- In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 02:39:24 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Il can can della politica inutile muove tutto il carrozzone. Il capo dei clown è il mago, il buffone ed il funambolo …

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 5 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...

Il can can della politica inutile muove tutto il carrozzone. Il capo dei clown è il mago, il buffone ed il funambolo …:
ha ricevuto 11 commenti. La partecipazione di 11 utenti suscita discreto interesse per l'argomento.

  • Beppe   Beppe
       Valori: 430 ....... Rango: User

    Bell’articolo caro Emanuele. Hai evidenziato i punti salienti, senza la necessità di entrare nei particolari.
    In effetti ciò che si vede e che si sente in giro è già abbastanza eloquente e chiaro.
    Siamo preda dei volponi e degli affabulatori, se questi poi, sono anche ambiziosi, diventano inarrestabili, un fiume in piena, una slavina, una frana, ma pur sempre una disgrazia.
    Il Fonzie/Renzie avrebbe da imparare un pò di modestia ed anche la sua corte dimostra di non possederne. La presunzione regna fra quasi tutti quelli del PD e le nuove leve, come appunto le giovani Boschi e Picierno, sono il contraltare della femminilità fatta spavalderia.
    Sono soddisfatto della rapidità con cui è stato smascherato il piano del “malato immaginario”. Ci rendiamo conto che in effetti aveva assunto quel ruolo, proprio perchè, appena il caimano è tornato nel suo covo, ha ricominciato ad fare e dire le cose torve di sempre e con la stessa veemenza. Evidentemente la botta dietro al ginocchio che s’era fatta dare dalla Pascale, ha avuto effetto breve.
    Forza Italia (è un enorme dispiacere nominare l’Italia in assonanza a quel fetente partito) è in calo di consensi dappertutto. Sono sicuro che anche se scendesse in campo Marina Berlusconi, riceverebbe una batosta non indifferente in fatto di voti. Quel partito continua a palpitare solo in relazione alla presenza in campo del suo fondatore-manutentore-finanziatore; se scomparisse quello, come del resto si spera avvenga già dall’11 aprile, tutti gli altri rappresentanti si volatilizzerebbero come gas nell’aria.
    Grillo è un testone alquanto fortunato, perchè,fosse stato solo per le sue capacità politiche, il M5S sarebbe già stato sciolto. Alla sua esistenza hanno contribuito sia l PD che la stessa FI con i loro tristi svarioni.
    Speriamo che stavolta il popolo italiano sappia scegliere per il meglio e scelga appunto M5S.

