Logo IoNonMollo Leggimi
Il futuro dipende dalle nostre scelte di oggi
E noi abbiamo scelto: IoNonMollo non offre spazi pubblicitari!
IoNonMollo resta svincolato da qualsiasi imposizione, specialmente economica. E lo facciamo poiché crediamo che la libertà di espressione debba continuare ad essere il nostro bene più prezioso.
Per realizzare i nostri propositi IoNonMollo ha anche bloccato ogni possibilità a Google ed ai Social Network di accumulare i dati dei nostri visitatori.
Non ci interessa apparire nelle pagine delle ricerche ... Non ci interessa raggiungere un alto Rank. A noi interessano i nostri utenti.
Promuovici e promuovi te stesso, per come ti senti qui con noi, per come ragioni fuori da qui.
NON FIDARTI PIÙ DI BERLUSCONI, HA ROVINATO L'ITALIA.
QUEL MOSTRO È CAPACE DI PROMETTERTI DI TUTTO,
PUR DI AVERE LA TUA FIDUCIA ... MA BRAMA SOLO IL POTERE!
Logo IoNonMollo


In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 06:18:37 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Il buio dell’Italia!.

Ho sentito l’obbligo di riportare l’articolo che il Tonino nazionale ha pubblicato sul suo sito e che ha mandato un po’ dappertutto, a mezzo e-mail.
 
E’ un articolo che coinvolge le coscienze, le nostre senz’altro; quelle degli uomini politici che voteranno il 14 dicembre le vedremo e le ricorderemo, anzi dovremo ricordarcele, poichè proprio da quelle coscienze dipenderà, di certo, il futuro della nostra Nazione.
 
——————————
 
Questo governo ha perso da un pezzo la fiducia dei cittadini italiani ed è ormai evidente che non ha più nemmeno quella del Parlamento. Berlusconi non ha mai governato se non per avvantaggiare sè stesso e i propri amici: d’ora in poi non potrà più fare nemmeno questo. Si limiterà a restare immobile, lasciando che il Paese marcisca pur di restare aggrappato al potere. Che se ne vada il prima possibile è indispensabile perché l’Italia non precipiti in un abisso ancor più profondo di quello in cui già si trova. In questi giorni il caimano sta facendo il possibile per comprare il consenso di qualche deputato disposto a mettere in vendita il proprio onore e le proprie convinzioni. Farebbe meglio a rassegnarsi. Il discredito in cui il suo regime sta affondando non dipende da un voto in più o in meno, e il mercanteggiamento con cui sta umiliando le istituzioni repubblicane finirà solo per rendere ancora più profondo il disprezzo che nutrono nei suoi confronti le persone perbene, cioè la gran parte dei cittadini italiani.

Il regime di Berlusconi è arrivato al capolinea, ma anche solo la sua permanenza al potere per qualche mese in più aggraverà di molto la crisi in cui il paese si dibatte per sua colpa. Per questo è necessario che il 14 dicembre, sia pur solo per un attimo, il tempo d’un battito d’ali di farfalla, si crei in Parlamento una maggioranza tra forze diverse, tale da esprimere un voto di liberazione nazionale che salvi il Paese dal morbo che lo sta distruggendo. Chi, pur da posizioni distanti e diverse, ha a cuore la sorte dell’Italia e della sua democrazia il 14 dicembre deve votare la sfiducia al governo, senza farsi tentare da lusinghe e promesse, dai regali, dai posti di governo e sottogoverno. Chi non la farà, magari grazie a un provvidenziale raffreddore che gli impedirà di arrivare in Parlamento, si rivelerà un Giuda pronto a tradire non il suo partito ma il suo Paese e, come uomo pubblico e politico, io posso solo augurargli di trovare presto un ramo d’albero, magari d’Ulivo, politicamente parlando, a cui attaccarsi.
Ma questi eventuali Giuda devono sapere da subito che stavolta il loro tradimento non passerebbe inosservato. Noi vigileremo e denunceremo, non per intimorire nessuno ma perché possano poi essere gli elettori e il popolo italiano a pagare il salario del tradimento con la stessa sfiducia che riservano oggi al grande corruttore Silvio Berlusconi
.”

