- In questo periodo la moderazione è affidata a: Rosaria, da Pozzallo (RG)

Sono le ore 23:54:28 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

E’ sempre la solita faccia… Tosta!

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 5 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


E’ sempre la solita faccia… Tosta!:
ha ricevuto 11 commenti. La partecipazione di soli 4 utenti determina che c'è scarso interesse per l'argomento.

  • Elena   Elena
       Valori: 2945 ....... Rango: Veterano

    Buon giorno.
    Il mio nome è Elena, dalla provincia di Varese. Ho 41 anni, sposata, ed una figlia, Elisa di 12 anni. Impiegata.
    Simpatico il Blog, simpatici gli interventi, altrettanto simpatici sembrano gli autori. Credo di aver trovato il mio, scusate, passatempo estivo. Sarà ciò che avverrà a determinare la mia continuità o la chiusura con il Blog.
    Ovviamente ogni autore col proprio trascorso politico. Ho letto volentieri gli articoli presenti.
    Mi ha colpito Mario, senza voler escludere gli altri; sarà perché ha discusso di figli o semplicemente per il tema trattato; interverrò al suo articolo.
    Ho notato che qui, su questo Blog, non ci sono reali accenni alla Lega, se non per esprimere un tradimento ed altre inosservate apparizioni.
    Senza scendere in particolari degni di campagna elettorale, consapevole che non me la lascereste passare liscia :-), vorrei solo far presente che la Lega Nord ha saputo rappresentare e può rappresentare l’indicatore decisivo per far spostare l’ago delle preferenze verso più quotati e miti risvolti politici.
    E’ ovvio che il tutto lo si deve condire con l’iniziale Modus Operandi, tipico della Lega Nord: “Ce l’ho duro”, “la Padania”, “Pronti ed Armati” etc.
    Sono espressioni, tipicamente folkloristiche, che Bossi utilizza sapientemente, armonizzandole con i timori e le verità nascoste degli avversari.
    Vi pare fattibile che gli iscritti o simpatizzanti si armino davvero? Contro chi, per chi ed agli ordini di chi? Ed anche se ci fossero risposte alle mie domande, non saremmo comunque in grado, moralmente e civilmente, di presentarci con la forza a qualcuno, con l’intenzione di offenderlo o di opprimerlo.
    Siamo invece MOLTO legati alla nostra terra, questo si!
    Il cuore padano è fatto da gente che ancora ‘Crede’. E’ ovvio che scegliamo il carro del vincitore per portare avanti la nostra ‘piccola’ battaglia, che in definitiva è contro nessuno, se riusciamo a smetterla di parlare di scissioni territoriali.
    Non vogliamo essere ‘separati in casa’, non ci interessa. A noi interessa che i nostri sacrifici, le nostre risorse economiche e la nostra cultura europea resti prevalentemente ‘sparsa’ sul nostro territorio; siamo stati noi a crearla, sono coloro che vivono e lavorano al nord a crearla.
    Ci sono care persone venute dal Sud (e ce ne sono molti); non è mica a loro vietato reinvestire il loro ricavato nella regione di provenienza! Ma non lo fanno. perché?
    Semplicemente perché loro stessi sanno che sarebbe una manovra sbagliata, votata al fallimento.
    Quindi ben venga il Federalismo, se lo si attua con democrazia e con serietà.
    Nessuno impedisce alle terre del Sud di unirsi e formare la Lega del Sud, con le medesime nostre prerogative. Se non lo fanno, o non riescono a concludere, una ragione dovrà pur esserci, vi pare?
    La faccia tosta di Berlusconi è la faccia di chi adotta ogni mezzo, visto che è così che vanno le cose, per portare avanti, con convinzione e con detrminazione, quello che gli aggrada di più. Ma poi, non capisco cosa state cercando, dove e perché. Al potere lo hanno messo milioni di altri italiani, penso sia il caso di prendersela con loro, no?
    Elena

    0



    • Giuseppe (Dir.)   Giuseppe (Dir.)
        

