- In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 15:08:57 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Il buio dell’Italia!

Quando l'amarezza supera la disperazione, dal cuore nasce una forza insperata, che pompa energie nuove ed inarrestabili
"Questo governo ha perso da un pezzo la fiducia dei cittadini italiani ed è ormai evidente che non ha più nemmeno quella del Parlamento. Berlusconi non ha mai governato se non per avvantaggiare ...
italia-nel-buio

Ho sentito l'obbligo di riportare l'articolo che il Tonino nazionale ha pubblicato sul suo sito e che ha mandato un po' dappertutto, a mezzo e-mail.
E' un articolo che coinvolge le coscienze, le nostre senz'altro; quelle degli uomini politici che voteranno il 14 dicembre le vedremo e le ricorderemo, anzi dovremo ricordarcele, poichè proprio da quelle coscienze dipenderà, di certo, il futuro della nostra Nazione.

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 2 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


Il buio dell’Italia!:
ha ricevuto 90 commenti. La partecipazione di 47 utenti rende l'argomento scottante

  • Avatar   Norberto
       Rango: Ospite

    Tonino è Tonino, molto lontano dalla mollezza del PD!
    Se non fosse stato per lui, che in tutti questi anni ha cercato di mantenere aperti gli occhi degli italiani, credo che a quest’ora saremmo stati assoggettati alla Libia.

    0



  • Avatar   Ugo
       Rango: Ospite

    Fini continua ad altalenare le sue decisioni.
    Fà bene Di Pietro a rimarcare che il 14 dicembre è la data dell’Onore.
    Manca però una vera iniziativa popolare che faccia sentire la propria presenza proprio in quel fatidico giorno, infatti mi chiedo come mai non sia stata organizzata una grande manifestazione, che faccia sentire la presenza di tutti noi, mentre i “signori” votano per decidere le nostri sorti.
    Potrebbe essere la vera occasione per dire loro: “Attenzione a quel che fate, noi siamo qui fuori, pronti a punirvi se tradite”.

    0



  • Umberto   Umberto
       Valori: 660 ....... Rango: User

    Oltre la data del 14 dicembre prossimo si apriranno diverse prerogative per l’Italia.
    Capiremo se potremo continuare a sperare in un futuro migliore, o semplicemente capiremo la nostra condanna ad essere un popolo iniquo, senza partecipazione, senza gloria e senza riscatto. Semplicemente un popolo beffardo di sè stesso.
    Non conosco le vere motivazioni che spingono gli elettori di destra a dare fiducia a personaggi simili.
    Non conosco neanche le motivazioni vere del popolo di sinistra del perchè continuare ad aver fiducia in chi ha costantemente deluso le aspettative e che, per personali interessi di potere, è riuscito a delineare le sorti di un intero partito.
    Io ritengo che molti della sinistra non abbiano riscontrato nel PD l’esatta connotazione della radicata, seppur tramontata, ideologia di sinistra, espressa una volta dal PC.
    Molti lavoratori hanno “sentito” la mancanza costante finanche del proprio sindacato, lì dove l’azione politica era rappresentata dalla forza dirompente dei lavoratori uniti. Milioni di persone che si muovevano ed agivano, colorando di rosso le strade delle città, un rosso sbandierato e portato insistentemente avanti.
    Mi manca quell’atmosfera e mi manca quel coinvolgimento.

    0



  • Avatar   Laura
       Rango: Ospite

    Possiamo star certi che il nostro caro Tonino è l’unico a non essere mai sceso a compromessi. E’ sempre stato coerentemente l’arpione nel fianco della balena PdL, senza dare tregua, senza mai demordere, ma tenendo il piede fermo sul terreno, anche se gli altri, i più forti(?) se ne stavano al riparo e zitti, timorosi forse, che qualche risposta urlata arrivasse a colpirli.
    Tonino è limpido; inadeguati sono tutti coloro che dicono oggi di essere democratici, quando in realtà, se di sinistra democratica si tratta, la democrazia l’hanno lasciata scadere.
    Non esisteva la sinistra democratica, non esistevano gli elettori di sinistra democratica. Sono dunque anch’essi un’agglomerata di idee non definite, un’acozzaglia generale e mischiata, senza vera storia, altro che senso innato della democrazia.
    Sono loro i nuovi “mostri”, venuti fuori da fusioni inconciliabili e senza entità delineata.

    0



  • Tullio   Tullio
       Valori: 690 ....... Rango: User

    Ci sono più verità e sentimento in questi soli quattro commenti, che nell’intera letteratura politica.
    I quattro hanno scritto con ragione, sono tutti condivisibili, tutti i loro enunciati da seguire.
    Ha ragione in particolare Laura quando riferisce del popolo di sinistra.
    In effetti, a ben pensarci, abbiamo sempre detestato l’assembramento di Forza Italia prima e del PdL dopo. Denunciavamo la loro formazione come avvenuta da qualcosa che mischiava l’avventura con la promiscuità.
    Cosa è invece il PD? Ci si può ritenere più ideologici degli altri? E perchè personaggi apertamente di sinistra (ex PSI) con la stessa figlia del Bettino, stanno con la destra? Sarà forse questo “non capirci più un caxxx” che ha provocato un gran numero di astensionisti? E di chi è la colpa di tutta questa confusione?
    Comunque stiano le cose, il prossimo 14 sarà davvero memorabile, perchè potrà rappresentare la svolta, intesa come fine diretta, dell’epoca Berlusconi. Ma dopo? Che succederà dopo?
    Certo Berlusconi ne ha combinate tante e, se solo fosse stato un uomo meno “malato”, senz’altro ce lo saremmo tenuto fino alla sua morte ed oltre. Però, possiamo davvero esser sicuri di non cadere dalla padella nella brace?

    0



  • Avatar   Attilio
       Rango: Ospite

    Sono pienamente d’accordo con quello che ha scritto Tullio.
    Aggiungo solo che è praticamente impossibile, pur cadendo nella brace, ritrovarci più malconci di come lo siamo ora e di come continueremmo ad essere, se dovessimo mantenerci il nano.

    0



  • Avatar   Osvaldo
       Rango: Ospite

    Bravi a tutti. A dicembre mi auguro di vedere l’inizio del cambiamento, non se ne può più di questo mostruoso personaggio.
    L’avete sentito ieri sera a Ballarò? Che schifo di uomo. La presunzione e l’egoismo lo fanno stare sempre col naso all’insù. C’è la reale necessità di togliergli definitivamente la parola e la possibilità di combinare altri guai.

    0



  • Avatar   Ortensia
       Rango: Ospite

    Concordo con tutte le varie impressioni finora scritte.
    Per me la cosa davvero importante è togliersi di mezzo il caimano, dopo sarà tutto più facile, anche se dovessimo ridare le redini alla destra “sana” purchè quell’ominide non sia più in circolazione.
    Deve andarsene dall’Italia, scappare lontano, nudo, senza i soldi derivati dai suoi intrecciati affari mai del tutto chiariti e mai più tornare. E che i figli non si permettano, come è stato possibile per quelli di Craxi, riproporre la figura del padre, mai.

    0



  • mariocesta   mariocesta
       Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

    Fondamentalmente il comportamento di Di Pietro può essere accostato al comportamento coerente.
    E’ sempre stato lui quello più attaccato dalla destra e quello verso i quali sono indirizzate le ire spropositate di tutti i vili adulatori del nano di Arcore. Dunque, bisogna riconoscere che lui e di conseguenza l’IdV, hanno il diritto di indicare come traditori e vigliacchi, tutti coloro che il 14 p.v. troveranno qualsiasi semplice pretesto per non essere presente a votare la sfiducia.
    Infatti dovranno essere gli onorevoli di PD, Fli e UdC oltre ad altri partiti minori, a dimostrare di non essere realmente dei traditori, ma chissà perchè, io qualche dubbio sul comportamento di qualcuno di loro, non posso toglierlo dalla mia testa. Non mi ispirano fiducia, non li ritengo integri, nè per moralità nè per passione vera. Però questo lo potremo appurare quanto prima e, ovviamente, spero di sbagliare.

    0



  • 10°
    Avatar   Ciro
       Rango: Ospite

    Dovreste venire qui a Napoli per rendervi davvero conto di come noi siamo costretti a vivere l’oppressione del nano.
    La costrizione e la volgarità delle azioni che questo governo vorrebbe far passare come azioni di tutto rispetto, ci stanno ammazzando.
    Non si vive più, non si respira più.
    Vedi Napoli e poi muori stà diventando una realtà davvero disumana. Ieri sera il disonesto uomo s’è anche permesso di intervenire spavaldamente a Ballarò. Io avrei voluto trovarmelo di fronte, faccia a faccia, poi avrebbe visto se siamo veramente soddisfatti delle sue promesse mantenute.
    Mantenuta c’è qualcuna della sua famiglia e tutte le donnacce che frequenta.

    0



  • 11°
    Avatar   Marcello
       Rango: Ospite

    Si può essere più stupidi e patetici di un segretario capace di dire “Paese nel pantano. Se si va al voto, vinciamo” per incitare i suoi e portare un pò di speranza nei cuori?
    Credo proprio di no.
    Caro segretario Bersani, nel pantano ci sei tu, affossato con la testa in giù.
    Hai bisogno davvero che l’italiano sia nella mexxx per poter sperare che votino te. Bersani presidente del consiglio.
    Fà orrore solo immaginarlo.
    Ti hanno insegnato a schivare velocemente i poveracci per strada ora che sei appena un povero segretario di un partito sbandato, immagino lo sdegno che proveresti, se qualcuno osasse rivolgerti la parola nel caso malaugurato in cui tu divenissi Presidente del Consiglio.
    Sei molto provincialotto tanto nelle parole come lo sei nei fatti.

