Logo IoNonMollo Leggimi
Il futuro dipende dalle nostre scelte di oggi
E noi abbiamo scelto: IoNonMollo non offre spazi pubblicitari!
IoNonMollo resta svincolato da qualsiasi imposizione, specialmente economica. E lo facciamo poiché crediamo che la libertà di espressione debba continuare ad essere il nostro bene più prezioso.
Per realizzare i nostri propositi IoNonMollo ha anche bloccato ogni possibilità a Google ed ai Social Network di accumulare i dati dei nostri visitatori.
Non ci interessa apparire nelle pagine delle ricerche ... Non ci interessa raggiungere un alto Rank. A noi interessano i nostri utenti.
Promuovici e promuovi te stesso, per come ti senti qui con noi, per come ragioni fuori da qui.
NON FIDARTI PIÙ DI BERLUSCONI, HA ROVINATO L'ITALIA.
QUEL MOSTRO È CAPACE DI PROMETTERTI DI TUTTO,
PUR DI AVERE LA TUA FIDUCIA ... MA BRAMA SOLO IL POTERE!
Logo IoNonMollo


In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 05:54:47 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

FLAT TAX: IDEA CHE ARRAPA IL VECCHIO PORCO

È lui, il sempre più avido caimano, che l'ha pensata e progettata ed il fedele SalvinDudù la sta portando ...

FLAT TAX: IDEA CHE ARRAPA IL VECCHIO PORCO PIÙ DI QUALSIASI OLGETTINA

flat tax una dura supposta per i deboli

È lui, il sempre più avido caimano, che l’ha pensata e progettata ed il fedele SalvinDudù la sta portando avanti, come ha promesso di fare.
Quello che il delinquente naturale non ti ha mai detto è che la Flat Tax, nei Paesi che l’hanno adottata, è servita al solo fine di dare respiro al privato ed alle piccole e medie imprese, che realmente venivano oppressi dall’esosa tassazione fiscale, e per attirare capitali esteri
Le grandi imprese (i super ricchi) di quelle Nazioni che hanno potuto beneficiare della stessa aliquota concessa alle citate categorie, sono risultati i soliti evasori, nonostante i loro guadagni fossero saliti alle stelle.
C’è da scrivere anche che non risulta corretto propagandare che molti sono stati i Paesi che l’hanno introdotta; essi sono stati per lo più Paesi dell’est Asiatico o post comunismo, oltre ai soliti “paradisi fiscali” i quali, ovviamente, non lo hanno fatto con scopo di aiutare i propri cittadini, ma per una vera e propria convenienza bancaria.
Sono invece solo quattro gli stati europei ad averla introdotta nel proprio sistema fiscale (Estonia – Lettonia – Lituania – Slovenia), i motivi sono quelli espressi precedentemente.
In Italia, invece, cosa vorrebbero fare? Anzitutto concederla anche alle grandi società e SalvinDudù vorrebbe addirittura attuarla con l’aliquota più bassa del caimano (23%), fissandola al 15%; il che si trasformerà in guadagni stellari per biscioni, porci ed industriali. Non bisogna dimenticare, però, che spetterà alla Commissione europea accettare questo stravolgimento finanziario, ancor di più in un momento in cui il nostro Bel Paese, seppure più lentamente di tanti altri Stati, si sta riprendendo dal lungo periodo di crisi. A tutto questo dobbiamo aggiungere anche l’impossibilità di poter dimostrare che il cambiamento nel comportamento del contribuente italiano potrà avvenire a favore della regolarità; sarebbe quindi necessario indagare prima su aspetti come l’educazione e lo spirito civico, quali strumenti indispensabili per raggiungere la condizione di una maggiore equità fiscale.
Ecco a chi gioverà l’ovvia idea del colluso con la mafia!
Quelle che seguono sono le aliquote Flat Tax che verranno applicate, secondo SalvinDudù:
– Flat Tax per partita IVA e per impresa: Aliquota fissa al 15% per le società e 15-20% per persone fisiche, professionisti, imprese e Partite IVA.
– Flat Tax per famiglia: Aliquota al 15% se il reddito non supera 80.000 euro ed Aliquota al 20% per i redditi superiori(senza altri limiti).

Ma vediamo qualche esempio:
Con Flat Tax – Se il contribuente ha un reddito di 25.000 euro lordi, con la flat tax gli vengono riconosciute 3.000 euro di deduzioni forfettarie, in quanto fino a 35.000 euro tale importo è riconosciut0 per intero; l’aliquota flat tax è al 15%. Ecco il calcolo flat tax: 25.000 euro – 3.000 euro di deduzione forfettaria = 22.000 euro di reddito imponibile | L’imposta dovuta con la deduzione dell’aliquota al 15% su 22.000 euro sarà uguale a 3.300 euro.
Con la IRPEF – Si calcola il 23% fino ai 15.000 euro (=3.450,00); sulla parte eccedente i primi 15.000 euro e fino ai 28.000 euro il 27%, per cui quest’ultima percentuale si calcolerà su 10.000 euro, ottenendo così una ulteriore aliquota pari a 2.700,00 euro.
3.450,00 (per i primi 15.000 euro) + 2.700,00 euro (per i successivi 10.000 euro dei 25.000 euro di reddito calcolati nell’esempio), si ha un’imposta totale pari a 6.150,00 euro.
– Avremo dunque: 6.150,00 (con Irpef) – 3.300,00 (con Flat Tax) = 2.850, 00 euro di risparmio di Imposta, pari al 46,34% – Quasi la metà!

