diverso dovrebbe essere il comportamento degli uomini di sinistra. Quando ciò non avviene, cosa bisogna fare?
    Noi restiamo allibiti, ed anche rincitrulliti, perchè non sappiamo cosa fare. Restiamo succubi di qualcosa che ci demoralizza singolarmente e cadono tutte le premesse per mantenere alta la voglia di cambiamento, perchè, con questi porci, cambiamento non ci sarà.

    0



  • 41°
    Avatar   Carlo
       Rango: Ospite

    E’ inutile negarlo. Siamo un popolo senza cogxxxxx!
    E chi si sente pizzicato da questa mia affermazione, è cogxxxxx due volte.
    Primo prechè è cogxxxxx di natura. Secondo perchè oltre ad essere cogxxxxx di natura è anche presuntuoso e con gli occhi, narici ed orecchie chiuse.
    Non ha visto quanta sporcizia umana c’è lassù, non ha sentito la puzza che lo circonda e non ha udito quello che dicono i farabutti.
    Infine ci sono i cogxxxxx di sinistra che, oltre ad essere presuntuosi e con gli occhi, narici ed orecchie chiuse, sono anche masochisti. Se la fanno mettere in cxxx dai loro santi e con l’obbligo di non gridare.

    0



    • 42°
      la Redazione   la Redazione
        

         In risposta a: Carlo

      Ciao Carlo.
      Sono stato molto combattuto se pubblicare o no questo tuo commento.
      Modificarlo era impossibile, ne avrei dovuto stravolgere il concetto. Alla fine è prevalsa la ragione di accettare il significato di quello che hai scritto, non come l’hai scritto.
      Lo pubblico, ma con riserva di non vedere altro tuo scritto con simili espressioni.
      Sono tanti i commenti che siamo costretti a non pubblicare. Prego i lettori ospiti di esprimere con più garbo i loro pensieri, altrimenti ricadono nell’errore di condannare loro stessi, offendendo anzitutto il loro pensiero.
      Grazie!

      0



  • 43°
    Avatar   Sandra
       Rango: Ospite

    Quando ero più giovane credevo che la gente grande capisse come ottenere tutte le necessità e sapesse reprimere il mal costume.
    Nel 1997 sono divenuta anch’io “grande” ed avevo cominciato a capire i cambiamenti. Berlusconi si era appena affacciato alla politica e quasi subito rigettato, come se la gente capisse ancora la repulsione.
    Dopo tanti anni da allora, mi accorgo che io non sono in grado di ottenere le mie necessità e, cosa ancor più grave, mi accorgo che il signor Berlusconi è sempre alla ribalta, esattamente come il più famoso degli artisti che popolano il suo mondo di starlette. Direi anzi, che è proprio lui la starlette che vuole luccicare continuamente.
    Se mettiamo che fra l’altro lui ha anche tanti soldi, direi proprio che la democrazia, quando c’è di mezzo lui, non può essere applicata.
    Detto ciò, ora mi sembra più facile farvi intuire come anche lì, nel Parlamento Italiano, le cose rispecchino la volontà del ricco padrone. E’ ovvio che i “poveri” di sinistra vengano irretiti e coinvolti con facilità dal lucro dei loro vicini. Anche Di Pietro che braita tanto, dovrebbe fare un esame di coscienza. Tant’è che io non ho mai saputo che IdV abbia restituito allo Stato Italiano alcun euro per l’eccedenza degli stipendi o deii rimborsi elettorali o dei vitalizi acquisiti dai loro stessi ex parlamentari.
    Dunque, come la mettiamo?

