- In questo periodo la moderazione è affidata a: Rosaria, da Pozzallo (RG)

Sono le ore 20:51:02 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Direi che a questo punto possa finire tutto il fragore creato; diamo pace a Stefano Cucchi

Non voglio apparire come una persona insensibile, ma è veramente difficile e stancante seguire continuamente gli avvenimenti, gli stessi, giorno dopo giorno, come se tutti i protagonisti non volessero in alcun modo smettere di stare sempre ...
pace-a-stefano-cucchi

Non voglio apparire come una persona insensibile, ma è veramente difficile e stancante seguire continuamente gli avvenimenti, gli stessi, giorno dopo giorno, come se tutti i protagonisti non volessero in alcun modo smettere di stare sempre avanti e davanti.
Il caso che mi sta realmente snervando è quello dello sventurato giovane Stefano Cucchi.
Va bene la ricerca della verità; va bene anche che la famiglia abbia cercato di arrivare a tutti i colpevoli. Ma ora basta! Ciò che seguirà fa parte di quella giustizia che non interessa più il povero giovane, né gli interessati dovrebbero inseguire l'ombra di nuovi risarcimenti.

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che effettuano il Login potranno pubblicare commenti; ecco perchè l'area di testo per te non è visibile.
Registrati ... Potrai subito partecipare!





logo-piccolo

La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l’accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso Google ... Abbasso Google!  ... Abbasso Facebook. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!
Google e Facebook hanno invaso le pagine web con le loro miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati;
chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per l'eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google e Facebook.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.


Tutti i Diritti Riservati © 2009-2019 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.