    0



  • Piero   Piero
       Valori: 690 ....... Rango: User

    Buon giorno a tutti.
    E’ notizia recente che Strasburgo abbia rigettato al mittente la richiesta di permettere al nano d Arcore di mettersi in lista per le prossime europee. Ovviamente, saputo il tono della decisione, i soliti lestofanti vicini al delinquente, si sono prontamente prestati a far sapere di essere sconcertati per la velocità della risposta, adducendo quel comportamento ad una mostruosa macchinazione anche da parte del TRIBUNALE DI STRASBURGO NEI CONFRONTI DEL LORO PADRONE.
    Stamattina è arrivata anche la previsione di Avvenire (giornalino della Chiesa) sulla decisione che prenderà il Tribunale di Sorveglianza di Milano sul caso Berlusconi. A detta di tale quotidiano, sembrerebbe che il pregiudicato sarà affidato ai servizi sociali e, più precisamente, ad un centro per anziani. Come sono riusciti i vescovi ad avere questa notizia? Sono davvero dei diavoli dell’informazione!
    Si conoscono anche le modalità di esecuzione della pena e cioè:
    Il condannato, presidente del partito FI, nonchè proprietario assoluto di Mediaset, di altre società e di almeno 2.000 sporchi suoi servitori, potrà uscire da casa sua solo dopo le ore 06:00 mentre dovrà farne ritorno non oltre le ore 23:00 per poter procedere alle restanti 7 ore di meritato e quieto riposo. Dovrà anche, in conseguenza della pesante pena inflittagli, recarsi a prestare il suo servizio sociale presso un centro per gli anziani (non distante dalla sua abitazione) una volta alla settimana, di mattino o di pomeriggio, a sua scelta, per il quale servizio riceverà un compenso. I monaci, o i preti o entrambi, di quel giornalino ci informano pure che con quel tipo di pena si garantisce l’assoluto “recupero del condannato e di evitare recidive“.
    Capito?
    Ora, se fosse vero tutto l’ambaradan, sono sicuro di rappresentare l’80% della popolazione facendo il seguente appello:
    Forza ultra settantenni italiani… Fatevi avanti, non esitate.
    Le vostre pensioni non vi permettono dignitosamente di arrivare a fine mese? Vi sentite offesi per l’ammontare della vostra pensione e la ritenete ridicola e non congrua per quaranta anni di vostro sudato lavoro? Niente paura!
    Da oggi c’è una convenientissima soluzione. Frodate! Frodate milioni e milioni di euro, assicurandovi di poter usufruire di tre anni di condono e presentando anche la validissima e vera motivazione di averlo fatto per sopravvivenza. Vi spettano trattamenti simili a quelli “riservati” al caimano. E’ garantito!
    Ecco come la Giustizia italiana viene messa alla berlina mondiale.
    Tempo perso, soldi (tantissimi) sprecati ed energie sottratte ed oggi risultanti inutili ai migliori servitori dello Stato.
    Ma, questo Stato, merita ancora di avere onesti e fidati servitori e cittadini?
    AFFANCULO Berlusconi. AFFANCULO tutti i suoi elettori, tutti i suoi figli, tutte le sue imprese e tutti i suoi lecchini.
    Ed un VAFFANCULO PARTICOLARE a sallusti ed a tutti quelli de “ilgiornale” e “libero“.

    0



  • Manuela   Manuela
       Valori: 1775 ....... Rango: Frequent User

    Caro Piero, ormai non ci resta che dire di essere sbigottiti e sconcertati di fronte a questo ammasso di squallore.
    Io sono terribilmente amareggiata da tutto il Sistema Italia. Spero davvero con tutto il cuore che il popolo trovi la forza di ribellarsi a tutte queste infamie e che cominci perciò a votare per il cambiamento e per l’eliminazione di questi porci che finora ci hanno costretti all’angolo.
    L’informazione, la legalità, la società, la classe politica e la Chiesa sembrano tutte impazzite, preda designata di un progetto, alla cui realizzazione si sono avvicendati gli elementi più scorretti, disumani e deleteri mai esistiti prima in Italia.
    So che generalizzare è sempre un metodo che non conclude un accidenti, ma come si fa a non rammaricarsi col mondo intero, quando è tutto il mondo implicato in queste nostre disavventure!
    Non si può escludere il coinvolgimento di Obama, della Merkel, di Papa Giovanni Paolo II, di Ho Chi Min, di Gorbaciov, di Napolitano, di Putin, di Kennedy, di Totò, di Rasputin, di don Camillo, di Dracula, di Mandela, di Garibaldi, di Cassius Clay, di Saddam Hussein, se oggi pago per errori di altri e non riesco più a sentire Patria questa mia Terra.
    Berlusconi, Renzi, la non legge morale sul conflitto d’interessi, lo sbarco clandestino, l’invasione camuffata, le banche, Equitalia, la pensione, il mancato lavoro, il Parlamento, sono tutti figli dello stesso inganno, mentre noi, il popolo di qualsiasi Nazione, le vacche da mungere.
    No, io non ci sono stata sotto ricatto. Io ho smesso di dover patire per colpe che non ho commesso, per errori che non sono miei errori.
    Questa Italia non potrà vantarsi di aver messo il suo piede vittorioso sulla mia testa.
    Le donne descritte nell’articolo da Emanuele appartengono alla fantasia, non sono reali, non vivono i problemi, non patiscono la fame; esse sono Matrix (ve lo ricordate?). Hanno prestato coscienza e corpo al potere, perchè hanno voluto e desiderato sempre e solo quello. Stare vicino al potere e farne parte inebria il cervello ed indurisce il cuore e le espressioni, anche quelle del viso. Quelle donne, più passerà il tempo, più assumeranno aspetto ed atteggiamenti da stupido maschio, appoggeranno le loro spalle allo schienale delle poltrone mostrando il petto a sottolineare che sono nel loro spazio, che esse sono quelle “arrivate”. Si ridurranno ad essere tante volgari Santanchè, o Porcanchè che forse le definisce meglio, senza faccia da salvaguardare, senza valori morali da blindare.
    Ci hanno rinunciato sin da quando hanno deciso che: Potere è meglio che volere!