    0



  • 44°
    Antonio   Antonio
       Valori: 2485 ....... Rango: Veterano

    Buon giorno a tutti.
    Avevo già espresso il mio pensiero sull’argomento. Ciò che è successo rafforza il mio concetto.
    La politica italiana è una specie di carrozzone in cui tutti possono avere ruoli diversi, ma, quando si tratta della loro condizione, tutti concorrono a salvaguardare il tendone.
    Io continua ad incolpare me stesso e la gente comune, cioè noi.
    Non siamo in grado di opporci allo sfacelo che ci hanno propinato e stiamo in silenzio, come aspettando che qualcuno importante ci indichi cosa fare.
    E’ vero comunque che, se agissimo da soli, non avremmo la necessaria forza, come è pur vero che, se fossimo in tanti ad agire, ci mancherebbe il coordinamento delle azioni.
    Non ci resta che sperare nell’arrivo di un altro Garibaldi e di almeno mille garibaldini, anche se, io sono propenso a credere, che basterebbe una vera marcia su Roma, come semplici camminatori, insieme, fino a bloccare tutto divenendo un fiume di persone che si muovono ed imporre paura agli abitanti delle Alte Camere, tanta paura, da indurli ad allontanarsi definitivamente e mai più tornare a farsi vivi.

    0



  • 45°
    Avatar   Osvaldo
       Rango: Ospite

    Rispondere a questo articolo o all’altro dal titolo “il buio dell’italia” è quasi la stessa cosa, poichè lo stesso è il sentimento che si prova per quei fatti o per questi. In definitiva, sempre dei soliti personaggi si tratta.
    Non poteva essere diversamente, visto che lì è divenuto il covo dei serpenti velenosi.
    Uomini veri ci vogliono, altro che questi ominicchi che valgono niente.

    0



  • 46°
    Avatar   Egidio
       Rango: Ospite

    Sapessero curare gli interessi della Nazione come curano i loro, saremmo tutti ricchi.
    Il caimano fra l’altro è riuscito a stendere una così vasta rete di affari internazionali (suoi affari), da far rabbrividire il comitato intergalattico dei ragni.
    Ultimo, ma solo per questione di tempo, gli accordi con una società russa.
    Se i nostri ricercatori, che dovrebbero essere il fiore all’occhiello e la nostra punta di diamante, perdono stimolo perchè sono costretti a stringere cinghia, forse si aspetta che fuggano altrove, facendo posto a quelli ben pagati di Russia e Libia.
    Ma andassero tutti a dar via il cxxx!

    0



  • 47°
    Avatar   Carmine
       Rango: Ospite

    Mai fu coerente come adesso poter gridare: GOVERNO LADRO!
    Che schifo di Nazione e che schifo di uomini rappresentano questa NAzione.
    Io non sento più di appartenere all’Italia.
    Mi sembra che siano arrivati gli alieni e che siano loro a governarci, fregandoci le risorse, fino a prosciugare le nostre casse. E’ ovvio che più siamo indeboliti e più siamo sottomessi.
    Lo Stato è diventato peggio della mafia. E fra tutto, c’è da dire che questi balordi li eleggiamo noi!

    0



  • 48°
    Avatar   Michele
       Rango: Ospite

    Io quell’uomo e chi gli regge i fili, non li ho mai sopportati.
    Vi ricordate quando doveva far applicare i decreto che regolava le norme dei tassisti come ha mal reagito?
    E ricordate anche che, per favorire le Coop rosse, ha accreditato a quelle la possibilità di vendere i farmaci?
    Altro che politico non toccato dalla corruzione!
    Quando però vede qualche grugno deciso a gridargli in faccia, lui mette la coda tra le gambe e, stringendo le ginocchia per non farsela sotto, accetta le condizioni opposte a quelle che prima lui esigeva di imporre.
    La stessa cosa avrà fatto in Parlamento verso chi gli gridava che i soldi del partito non si devono toccare. “Stai zitto tu…” gli avrà sbraitato qualcuno (il tesoriere Sposetti), “…altrimenti creo la rottura interna” e lui è stato. Si è messo in un angolino ed ha fatto trascorrere il tempo della votazione, senza esprimere la sua opinione.