         In risposta a: Elena

      Buon giorno Elena.
      E’ con infinito piacere che ti porgo i miei saluti ed un caloroso “benvenuta”.
      Affronto subito la questione permanenza: se per qualche motivo, dovessi riscontrare qualche scorretto comportamento, ti prego di rivolgerti a me direttamente.
      La mia propensione a salvaguardare la tua presenza nel Blog, non esula però, dall’essere io il primo a poter muovere contrapposizioni a quanto hai testè affermato.
      Io ho sempre ritenuto Bossi un fanfarone, capace, come del resto l’innominabile, di esaltare la parte ‘zonale’ di una popolazione.
      E’ ovvio che chiunque sorga, perché titolato a rappresentare la fascia che l’ha eletto, lo faccia proclamandosi paladino per quella fascia.
      Ecco perché Lega Nord ha attecchito; ecco perché Bossi l’ha avuta vinta (non certamente perché l’avesse ‘duro’ anzi, direi certamente che di duro ha tutt’altro, all’infuori, può darsi, di quello cui alludeva, atrimenti avrebbe dichiarato “noi li abbiamo” (senza aggettivi), per sottintendere gli attributi.
      Lega Nord non avrebbe dovuto essere al potere, per il semplice fatto che Lega Nord NON E’ un partito Nazionale. Quindi, a veduta, NON PUO’ essere considerata una valida rappresentanza di tutta l’Italia, poiché tutta l’Italia NON HA potuto esprimersi a riguardo.
      I numeri, per poter arrivare al governo, l’innominabile li ha avuti, nella fase iniziale, alleandosi con una entità politica illegale.
      E’ stato strano ed inconsueto l’aver dovuto constatare che la nostra Costituzione non richiamava alcun articolo in merito. Ma io ho sempre sostenuto che la Lega Nord fosse un Movimento o un Partito fuorilegge, poiché, in tema e tempi di Elezioni Politiche Nazionali, dovrebbero essere abilitati solo i Partiti a ‘Tiratura Nazionale‘ e NON Zonale.
      E’ ovvio che, aver lasciato correre, ha avvantaggiato la Lega Nord, poiché, durante tutte le campagne elettorali, ha sempre potuto concentrare le sue attenzioni su un’unica fascia territoriale (il Nord Italia), traendone i dovuti benefici (presenza costante sul territorio, facile, poiché ridotto), tanto, al governo, sapevano di arrivarci dando man forte con i loro numeri all’altro partito dell’innominabile. Da sola, la Lega Nord, cara Elena, mi spiace comunicartelo, varrebbe ZERO! Ricorda dunque che, sotto sotto è un partito che ha partecipato in modo anticostituzionale ad Elezioni Nazionali. Se voleva essere considerata, costituzionalmente scrivendo, un partito correttamente iscritto, avrebbe dovuto avere, sul nascere, tutte le liste regionali presenti alle elezioni; senza alcuna importanza se altrove, lontano dal proprio territorio, beccava nulla, tanto alla Lega ed allo stesso Bossi, degli altri, sai quanto importava? Però, l’opinione pubblica avrebbe avuto la possibilità, come per tutti gli altri partiti, di capire che, anche quella determinata lista aveva fatto flop… Zonale, ma sempre e solo FLOP (anticostituzionale)!
      Spero ti resti la voglia di permanenza, grazie se lo farai.
      Giuseppe

      0



      • Elena   Elena
           Valori: 2945 ....... Rango: Veterano

           In risposta a: Giuseppe (Dir.)

        Ciao Giuseppe.
        Non sarà certo un corretto e civile confronto a farmi allontanare, al contrario; mi inorgoglisce pensare che persone reali curino il mio pensiero e ne facciano argomento di discussione. Sarò io a ringraziare te!
        Quello che scrivi in effetti corrisponde al vero, bisogna riconoscerlo.
        Riconosco anche che la Lega Nord possa non fare esattamente il bene dell’Italia intera.
        Però credo anche che, seppur poco, per essere un partito nato da una schiera di pochi gruppi, abbia già fatto abbastanza, a giovamento di tutti.
        Oggi si discute e si auspica il Federalismo a livello nazionale, mi sembra un buon risultato.
        Bossi ha ottenuto l’impiego del figlio e niente di più, ci può anche stare.
        Grosse pecche non ne hanno, vivono alla giornata ed alla buona, lasciamoli fare, si accontentano.
        Sono ben altri personaggi a destare timori e, sinceramente, quelli stanno tirando un pò troppo la corda.
        Giurare anch’io di non sintonizzare su canali Mediaset non è tragico, a casa mia quella regola già esiste, se mi concedete una piccola eccezione per il programma della D’urso che seguo con piacere e nel poco tempo libero.
        Elena

