Sono le ore 16:38:58 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

I Giorni dell’Odio

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!



I GIORNI DELL'ODIO

i giorni dell'odio✩✩✩✩✩

C'è sempre il momento della resa dei conti. E c'è il momento in cui tutti dovrebbero capire che colpire, a volte, è come dare una coltellata a sé stessi.

Da una parte si nota la pochezza o addirittura la totale mancanza di argomentazioni a difesa del prof. Giuseppe Conte, già presentato come il Premier prescelto da M5S, come se il M5S non dovesse dare spiegazioni agli elettori; quindi una presunzione ed un'arroganza fuori dagli schemi. Sempre dalla parte della maggioranza, ma stavolta sul versante Lega, si registra l'altra totale presunzione ed arroganza nel difendere strenuamente Paolo Savona candidato al ministero dell'Economia.

Le limpidezze dei rappresentanti e delle operazioni svolte e da svolgere risultano compromesse proprio dagli assurdi comportamenti dei due partiti. Hanno vinto le elezioni perché hanno gridato ai quattro venti che loro ed i loro comportamenti sarebbero stati inattaccabili per onestà e coerenza.

E' il M5S che ne esce particolarmente azzoppato, poiché si stanno spendendo con un nome che risulta opaco e con macchie. Ed insistono, specialmente Di Maio!

La Lega ha sempre dichiarato ciò che vuole ottenere e quali sono le loro prerogative di governo. Stanno riuscendo, seppur siano loro "i cattivi", a dare una visione di continuità e di coerenza con le loro scelte, seppure il trascorso di Savona sia molto più preoccupante di quello di Conte. La Lega non disdegna di affermare che è contro l'euro e contro questa Europa e, giustamente(?) ha scelto uno che rappresenta convintamente questa  loro fermezza.

Dall'altra parte c'è invece da ben osservare come il potere forte dell'opposizione mediatica del gruppo "biscione" non lasci in pace il prof. Conte. Eppure è Savona il personaggio a maggior rischio di conciliazione ... Ma egli viene quasi lasciato in pace ed è anche ovvio il perché. Non dimentichiamoci che Savona è uomo "lavorato e travagliato" sin dal tempo dei governi del caimano. Savona era l'uomo che "telefonava a mezzo mondo" e disbrigava pratiche anche con Dell'Utri (quando questi era ancora un potente senatore sia di FI che del PdL). Savona è dunque un uomo gradito al "delinquente naturale". Un fatto questo che dovrebbe far molto riflettere sulla presenza in campo gvernativo di SalviniDudù!

E' inutile ... Ci tento in tutti i modi, pubblico i complimenti per la buona operazione che si sta concludendo, ho smesso di biasimare le "scappatelle" di Salvini nell'altro "orto", ma io proprio non riesco a "digerire" questo sciagurato accordo M5S - Lega. E' come se qualcosa mi punzecchiasse costantemente lo stomaco, come se qualcuno mi urlasse nelle orecchie che SalviniDudù è il Cavallo di Troia in seno al governo del M5S; vuole solo trarre vantaggio dalla falsa assenza del caimano agli accordi di governo. Sta, secondo il mio modesto parere, cercando solo di abbassare la credibilità del M5S, a beneficio della Lega.
Sondaggi successivi potranno confermare o negare questo mio "sentore".

Da italiano mi auguro di sbagliare e che prestissimo, se il bradipo con le scarpe lucide lo permetterà.

A proposito, chi è che sta ora perdendo tempo? E perché non dice apertamente quali sono le sue ragioni e quali sono i suoi dubbi? Che cosa aspetta il Malgioglio quirinalizio?


Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo.it - Riproduzione vietata      - Pubblicato 3 anni fa -




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!