    0



  • 49°
    Gustavo   Gustavo
       Valori: 315 ....... Rango: Esordiente

    Buon giorno.
    La prima cosa che mi passa per la testa è che il PD dovrebbe barricarsi e non cadere più in queste trappole che lo squalificano agli occhi degli elettori.
    Stiamo aspettando un evento che potrebbe cambiare definitivamente le sorti, ma sono già in troppi a mettere in discussione le parole spese il giorno prima. Quindi c’è solo da stare attenti, perchè dalla posizione privilegiata, è semplice essere subito additato come colpevole.

    0



  • 50°
    Fausto   Fausto
       Valori: 635 ....... Rango: User

    Buon pomeriggio.
    E due!
    Poi chissà cos’altro ed infine la cessione dei propri privilegi ai fautori della crisi, seppur in minoranza.
    Quello che non riesco a capire è la “mente chiusa” di Bersani & company.
    Non riesco a capire le loro scelte e cosa proporranno per poter pretendere la leadership.
    Fini-Rutelli-Casini è una terna spaventosa per chiunque, come farà il PD ad averli come alleati?

    0



  • 51°
    Avatar   Gattopardo
       Rango: Ospite

    Ma come fanno quelli di sinistra a mantenersi così impelagati in ogni cosa che di brutto combinano quelli di destra?
    Sono forse d’accordo?

    0



  • 52°
    Giulia   Giulia
       Valori: 785 ....... Rango: User

    Buona sera a tutti.
    E’ sempre un enorme dispiacere constatare come i buoni siano molto paragonabili ai cattivi.
    Solo che in alcuni casi, non si intuisce subito chi siano realmente i buoni.
    Se ci accontentassimo di fermarci alle apparenze, direi che è praticamente inutile dividerli, ma se siamo capaci di andare oltre, ci accorgeremo che il cambiamento è in atto e che non si fermerà facilmente; non per le positive capacità del PD, ma per la maestria di Fini e Casini (Rutelli non lo tengo in considerazione, è un personaggio di poco spessore).
    Più traditori di questi tre credo non ce ne siano in Parlamento. Ed il cambiamento non è mai stato effettuato dai normali gestori del potere, ma sempre da nuovi e loschi figuri. Qui ne abbiamo addirittura tre messi insieme. Potevano chiamare anche Mastella ed il gioco era praticamente fatto.

    0



  • 53°
    Avatar   Stefano
       Rango: Ospite

    Saluto tutti.
    Ultimamente il PD ha capito che bisogna stare zitti e saper organizzarsi.
    Infatti non si hanno più notizie di discussioni interne o di spaccature, tutte cose controproducenti.
    Le argomentazioni su certe votazioni di normale vita parlamentare, sono pressocchè da evitare, poichè facilmente contengono anche necessità che giovano a tutti loro, è indubbio. Siate leali, sfido chiunque a votarsi contro!

    0



  • 54°
    Ivan   Ivan
       Valori: 420 ....... Rango: User

    Buon giorno.
    Troppe cose non coincidono con i ruoli assunti. Troppe evenienze non rappresentano l’etica ideologica di appartenenza.
    La sinistra vota troppe leggi a favore del più forte. La sinistra ha da sempre (che io ricordo) chiesto sacrifici ai lavoratori. E’ un controsenso per il PD, ma è la verità.
    Hanno avuto la possibilità di “colpire” sul nascere l’avanzata delle orde del caimano, bastava legiferare opportunamente, ma se ne sono guardati bene dal farlo. Lo hanno avvantaggiato nelle sue private imprese, colpendo sempre e solo le fasce deboli del Paese. Votano come avversari del fumo passivo, ma restano proprietari delle tabaccherie.
    Quando hanno sentore di poter salire al comando, distendono subito il lungo tappeto della gravissima situazione economica e della necessità di immediati sacrifici, come se non sapessero che i sacrifici che chiedono, investiranno solo quella parte di persone che costantemente è sotto torchio: i lavoratori!
    Lotta all’evasione è stata uguale a zero e le classi sociali già ricche, con loro al potere sono divenute ancor più ricche. Non dimentichiamoci che corporativismo, parola a loro molto cara, vuol solo significare, in definitiva, accrescimento della presenza per i già ultra presenti sul territorio, cancellando la possibilità del libero ed individuale mercato. Bersani e la sua leggina per i tassisti ne sono stati l’espressione evidente.
    C’è dunque qualcosa che non torna nella visione generale. Meglio, dunque, faremmo, se discutessimo queste vicende, senza perdere di vista il 14 dicembre.