    0



  • 12°
    Avatar   Luigi
       Rango: Ospite

    Bella storia quella di lasciar passare il tempo indifferenti a quanto man mano succede, aspettando il giorno della “misericordia” il 14 dicembre.
    E di Dell’Utri, riconosciuto vicinissimo a “cosa nostra”, nessuno parla. Giova davvero tantissimo a questo tipo di persone stare in un Paese come il nostro.
    Siete tutti “fissati” a quella fatidica data, come se nel frattempo viveste da tutt’altra parte del mondo.
    Ci vuole cuxx e Dell’Utri lo ha o, almeno, voi gli permettete di averlo.

    0



  • 13°
    Avatar   Gianni
       Rango: Ospite

    I traditori sono sempre in agguato.
    E’ una legge naturale avulsa e sconcertante, ma è vera.
    Quando vi sono azioni importanti, c’è sempre qualcuno che per soldi o compiacenza, riesce ad annullare la propria autostima, facendola diventare un mezzo di trasporto per maiali, con il quale trasferisce la sua dignità verso l’abisso infernale delle congiure.
    Un certo numero di parlamentari volterà faccia, non ci sono dubbi, fosse anche con la semplice astensione o per rinuncia (non presentandosi al voto).
    Dobbiamo solo sperare che, vista l’atteso esito per questo importante evento, dopo, se traditori vi saranno come è stato già mostrato, che almeno questi facciano individualmente e definitivamente la fine di Giuda e se proprio non dovessero riuscirci da soli ……

    0



  • 14°
    Vittorio   Vittorio
       Valori: 2160 ....... Rango: Veterano

    Buon pomeriggio a tutti.
    A volte Di Pietro mi garba, altre volte evito i suoi discorsi di fondo.
    Lui ha la “disgrazia” di avere come suoi “compagni d’avventura” un partito come il PD, o quantomeno, un partito con degli uomini tipo Bersani.
    Questo signore reagisce energicamente solo quando lo si tocca personalmente, e lo fà comunque con un modo talmente provinciale, da sembrare inefficace, morbido nell’incisività, troppo oleato per esser duro.
    Mostra i suoi voti ed alla Gelmini chiede di fare altrettanto. Ma a lui chi ha chiesto di mostrarli?
    Quest’uomo comincia a stancarmi, a starmi stretto ed a darmi fastidio col suo atteggiamento da protagonista.
    S’è finanche fatto vedere mentre saliva sull’edificio a tenere compagnia agli studenti. S’è fatto vedere. Proprio così; ha mandato su la telecamera, pronta a riprendere l’ardua azione dell’intraprendente uomo.
    E’ diventato anche lui attore tra le comparse!
    Mi sà che tornare alle origini, a quel che resta del PCI, sarà l’azione che mi consolerà. Almeno di là sò cosa mi aspetta e come parlano.

    0



  • 15°
    Federico   Federico
       Valori: 520 ....... Rango: User

    Buona sera a tutti. Mi chiamo Federico e sono lieto di frequentare questo magnifico Blog.
    Ovviamente mi sono iscritto perchè ho voglia di partecipazione, non soltanto per dire la mia ma, principalmente, per meglio “interloquire” con voi.
    L’articolo di testa è l’espressione di un sentimento, quello di Tonino, che và oltre il semplice volere la sconfitta dell’avversario o del nemico che dir si voglia. E’ una voglia di rivincita che si manifesta interamente solo all’approssimarsi della battaglia finale, che porta alla vittoria ed alla riconquista della legalità, altrimenti si incontra la morte, quella politica, ma a volte non solo, disgraziatamente.

    0



  • 16°
    Corrado   Corrado
       Valori: 1920 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno a tutti e Benvenuto a Federico.
    La coscienza è un dono prezioso per chi vuol soffrire dei propri errori, rimanendo aggrappato alla naturale umanità.
    Se la coscienza è tenuta attiva, non si possono combinare “guai”, nè tantomeno tradimenti.
    Esistono però delle classi di umanoidi, che definiscono la coscienza come il muro degli stolti, creato apposta per porre un limite alla ragionevolezza di parte ed alla semplificazione generalizzata.
    Quest’ultima appartiene ai politici ed ai militari di professione. Potremmo anche dire a tutti i farabutti e malavitosi in genere. Tantissimi insomma, ma non la maggioranza, per fortuna!
    Questa premessa porta inevitabilmente ad una conclusione, visto che i politici sono inclusi in quest’ultima classe.
    Dobbiamo dunque rassegnarci! La natura li crea così fatti ed il loro destino li accompagna a fare quelle scelte.
    Coloro che nei tempi passati, sono stati scambiati per politici veri, hanno potuto esser considerati tali solo perchè, apparentemente, hanno dato l’impressione di dettare diversi cammini, lungo i quali l’uguaglianza dei popoli sembrava essere alla portata di tutti, ma che, in realtà, erano solo le scelte focalizzate da alcune menti che “godevano” nel progettare soluzioni che li distinguessero.
    L’uomo politico, se aggrovigliato nel proprio interesse, tradisce, è nella sua natura.
    Piuttosto, non lamentiamoci solo per quello che accadrà il 14 dicembre, lamentiamoci anche oggi, poichè, di certo, qualche ingiustizia l’hanno già commessa.

    0



  • 17°
    Avatar   Alfonso
       Rango: Ospite

    Siamo noi i soliti imbecilli creduloni che mal si addicono ad una società civile.
    Lo fossimo davvero (civili) a quest’ora tanti calci in cuxx sarebbero volati, a destra ed a sinistra; tanto, quella gentaglia che abbiamo in parlamento, sono un semplice ammasso di galli rincitrulliti ed oche spennacchiate.

    0



  • 18°
    Avatar   Vercingetorige
       Rango: Ospite

    Dobbiamo essere uniti nell’interesse comune, così come lo sono tra loro i nostri politici, diventati i nostri nemici.
    Non si deve permettere a questa ignobile casta di rovinare un popolo fatto da persone oneste e lavoratrici da sempre.
    Loro sono il marcio dell’Italia ed a capo hanno il più miserabile degli uomini.

    0



  • 19°
    Avatar   doriana
       Rango: Ospite

    Ho avuto molto rispetto per l’operato di Tonino, ha saputo dare una parvenza di legalità; ma purtroppo stò parlando solo del Tonino magistrato, l’altro, il politico, non mi piace, non mi rappresenta, sebbene dica con le parole ciò che io penso.
    Chi sceglie infine di fare il politico, ha scelto la via più facile, ha già accettato il compromesso. Ciò vuol dire che anche tutto ciò che in principio quell’uomo ha compiuto, è stato fatto con lo stesso principio.
    Non è vera l’ipotesi che anche in questo nuovo ambiente Di Pietro ha inteso fare “pulizia”, perchè anche lui è già stato indicato come ministro improprio e perciò dimissionato.
    Il malcostume è dilagante tra i politici e noi siamo il terreno ove essi prosperano, indebolendoci sempre più.

    0



  • 20°
    Elena   Elena
       Valori: 2905 ....... Rango: Veterano

    Buon pomeriggio.
    Ciao Federico, benvenuto!
    Se non fosse che mi devo vendicare per tutte le ingiustizie e le prese in giro che la lega nord mi ha propinato in tutti questi anni, avrei giurato di non occuparmi più di ciò che avviene nei palazzi dello stato (tutto ciò che riguarda quegli ambienti, da oggi in poi, lo scriverò in minuscolo).
    Così farò di tutto per contrastare i buffoni che continuano a buttare fuori aria dai polmoni, perchè mi sento infastidita e tradita. Quindi, caro di pietro, al tradimento ci avete già pensato un pò tutti e già da tanto tempo.
    Al momento opportuno, saprò come ripagarvi per il male fatto all’Italia, e lo farò con tutto lo sdegno possibile.
    Mafiosi.

    0



  • 21°
    Goffredo   Goffredo
       Valori: 525 ....... Rango: User

    Un caloroso benvenuto a Federico.
    Io, con Di Pietro, sono d’accordo su una cosa: Cercare di mandare a casa Berlusconi!
    Tutto il resto che lui scrive o dice, non mi interessa. Sarebbe troppo facile passare per uno che la politica la mastica, solo sapendo fare opposizione ad una persona.
    E’ ovvio che Berlusconi rappresenta l’ostacolo per molti personaggi della politica italiana, tant’è che, fino a quando lui sarà presente, a nessuno sarà data la possibilità di emergere, ma tutti e dico tutti, avranno un ruolo marginale e di poco conto, se non allineato ai voleri del caimano.

    0



  • 22°
    Avatar   Filippo
       Rango: Ospite

    Vai Tonino, sei il migliore!
    Bisogna suonarle a tutti ‘sti mangioni squalificati e morti di sonno.
    Se la sinistra non avesse avuto te, a quest’ora erano tutti al cimitero. Il vecchio Bersani ha anche imparato ad alzare la voce; davvero squallida e spettrale la sua presenza.

    0



  • 23°
    Avatar   Maga Maghella
       Rango: Ospite

    Insopportabile!
    Tutto della politica è sporco, anche il loro cielo.