    0



  • Andrea   Andrea
       Valori: 500 ....... Rango: User

    Berlusconi il falsarioBuon giorno a tutti.
    Mentre Renzi continua la sua folle corsa verso il compimento delle cose inutili e la conquista di simpatie certamente non meritate, vedasi la sciagurata scelta di mettere capi lista solo le “donne” del PD, in questi ultimi due giorni è stata fatta circolare la voce del possibile affidamento ai Servizi Sociali (SS) dell’ex in tutto (lider, cav, p.d.c., etc.).
    A cosa è servito aver diffuso quest’ultima notizia così in anticipo? E perchè ad averne dato notizia è stato proprio “Avvenire”? Come è stato possibile aver ricevuto quella informazione riservata?
    – A cosa è servito è facilmente comprensibile: E’ sembrato necessario diffonderla anzitempo, giusto per preparare il campo, in modo che, al verificarsi di quella ipotesi, l’opinione pubblica risultasse già abituata all’idea e quindi meno reattiva negativamente. Ciò sta a significare pure che effettivamente la richiesta fatta al Capo dello Stato è stata accolta ed esaudita, perchè altrimenti, un caprone come ha voluto continuare ad essere quella pecora di Berlusconi, che continua ad accusare in modo indegno la Magistratura (Magistratura = braccio armato della sinistra… Magistratura = associazione mafiosa… etc.) oppure uno che continua a definirsi innocente e dunque non necessario di cure rieducative, NON PUO’ ricevere il beneficio di affido ai S.S., quell’uomo merita gli arresti più duri.
    – “Avvenire” è il giornale cosiddetto “dei vescovi”. Una parte corposa di lettori (e di elettori cattolici) che, tramite il loro quotidiano ricevono l’ordine che deve essere eseguito: berlusconi deve andare ai S.S.
    – Aver saputo della divulgazione di quella informazione, precedente alla decisione che adotterà realmente il Tribunale di Sorveglianza, che si riunirà soltanto oggi alle ore 17:00, dovrebbe indurre ad un’accurata indagine, perchè questo è un tentativo bello e buono di indirizzare obbligatoriamente verso un giudizio stabilito.
    La politica, questa maledetta politica ancora risulta sudicia e zozzona. La costante presenza di un malefico come berlusconi non mitigherà l’odio che io sento verso la classe di inetti, strapagati, venduti e malfattori.
    Tra l’altro, non so esattamente perchè, ma mi sento imbrogliato da Renzi; egli mi appare come il venditore di fumo, l’agente immobiliare che cerca di vendere una caverna facendola passare per una principesca villa.
    Detesto sentirmi così e detesto chi mi fa sentire così!