Prendiamo ora ad esempio importi più consistenti:
Con Flat Tax – Se il contribuente ha un reddito di 80.000 euro (superiore quindi a 50.000 euro), con la flat tax non gli vengono riconosciuti importi a deduzioni; pertanto il calcolo d’imposta Sarà diretto e pagherà il 15% di 80.000 euro = 12.000 euro
Con la IRPEF – Si calcola il 23% fino ai 15.000 euro (3.450 euro) + il 27% sulla parte eccedente e fino ai 28.000 euro (27% di 13.000 euro = 3.510 euro) + il 38% sulla parte eccedente e fino ai 55.000 euro (38% di 27.000 euro = 10.260 euro) + il 41% sulla parte eccedente e fino ai 75.000 euro (41% di 20.000 euro = 8.200 euro) + il 43% sulla parte eccedente e fino all’ammontare totale degli 80.000 euro presi ad esame (43% di 5.000 euro = 2.150 euro), per un’imposta totale pari a 19.370 euro.
– Avremo dunque: 19.370,00 (con Irpef) – 12.000,00 (con Flat Tax) = 7.370,00 euro di risparmio di imposta, pari al 38,05%

Ma ora, è arrivato il momento di “divertirsi” con esempi di importi molto più consistenti; come quelli dei ricchi. Prendiamo ad esempio le imposte del caimano o di uno qualsiasi dei suoi figli o di uno dei suoi “amici“, o di qualche legale, di qualche dirigente o di qualche “gestore” delle sue attività:
Con Flat Tax – 8.000.000 di euro al 15% di imposta … Da versare = 1.200.000 euro.
Con la IRPEF – Non prendiamo neppure in considerazione le cifre calcolate nell’esempio Irpef precedente, poiché per l’importo preso in esame diventano bazzecole; andiamo invece ad applicare l’ultima aliquota, quella cioè da calcolare per i redditi che superano i 75.000 euro.
8.000.000 di euro al 43% di imposta … Da versare = 3.440.000 euro.
– Avremo dunque: 3.440.000,00 (con Irpef) – 1.200.000,00 (con Flat Tax) = 2.240.000,00 euro di risparmio di imposta, pari al 186,66% per il ricco!
Imposta per i ricchi pari a quasi il 200% in MENO. E, bada bene … Più la cifra si fa alta e più si nota la differenza dell’enorme regalo che la Flat Tax, concepita dal caimano, offre ai super ricchi. A sé stesso!

A te, misero, o pseudo tale, a confronto verrà in tasca nulla. O l’elemosina.
Chi, dunque, potrà realmente gioire per l’applicazione della Flat Tax?
Quale Stato potrà trarre vantaggi da una riduzione d’imposta così concepita?

N E S S U N O !

Ecco perché il bastardo ideatore della Flat Tax italiana è stato il caimano. Ecco perché la Lega è entrata a far parte del governo! Ecco il ruolo del fedele SalvinDudù.
Legge sul Conflitto di Interessi? … Per il momento: Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
Legge Anti Corruzione? … Per il momento: Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrr
Giustizia e Sanità? … Per il momento: Prrrrrrrrrrrrrrrrrrr

Italia … Puzziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!

Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo - Riproduzione vietata

Ti saremmo grati se tu decidessi di condividere questo tuo stato d'animo!.
Perchè non dire al mondo come ti senti?.
Condividi su ... o su .

Questa Manifestazione è libera: Tutti i lettori possono inviare la propria sensazione

Ti chiediamo di esprimere il tuo stato d'animo, derivante però non dalla capacità letteraria dell'autore, ma per i fatti o gli argomenti trattati.

In 35 hanno già risposto alla domanda: Come ti senti, dopo aver letto questo articolo?.

Barra colori delle percentuali
  • Arrabbiato
  • Triste
  • Contrariato
  • Preoccupato
  • Indifferente
  • Divertito
  • D'Accordo
  • Soddisfatto
  • Euforico




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che effettuano il Login potranno pubblicare commenti; ecco perchè l'area di testo per te non è visibile.
Registrati ... Potrai subito partecipare!





logo-piccolo

La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l’accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso Google ... Abbasso Google!  ... Abbasso Facebook. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!
Google e Facebook hanno invaso le pagine web con le loro miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati;
chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per l'eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google e Facebook.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.



Powered by WordPress & Atahualpa

Tutti i Diritti Riservati - © 2009-2018 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.