        0



    • BenAng   BenAng
         Valori: 1965 ....... Rango: Frequent User

         In risposta a: Elena

      Buon giorno Elena, benvenuta.
      Una ‘gentile’ presenza si è delicatamente inserita tra noi, dobbiamo esserne lieti!
      Noto che hai già marcato col buon senso il tuo cammino. Ti avverto che non sempre potrai continuare a mantenerlo tale.
      Fatti ed avvenimenti nuovi sono all’ordine del giorno ed i tuoi rappresentanti non evitano di contribuire a generarne degli altri.
      Inciti Sergio ad essere propositivo.
      Non ti sembra che già lo siamo (mi ci metto anch’io) per il semplice fatto di frequentare il Blog e scambiare le nostre impressioni, senza combinarne delle belle o aggredendoci fra noi?
      Stiamo dimostrando di saper convivere con differenti opinioni, cercando di “condurli” verso una meta a tutti più comprensibili.
      Di propositivo dunque, c’è già la meta. Importantissima!
      Come ormai saprai, visto che scrivevi di aver letto il Blog per intero, fino a pochissimo tempo fà ero particolarmente propenso a destra.
      L’unione di fatto con la Lega Nord ha senz’altro rappresentato la svolta decisiva, infatti, senza, sarebbe stata impossibile qualsiasi legislatura a governo Berlusconi.
      Questo lo sanno anche i fanciulli.
      La mia domanda propositiva è: Quelli, come te, della Lega Nord hanno in testa la Lega Nord o uno dei partiti italiani che è la Lega Nord?
      A beneficio di maggior chiarezza e per non destare ambiguità di vedute, ripropongo più netta la domanda: Quando gli elettori della Lega Nord votano, lo fanno con spirito padano o nazionale?
      Ovviamente tu farai da tramite per il pensiero altrui, per cui ti prego di riflettere un tantino di più, giusto per allineare tutte le sensazioni che vi circondano.
      Dopo si potrà simpaticamente “trattare”.
      Ciao, Ben.

      0



      • Elena   Elena
           Valori: 2945 ....... Rango: Veterano

           In risposta a: BenAng

        Buon sera Ben, grazie!
        Son contenta se qualcosa verrà messa in discussione e portata avanti; tenevo solo a precisare che non gradisco soltanto parole.
        Tutti i concetti (o pre-concetti) che possono investire la Lega Nord, sono per lo più legati al comportamento che taluni attribuiscono come “scorretto” della Lega. perché fanno certe domande? perché non si intuisce da subito che è un modo per sopravvivere al clima politico che s’è creato? E perché la maggior parte di chi avversa la Lega Nord, non capisce le origini della stessa ed i motivi fondati che la sostengono e la accrescono?
        Tu pensi davvero che io mi senta legata alla Lega come tu immagini? Ti sbagli!
        Credo di aver risposto alla tua domanda attinente le votazioni. Mi sento Italianissima!
        Lo ripeto a beneficio di chi non vuol intendere e ci prova: La Lega Nord è stato e sarà un movimento popolare che, per sopravvivenza mira ad ingigantirsi, ma lo fa volentieri se resta localizzata al Nord. Sarebbe fallimentare la sua politica Nazionale.
        Notte, Elena.

        0



        • 11°
          BenAng   BenAng
             Valori: 1965 ....... Rango: Frequent User

             In risposta a: Elena

          Buon giorno Elena.
          Noto la tua verve e la capacità di contrastare.
          Va bene, accetto la tua dichiarazione bonaria di essere titolata ed Italianissima.
          Però, forse, come anche Sergio ti faceva notare, se discutere apertamente dobbiamo, almeno tra noi, non puoi sgattaiolare gli argomenti un po’ scottanti. Posso intuire come e perché la Lega Nord abbia avuto interessi a nascere, non capisco come abbia fatto ed accettato di avere (o meglio, di essere) alleati, quelli del Popolo della Libertà con annessi gli ex scalmanati di destra.
          E’ un discorso che la dice lunga sulla bontà dei propositi. Già da tempo Bossi ha dichiarato quel che di Berlusconi pensa e, già da tempo berlusconi ha dichiarato quel che di Bossi è certo! Sono entrambi da considerare poco affidabili ormai.
          Dio li fa e poi li accoppia, non è un detto rivolto solo alle coppie di sposini, come vedi, si applica, di fatto, a molte categorie.
          Quella da me citata (e meglio rappresentata dall’unione dei due leasders) è la peggiore: E’ quella degli ipocriti!
          Ben