    0



  • Alberto   Alberto
       Valori: 475 ....... Rango: User

    Renzi è un imbroglione di professione. E questo è quanto!
    Oggi l’attenzione mediatica è approntata all’esito dell’udienza del pomeriggio al Tribunale di Sorveglianza. Sapete cosa nel frattempo ha dichiarato il delinquente berlusconi? Intanto vi scrivo che la sua frase ricorrente ed attualissima è “La sinistra vuole fermarmi con il suo braccio giudiziario“. Poi, come a volersi prendere gioco di noi, con un sorrisino beffardo e malizioso dichiara che lui potrebbe “essere un motivatore” per quei poveri vecchietti che andrebbe ad assistere, se venisse affidato ai Servizi Sociali. Cioè, prestate bene attenzione, un frodatore del fisco, un corruttore, un fottuto vecchio depravato sarebbe, secondo lui, un motivatore.
    Carissimi Magistrati tutti, fateci una cortesia e non lasciatevi influenzare da chi vorrebbe costringervi a prendere decisioni “per il bene del Paese”: Rinchiudete quel depravato e mascalzone. Non fatelo uscire. Non permettetegli di fare altri danni all’Italia.
    E prendete uno ad uno tutti i suoi sostenitori e coloro che vivono grazie alla sua vicinanza ed al suo compiacimento e metteteli nei barconi con i quali sbarcano i clandestini, dipingeteli di scuro e rimandateli indietro verso i luoghi da cui provenivano gli originali neri. Otterrete due risultati. Il primo sarebbe di liberarci da quegli inutili e viscidi servi; secondo, dareste l’impressione di salvaguardare le nostre coste dalla selvaggia invasione di gentaglia sgradita.
    Bravo Emanuele, bella foto quella della Picierno (PiPi del PD – ah ah ah) e della Santanchè (Porcanchè – ah ah ah).
    Sembrano proprio figlie della stessa maialata!

    0



  • Vittorio   Vittorio
       Deceduto R.I.P.

    I più importanti quotidiani titolano la probabile condanna di affido ai Servizi Sociali come la riuscita più significativa dell’ex cavaliere.
    Buon giorno a tutti.
    C’era stato qualche dubbio circa il mantenimento di notorietà e di valore politico sollevato da chi supponeva che con la condanna definitiva il caimano non avrebbe più avuto lo stesso peso. Ma come si fa a mettere nel dimenticatoio una persona, se questa, nonostante il suo curriculum malavitoso e le infinite manifestazioni contrarie alla sua persona, viene comunque ricevuto dal Presidente della Repubblica, viene tenuto in alta considerazione dal Presidente del Consiglio, resta a capo di imprese e società, riesce a mantenere diffusa la sua voce ed ha al suo servizio tanti “tromboni” come Toti, l’intera Mediaset, ilgiornale, libero, sallusti, bel pietro, santanchè, ed una miriade di piccoli lestofanti venduti e proni?
    Berlusconi ha cambiato il modo di fare politica, si dice.
    E’ vero! Da quando lui è “sceso in campo” si sono perse le ragioni della morale pubblica. Il metodo garantista è diventato il metodo per farla franca ed essere accusato di aver commesso svariati crimini contro lo Stato è ormai passato come atto persecutorio. La sua persona doveva rimanere intoccabile, secondo i piani dell’ideatore berlusconide. Colui che rappresentava un potere economico enorme, mal gestito e mal rappresentato, oltre che mal nato e dalle origine ignote, è divenuto gradatamente colui che pur dicendo un’evidente bugia, essa risultasse una mezza verità per tutti coloro con la mente labile o con gli stessi interessi garantisti, sentendola ripetere su più bocche con l’aggiunta di qualcosina di fresco.
    La Giustizia è stata messa alla gogna, e non viceversa, come il nano di Arcore vorrebbe far credere.
    Ma, ahimè, questa stolta Giustizia infine si è piegata al volere dei forti, dimostrando che anch’Ella, in definitiva fa parte di un grande inganno: Il gioco del potere!
    Vorrei vedere quante possibilità avrebbe un condannato qualsiasi di aggiudicarsi l’affido ai Servizi Sociali, pur non riconoscendo le colpe per le quali ha subito la condanna; se avesse continuato a denigrare giudici e leggi, a trasformare in vizi privati mal condotte pubbliche, a rappresentare ancora il diniego delle normative, a continuare a ripetere di voler modificare e riformare la Giustizia.
    Avete capito perchè quel diavolo ha ancora tanti seguaci?
    Io si, l’ho intuito. Perchè lui predica il male che interessa milioni di nostri connazionali.
    Con lui e con loro presenti, l’Italia non potrà mai riemergere dal ghetto in cui è stata fatta crollare. L’evasione rimarrà altissima, perchè le leggi del frodatore rimarranno permissive, almeno fino a quando la sua situazione fiscale non sarà in “una botte di ferro”.
    Dopo e solo dopo, i suoi accaniti sostenitori, si renderanno davvero conto di quanto “amore” ha riservato loro il caro e forse già estinto caimano.
    Fossimo stati in un altro Paese, realmente civile, dopo una condanna per frode fiscale, le imprese del malfattore avrebbero subìto uno scossone, in seguito al quale difficilmente si sarebbero risollevate; invece in Italia le azioni Mediaset hanno avuto un rialzo.
    Chi ci capisce è bravo!