    0



  • 55°
    Avatar   Damiano
       Rango: Ospite

    Bisogna stringere i denti e non soffermarsi più a ragionare, se non per convincersi che nulla risulterà male, se riusciranno ad abbattere, in un sol colpo, il malvagio “gigante”.
    Vi prego, pensiamo solo a questo; non disperdiamo inutilmente angosce e rancori, se non per offrirli al nano uscente.

    0



  • 56°
    Avatar   Grazia
       Rango: Ospite

    Siamo d’accordo, d’altro canto non poteva essere diversamente. La sinistra ha commesso grandissimi sbagli, che forse stà pagando con la perdita di consensi. Ma ora è giunto il momento di cambiare definitivamente rotta; si stanno dirigendo verso la conquista epocale.
    Abbattere Berlusconi non sarà facile, io temo che quel diavolo riesca ad escogitarne sempre un’altra nuova per farla franca.
    Chi saranno davvero i traditori è solo il popolo a poterlo decidere, se ce ne saranno.

    0



  • 57°
    Avatar   Laura
       Rango: Ospite

    Dobbiamo solo sperare che la strada imboccata dagli uomini della ribellione sia mantenuta.
    A raddrizzare la visione contorta di una buona parte della sinistra e delle forze riformatrici, ci penseremo bene dopo, capito? Dopo!

    0



  • 58°
    Avatar   Germano
       Rango: Ospite

    Non c’è bisogno di scandalizzarsi. Siamo in Italia!
    Chiunque pensa di poter fare il limpido, in fondo è consapevole di non esserlo. Se scavi nel tuo subconscio, troverai senz’altro la prima volta che ti sei venduto o la prima volta che hai taciuto.
    Qualcuno di noi ha anche condannato o fatto condannare qualcuno, fingendo lealtà ed amore per la legalità.
    Siamo un popolo di bastardi camuffati da patrioti, vigliacchi nel midollo e pecore senza cervello.
    Pascoliamo. E quel che dovrebbe turbare di più, è che ci piace farlo nel giardino del vicino.
    Mincxxx, quanta ipocrisia!

    0



  • 59°
    mariocesta   mariocesta
       Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

    Buona sera a tutti.
    Sentire i telegiornali o leggere i giornali, porta a due sole notizie: 14 dicembre e Brembate. Tutto il resto è da contorno.
    Ma è il contorno che fà inorridire, specialmente se il contorno mediatico è stato acquisito come dovere d’informazione.
    I classici talk shows. Agitano, confondono, inseriscono e tolgono, mai che servano per chiarire e far luce. Solo creare più confusione.
    Da quando il maledetto nano ha fatto capolino, anche l’onore è scomparso. Il suo posto è stato preso dalla bramosia di potere e dalla voglia di possedere ricchezze, per essere il più somigliante possibile all’offesa,, che la depravazione di quell’uomo ogni giorno reca all’umanità.
    Non meravigliarti dunque di ciò che accade intorno a te o in seno alle Istituzioni. Domandati perchè sai vivere in mezzo a questo caos.
    Ti accorgerai che il tuo non è solo spirito di adattamento.

