- In questo periodo la moderazione è affidata a: Rosaria, da Pozzallo (RG)

Sono le ore 13:37:16 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Io Sono Indignato!

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


Io Sono Indignato!:
ha ricevuto 4 commenti. La partecipazione di soli 4 utenti determina che c'è scarso interesse per l'argomento.

  • Manuela   Manuela
       Valori: 1775 ....... Rango: Frequent User

    Buona sera a tutti. Finalmente si torna alla normalità (si fa per dire).
    E’ davvero sconcertante il racconto di quel che è stata la decisione presa dai sopravvissuti alla sciagura del naufragio.
    Sono stati capaci di rifiutare una condizione a loro favorevolissima. Hanno rinunciato alla “bella vita” per sei mesi. Devono aver avuto altro da fare e di già predestinato, altrimenti non si spiega davvero da dove sia arrivata quella forza d’animo per la rinuncia all’offerta così allettante.
    Vitto ed alloggio gratis ed in più una diaria giornaliera da 35 euro. Che pacchia!
    L’offerta di lavoro degli Ebrei, rende quest’ultimi ancor più Ebrei. Che vuol dire lavoro per i profughi? Vuol forse dire che i posti di lavoro li avevano anche prima, ma che non li hanno mai offerti ai nostri giovani disoccupati? Ma cosa li teniamo a fare in Italia questi pseudo moralisti, che non sanno e non vogliono integrarsi nella nostra società?
    La politica voluta dal PD ci sta rendendo schiavi delle cose nostre e della nostra cultura; il populismo statale è la pezza con cui ripara ogni disgregazione dei nostri diritti civili, scaraventandoci verso l’era del controllo assiduo e partitocratico. Stanno nascendo i nuovi mostri staliniani, così come, tutti quei profughi finiranno per occupare interamente i nostri territori.
    Non dimenticate che per noi hanno creato un’esistenza familiare quasi proibitiva (impossibile poter occuparsi di più figli, al massimo uno, proprio come in Cina), ma promuovono il nucleo di questi immigrati con 3, 4 e persino 5 figli. Per loro costruiscono case, non assegnabili ai cittadini italiani, poiché la graduatoria è ben controllata proprio dalla valutazione attribuita ad ogni figlio.
    Letta, Kyenge, Bersani, Napolitano… Fanno tutti parte della combriccola di uno strano potere.
    Si salvi chi può!

    0



  • Vera   Vera
       Valori: 355 ....... Rango: Esordiente

    Ciao a tutti.
    Scrivere di essere semplicemente indignati è abbastanza riduttivo, perché sarebbe più reale il termine “Basta, mi avete rotta. Non ce la faccio più!”.
    E poi scendere in piazza. Tutti.
    Li abbiamo abituati a fare ciò che vogliono ed a fargliela passare sempre liscia. Si barricano tutti dietro la falsa democrazia, senza pensare che di quella è rimasta soltanto l’apparente libertà.
    Cara Manuela. E’ Napolitano il vero danno continuo. E’ un uomo che ha le sue fisse e più diventa vecchio più si acutizzano le sue mire. E’ l’antidemocratico eccellente, senza essere il super partes che dovrebbe. Gli piace il potere, accidenti se gli piace!
    Alla sua età essere così legato e così avvinghiato alla volontà di controllare, lo rende disdicevole e volgare. La smettesse almeno di manovrare quel giovane burattino. E la smettesse, il giovane burattino, di voler continuare ad essere allacciato alle dita del suo manovratore.
    E la smettessero questi non immigrati, di venire qui, a disturbare il lavoro di tutti noi. Io sono stufa di vedermeli tra i piedi come se fossero degli animali pronti ad avventarsi sulla prima carcassa. Non hanno soldi (dicono di essere stati derubati dai loro simili), non hann lavoro, non vogliono i soldi nè il cibo facile e scappano. Ma dove vanno e come si spostano senza soldi in tasca?
    Povera Italia, quanto ancora devi soffrire, fino al prossimo Risorgimento.
    Ed il pregiudicato è sempre là, libero di svolazzare ovunque e di sparlare.