    0



  • 24°
    Avatar   Lorenzo
       Rango: Ospite

    Se le coscienze si sporcheranno, chi se ne importa? Sono già pronti molti “liquidi” per lavarle. Dopo, il tempo trascorrerà allegramente con caviale e champagne. Le ferite degli elettori saranno nel frattempo rimarginate ed i loro ricordi annebbiati.
    Ottima soluzione messa in atto dal caimano ed attuata dai suoi scagnozzi.
    Intanto il nano non riesce a frenare la sua inarrestabile discesa; è stato anche inserito da AOL nella lista dei “tacchini” eccellenti.

    0



  • 25°
    Piero   Piero
       Valori: 690 ....... Rango: User

    Buon giorno.
    Io spero di avere, largamente in anticipo, un assaggino di ciò che accadrà il 14 dicembre. Il 29 novembre potrebbe già accadere il miracolo, vista la richiesta di dimissioni per il ministro leccacxxx Bondi. Speriamo che una trave di Montecitorio gli caschi tra capo e collo.
    La marmaglia di destra ne stà combinando di tutti i colori, ma fortunatamente anche gli studenti e l’università in genere si sono mobilitati, con risultati considerevoli, tant’è che l’asinara Gelmini sarà costretta a rivedere le sue misure.
    Un altro fattaccio è capitato invece a Genova ed ha riguardato il ministro bamboccio Angelino. Poverino, salito a bordo della Law Boat, per partecipare al Congresso Forense, ha dovuto in breve abbandonare la nave (come solo i topi sanno fare), inseguito dai fischi dei suoi colleghi avvocati.
    Quando toccherà all’uomo “mandato dal Cielo” nonchè serpe Gianni Letta?

    0



  • 26°
    Claudio   Claudio
       Valori: 2555 ....... Rango: Veterano

    Buon giorno.
    Purtroppo ho la netta sensazione, che parecchi Giuda saranno presenti ed altri, ancor più Giuda, saranno assenti.
    Gli ulivi di Montecitorio avranno bisogno di molta corda, spero solo che il popolo italiano ne abbia grandi scorte.
    Chi mi fà tremendamente paura è Fini.
    Quell’uomo non riesce a tranquillizzarmi, anzi, è lui stesso che non ci pensa minimamente a tranquillizzare gli italiani. Un giorno dice due cose diverse, il mattino dopo ne dice tre di diverse. Come si comporteranno lui ed i suoi è il vero dilemma del 14 dicembre. Ultimamente anche Casini sembra ondeggiare!
    Le forze di sinistra sembrano calme e fiduciose per le parole rassicuranti pronunciate dal Presidente della Camera, come se le altre parole che questi pronuncia, non avessero significato.
    Questo capita quando tu (il PD) non hai forza autosufficiente e ti manca anche il coraggio di scontrarti col nemico.
    Ma perchè stai all’opposizione?

    0



  • 27°
    Avatar   Mannaggia
       Rango: Ospite

    Quel demonio stà macchinando qualcosa, lo sento, è nell’aria.
    Troppa calma apparente, troppa ostentata sicurezza.
    Bisogna buttarlo giù e non farlo mai rialzare, brutto vecchiaccio.
    Ma nessuno gli ha detto che creperà anche lui?
    Fossi stato suo figlio, hai voglia come lo avrei preso per la giacca e sollevato da terra, lo avrei obbligato a starsene chiuso in casa quando avrebbe cominciato ad avere prurito, altro che andarsene in giro da un palazzo all’altro e sputtanare tutta la famiglia e l’onorabilità del nome.
    Ma che ci vuoi fare, buon sangue non mente!

    0



  • 28°
    Avatar   Francesco
       Rango: Ospite

    Tonino è la vera forza italiana.
    Bisogna dargli ascolto e riuscire a pensare come lui pensa, solo così si riuscirà ad avere un parlamento corretto, senza più caste e signorotti.
    Se non fosse che lo stesso suo padre era di sinistra, oserei dire che Di Pietro conduce delle battaglie con l’ardire e la volontà tipica della destra. Però io lo seguirei anche a destra, perchè mi sento sicuro quando c’è lui, da qualsiasi parte stia.
    Forza Tonino, sei tutti noi!

    0



  • 29°
    Avatar   Luca
       Rango: Ospite

    Solo quando il popolo italiano si accorgerà di come strafottente è la classse politica di sinistra, le cose cominceranno a prendere il verso giusto e finalmente Berlusconi potrà governare giustamente e con profitto per l’intera Nazione.
    Verrà il giorno in cui scompariranno tutti coloro che lo ostacolano per il solo gusto di volere il suo potere.
    Siete invidiosi e pieni di astio, ma non andrete da alcuna parte, rimarrete bloccati dalle vostre stesse catene.
    Vergognatevi!

    0



  • 30°
    Manuela   Manuela
       Valori: 1775 ....... Rango: Frequent User

    Buona sera cari tutti.
    Partecipare alla vita pubblica è divenuto molto strano. Infatti quando una data per un evento importante è già stata prefissata, difficilmente si riesce ad essere pensatrice di altro o parcecipante convinta.
    Il discorso, qualsiasi discorso, inevitabilmente casca su quell’argomento e tutti gli avvenimenti del giorno, anche se importanti, fanno da contorno solo a quella data.
    Berlusconi cadrà, ne sono sicurà!
    Ma non sono certa di quello che accadrà dopo.
    Troppi lupi in giro e gli agnelli sono al riparo.
    Giustamente Di Pietro teme per il colpo di coda del drago; conoscendo un tantino di cosa quell’essere è stato capace, non c’è da stupirsi se il forte Tonino lo teme. Chi non sarebbe timoroso? Solo lo sciocco e temerario che ignora le potenzialità del suo nemico è già destinato a soccombere.
    Spero solo che faccia breccia il temuto confronto con l’opinione pubblica, verso la quale, qualsiasi traditore sarà costretto ad esporsi.

    0



  • 31°
    Avatar   Daniele
       Rango: Ospite

    Se ci fosse la possibilità di obbligare ogni parlamentare a presiedere la seduta del 14 dicembre prossimo, io gradirei che venisse attuata, senza l’eventualità di adottare mezzi disonesti quali il voto segreto o assenze per missioni non ben specificate o non strettamente necessarie per quel determinato giorno.
    Secondo me, basta volerle davvero le cose che si vuole vengano fatte e compiute.
    Come si potrà tollerare la mancanza di qualche “venduto” di sinistra?
    Parlo della sinistra, perchè è tutta la sinistra che non può permettersi il lusso di perdere un solo voto alla sfiducia. Io arriverei anche a casa del deputato che dovesse dichiarare forfait per un piccolo malessere.
    Gli direi: “Vota maledetto. E che sia il tuo ultimo atto per l’Italia; l’atto successivo lo dovrai fare per te soltanto e sarà quello di spararti, vigliacco”.

    0



  • 32°
    la Direzione   la Direzione
      

    Buona sera carissime e carissimi. Come state?
    Dopo un periodo di silenzio quasi innaturale, dettato dalla lontananza dalla nostra terra e dall’impossibilità degli orari di connessione, eccomi di nuovo on line e, fra qualche giorno, finalmente di ritorno.
    Il caro Giacinto mi ha costantemente tenuto informato dell’andamento del nostro Blog (le informazioni degli avvenimenti politici vengono ritrasmesse dalle televisioni satellitari, quindi ricevibili anche qui).
    Sono grato a tutti per la benevolenza che state mostrando al sito; ne siete, a tutti gli effetti, parte integrante.
    Quasi fosse palpabile, estraggo il sentimento che vibra da alcuni vostri commenti. Le attuali vicende sono di difficile gestione e comprensione. E’ necessario saper analizzare ogni singola parola, che gli indomiti attori politici gradiscono divulgare, affinchè risulti il messaggio da far giungere e da interpretare.
    Questo articolo, voluto dalla Redazione, dimostra la pochezza di argomenti posseduta dalla sinistra, la quale, ancora una volta, lascia che sia l’eloquenza del buon Di Pietro a giungere sino al popolo, e che il popolo vuol rendere partecipe.
    Dovremo essere riconoscenti a chi tanto s’è prodigato nel mantenere alto l’amore per la giustizia, nonostante i congiurati a destra abbiano fatto l’impossibile, per destabilizzare l’armonioso convivere della operosità in seno alla democrazia.
    I tempi degli eventi sono ormai al termine e ciò che resta da fare, è nelle mani e nelle menti di pochi.
    Gli eventuali traditori non saranno da ricercare tra i semplici deputati elettori (gente voluta e scelta da altri responsabili), ma tra i seguenti: Fini – Casini – Rutelli – Di Pietro – Bersani/Vendola/Veltroni – Staderini.
    Ricordate anche, che ciascuno dei signori sopra scritti, venderebbe l’anima pur di accaparrarsi un pezzo di giardino.
    Sarà successivamente al 14 dicembre che noteremo davvero chi potrà essere designato alla guida del nostro Paese.
    Con l’augurio che lunedi 29 p.v. il becchino di casa Arcore possa trovare debito accoglimento tra i rovi di villa Borghese, cordialmente vi porgo il mio più affettuoso saluto.
    Giuseppe

    0



  • 33°
    Giulia   Giulia
       Valori: 785 ....... Rango: User

    Buona domenica a tutti.
    Ciao Giuseppe, ma dove sei?
    La verità italiana è che gran parte della popolazione stà aspettando “l’evento” che, sebbene sia a dicembre, non coincide con la natività di Gesù, bensì con la probabile nascita della terza repubblica italiana.
    Potremo dire “Ah, finalmente! Erano anni che non lo sopportavo più”.
    E’ anche possibile che saremo costretti a sdrammatizzare un cattivo evento come è un aborto spontaneo “Che peccato! Lo speravo davvero.”.
    Ipotesi, per il momento solo ipotesi!
    Nel frattempo, si stanno giocando le battaglie dei nervi: “Chi del PdL voterà la sfiducia, sarà un traditore marchiato a vita” tuona il cavaliere. Come non dargli ragione?!
    Lui li conosce bene tutti i suoi polli e, pur sapendo che lo detestano, li tiene legati al suo carro cigolante, che nella notte buia avanza.