    0



  • 60°
    Avatar   Napoleone
       Rango: Ospite

    Guardiamoci bene in faccia. Cerchiamo di capirci meglio, perchè la storia così non può continuare.
    Siamo tutti nelle mani di pochi lestofanti.
    Ormai siamo tutti ben informati di come quella gente si muove e cosa stanno cercando.
    Stiamo continuando a permettere loro di avere un atteggiamento a dir poco irriguardoso. Quelli di destra fanno, perchè quelli di sinistra hanno già fatto quindi, non possono accusarli.
    E’ come dire che io sono abilitato ad uccidere perchè tu hai ucciso. Semplicemente allucinante!
    Nessuno di loro potrà contrastare l’altro e quelli che ci andranno di mezzo, siamo noi.

    0



    • 61°
      Avatar   Edo
         Rango: Ospite

         In risposta a: Napoleone
      E’ esattamente così e convengo con te che bisognerebbe guardarsi in faccia.
      Però aggiungo che io costringerei i politici a guardarsi in faccia e dire tutto il marcio che c’è sotto.
      E se serve “legarli” a vita uno di fronte all’altro, peggio per loro.
      Io sono contro la tortura, ma a quella psicologica “loro” ci costringono ogni giorno. Dobbiamo restituirgliene un bel pò.

      0



  • 62°
    Avatar   Luigi
       Rango: Ospite

    Si mangia bene alla corte del re!
    Ed anche il misero si rintuzza a più non posso. Proprio perchè viene dalla fame, non vede l’ora di poter raggranellare più oro possibile, tanto sà che il benessere momentaneo finirà per lui, che misero è di estrazione.
    I ricchi di nascita o divenuti tali, senza l’educazione della democrazia, fanno scempio delle ricchezze di tutti, facendole divenire ricchezze personali.
    Che errori madornali ha commesso il popolo italiano!

    0



  • 63°
    Avatar   Virgilio
       Rango: Ospite

    Credo che, se venisse decretata la sfiducia, la forza politica d’opposizione potrebbe raggiungere livelli di consenso elettorale inimmaginabili. Berlusconi questo lo sa benissimo e stà lavorando con ogni mezzo (lecito e illecito) per riottenere la fiducia, che forse avrà solo per 1 o due voti di scarto. Questo per le sinistre significherebbe la prematura dipartita dalla scena politica Italiana con conseguenze catastrofiche, ma significherebbe un altrettanto catastrofico suicidio politico di Berlusconi che, si ritroverebbe una situazione di ingovernabilità pressocche assoluta, con danno enorme per il Paese. Nuove inevitabili elezioni potrebbero darci l’ultima e definitiva bastonata economica, con ulteriori perdite di migliaia e migliaia di posti di lavoro. Berlusconi è un irresponsabile. Sa che se dovesse ottenere il 14 una risicatissima vittoria non potrà governare e neppure continuare a farsi leggi su misura, e le prossime elezioni, “forse vincendole ancora”, segnerebbe per lui il dimezzamento di quello che è stato il più grosso partito politico italiano.
    Non possiamo permetterci uno scerario di questa portata, ecco perchè il 14 dobbiamo assolutamente vincere, costi quel che costi, per il bene del paese tutto anche per il bene degli incoscenti come Berlusconi che in 16 anni non ha fatto altro che pensare ai “fattacci suoi”.

    0



  • 64°
    Avatar   Marco
       Rango: Ospite

    Voglio ricordare che la base della politica è l’onestà, la trasparenza, la verità e la giustizia, altrimenti senza etica e senza morale la politica diventa libertinaggio, sopraffazione, dittatura del più ricco contro i più poveri. Infatti berlusca spende i soldi che ha rubato agli italiani, per comprare i parlamentari, cioè applica la legge del disonesto più forte, contro gli onesti più poveri, per questo io ho detto fin dal 1994 che non poteva fare politica con tutti questi conflitti di interessi che ha, e merita la fucilazione per 16 volte, una per ogni anno che ha ingannato ed imbrogliato tutto il popolo italiano.
    Gli italiani hanno consegnato l’agnello al lupo, cioè hanno consegnato il governo al delinquente aricchito berlusca.