    0



  • BenAng   BenAng
       Valori: 1965 ....... Rango: Frequent User

    Buona domenica.
    Sono le non risposte che mi innervosiscono e mi cambiano.
    I fatti che avvengono nostro malgrado, le risposte evasive e tranquillizzanti di coloro che dovrebbero controllare ed assicurare, lo spreco attuale ed i nostri patimenti, sono tutte circostanze che disorientano ed ingigantiscono il problema del mio razzismo. E già, perché in fondo, mi ritrovo ad essere razzista. Ma non sono state le mie originarie convinzioni a farmi scoprire tale, sono state, piuttosto, le brutte vicende create dagli stessi immigrati e le brutture dei loro insulsi comportamenti. Gentaglia deplorevole e senza dignità, perché certamente anche nella loro Terra non ne avevano.
    Ho letto sul Corriere Web l’articolo al quale fa riferimento Claudio. Un qualche responsabile ha dichiarato che nel centro di accoglienza i profughi (ora li chiamano così e non più immigrati clandestini) sono liberi di uscire e di rientrarvi a loro piacere, quando vogliono. A loro scelta.
    E allora, se devo ritrovarmi anch’io a finanziare queste immonde speculazioni, mi domando: perché anche a me non viene offerto qualcosa ed essere libero di scegliere se accettarla o no? Chi ha concesso l’autorizzazione della loro libera scelta? Chi sono quegli stranieri? Con che snaturato criterio si concedono i permessi di soggiorno?
    Queste sono solo alcune delle domande che riguardano il fenomeno “profughi”. Aver messo Kyenge alle pari opportunità, è stata forse la volontà della sinistra italiana di evidenziare quale fosse il loro pensiero? Cioè molta più attenzione ai neri in particolare ed agli stranieri in generale? perché siamo costretti a retrocedere culturalmente ed economicamente, pur sapendo che così facendo, ci stiamo massacrando le ossa e stiamo buttando via quel che abbiamo saputo costruire in tutti questi anni di sacrifici?

    0



  • Elena   Elena
       Valori: 2945 ....... Rango: Veterano

    Saluto tutti.
    Caro Claudio, ti capisco!
    Chi ha un minimo di sentimento e di coerenza, intuisce che le misure sono state oltrepassate. Le uniche persone che sono state davvero oltraggiate siamo noi italiani, ma non da chi arriva e trova le porte spalancate dei nostri confini, ma da chi quelle porte ha ordinato di lasciarle sempre aperte.
    Qui s’è confuso parecchio nel determinare chi sono i veri profughi, quelli cioè che hanno diritto sacrosanto all’ospitalità, quelli che scappano dalle guerre, i perseguitati, e quelli invece che, conoscendo le condizioni che potrebbero trovare altrove, decidono di arrivare sulle nostre coste, lasciando le loro terre, nelle quali sono considerati gli ultimi immiserevoli ed i più retrogradi. Insomma, il vero peso morto di quella Nazione.
    I nostri politici sono stati talmente ottusi ed inconcludenti, da far arrivare a noi persone indesiderate e che, già solo con la loro presenza, deturpano il nostro stato di cose e di benessere.
    Oggi ci ritroviamo invasi da tutti questi nuovi “cittadini”, che ovviamente non possiamo più mandare indietro. Finiranno con l’essere la parte terza della nostra comunità, ma sarà pur sempre, appena si metteranno a posto i loro registri, un enorme bacino elettorale, a cui nessuno politico vorrà più rinunciare. Questo significa che i nostri politici sono sempre pronti a ribaltare a loro favore qualsiasi insulsa sciocchezza, che loro stessi hanno commesso.
    Speriamo che qualche gruppo importante si ravveda e che ponga freno a questa pacifica invasione, fatta da barbari, che resteranno tali anche se messi a confronto con i nostri valori ed ideali. I veri estremisti del XXI secolo, altro che integralisti.

    0




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.