    0



  • Claudio   Claudio
       Valori: 370 ....... Rango: Esordiente

    Un saluto a tutti.
    Credo sia fantastico leggere la gradevolezza, la pacatezza, l’eleganza e la saggezza espresse dal signor Vittorio.
    Non c’è infatti bisogno di aspre e volgari parole per esprimere un disappunto, anche se questo fa star male. Chi legge, il più delle volte, si lascia trasportare dalle sensazioni. Chi vive le sensazioni ributta sul vissuto ciò di cui s’è convinto.
    Le nostre decisioni sono la parte incisiva delle nostre sensazioni.
    Chi si astiene dal votare s’è lasciato convincere dal pensiero che il suo voto non vale nulla o che non sortirebbe alcun effetto. Chi va a votare, presentando scheda bianca o facendo si che venga annullata, vuole semplicemente punire tutti, dimenticando che una scheda bianca o nulla punisce lui, poichè quella sua decisione va comunque ad incrementare la percentuale di partecipanti.
    Chi voterà FI, con il pregiudicato suo presidente e tutto ciò che quella presenza rappresenta, vota il pregiudicato in un partito. Vota dunque l’illegalità che riecheggia in quel partito. Solo altri delinquenti voterebbero per un pregiudicato. Quelli che voteranno FI sono dei probabili complici, sono coloro che vivono ai margini della legalità oppure, se preferite, sono coloro che con l’illegalità fanno profitti.
    O sono semplicemente delle teste vuote!
    Leggono o sentono parlare di persecuzione giudiziaria del loro beniamino e tutti loro si convincono che i Giudici e la Giustizia perseguitano il caimano. Leggono e sentono dire che la sinistra è becera e crudele e tutti loro si convincono che realmente ancora esisti il comunismo in Italia.
    Ma se ad ognuno di loro chiedi cosa il pregiudicato abbia dato loro di positivo, nessuno è capace di fare un decoroso elenco.
    Renzi è convinto di ciò e lui ha deciso di stare al balcone. Non è tipo da stare solitario sulla sponda del fiume ad aspettare di veder galleggiare il corpo del nemico. Renzi ha avuto successo per quel suo modo di fare e di agire. Velocità, schiettezza, arroganza e suppo. Lui la dice per come la pensa, senza guardare in faccia. Alla gente comune quel comportamento piace.
    Peccato però che Renzi sia anche furbo; furbo e maligno. Lo scavalcamento di Letta ne è stata la prova. L’avvicinamento al caimano ne è stata la prova. Aver dato adito alle voci che lo volevano ossequioso e rispettoso dei dettami suggeriti dai suoi amici “potenti” ne è stata la prova.
    Ma anche il PD è una prova che Renzi ha l’appoggio di un partito di suocere. Un partito che alla prima occasione castigherà la nuora giovane, che non è stata capace di stare al proprio posto. Il PD è un partito per vecchi, legati a vecchie ipotesi. E basta!
    Alle europee, se si vuol tentare che qualche riforma abbia subito inizio, non ci resta che votare M5S.
    Facciamolo ed aspettiamo i risvolti, che non mancheranno ad essere positivi. Primo fra tutti la scomparsa del caimano e del suo mezzo di distruzione: Il partito F. I.