          0



  • Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buon giorno Elena,
    anch’io voglio darti il mio caloroso “benvenuta”, ed anch’io spero che tu decida di restare per un confronto serio deciso ma soprattutto onesto.
    Il tuo primo intervento meriterebbe amplissime repliche, io mi limiterò ad evidenziarne solo due.
    1) i moltissimi problemi che affliggono il Sud ed appesantiscono il Nord sono dovuti al malgoverno ed alla corruzione di “Roma Ladrona” e questo è vero, ma la stessa Roma Ladrona è sempre stata presieduta da Parlamentari rappresentanti sia del Sud come del Nord (ovviamente anche del centro) che si sono ripetutamente consorziati per depredare l’intera comunità per i propri interessi affossando i più deboli per beneficio dei più forti.
    2) Il fatto che molti milioni di Italiani lo abbiano messo al potere, non esenta nessuno dal rispetto delle regole, delle leggi, delle convenzioni, della Costituzione Repubblicana e della moralità non scritta ma sentita in una comunità di persone civili.
    Ognuno è libero di ritenere queste mie considerazioni ininfluenti e peregrine per le proprie valutazioni politiche, io penso che non lo siano.
    Saluti sergio

    0



    • Elena   Elena
         Valori: 2945 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Sergio

      Grazie laser149 per il tuo saluto.
      E grazie anche per non aver elencato tutti i punti di disaccordo, ci sarà tempo per affrontarli e mi piacerà intuire che lo farò con persone competenti e leali.
      Non ho ben inteso il nesso tra i problemi che affliggono il Sud ed appesantiscono il Nord, anche se, credo, ne esistano parecchi e non ho remore alcuna dover ammettere che stare al governo, anche se lecitamente eletto, non significa poter distruggere la Costituzione.
      Però, se mi permetti (nota la buona volontà, non ho scritto se mi ‘consenti’), queste sono solo concetture che portano a nulla.
      Lo stile di questo Blog, che ho letto da cima a fondo, è propositivo, quindi, in definitiva, tu, cosa stai proponendo?, cosa vuoi proporre?
      Se ho ben interpretato, Giuseppe ha affrontato la non liceità della partecipazione della Lega Nord alle Elezioni Politiche Nazionali (fra l’altro nel mio intervento di poc’anzi, ho dimenticato di fargli i miei complimenti. E’ stata la prima volta che ne ho sentito parlare e, sembra, a ragione!).
      Ti sarò grata per la tua replica.
      Elena

      0



  • Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buon giorno Elena.
    Fra i problemi che affligono il Sud, finanziati dal lavoro e dalle tasse pagate al Nord (quindi appesantito nell’economia), il nesso è la politica e coloro che l’hanno determinata, cioè tutti i politici, sia quelli espressi dal Sud sia quelli espressi dal Nord (ripeto…consorziati nel malgoverno per interessi propri), di conguenza tutti i cittadini-elettori sia del Nord come del Sud ne portano le responsabilità; faccio un esempio…il debito pubblico, esploso e fuori controllo negli anni ottanta ed usato da Craxi e tutta la sua parte politica per conquistare consenso potere finanziamenti (anche personali) nella famosa “Milano da bere”, ha portato lavoro e sviluppo al Nord dividendone, però, il costo, leggi interessi sul debito pubblico cioè una montagna di soldi, su tutta la comunità in danno di quella parte, il Sud, che non ha avuto un ritorno nè come lavoro nè come sviluppo, forse solo come assistenza clientelare interessata ma improduttiva.
    Per quanto riguarda le mie proposte, o meglio le mie speranze, vorrei tanto che la Lega, nata e cresciuta “zonale”, fosse tanto lungimirante da proporre soluzioni e politiche “nazionali”; vorrei che le posizioni leghiste da me condivise ( tipo il problema cinese ) fossero affrontate e diffuse anche in parlamento e non solo nelle valli del varesotto; non vorrei una Lega preoccupata solo delle quote-latte del Nord ma disposta alla soluzione del problema in ambito nazionale ed Europeo; non vorrei una Lega che, per pochi spiccioli, si trasforma in colonna portante di un personaggio impresentabile ed assolutamente indifferente al bene comune come Berlusconi, spalleggiandolo nella difesa dei suoi interessi privati, fermo restando il suo diritto ad allearsi e governare con chi crede più utile per i propri scopi.
    La Lega potrebbe essere una grande risorsa per la comunità se la sua proposta politica fosse, partendo dai problemi locali, più attenta alle soluzioni nazionali ( cioè, esiste il problema cinese, ma i suoi effetti deleteri si avvertono in tutto il paese, non solo al Nord )