    0



  • 34°
    Salvatore   Salvatore
       Valori: 470 ....... Rango: User

    Felice di rileggerti Giuseppe.
    Spero che tu possa tornare in tempo, almeno per goderti la festa del 14 dicembre.
    Perchè una festa sarà, quasi come la Liberazione!
    Bisogna farglielo capire ai politici, dunque non bisogna demordere, anzi bisogna continuare a scrivere dappertutto. Devono sapere quello che il popolo si attende dal loro comportamento di voto.
    Io sono speranzoso.
    Anzi sono tentato di supporre che il caimano, dopo aver sentito gli ultimi sondaggi, sceglierà di presentarsi alla Camera con un giorno di anticipo, il 13 dicembre, e deciderà di dare le dimissioni. Così facendo avrà la possibilità di gettare ulteriore scredito sugli altri (su Fini in particolare), evitando il disonore di essere sfiduciato.
    Ci saranno dure “battaglie”, ma spetterà ai volenterosi risollevare il nostro Paese.

    0



  • 35°
    Annabella   Annabella
       Valori: 750 ....... Rango: User

    Buona domenica!
    Ciao Giuseppe. Ho letto con piacere il tuo commento.
    In effetti la tua assenza, qui sul Blog, si sente, anche se non viene detto apertamente. Spero dunque di leggerti ancora con la usuale assiduità.
    Stiamo vivendo i classici giorni di attesa, ma non dobbiamo abbassare la guardia.
    Al nano basta poco per sovvertire qualsiasi aspettativa, ne ha i mezzi. Dobbiamo dunque ricompattarci ancor di più e continuare a far sentire le nostre “voci”.
    Chi è tentato dal tradimento pagato, deve sapere con quale aspro sdegno verrebe accolto. Non lasciamo che il nano vada profferendo il suo odio per coloro che lui reputerà traditori il 14 dicembre. E’ lui il primo traditore, colui che, per dedicarsi liberamente ai propri scopi, ha volutamente abbandonato la conduzione energica dello Stato.
    Se soffrisse come soffrono gli italiani, non credo che avrebbe tanta voglia di incontrare prostitute con le quali intrattenersi.
    Povero vecchio demoniaco!

    0



  • 36°
    Avatar   Metalmeccanico
       Rango: Ospite

    Dobbiamo tornare ad occupare le piazze con le nostre manifestazioni, solo così la gente ricomincerà a credere che una vera opposizione di sinistra esiste ancora.
    Le conquiste per il popolo sono lotte che si combattono giornalmente, continuamente. Le altre lotte, quelle di breve durata, sono solo per accrescere il potere.
    Mettiamo al comando qualcuno che lotti assiduamente e strenuamente per noi!

    0



  • 37°
    Rita   Rita
       Valori: 2035 ....... Rango: Veterano

    Salve Giuseppe, finalmente riusciamo a leggerti. Ma cosa fai in giro per il mondo? Torna qui che c’è bisogno di te. Sentiamo la mancanza del nostro azionista di riferimento (mi sembra che così ti chiama Sergio).
    A proposito di Sergio, è da un pò che non si “vede” anche lui. Sergio, dacci tue notizie. Stai bene?
    Oggi è una giornata all’insegna del relax, quindi non voglio discutere di cose che mi angosciano.
    Per stasera si aspettano grosse novità da Wikileaks, ma non credo saranno quelle che tutti si aspettano.
    Certamente ci saranno documenti che tireranno in ballo il nano, ma quello anche con una bomba sotto l’ascella riuscirebbe a trovare una via di fuga.
    E’ inutile illudersi. Solo i suoi amici riusciranno a “farlo fuori” e non stò necessariamente parlando di Fini.
    Dalle parti della sinistra c’è la calma piatta. Sono momenti insopportabili, se si pensa a quello che bolle in pentola.
    Che razza di uomini!

    0



  • 38°
    Clelia   Clelia
       Valori: 285 ....... Rango: Esordiente

    Buona domenica.
    Io resto stupefatta e sbigottita per come riesce a reagire il cavaliere.
    E’ davvero una forza della natura che ha in sè qualcosa di disumano. Al suo posto, un normale , seppur robusto uomo, sarebbe già da tempo a terra. Ma lui no!
    E’ un demonio, non certamente cosa di questo mondo. Ha tanta di quella malafede, da avere le forze dell’inferno che lo aiutano e proteggono.
    Lo prenderei volentieri a schiaffi, fino a sentir dolore alle mani, tanta è la voglia di farlo smettere di offendere le donne nel fisico e nell’anima.
    Ancora oggi su Sky TG una escort ha raccontato le sue perversioni; speriamo che stasera ci sia qualche notizia bomba svelata da wikileaks, tale da farlo scoppiare una volta per tutte.

    0



  • 39°
    Ottavio   Ottavio
       Valori: 485 ....... Rango: User

    Salute a tutti.
    Bravo “Metalmeccanico”! Poche parole ma essenziali ed efficaci. Hai colto nel segno.
    La sinistra si è assopita tranquillamente, sapendo che nulla poteva contro il dominatore assoluto. Ha dimenticato che solo con la lotta continua si riesce ad unire la forza di tutti i lavoratori e condurli a vincere battaglie impensabili ed improponibili.
    La classe operaia non è riuscita finora a mettere in luce un suo leader. Troppi personaggi, seppur non qualificati, hanno voluto ed osato ergersi a capo del partito.
    Ci vuole un’ossatura ed uno spirito fuori dalle normali prestanze, per mettersi in lizza e riuscire a far tacere tutti gli altri.
    La sinistra non ha un altro bifolco e rapace Berlusconi da mettere in campo, dunque è solo con la volontà di tutti che si può creare l’antagonista.
    Temo però che, dopo il 14 dicembre, non sarà il PD ad essere il partito di riferimento.
    Non c’è l’uomo carismatico, quello capace di far gridare il cuore dell’elettore.
    Diliberto dovrebbe pensare al gran ritorno e non dubitare di mettersi in corsa. Mi piace il suo schietto parlare e la sua voce dominante. L’espressione del volto è quella giusta, basta solo che si convinca lui, da solo, e faccia i dovuti passi, tralasciando le ideologie atipiche e troppo formali.

    0



  • 40°
    Ivan   Ivan
       Valori: 420 ....... Rango: User

    Buona domenica a tutti, il mio nome è Ivan, da Roma.
    Sono perplesso e deluso per come la politica ha osato anteporre certi fatti, nascondendo quelli gravi e pressanti, che non danno tregua al cittadino.
    Fino a quando ci faremo sbattere da questo o da quello con argomenti che allontanano le discussioni serie, possiamo esser certi che stiamo facendo esclusivamente il gioco di chi ci vuole disuniti e stanchi.
    Bisogna trovare il metodo per dare uno stop definitivo a tutte le mascalzonate. Esistono i nostri problemi reali, ma sembra che nessuno voglia metterli in discussione.
    Siamo tutti cascati nei tranelli di finte o presunte macchinazioni, create ad arte un pò da qui, un pò da lì. Ma ora è giunto il momento di finirla, noi per primi.
    Vorrei che cominciassimo a definire che non si fanno più chiacchiere, che le discussioni tra noi son belle, ma devono servire a qualcosa, al collettivo e non a scopo personale. Duri, perchè i tempi sono duri, ma con serenità, senza drammatici cambiamenti, con pazienza e riabituandosi a fare seriamente, dimenticando che un tal Berlusconi è vissuto tra noi.

    0



  • 41°
    Antonio   Antonio
       Valori: 2485 ....... Rango: Veterano

    Buon giorno.
    Le informazioni contenute nei documenti pubblicati da Wikileaks, che sono lo scritto reale trasmesso dalle ambasciate di tutto il mondo, dovrebbero indurre a non digerire ulteriormente il malaffare che accomuna tutti i personaggi lì menzionati.
    Ma sono arcisicuro che si leveranno in coro le voci degli sciacalli a controbattere che quelli sono documenti non originali e che nessuno di loro ha mai fatto o detto ciò che è riportato.
    Faranno scudo con formazioni a “testuggine”, impenetrabili, come gli antichi romani; renderanno tutto ancor più squallido e ci sommergeranno di ulteriori bugie.
    Il premier italiano ha fatto una gran risata, quando ha saputo ciò che lo riguardava.
    Da indefesso sfacciato e volgare truffatore.