    0



  • Elena   Elena
       Valori: 2905 ....... Rango: Veterano

    Care amiche e cari amici, oggi Renzi e l’Italia contano veramente poco. Oggi è il giorno della pace e della stima.
    Renzi, Berlusconi, Napolitano, Pippo Franco e Cincischino contano nulla e per nulla.
    Auguri sinceri di Serenità e di Gioia per tutte le vostre famiglie.
    Elena

    0



  • Giulio   Giulio
       Valori: 600 ....... Rango: User

    Cara Elena, io vorrei che quelle persone da te elencate, ovviamente escluso il bravo Pippo, scomparissero dalla vita del nostro Paese, forse per l’Italia potrebbe ricominciare una nuova epoca.
    Con questa speranza nel cuore, anch’io auguro a tutte le amiche ed amici del Blog una Serena Pasqua.
    Giulio

    0



  • 10°
    Daniela   Daniela
       Valori: 315 ....... Rango: Esordiente

    Buona Pasqua a tutti voi anche da parte mia.
    Però, cara Elena, sapessi come è difficile mettere da parte le difficoltà di vita che si vedono in giro!
    Oggi in Piazza San Pietro c’erano più di 150.000 devoti cristiani a voler sentire le parole confortanti di Papa Francesco. E’ un indizio che le persone sono “affamate” di bontà, mantenendo buona speranza. Lo so che questa situazione è pericolosa (una goccia in più potrebbe far traboccare il vaso pieno), ma spero almeno che questa politica se ne accorga in tempo.

    0



  • 11°
    Vera   Vera
       Valori: 355 ....... Rango: Esordiente

    Buona sera a tutti.
    Renzi sta diventando troppo presto il beniamino anche della destra, specialmente di quella parte legatissima al pregiudicato.
    Prima Bonaiuti che lascia apertamente FI, definendolo un partito senza più futuro, per trasferirsi con i “traditori” del NCD, poi la conversione di Bondi, altro fedelissimo di Berlusconi, che apertamente riconosce in Renzi l’uomo della svolta.
    Per me anche questi due episodi vanno a rafforzare la convinzione che, sotto sotto, tra il PD di Renzi e FI dell’ex cavaliere, ci siano stati accordi ben precisi su come procedere e quali pedine muovere, nell’eventualità che si fosse visto il M5S avanzare nelle preferenze.
    Sono ormai convinta che per troncare i passi al crescente M5S quei vecchi e marci partiti debbano provarle tutte, per fermare l’elettorato di destra deluso, o almeno insoddisfatto, pronto a non schierarsi del tutto, se non addirittura disposto a fornire a Grillo la combinazione numerica necessaria a fare il grande balzo, pur di non favorire, col loro voto, la detestata sinistra. Mantenerli a destra sarebbe impossibile; ecco allora comparire l’ipotesi che l’altra ala della destra, quella governativa, non sia del tutto becera e traditrice, ma recuperabile e perciò affidabile. Stanno vicino al Governo Renzi come infiltrati, per controllarlo e per indirizzarlo. Non è possibile e quindi credibile che Bonaiuti e Bondi abbiano voltato le spalle a Berlusconi. Quelli sono berlusconiani più convinti di Razzi, quelli sono espressioni dirette del pensiero berlusconiano, sono i suoi effetti, le sue anime in pena, quelli adorano berlusconi. Perchè lasciarlo? Perchè voltargli le spalle proprio nel momento del bisogno?
    La risposta è semplice: Il loro “padrone” glielo ha imposto. Come ha già fatto con lo stesso Angelino!
    Tramite loro Berlusconi è costantemente presente nel governo Renzi. Senza il loro apporto di voti, questo governo del PD renziano, che ricordatelo, non ha la maggioranza assoluta del partito, finirebbe, finendo però anche il mantenimento dello stato vegetal/politico del pregiudicato Berlusconi. Meglio quindi che tutto resti nel gruppo di destra o, se proprio dovesse servire, almeno a sinistra.
    MA NON AL M5S!
    Napolitano lo sa e lo ha anche discusso quando ha dovuto concedere l’affidamento ai servizi piuttosto che l’arresto. Il vecchio Berlusconi è salvo perchè un altro vecchio ha convinto il giovane Renzi a pensare immediatamente come un “vecchio”.
    Ed a Renzi piacciono i ruoli di colui che viene chiamato a giocare. Lui crede di essere ritenuto importante!

    0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.