Firmato: Antonio Di Pietro

Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo - Riproduzione vietata

Ti saremmo grati se tu decidessi di condividere questo tuo stato d'animo!.
Perchè non dire al mondo come ti senti?.
Condividi su ... o su .

Questa Manifestazione è libera: Tutti i lettori possono inviare la propria sensazione

Ti chiediamo di esprimere il tuo stato d'animo, derivante però non dalla capacità letteraria dell'autore, ma per i fatti o gli argomenti trattati.

In 57 hanno già risposto alla domanda: Come ti senti, dopo aver letto questo articolo?.

Barra colori delle percentuali
  • Arrabbiato
  • Triste
  • Contrariato
  • Preoccupato
  • Indifferente
  • Divertito
  • D'Accordo
  • Soddisfatto
  • Euforico




      Il buio dell’Italia!. :
      Ha ricevuto 90 commenti. La partecipazione di 47 utenti rende l'argomento scottante
  • 87°
      Furio
       Rango: Visitatore

    Di traditori ce ne sono tanti tra gli elettori italiani. Dovreste fermarvi e prestare ascolto nei bar o nei ristoranti per capire il gran numero. Oppure girare per i vari blog. Vi accorgereste che, chi fino a ieri ha dato calci nel fondo schiena a Casini o a Bersani (quest’ultimo è il più tartassato, però a giusta ragione credo) o allo stesso Fini, oggi si prodiga in mille variopinti complimenti. C’è chi chiama Casini il “caro vecchio buon lupo bianco”, mentre poco tempo fà lo derideva come “brutta vecchia jena imbiancata”; chi torna ad accarezzare il segretario PD asserendo di averlo già in casa il papa senza il bisogno di cercarlo fuori mentre fino a ieri gli gridava di essere un fantoccio, un bradipo ed il sonnifero del PD; infine chi asseriva prima che Fini fosse il “Delfino che rende le acque scure” oggi lo osanna attribuendogli il merito di aver risollevato l’onore del popolo di destra.
    Siete proprio sicuri di non meritare Berlusconi?




  • 88°
      Paolo
       Rango: Visitatore

    E vediamo di dirci la verità. Che sarà mai questa tanto innominabile verità? Gli elettori di Fini per mandare a casa Berlusconi e il berlusconismo, pur essendo elettori di destra moderata, non avrebbero nessun problema a vedere Fini alleato con il Pd. Che poi qualcuno crede ancora che il Pd sia a sinistra?!
    Ma di certo gli elettori di Fini non possono sopportare di vedere Fini accanto a Berlusconi !




  • 89°
      Enrico
       Rango: Visitatore

    Comunque vada Berlusconi ne esce sconfitto politicamente: aveva una vasta maggioranza ora è costretto a comprare deputati.




  • 90°
      Angelo
       Rango: Visitatore

    Continuo a leggere di un possibile Berlusconi bis appoggiato da Futuro e Libertà. Continuo a supplicare che non accada MAI. Fini ricordati che il tuo elettorato vuole mandare a casa sia Berlusconi che tutto il berlusconismo, e ricordati che se ci fosse un Berlusconi bis, quel serpente non sarebbe grato, anzi al contrario, direbbe che hai fatto tutto questo casino solo per quattro poltrone in più, direbbe qualsiasi bugia contro di te. Berlusconi sà bene che un suo reincarico deluderebbe moltissimo gli elettori di Futuro e Libertà, renderebbe Fini debole. Fini perdi qualche deputato, fregatene, perdi pure la conta alla camera, ma NON perdere il tuo elettorato, non fare un favore a quel serpente.
    Vi prego, chiunque condivida più o meno questo pensiero, lo rielabori, lo dica a modo suo, e facciamo in modo che Fini, per amore di coerenza, non cada in un errore assoluto.




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che effettuano il Login potranno pubblicare commenti; ecco perchè l'area di testo per te non è visibile.
Registrati ... Potrai subito partecipare!





logo-piccolo

La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l’accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso Google ... Abbasso Google!  ... Abbasso Facebook. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!
Google e Facebook hanno invaso le pagine web con le loro miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati;
chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per l'eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google e Facebook.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.



Powered by WordPress & Atahualpa

Tutti i Diritti Riservati - © 2009-2018 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.