    0



  • 42°
    Avatar   Beatrice
       Rango: Ospite

    Tutti dovremmo sperare in un mondo migliore, altrimenti che vita è? Che progresso civile è?
    Ma, mi chiedo, è davvero civile e progressista la vita di una persona se questa non riesce a programmare il suo futuro, già parlando della settimana prossima?
    Niente ci viene offerto che sia praticamente sicuro. A ripensarci, proprio niente no, è ovvio. Di sicuro ci sono le tasse!
    Dato per assunto quanto ho dichiarato, dovremmo o no sentirci obbligati a modificare il sistema che ci impone quel tipo di vita? E se il sistema è rappresentato dal nostro errore, materializzato dalla scelta delle persone sbagliate, la soluzione è semplice, o almeno tale dovrebbe essere.
    Perchè aspettare il 14 dicembre? Perchè permettere a chi ha sbagliato così grossolanamente, di continuare a sbagliare con un altro pacchetto economico sbagliato anch’esso?
    Se il governo che si intende “mandare a casa” è sbagliato, non capisco perchè le opposizioni abbiano accettato di prorogare il voto di sfiducia. Bene avrebbero fatto a bloccare tutto ciò che dal governo sbagliato proveniva.
    Se così non è stato, allora si prospettano due conclusioni.
    La prima è che il “pacchetto” non è sbagliato e, quindi, non è sbagliato il governo che lo propone, dunque perchè “mandarli a casa”?
    La seconda è che il “pacchetto” è sbagliato, ma, allora, è anche sbagliata l’accondiscendenza dell’opposizione, che accetta un’altra mannaia sul collo degli italiani?
    Opposizione incosistente dunque e certamente non mirante al nostro beneficio.

    0



  • 43°
    Avatar   Celestino
       Rango: Ospite

    Credo faccia parte del gioco delle parti, dichiarare che l’avversario politico è in fondo colui che vota il contrario di quello che ha votato l’altro. Non si definisce l’oppositore “traditore”.
    Non capisco dunque perchè Di Pietro debba già far circolare l’anticipazione di “traditori” per alcuni onorevoli che, in tutta coscienza, dovessero ritenere di votare allineandosi all’idea del partito e della mentalità dei propri elettori, che in quel partito l’hanno voluto.
    Traditore è colui che ha il comportamento differente all’ambito in cui è stato eletto.
    Se l’on. Di Pietro vuole catalizzare l’attenzione pubblica sulle parole che pronuncia, bene farebbe a non riferire cavolate, che alla fine gli si ritorcono contro.

    0



  • 44°
    Avatar   Paolo
       Rango: Ospite

    E’ sempre la solita storia, solo che, purtroppo si ripete.
    Le elezioni sono già di per sè un mezzo stupido, almeno per come sono strutturate finora.
    Se prendiamo ad esempio che il bipolarismo americano, ci rendiamo conto di quanto siano insignificanti le siffatte elezioni.
    Mi spiego meglio. Vincono i democratici con un presidente designato da primarie. Alla tornata successiva vincono i repubblicani con un loro desigato presidente. Alla successiva tornata vincono di nuovo i democratici e così continuamente, alternandosi i volti noti e meno noti alla presidenza.
    La domanda: Ma che cambio di governo è se alla fine sono sempre gli stessi conosciuti e sempre bocciati e sempre rieletti?
    Non basta mica un singolo personaggio designato a presidente per determinare il cambio assoluto di mentalità di governo.
    Altro che assoluta democrazia, quella americana mi sembra la patacca stratosferica, camuffata da civiltà progressista.
    La signora Hillary Rodham, che invece ama farsi chiamare Hillary Clinton, per la forza del nome del marito ex presidente (infatti io la ricordo solo come tale, perchè mi sembra che prima di essere quella, era nessuna o una delle tante signore americane con una buona professione), è arrivata ad essere segretario governativo, pur non avendo i requisiti politici idonei, se non quelli di aver saputo sorridere anche di fronte alle corna pubbliche inflittole dal marito. Bel modo di essere democratici in America.
    Ricordatelo per favore: Di Pietro è già stato al governo, come ministro, proprio come Bersani. Entrambi già perdenti, perchè sconfitti; anzi Di Pietro di più, perchè ha dovuto finanche dimettersi. Come accaduto anche a Berlusconi.
    Stiamo ancora parlando di democratiche elezioni?
    A me invece sembra una democratica presa per il cxxx!

    0



  • 45°
    Fausto   Fausto
       Valori: 635 ....... Rango: User

    Buona sera.
    Sarò forse stralunato e non informato, ma oggi non doveva essere discussa la mozione di sfiducia di Bondi?
    Io non ho saputo nulla, nè ho letto o sentito qualche annuncio che riportasse l’esito della votazione, sempre che non abbiano pensato di annullarla, la votazione!
    Nei TG2 ho invece sentito che tutto è imperniato sulle notizie pubblicate da Wikileaks.
    Il “demone” Gianni Letta, fatto angelo in terra dal suo boss, ha finanche candidamente dichiarato “Queste cose inducono allo sconforto e allo sconcerto perché se questi sono i costumi della vita politica c’é da essere atterriti”.
    Ma come?! Lui che è onnipresente, lui che non si muove foglia che non sappia o lui non voglia, lui consigliere nero e malefico del caimano, ora si permette di fare il “caduto dalle nuvole”?
    Credetemi, io a persone simili non sò cosa sarei capace di fare, ma certamente sarebbe tanto.
    Un saluto a Giuseppe.

    0



  • 46°
    Donato   Donato
       Valori: 1075 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno.
    E’ molto difficile credere che la soluzione ai problemi italiani sia a portata di mano e che basterà attendere il 14 dicembre.
    Cosa succederà mai dopo quella data?
    Cosa sperano di ottenere Di Pietro e company?
    Se lui , Di Pietro, è tanto convinto che il Parlamento italiano è frequentato da traditori, cosa potrà può aspettarsi, se non una grande delusione?
    Non credo che stavolta il bravo Tonino stia muovendo i passi giusti, o almeno che stia aprendo la bocca per parlare correttamente. Meglio farebbe a continuare il suo lavoro, con la solita sagagia ed il buon intento, cercando anche lui di dissuadere altri dall’essere coinvolti in “anormali” votazioni.

    0



  • 47°
    Avatar   Marcello
       Rango: Ospite

    Non state a sognare ad occhi aperti.
    Il “magnifico” sorpasserà tutti ancora una volta ed a chi lo vorrebbe a terra, resterà invece respirare la polvere alzata dai suoi cavalieri, al galoppo verso i grandi traguardi solo da costoro raggiungibili.
    Un consiglio schietto: Girate con la maschera, è meglio per voi!

    0



    • 48°
      Avatar   Davide
         Rango: Ospite

         In risposta a: Marcello
      Sei troppo convinto delle stupidaggini che vengono propinate dalla banda del nano.
      Non so che lavoro hai, nè sò cosa mangi a tavola. Però intuisco che di lavoro fai nulla e di mangiare ti passano aria.
      Ma a voi basta!

      0



  • 49°
    Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buon giorno.
    Gentilissima Rita, mi fà piacere che tu abbia notato la mia assenza e ti rispondo volentieri; la mia salute è buona anche se non eccellente, il morale lo è molto meno, ma questa è un’altra storia.
    Ho sempre seguito il blog e letto con interesse i vostri commenti, se non ho partecipato è perchè, in proposito agli ultimi argomenti, avrei dovuto “essere leggermente non in linea” con il medio sentire comune in molti partecipanti rischiando polemiche e tafferugli inopportuni in questo momento di lontananza del nostro maggior azionista di riferimento (Giuseppe è bravo nel calmare le increspature prima che diventino onde pericolose e poi mare tempestoso), unendomi al tuo augurio di riaverlo tra di noi al più presto, ti saluto e ti auguro buona giornata (a Firenze è pessima) Sergio

    0



    • 50°
      Rita   Rita
         Valori: 2035 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Sergio

      Buon giorno a tutti.
      Ciao Sergio, piacere di rileggerti di nuovo. Spero che il tuo umore migliori, pur se grave è il vuoto creato.
      Io credo che chiunque frequenti questo Blog, abbia ben a mente i suoi partecipanti e senza dubbio ricorda la frequenza di ciascun scritto, per cui è facile tenere in considerazione le assenze prolungate. Se altri non hanno ritenuto opportuno richiamare l’attenzione su di te, è anche questa una forma di rispetto, dunque và considerata tale.
      Per me c’è stata la felice opportunità di farlo, perchè ho ricordato un tuo modo di richiamare in causa Giuseppe.
      Sono un tantino in disaccordo con la tua motivazione. Qui abbiamo “imparato” (ovviamente per chi ha voluto approfittare) a dichiarare sinceramente ciò che si pensa. Se durezza di scontro doveva essere, durezza è stata, ma non per questo veniva a mancare il rispetto. Fra l’altro, Giuseppe ha lasciato le redini a Giacinto, che ha ampiamente dimostrato di poter godere della nostra fiducia, quindi dobbiamo mostrargli di apprezzare la scelta fatta da Giuseppe (se anche tu lo senti, ovviamente).
      Torna tranquillo a commentare, perchè qui tutti ti stimiamo e poi, senza piccoli screzi, la vita diventa monotona e senza voglia di controbattere, no?!
      Un caro saluto.
      Rita

      P.S.
      Qui a Modena nevica da stanotte!

      0



  • 51°
    Avatar   Massimo
       Rango: Ospite

    Il buio democratico dell’Italia stà durando più di qualsiasi altro periodo storico immaginabile.
    Forse nemmeno il fascismo ha avuto vette di così basso coinvolgimento emotivo.
    Oggi ci sono già i traditori al potere, non bisogna spettare il 14 dicembre per vederli. Al massimo, in quella data, potranno solo aggiungersene altri.
    Quello che più mi sgomenta però, è sapere che anche Di Pietro immacolato immacolato proprio non è.
    Se dunque la prima pietra l’ha scagliata uno con peccati, figuriamoci gli altri che stanno nell’ombra come sono combinati e come ci combineranno.