    Saluti Sergio

    0



    • Elena   Elena
         Valori: 2945 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Sergio

      Buona sera laser149 (posso anch’io chiamarti Sergio?).
      Forse riesco a far coincidere e relazionare la tua teoria fra investimenti (se investimenti si posson chiamare quelle grandi bolle di sapone avvenute nel Nord , durante il periodo craxiano), ed il mancato riscontro degli stessi riflessi al Sud.
      Affermare che da quel tipo di investimento si son prodotti dei benefici, sottoforma di sviluppo e quindi di produttività, mi sembra eccessivo (basta ricordare quante società e ditte che hanno creduto in quello sviluppo ed in virtù di quello sviluppo sorte, sono anche fallite o alla meno peggio han dovuto chiudere).
      Credo davvero che meglio sarebbe stato per il Nord non aver avuto simili ed ingiuste opportunità. La gente qui è abituata a lavorare seriamente per avere un tornaconto e soddisfazioni personali.
      Al Sud tocca sempre arroccarsi, ma a volte questa manovra giova di più. E’ come dire che intanto la capitalizzazione di investimenti arrivano e possono esser messi in gioco, senza possibilità di gravi conseguenze se non dovute a cattive gestioni. Totalmente differente dal metodo del Nord di dover sempre pagare, se errori ci sono stati.
      Sono invece in pieno disaccordo con la tua teoria, secondo la quale la Lega Nord dovrebbe “esplodere” il suo raggio di intervento su tutto il territorio.
      Far arrivare alcune delle nostre lotte in Parlamento, vorrebbe significare solo dimostrare di avere un problema in casa e volerne investire l’intero Paese, come se ci si aspettasse che a risolverlo sia lo stesso intero Paese. No egregio laser149. La forza vera della Lega Nord è stata quella di aver dimostrato alla propria gente che le cose, la Lega Nord le risolve tra noi e per noi, perché noi siamo capaci (non voglio lanciare accuse, sia ben inteso) di reagire ai problemi con fermezza e fierezza.
      Oggi, purtroppo, si può asserire che il Nord Italia è ormai invaso da prsonaggi da galera, provenienti, con tutti i loro loschi capitali, dal Sud ed isole. Anche quelle loro attività sono a rischio per noi. Quando un futuro governo (non quello di Berlusconi) deciderà di far piazza pulita, a pagare saremo ancora e solo noi del Nord. E giù a rimboccarsi le maniche, ancora.
      Ci avevi pensato signor laser149?
      Buona notte.
      Elena

      0



  • 10°
    Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buona sera Elena.
    Certo che puoi chiamarmi Sergio. Io sono nato e vivo a Firenze, e in proposito al rimboccarsi le maniche non ci sentiamo secondi a nessuno, ma non abbiamo la presunzione di essere gli unici che lavorano sodo e bene.
    Io credo che, nelle valli del Nord, non sia stata recepita, nella sua intierezza, la cruda realtà della globalizzazione; oggi i problemi ( parlo di quelli importanti ) e le loro soluzioni non sono più locali ma hanno origine e fine all’interno di scenari molto più vasti. Ho portato ad esempio il problema cinese ( che, ripeto, condivido ), e se tu pensi di risolvere tale problema con la fermezza e fierezza della gente del Nord, penso che avrai una grossa delusione; se pensi di risolvere il problema della sicurezza con le ronde padane , il risultato non sarà diverso, potrei continuare per molto ancora, ma credo che sarebbe inutile.
    Su un punto sei stata assolutamente e furbescamente evasiva…sul fatto cioè che i protagonisti di “Roma Ladrona” siano stati ladroni e furfanti eletti, in parte, nelle regioni del Nord ed
    in loro rappresentanza, ne convieni oppure no ? Te ne assumi la responsabilità politica ( come rappresentante del Nord ) oppure lasci tutte le nefandezze a noi poveri non-nordisti ?
    Per quanto riguarda i personaggi da gelera che invadono il Nord, mi sembra che sia stato il tuo Presidente del Consiglio ( che il tuo partito protegge e spalleggia ) ad aprire un’autostrada piacevolissima verso i Paradisi delle vostre valli.
    Saluti sinceri Sergio

    0




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.