Sono le ore 07:02:28 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Fabrizio Corona, il delinquente malvivente

Costui non tornerà in carcere. Questa è una notizia di vero gaudio per tutte le oche giulive delle varie trasmissioni televisive del biscione. Proprio tutte quelle donnette alle quali non par vero di incontrare un coglione ...
corona-non-torna-in-carcere

Costui non tornerà in carcere.
Questa è una notizia di vero gaudio per tutte le oche giulive delle varie trasmissioni televisive del biscione. Proprio tutte quelle donnette alle quali non par vero di incontrare un coglione come costui, immaginando che possegga una buona provvista.
Ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ah ... Hanno però dimenticato il "dolce" racconto di Lele Mora per la relazione con il loro pseudo possessore di "HARD ROCK" ... Se la intendevano i due maschietti, siatene certe voi affamate di belin ... E, fra l'altro ... Dovreste ormai saperlo: Costui mente su ogni cosa, a cominciare dal grande amore e passione con Belen, fino alla scopata quasi in diretta (era già in onda a raccontarlo in vari programmi, quando ancora non s'era fatto il bidet) con l'ultima presa al volo, quella che sembra scappata dalle situazioni manicomiali di mezzo mondo.

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!



Ogni cosa che questo delinquente racconta è stata montata affinché aumenti le vostre insoddisfatte bramosie. Oche da strapazzo ... Siete voi stesse fetide. Dalle vostre gambe emanate un rancido fetore. Calmatevi ... Lavatevi ... E ubriacatevi.
Ce ne fosse una originale tra voi ... Tutte, chi più chi meno, con le paresi su varie parti interne dell'infame corpo. Volete apparire giovani e belle, ma siete ormai solo come vecchie puttanelle, che emettete strilli e ridolini, lanciando sguardi alle parti basse. Starnazzate se venite scoperte. Urlate "Sessista" appena qualche maschiaccio vi fa notare quanto siate troie ... Ma vaffanculo, rotte in ... Nessuno vi vuole ... Nessuno vi apprezza!
Tutte degne seguaci del turpe delinquente, ma nessuna capace di fare veramente lo scoop. Avanti, coraggio. Se lo inviti è perché tu sei degna e pari a lui. Prendiglielo tu in mano ... Sentilo, palpalo e soppesalo. Sincerati di ciò per cui brami. Forse servirà a capire quanto tutte voi siete coglione!

✩✩✩✩✩

Il tribunale di sorveglianza ha sentenziato: "Sta facendo un buon percorso di riabilitazione".
Ma chi sono quelli del tribunale di sorveglianza? Sono esseri sensibili che appartengono alla generazione di chi sa cosa significhi il rispetto, o sono diavoletti allo sbaraglio o vecchie cornacchie assatanate?
Sta di fatto che, contro ogni previsione di lealtà dei ruoli, il tribunale di sorveglianza di Milano, lasciando quel pregiudicato libero di agire, si è reso automaticamente responsabile delle azioni che "il balordo" compirà o che "il balordo" ha già compiuto. Aver "accettato" come buona condotta la partecipazione di quel delinquente ad una trasmissione televisiva, pur avendolo visto pronto ad ingannare le persone con le sue invettive, è senza dubbio una gran cantonata. Il tribunale di sorveglianza di Milano sta permettendo ad un delinquente in affido di continuare le sue malefatte e, cosa ancor più grave, di farlo con vasta diffusione, concorrendo così a farlo apparire come "vincente".
Cosa ce ne fotte a noi degli accordi presi per quella trasmissione? Al delinquente in affidamento non deve essere permesso di apparire ... Gli deve essere insegnato il rispetto e non lasciarlo continuare come prima. Punto e basta!
Che cazzo di affidamento è? Cosa sta insegnando ai giovani il tribunale di sorveglianza di Milano?
Temo che il tribunale di sorveglianza di Milano sia lo stesso ente che ha dichiarato abilitato il "delinquente naturale". Fosse così, il Ministero di Giustizia dovrebbe sentire l'obbligo di verificare il corretto operato di detto tribunale.
Per me, quello di sorveglianza di Milano, ha già dimostrato di essere un tribunale assolutamente inappropriato e non qualificato a gestire i poteri che gli sono concessi.
Sì ... È assolutamente opportuno che il Ministero di Giustizia apra un'inchiesta!

[signoff]


Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo.it - Riproduzione vietata      - Pubblicato 2 anni fa -


La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!

Ogni cosa che questo delinquente racconta è stata montata affinché aumenti le vostre insoddisfatte bramosie. Oche da strapazzo … Siete voi stesse fetide. Dalle vostre gambe emanate un rancido fetore. Calmatevi … Lavatevi … E ubriacatevi.
Ce ne fosse una originale tra voi … Tutte, chi più chi meno, con le paresi su varie parti interne dell’infame corpo. Volete apparire giovani e belle, ma siete ormai solo come vecchie puttanelle, che emettete strilli e ridolini, lanciando sguardi alle parti basse. Starnazzate se venite scoperte. Urlate “Sessista” appena qualche maschiaccio vi fa notare quanto siate troie … Ma vaffanculo, rotte in … Nessuno vi vuole … Nessuno vi apprezza!
Tutte degne seguaci del turpe delinquente, ma nessuna capace di fare veramente lo scoop. Avanti, coraggio. Se lo inviti è perché tu sei degna e pari a lui. Prendiglielo tu in mano … Sentilo, palpalo e soppesalo. Sincerati di ciò per cui brami. Forse servirà a capire quanto tutte voi siete coglione!

✩✩✩✩✩

Il tribunale di sorveglianza ha sentenziato: “Sta facendo un buon percorso di riabilitazione“.
Ma chi sono quelli del tribunale di sorveglianza? Sono esseri sensibili che appartengono alla generazione di chi sa cosa significhi il rispetto, o sono diavoletti allo sbaraglio o vecchie cornacchie assatanate?
Sta di fatto che, contro ogni previsione di lealtà dei ruoli, il tribunale di sorveglianza di Milano, lasciando quel pregiudicato libero di agire, si è reso automaticamente responsabile delle azioni che “il balordo” compirà o che “il balordo” ha già compiuto. Aver “accettato” come buona condotta la partecipazione di quel delinquente ad una trasmissione televisiva, pur avendolo visto pronto ad ingannare le persone con le sue invettive, è senza dubbio una gran cantonata. Il tribunale di sorveglianza di Milano sta permettendo ad un delinquente in affido di continuare le sue malefatte e, cosa ancor più grave, di farlo con vasta diffusione, concorrendo così a farlo apparire come “vincente“.
Cosa ce ne fotte a noi degli accordi presi per quella trasmissione? Al delinquente in affidamento non deve essere permesso di apparire … Gli deve essere insegnato il rispetto e non lasciarlo continuare come prima. Punto e basta!
Che cazzo di affidamento è? Cosa sta insegnando ai giovani il tribunale di sorveglianza di Milano?
Temo che il tribunale di sorveglianza di Milano sia lo stesso ente che ha dichiarato abilitato il “delinquente naturale”. Fosse così, il Ministero di Giustizia dovrebbe sentire l’obbligo di verificare il corretto operato di detto tribunale.
Per me, quello di sorveglianza di Milano, ha già dimostrato di essere un tribunale assolutamente inappropriato e non qualificato a gestire i poteri che gli sono concessi.
Sì … È assolutamente opportuno che il Ministero di Giustizia apra un’inchiesta!

#DelinquenzaAlloStatoPuro
Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo - Riproduzione vietata



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!