    0



  • 52°
    Avatar   Girolamo
       Rango: Ospite

    Ma davvero qualcuno ancora pensa che la sinistra ci tratti meglio?
    Avete forse dimenticato che non più tardi di due anni fà, sono stati sbattuti via, perchè quello che avevano messo su, pur di andare al potere, sembrava più un baraccone che una scialuppa di salvataggio?
    Non commettiamo lo stesso errore per favore!
    Dobbiamo tenerci quello che ci stà adesso, con una nostra presenza più valida e cosstante e se non vorranno saperne di cambiare, che rivoluzione sia!

    0



  • 53°
    Beppe   Beppe
       Valori: 430 ....... Rango: User

    Non può esserci pace, nessuno è veramente libero.
    Siamo piombati in una selva oscura, peggio di quella che descrive il “divino”.
    Discussioni all’infinito. Il gesto estremo del caro Monicelli che viene difeso e poi offeso in Parlamento.
    La signora Clinton che stringe decisamente la mano del nano in qualche sperduto angolo del mondo. Manifestazioni che non approdano a nulla. ragazzi che vengono manganellati. Ragazze che vengono volgarmente torturate. Ragazze che spariscono e di cui si perdono le tracce.
    Ehi, ma dove siamo? Nel Burundi di 30 anni fà?
    Non vi sembra il caso di fermarci, riflettere e solo dopo, ricominciare ad avanzare tutti insieme?

    0



  • 54°
    Avatar   Erika
       Rango: Ospite

    Tradire non è solo passare all’altro, al nemico.
    Tradire è come uccidere sè stessi e se si ha la sventura di sopravvive, morire è l’unico pegno che pone rimedio.
    Mi stò esprimendo in termini politici, per cui morire non si riferisce all’azione di far smetter il cuore di battere, ma semplicemente sparire di scena, sprofondare nell’anonimato e farla finita di dare il proprio apporto alla distruzione sociale.
    Speriamo almeno che questo capiti a chi, inevitabilmente, è “destinato” al tradimento.

    0



  • 55°
    Avatar   Bruno
       Rango: Ospite

    “sia pur solo per un attimo, il tempo d’un battito d’ali di farfalla”.
    Niente è più pericoloso di una simile prerogativa. Nemici che si schierano dalla stessa parte contro un altro super nemico, avendo come unico obiettivo quello di sconfiggerlo.
    E poi? Poi ancora tutti nemici?
    Ed a noi, quale possibile tranquillità è offerta?

    0



  • 56°
    Avatar   Alex
       Rango: Ospite

    Io purtroppo ho solo da notare quanto accanimento contro Berlusconi vi sia dalla parte di Di Pietro.
    Invece di continuare a “combatterlo” sul campo politico, che gli accrescerebbe i voti, commette anche lui lo stesso errore della sinistra, attaccandolo per altri svariati motivi, per carità, tutti leciti e condivisibili, ma non politici.
    Invece loro sono tutti politici ed è nelle loro sedi che si deve dare battaglia.
    Gentile Redazione, potrei sapere perchè non è possibile commentare la notizia delle frequenze?

    0



    • 57°
      la Redazione   la Redazione
        

         In risposta a: Alex

      Buon giorno gentilissimo Alex.
      Non si è ritenuto opportuno abilitare i commenti, per il semplice fatto che trattasi di notizia non ancora pubblica o, quantomeno, non ancora risaputa.
      Rimane dunque solo una notizia, a beneficio di chiunque voglia ritenerla tale.

      0



  • 58°
    Avatar   Nicola
       Rango: Ospite

    Chissà se oggi Maroni e la Lega Nord avranno da ribadire la loro estraneità ai fatti di ndrangheta, che si sono svelati appartenerle. Con quale coraggio, mi chiedo, sentono di voler apparire in televisione, con la faccia tosta di continuare a negare tutto.
    Io auspico la fine di questo governicchio, e sperare che i successori si rendano più degni. Prima azione fra tutte dovranno operare l’abolizione del privilegio che li mette al di sopra del loro popolo sovrano. Devono convenire che è democratico essere trattati come tutti gli altri cittadini nei confronti delle leggi.
    Devono stabilire, DEFINITIVAMENTE, che la nostra Costituzione è intoccabile, inviolabile ed imprescindibile.

    0



  • 59°
    Avatar   Franco
       Rango: Ospite

    Troppo pochi sono stati gli episodi di netto contrasto alla condotta del caimano. Troppo leggere le opposizioni in Parlamento. Troppe volte l’opposizione ha votato leggi schifezze insieme alla maggioranza.
    Di quali traditori parla Di Pietro?
    Traditori ce ne sono già abbastanza in quel ramo del Parlamento, senza dover aspettare il 14 dicembre.
    Se vuole davvero castigarli, gli basterebbe non mettersi con quelli del PD.
    Quelli, di tradimenti gravi, ne hanno fatti eccome!

    0



  • 60°
    Avatar   Salvatore
       Rango: Ospite

    Se dovessi ascoltare il cuore, non avrei dubbi da che parte stare.
    Se dovessi dar retta a ciò che la mente mi consiglia, meglio sarebbe tacere.
    Provo a dar retta alla mente, con qualche leggera variazione, convinto ormai che la politica italiana è scesa davvero in basso. Strana davvero l’analogia del termine “scendere” in politica. E’ proprio vero; in politica si scende, verso il basso, mentre dovrebbe essere rappresentato esattamente l’opposto. In politica bisognerebbe arrivarci “salendo”.
    “Scendo in politica” è stata la prima frase dichiarata dal sommo bestemmiatore; meglio non poteva cominciare. Ha cominciato dicendo da subito una verità.
    Solo che lui, il caimano, da allora, di scendere sempre più in basso, non s’è mai fermato.

    0



  • 61°
    Avatar   Valerio
       Rango: Ospite

    Il clima è divenuto rovente più del dovuto e la commedia ha preso il posto della realtà.
    Si salvi chi può!

    0



  • 62°
    Avatar   Siculo
       Rango: Ospite

    Abbiamo avuto diverse dimostrazioni di come la mafia sappia proporsi anche in parlamento.
    Ormai è diventato semplice anche per i non siciliani accorgersi quando il malaffare cerca di insinuarsi nel nostro tessuto sociale. Tutti hanno potuto capire quanto è grande il peso dell’oppressione che il popolo siciliano stà sopportando da sempre.
    Uniamoci per debellare questo maledetto virus.
    Viva di Pietro!

    0



  • 63°
    Avatar   Fiorella
       Rango: Ospite

    Povero Di Pietro, come ti vedo male!
    Fra poco ti accorgerai che i tuoi diretti interlocutori, oltre a fermarti, ti hanno anche tenuto in caldo finchè sei servito a far baccano, ma non esiteranno a metterti da parte e volersi spartire il mal tolto con i nuovi “amici”.
    Ti consiglio di cominciare tu a piantare gli ulivi nei loro giardini, perchè loro da lì non si muoveranno certamente a cercarli.

    0



  • 64°
    Marco   Marco
       Valori: 1380 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno amici.
    Sinceramente devo ammettere che quel che sento, non mi piace.
    Non mi piace quel che dice Bocchino, quel che propone Casini a proposito di un Berlusconi bis, quel che di rimando gli inviano i lecchini del PdL e quel che lo stesso Berlusconi và divulgando a mezzo mondo.
    E’ possibile che si tratti solo di messaggi diretti a tranquillizzare i suoi soci, che lo vedono un pò in crisi.
    Fatto stà che lui stesso non riesce a mostrarsi col solito sorriso da sbruffone stampato in volto.

    0



  • 65°
    Annabella   Annabella
       Valori: 750 ....... Rango: User

    Buon giorno.
    L’ho già scritto!
    Il male è solo dalle parti di quella gente; a sinistra ciò che si vota ha senz’altro una valida motivazione, solo che noi siamo talmente provati, che non riusciamo più ad avere la dovuta fiducia.
    Eppure lo sapete tutti molto bene che in questo momento, accusare gli uomini del PD è come trovare mille appigli per il nano. Saremo noi quindi a fornirgli i motivati dubbi e servirsene come lui preferisce: per infangare!
    Non vi sembra logico finirla ed esser capaci di aspettare?

    0



  • 66°
    Avatar   Enrico
       Rango: Ospite

    Ecco che i Finiani cominciano a divulgare messaggi per il caimano. E dopo un pò si risente la voce di Casini che apre al cavaliere. Chissà se sono solo provocazioni e messaggi sadici, giusto per prendersi qualche rivincita morale?

    0



  • 67°
    Avatar   Bruno
       Rango: Ospite

    Ma c’èra proprio da aspettare che arrivasse la Luciana Littizzetto a dire le cose che tutti pensano?
    Ma allora eleggetela, no?
    Tanto, a voi basta che qualcuno parli male di Silvio, per renderlo subito eroe!

    0



  • 68°
    Avatar   Achille
       Rango: Ospite

    Va bene, ora lo sappiamo! Cosa facciamo?
    Ci sentiamo indignati? Ci sentiamo traditi? Ci sentiamo derisi e presi in giro?
    Va bene, ma cosa facciamo? Come reagiamo? Cosa intendi fare?
    Non lo sapete? Non lo sai? Ma allora che scrivi a fare? Che parli a fare?
    Siete spremuti e sprecati o semplicemente inconsistenti?
    Io direi, tipicamente fexxx!