    0



  • 65°
    Federico   Federico
       Valori: 520 ....... Rango: User

    Si vanno delineando 2 destre. Una con la bava alla bocca e di stampo sudamericano. Caciarona, rozza e sempre pronta al compromesso, dovessero anche allearsi con chi canta “bruciamo il Tricolore” o con corrotti della peggior specie. Mentre l’altra è piu’ moderata in sintonia con la destra europea.
    E’ incredibile quanta terra bruciata attorno a se è capace di fare Berlusconi. Un despota che puo’ arrivare al potere contando sulla spregiudicatezza, sul piu’ bieco populismo, sulla mancanza di leggi in materia di conflitto di interessi e su tanti soldi per comprare le persone.
    Berlusconi non è carismatico… è semplicemente un arrogante, spregiudicato, populista, monopolista, puttaniere. Sta al potere grazie a cio’ e non al suo pseudo carisma.

    0



  • 66°
    Avatar   Fosco
       Rango: Ospite

    Speriamo adesso che i centristi di destra sappiano imprimere a quelli del PD un’altra visione delle cose importanti da fare ed una nuova identità morale.

    0



  • 67°
    Corrado   Corrado
       Valori: 1920 ....... Rango: Frequent User

    Senza il contributo fondamentale del Partito Democratico, il federalismo fiscale non sarebbe uscito dalla bicamerale. Vi ringraziamo”.
    Buon pomeriggio.
    Queste sono state le parole pronunciate da Bossi.
    Chi dal PD aspetta una dura e cruda opposizione, ora cosa dovrebbe fare? Ringraziare?
    A questo punto, credo proprio che Berlusconi esista perchè esiste un PD con tale conformazioni.
    Traditori lo sono stati ieri, traditori lo sono oggi, traditori lo saranno domani.
    Baffino è sempre lì e con lui tutta la sua folta schiera di arranchini. Questi coi vertici ci mangiano e ci ridono assieme e quel tiriamoci su le maniche è una presa per i fondelli che nemmeno ce la possiamo immaginare.
    Io non voterò più, almeno fino a quando non arriverà al potere un personaggio venuto dalla rivoluzione popolare. Non mi giudicate male, ma sinceramente non me la sento di assistere a questo schifo di macello ed essere costretto a farne parte.
    Se qualcuno inizierà la marcia su Roma, me lo faccia sapere, sarò ben lieto di aspettarlo e dargli una mano.

    0



  • 68°
    Goffredo   Goffredo
       Valori: 525 ....... Rango: User

    A chi mi leggerà auguro buona giornata.
    Non riuscivo a dormire e così eccomi quà.
    E’ tornato d’attualità il grande dilemma del partito d’opposizione. Stare al “palo” è diventato il suo abituale atteggiamento e siccome la fase successiva non ha mai prodotto alcunchè, mi chiedo cosa ci stia a fare, cioè a rappresentare, un partito d’opposizione siffatto.
    A mio avviso quei signori sono un pò tutti d’accordo. Allora mi chiedo se non era meglio quando dicevano che si stava peggio. Mi riferisco ovviamente al periodo lunghissimo della cosiddetta “Prima Repubblica”.
    E’ vero! Si cambiava continuamente governo e non c’era stabilità, ma c’era un’aria di signorilità. Si lavorava duramente e quando le cose sembravano riprendere la giusta andatura, trac, arrivava la crisi e si doveva ricominciare tutto d’accapo.
    Mani pulite e seconda Repubblica. Le crisi di governo solo a sinistra (i brutti cafoni della politica, altro che l’elite dottrinata e sapiente) ben pilotate e volute da una vera opposizione (quella di centro destra) e poi i vari avvicendamenti governativi del “ducetto”.
    Quali benefici rispetto alla prima Repubblica?
    Nessuno! Tutt’al più qualche ritorno al passato.
    Ora i governi che tengono siamo costretti a subirli per tutti i cinque anni; progressi economici non se ne sono visti; progressi in ambito comunitario neanche a parlarne. Attuate solo leggi e leggine insignificanti per l’intera popolazione, ma è stato mostrato tanto interesse alla Giustizia, solo alla Giustizia. Ma per chi?
    Lo sguattero della amoralità arriva a fare spettacolo anche davanti alla sede del Tribunale e la nostra Polizia, in tenuta antisommossa, era pronta ad intervenire se qualche malintenzionato avesse avuto voglia di arrecare fastidio al plurinquisito (mai vista una cosa simile e “lui” se ne vanta nei comizi improvvisati).
    E l’opposizione? ASSENTE!
    In momenti tanto impegnativi, il PD si ritira e dichiara aperta una qualche assemblea nazionale, così tutti sono ben impegnati a trovare con chi associarsi ed il territorio resta in completa balia di coloro che sono sempre vigili, attenti e presenti.
    Mai visto che una percentuale così bassa di voti, rappresentasse la maggioranza assoluta del Paese legittimata a governare!
    Gli astenuti sono il maggior partito italiano, ma il malefico e squallido Berlusconi dichiara, dal basso del suo 26 percento dei votanti (quindi si e no il 15 percento dell’intero corpo elettorale, vista l’enorme quantità di astensione) che gli italiani CREDONO in lui, che la MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI E’ CON LUI.
    E continua a governare questo popolo di imbecilli, sostenuto anche da quella schiera che tanti altri continuano imperterriti a definire OPPOSIZIONE!