    0



  • 69°
    Avatar   Luciano
       Rango: Ospite

    Al caro Di Pietro vorrei far presente che chi teme il tradimento sà che ha traditori tra la propria gente.
    Difatti, eccolo lì che viene avanti il primo: Scilipoti.
    Costui (dell’IdV) stà negado qualsiasi contatto chiarificatore con la dirigenza del partito, ma sembra ormai destinato all’ulivo (inteso come albero) ed a nulla valgono le minacce dell’on. Donadi.

    0



  • 70°
    Avatar   Giorgio
       Rango: Ospite

    Il buio di tutte le civiltà è dover assistere a trasmissioni divertenti, luccicanti ed a reportage di come la gente si preoccupa per quale regalo conprare.
    La vera luce delle civiltà è assistere a come le persone si prendono cura di altre persone.
    Buone feste a tutti!

    0



  • 71°
    Antonio   Antonio
       Valori: 2485 ....... Rango: Veterano

    Buon giorno.
    Ditemi quello che volete, ma a me i finiani fanno un tantino paura. E con loro anche i radicali.
    La teoria che mi tranquilizza, se ci ragiono su, è che, fossero stati tanto ambigui, Casini non sarebbe stato così sprovveduto da accettare di presentare la sfiducia insieme a loro, quindi avrà avuto molto più di una semplice garanzia a parole.
    Resta il fatto che, fino a quando non li avremo visti votare secondo le aspettative, il timore resta.

    0



  • 72°
    Avatar   Pasquale
       Rango: Ospite

    L’attesa è la condizione più snervante, è il tempo in cui si dà l’avvio alle brutture ed ai comportamenti anomali.
    In politica nulla viene lasciato al caso ed i travestimenti sono all’ordine del giorno. Anche i Finiani tramano, perchè no? Idv non si sottrae alla brutale legge del più vile. Vendersi diventa l’occasione del momento, il Carpe Diem senza ripetizione.
    Se solo potessi scegliere, sceglierei di andarmene da questo posto stramaledetto, senza tanti rimorsi ed un unico rimpianto, nei miei stessi confronti. Quello che, giorno dopo giorno, mi perseguiterà e mi costringerà a domandarmi il perchè non glielo fatta pagare cara, perchè non ho venduto cara la mia pelle.
    Ho paura della mia stessa risposta!

    0



  • 73°
    Avatar   Romeo
       Rango: Ospite

    I blog italiani mi sembra siano i luoghi del complotto mentale.
    Ma è ovvio che simili confronti nulla producono e restano finalizzati alla necessità di qualcuno di poter dire la sua.
    Siete completamente estranei alla vita politica reale, così mi vedo costretto a smettere il divertimento che mi dà leggere tutte le stupidate che scrivete.
    Destra, sinistra, centro.
    Se non muovete le vostre gambine e vi portate in piazza, quelli ve le rompono definitivamente. Dopo avrete tutto il tempo da dedicare al virtuale. Sveglia, cogxxxx!

    0



  • 74°
    Avatar   Osvaldo
       Rango: Ospite

    Si stanno udendo troppe voci. Tutte discostate tra loro.
    Oggi sembra che anche la Chiesa voglia scendere in campo. Il Bertone (che non è quello che mastica i copertoni) vuole imporre a Casini la lontananza da Fini ed il riavvicinamento a Berlusconi.
    Quel miserabile di Casini si permetterà successivamente di dire che le sue scelte sono libere da vincoli.
    I traditori sono stati resi noti ed il PD è fermo ad organizzare la manifestazione di dopodomani, badando a compattare la gente, invece di badare a compattare i suoi.
    Sembra che già sette deputati del PD comincino ad avere qualche linea di febbre e vanno in giro tossendo rumorosamente, giusto per far capire a tutti che stanno poco bene.
    Il prossimo 14 i loro termometri segneranno 38 e mezzo!

    0



  • 75°
    Donato   Donato
       Valori: 1075 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno.
    Non mi piace quel che dice Bersani, non mi piace quel che fà Bersani.
    Io non riesco a capire come sia stato possibile che un uomo, dalle caratteristiche strane, sia potuto arrivare ad essere il segretario del maggior partito d’opposizione. Evidentemente e prevalentemente la maggioranza che l’ha votato faceva e fà parte dei mistificatori, cioè di coloro che vogliono tenere il partito senza una forte guida.
    Ditemi voi se è possibile tollerare che quell’uomo possa dire: “se sarà un Berlusconi bis, significa che noi faremo doppia opposizione”.
    Ovviamente il significato delle sue parole era da intendere come “energica e maggiore opposizione”.
    E qui, come si suol dire, casca l’asino!
    On. Bersani, la tua è una conferma di quanto poco incisivo sei stato finora.
    Che vuol dire “doppia o tripla o quadrupla opposizione”? Forse che avevate la possibilità di meglio opporvi e non l’avete fatto? Forse che opposizione politica significa potersi mettere d’accordo? Forse che ogni volta avete preferito frenare l’impeto?
    Togliamolo di torno questo somaro, perchè ogni volta che apre bocca, fà crollare il castello.

    0



    • 78°
      Annabella   Annabella
         Valori: 750 ....... Rango: User

         In risposta a: Donato

      Buon giorno a tutti.
      Se qualcosa bisogna condividere, io inizierei con quello che ha ben identificato Donato.
      Bersani non è uomo carismatico. Bersani non è uomo che sappia trascinare il popolo. Bersani non è l’uomo che sa mettere due parole insieme, senza creare cacofonia.
      Con la destra Bersani ha qualche legame, poichè D’Alema ha qualche legame.
      Oggi è più facile rendersi conto dell’errore commesso ad averlo eletto segretario.
      Un NON politico alla guida di un partito politico. Che sbadataggine imperdonabile!

      0



  • 76°
    Federico   Federico
       Valori: 520 ....... Rango: User

    Salve a tutti.
    Volevo chiedervi se anche voi avete la sensazione che tutto sia lasciato soffuso e nelle tenebre, per meglio permettere ai bassi manovratori di agire.
    Però volevo chiedervi anche se è giusto che l’opposizione si gongoli e perda tempo, ad organizzare una manifestazione che non avrà senso, anzi una manifestazione che potrebbe segnare le sorti del 14 dicembre.
    Io temo che l’11 dicembre sarà la giornata che aiuterà Berlusconi.
    La gente è stanca e svogliata. Questa condizione non aiuta a capire cosa è meglio fare e cosa no.
    Alla manifestazione non parteciperanno, ovviamente, quelli di centro (o terzo polo come si preferisce). Se dovesse risultare un’affluenza minima, quella sarebbe interpretata come una certa volontà, non come stanchezza ed impossibilità a muoversi (non dimentichiamo che c’è crisi ed anche un semplice viaggio a Roma, per molti rappresenta una cifra da salvaguardare).
    Meglio avrebbe fatto Bersani ad occuparsi di tenere ben saldi e legati, chi ha già presentato la mozione di sfiducia al governo. Gli altri infatti si stanno muovendo, in tutte le direzioni.
    Berlusconi è finanche arrivato a pranzare con Bertone (che Chiesa depravata), ma lo stesso cardinale ha fatto ben sapere di avere Casini in pugno, poichè gli ha impartito l’ordine di non continuare alleanze con Fini. E qui il cardinale, anima scura, ha fatto calare la mannaia. Per il momento, nessuna sinistra potrà avanzare!

    0



  • 77°
    Corrado   Corrado
       Valori: 1920 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno.
    Caro Federico, tra noi, lo hai intuito, non ci è dato discutere se non di “sensazioni”, come riferisci tu. La nostra politica, le cose vere, le fà di nascosto, come quando si complotta per uccidere, non come quando ci si riunisce alla luce del giorno per decidere al meglio.
    Il tempo che viviamo è molto tenebroso e di conseguenza tali sono le azioni che seguiranno.
    Se una coalizione politica è certa di avere i numeri che contano, le manifestazioni le fanno PRIMA di presentare una mozione di sfiducia, così ottengono due risultati. Il primo è quello di far vedere la propria forza, il secondo è quello di interloquire col proprio elettorato, dandogli la possibilità di contribuire alle scelte che si andranno a fare.
    Può darsi che la manifestazione di domani riesca, ma solo perchè il popolo di sinistra è “cocciuto” con le proprie ideologie. Ciò non vorrà però dire che Bersani ha la forza del popolo con sè.
    Ma il segretario “burattino” questo non vuole proprio capirlo!

    0



  • 79°
    Piero   Piero
       Valori: 690 ....... Rango: User

    Buona sera.
    L’IdV sembra abbia perso tre suoi parlamentari. Brutto segno per tutti se il numero dei guerrieri spartani di “Leonida/Tonino” si ritirano o passano al nemico prima del grande “scontro”.
    Renzi và ad Arcore invitato dal caimano, assente da palazzo Chigi. Hanno parlato di Firenze, ma nessuno sapeva che l’avrebbero fatto ed il primo a sbandierarlo è stato proprio il nano.
    Quest’ultimo comportamento tranquillizza un pò l’azione del giovane Renzi, perchè, se qualcosa di “strano” fosse stato deciso, il corruttore non avrebbe fatto sapere nulla, fino al momento in cui si sarebbe vantato di avere i numeri, lasciando sbigottiti i suoi avversari il 14 dicembre. Allarme rientrato, per fortuna.
    Ma che Bersani faccia manifestazioni popolari, quello no, non riesco a trovare una valida motivazione. Non è con il numero dei manifestanti che si convincono i parlamentari a votare con coscienza, quello dipende da chi il partito ha saputo scegliere da far eleggere.

    0



  • 80°
    Avatar   Giancarlo
       Rango: Ospite

    Cari amici, ho l’impressione che molti di voi siate giovani e abituati a lavorare più di pancia che di testa….Vogliamo buttare giù il Cavaliere…bene, alleiamoci con tutti poi si vedrà….Il dopo è importante…cosa fare dopo? un dopo che comunque vada si riproporrà domani o dopo domani per motivi anagrafici….Fini voleva…. vuole…il PDL. Può ammazzare il capo e prendersi il partito impunemente? No direi…. l’eliminazione di Craxi non portò i seguaci in seno alla sinistra ma alla destra berlusconiana….. Attenzione quindi a quel che si fa….. e insultare le colombe è un atto di pancia e non di testa.Cos a farà Fini il 14?… o tratterà l’ultimo giorno da una posizione di forza se il mercato sarà in bilico per Silvio o viceversa da perdente….. o continuerà ad insistere nella fiducia lasciando alle colombe il compito di salvare il Cavaliere…o andrà all’attacco rischiando l’ordalia, di certo comunque le colombe sono essenziali quanto i falchi. Ma ritengo ormai Fini un perdente…. Casini non gli darà spazio e il Cavaliere non dimentica, tutto è in mano alle colombe. Gli insulti contro la deputata marocchina che è ritornata nel PDL ci rivela il nervosismo,ma anche il gioco di una squadra ristretta che si gioca tutto. Certo non un futuro di libertà nella politica.

    0



  • 81°
    Avatar   GATTO’S BACK
       Rango: Ospite

    Agli amici di FlI dico che era MOOOOLTO più intelligente schierarsi con l’asse PD/IDV. Per combattere un avversario simile ci vuole una corazzata robusta (PD/FLI/IDV) non due pidocchietti al centro. Come dice l’adagio: prima di attaccare, assicurati di averne le forze.

    0



    • 86°
      Avatar   Felix
         Rango: Ospite

         In risposta a: GATTO’S BACK
      Gatto non fare confusione. Il FlI è un movimento che resterà a centro destra, figurati se possono schierarsi a sinistra. I berlusconiani veri non esistono, esiste solo Berlusconi; loro vivono e si annullano in lui. Poi sai, siamo in Italia, e anche San Pietro rinnegò Gesù. Ma quelli lo faranno al primo canto del gallo, non aspetterano mica il terzo.

      0



  • 82°
    Avatar   Kevin
       Rango: Ospite

    Amici politici,il Paese è fermo,c’è una crisi ed una disoccupazione pazzesca,i consumi sono fermi,giovani e meno giovani disperati,urge subito la sfiducia e la creazione di un governo tecnico di responsabilità nazionale che faccia subito un piano economico da attuare al più presto,politiche di liberalizzazioni dei mercati e delle professioni,incentivi per le imprese,sgravi fiscali ,investimenti nella scuola e nella cultura ecc.Vi prego non fate cadere questo appello nel vuoto,senza crescita non c’è futuro ,senza futuro non c’è vita.Non possiamo ,visto il contesto socio economico,votare la fiducia e passare altri due anni nelle paludi a ridiscutere nuovamente di lodi,intercettazioni,riforma della giustizia,rischiamo veramente di rimanere insabbiati per sempre nelle sabbie mobili.Vi prego facciamolo ,non tanto per noi,ma per il bene ed il futuro dei nostri figli.GRAZIE

    0



  • 83°
    Avatar   Giovanni
       Rango: Ospite

    Dunque cerchiamo di capirci. Venerdì alle ore 19:58 i responsabili istituzionali del sito della Camera hanno aggiornato l’ordine del giorno delle prossime sedute, ovvero lunedì, martedì e mercoledì. In particolare mercoledì si discute una cosa di ordinaria amministrazione come se il governo fosse ancora in carica. Ma quel che salta agli occhi è che la mozione di sfiducia di Fini & co. non esiste, non è all’ordine del giorno e non è depositata. E, ripeto, il sito, come si vede è stato aggiornato venerdì alle 19:58 inserendovi anche l’ordine del giorno di una seduta successiva alla sfiducia dove si parlerà di rifiuti in Campania.
    La mozione 1-492 è l’unica in discussione ed è quella del PD+IDV.
    Ma sta mozione di Fini, Casini, Rutelli & co. esiste o non esiste?
    Così, giusto per sapere.
    Il link è questo, per chi voglia controllare:
    http://www.camera.it/320?comma=1

    0



    • 85°
      Avatar   maurizio
         Rango: Ospite

         In risposta a: Giovanni
      La mozione è già agli atti parlamentari(scusa poi non riesco a capire cosa vuoi dire che non risulta agli atti depositati, a cosa ti riferisci? Al sito della camera? E’ chiaro che non puoi prenderne visione, dovresti andare direttamente a Montecitorio per consultarla, non sul sito) e può essere dichiarata in aula in sede di discussione politica, ma i regolamenti prevedono che deve essere discussa e votata la mozione presentata per prima, è solo un problema di regolamenti parlamentari. Non vedo quale sia il problema, basti che il governo vada a casa, cosa te ne importa del resto? Sfiducia è e sfiducia rimane…

      0



  • 84°
    Avatar   Giovanni
       Rango: Ospite

    Sottoscrivo l’appello di Di Pietro (SFIDUCIA SFIDUCIA SFIDUCIA) e colgo l’occasione per fare qualche considerazione.
    Se il PDL non avesse paura del voto affronterebbe senza troppi tentennamenti il responso degli elettori; il problema è che sta tentando di fare di tutto pur di evitarlo; in altre parole, si sta giocando tutto in un’unica puntata; se vince continuerà a vivacchiare miserabilmente, mentre se perde finirà seppellito, con un leader che tornerebbe ad essere imputato a pieno regime.
    Il PDL sa quindi che la strategia del voto è molto rischiosa e non è certamente a lungo termine, perciò vuole fare di tutto per evitarla o quantomeno ritardarla, anche a costo di trascinare il paese in un baratro, e il tutto per salvare dalla morsa dei suoi processi uno dei personaggi più torbidi che l’Italia ricordi.

    0



  • 87°
    Avatar   Furio
       Rango: Ospite

    Di traditori ce ne sono tanti tra gli elettori italiani. Dovreste fermarvi e prestare ascolto nei bar o nei ristoranti per capire il gran numero. Oppure girare per i vari blog. Vi accorgereste che, chi fino a ieri ha dato calci nel fondo schiena a Casini o a Bersani (quest’ultimo è il più tartassato, però a giusta ragione credo) o allo stesso Fini, oggi si prodiga in mille variopinti complimenti. C’è chi chiama Casini il “caro vecchio buon lupo bianco”, mentre poco tempo fà lo derideva come “brutta vecchia jena imbiancata”; chi torna ad accarezzare il segretario PD asserendo di averlo già in casa il papa senza il bisogno di cercarlo fuori mentre fino a ieri gli gridava di essere un fantoccio, un bradipo ed il sonnifero del PD; infine chi asseriva prima che Fini fosse il “Delfino che rende le acque scure” oggi lo osanna attribuendogli il merito di aver risollevato l’onore del popolo di destra.
    Siete proprio sicuri di non meritare Berlusconi?

    0



  • 88°
    Avatar   Paolo
       Rango: Ospite

    E vediamo di dirci la verità. Che sarà mai questa tanto innominabile verità? Gli elettori di Fini per mandare a casa Berlusconi e il berlusconismo, pur essendo elettori di destra moderata, non avrebbero nessun problema a vedere Fini alleato con il Pd. Che poi qualcuno crede ancora che il Pd sia a sinistra?!
    Ma di certo gli elettori di Fini non possono sopportare di vedere Fini accanto a Berlusconi !

    0



  • 89°
    Avatar   Enrico
       Rango: Ospite

    Comunque vada Berlusconi ne esce sconfitto politicamente: aveva una vasta maggioranza ora è costretto a comprare deputati.

    0



  • 90°
    Avatar   Angelo
       Rango: Ospite

    Continuo a leggere di un possibile Berlusconi bis appoggiato da Futuro e Libertà. Continuo a supplicare che non accada MAI. Fini ricordati che il tuo elettorato vuole mandare a casa sia Berlusconi che tutto il berlusconismo, e ricordati che se ci fosse un Berlusconi bis, quel serpente non sarebbe grato, anzi al contrario, direbbe che hai fatto tutto questo casino solo per quattro poltrone in più, direbbe qualsiasi bugia contro di te. Berlusconi sà bene che un suo reincarico deluderebbe moltissimo gli elettori di Futuro e Libertà, renderebbe Fini debole. Fini perdi qualche deputato, fregatene, perdi pure la conta alla camera, ma NON perdere il tuo elettorato, non fare un favore a quel serpente.
    Vi prego, chiunque condivida più o meno questo pensiero, lo rielabori, lo dica a modo suo, e facciamo in modo che Fini, per amore di coerenza, non cada in un errore assoluto.

    0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perchè l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!





logo-piccolo

La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l’accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso Google ... Abbasso Google!  ... Abbasso Facebook. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!
Google e Facebook hanno invaso le pagine web con le loro miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati;
chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per l'eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google e Facebook.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.


Tutti i Diritti Riservati © 2009-2019 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.