    0



    • 69°
      BenAng   BenAng
         Valori: 1915 ....... Rango: Frequent User

         In risposta a: Goffredo

      Caro Goffredo hai perfettamente ragione. Gli affiliati a quelle schiere di fascistoni sono si e no il 15%, dunque un numero davvero molto ridotto. Mi chiedo come mai siamo ancora qui a discutere ed a menarcela, invece di organizzarci ed andare a prenderli tutti a calci nel sedere.
      E guai anche per chi si dovesse permettere di ostacolarci.
      L’era del caimano deve finire al più presto. Ogni attimo che gli lasciamo disponibile è un danno ulteriore che facciamo a noi stessi.
      Tra tutti i drogati, pagati, comprati, corrotti, venduti, narcotizzati, schiavizzati, posseduti, inchinati, sodomizzati, rifiutati, spazzaturati, triturati, liquefatti, sbrindellati rigettati e sparsi come letame che siedono al parlamento, non si riesce più a capire dove sia finita la legalità.
      Fra l’altro ho osservato che mai come in questo governo, ci siano stati tanti personaggi siculi, tutti stranamente coinvolti con brutti affari e finiti o richiamati nel tritacarne berlusconiano. Siculi di cattiva specie. Siculi molto legati alla criminalità di una volta e siculi dal passato turbinoso, burrascoso e limaccioso. Siculi con il cxxx al posto della faccia e sicule tra le più scialbe, pettegole, frivole, brutte, vendute, e mezze donxxxxe che la Trinacria abbia mai partorito.
      Corxxxx e Zoxxxxx che faremmo bene a svestire immediatamente, perchè oltre a doverli allontanare malmenati e nudi, dobbiamo privarli anche di tutto ciò di cui ci hanno derubati e per cui hanno venduto l’anima al diavolo. Farli sentire infinitamente “cornuti e mazziati” (mi sembra che così dicano a Napoli) e più miserabili del più commiserevole barbone.
      Dobbiamo farli tornare sporchi anche nell’apparenza, per come realmente sporchi sono nel loro io profondo, con in testa alla colonna il caimano trasfigurato dalle sputacchiate, sostenuto a fatica dai suoi primi due prodotti consanguinei e somiglianti per bruttura e indegnità.

      0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perchè l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!





logo-piccolo

La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l’accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso Google ... Abbasso Google!  ... Abbasso Facebook. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!
Google e Facebook hanno invaso le pagine web con le loro miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati;
chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per l'eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google e Facebook.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.


Tutti i Diritti Riservati © 2009-2019 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.