- In questo periodo la moderazione è affidata a: Rosaria, da Pozzallo (RG)

Sono le ore 17:04:39 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

La famiglia dei tappi

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 4 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


La famiglia dei tappi:
ha ricevuto 6 commenti. La partecipazione di 6 utenti suscita discreto interesse per l'argomento.

  • Luisa   Luisa
       Valori: 295 ....... Rango: Esordiente

    Finalmente il pensiero fresco fresco del maggior rappresentante di questo Blog.Buon pomeriggio a tutti voi. Ciao Giuseppe. Ti aspettavo… Aspettavo il momento in cui avrei potuto intuire perchè da questo sito non si raccolgono "frutti". Spero che sia direttamente il "contadino" a spiegarmi la sua "terra".
    Ti riconosco la capacità di saper coinvolgere col tuo scritto l'attenzione del lettore; sei anche divertente e questo non guasta, un tantino esagerato ed a volte serve, ma perchè hai scelto di ridicolizzare i tuoi avversri, utilizzando una "caratteristica" fisica prodotta da madre natura?
    Non era meglio controbattere, voce su voce, tutte le divergenze che è possibile riscontrare tra te ed i Berlusconi, specialmente dopo tutte le frasi pronunciate, dopo tuti i discorsi introdotti e sapientemente conclusi che la coppia di "tappi" ha elargito a beneficio delle folle? Hai tu mai parlato per ore a delle masse? Hai qualche decina di migliaia di dipendenti? Senti sulle tue spalle l'abnorme peso delle responsabilità che ti sei accollate e di cui ti senti responsabile?
    Anche tu, gentile Giuseppe, hai e stai utilizzando la formula meno coerente, quella che poco centra con i fatti.
    Se scrivendo si ha il coraggio di esprimere ciò che mai in realtà si direbbe, forse anche la tua destrezza, se ne possiedi, può esser messa in discussione. Non lo so, perchè non ti conosco, perchè non ho mai saputo che tu esistessi, fino al momento in cui non ho deciso di fermarmi, proprio sotto il tuo albero, a rinfrescarmi un pò, protetta da quello che mi sembrava "un copioso fogliame verdeggiante", sotto un sole cocente. E, rilassata, leggevo il mio libro.
    Pur facendo nulla che turbasse l'ambiente con la mia presenza, pur cercando di non essere invadente, ho espresso pacatamente il mio pensiero, come se lo avessi affidato all'aria circostante, per farmi compagnia. Ma qualche "uccellaccio", anch'esso ospite non proprietario, è stato invidioso ed ha voluto scaraventarmi addosso i suoi "escrementi", come se fossero i miei, come a ritornarmeli. Voleva che andassi via, che mi allontanassi immediatamente, come se, con la sola mia presnza, fossi capace di catturare, racchiudere in un recinto e fare mia l'intera freschezza del luogo. E' stato il momento in cui mi sono accorta della enorme diversità di vedute, della impossibilità di colmarla e di quanto sia stretto il cerchio della comprensione. E più si restringe quello, più si allarga l'altro cerchio, fatto di egoismo, di prevaricazione e di malvagità.
    Argomentare. E' questo il segreto di qualsiasi vittoria del confronto. Saper argomentare e poter confidare su fatti reali, riscontrabili e palpabili. Ma anche sapersi arrendere di fronte all'evidenza che i fatti proposti non hanno fondatezza, o se pur l'hanno, essa è e vuole rimanere, parte del lato umano di una personalità giuridica, che ha scelto il silenzio imbarazzante, piuttosto che di raccontare l'orrendo di chi ti ha teso una mano nel momento del bisogno.
    E questa verità mai nessun tribunale potrà condannarla, e mai potrà condannare le persone che la difendono, perchè essa ha un nome, uno solo: Riconoscenza!
    – 527 Deputati (in totale)
    – 411 Senatori (in totale)
    – 62.384 Dipendenti
    – 237 Collaboratori
    – 46 Ragazze
    – 23 Case di cura
    – 11 Ospedali
    – 1.121.459 Ammalati
    – Un'innumerevole quantità, quasi un'enormità, di persone sconosciute che hanno chiesto ed ottenuto aiuto.
    Questi sono i numeri di Berlusconi. Ma dietro ad ognuno di questi numeri, vi è una persona, che alla famiglia Berlusconi dice sinceramente, sentitamente: Grazie!

    0



  • Giuseppe (Dir.)   Giuseppe (Dir.)
      

    Buona sera.
    Quando mi hanno detto, che una gentile signora s'era iscritta ed aveva subito dichiarato la sua appartenenza politica a destra, m'ero accontentato del miraggio, temendo, intuendo e pensando, che una volta passata la punta massima di sospensione mentale, il 'sogno' sarebbe rientrato e la cosciente visione avrebbe ripreso il suo spettante posto. Non ho bisogno di ricapitolare esperienze di vita per esprimere un concetto di base semplice ed intuitivo: Chi assapora il gusto del dolce, avendo sinora bevuto solo cose tutt'al più dolciastre, difficilmente vorrà scordare quella frivola piacevolezza, pur se quel sapore gli ha lambito solo le labbra; per quel momento il mondo è sembrato appartenergli e lui è talmente felice, da 'sentire' di appartenere a quel mondo sconosciuto ed irrangiungibile.
    Il contadino Giuseppe non ha "terre" proprie, perchè quando si fanno certe scelte, bisogna avere la convinzione che si fa qualcosa che rende gli altri padroni. Inutile sarebbe un prato erboso, se non ci fossero greggi al pascolo, che di quella si cibano e prosperano, nel giro di una stagione tutto sarà rinsecchito e reso vano. E' la volontà degli altri a determinare la crescita del frumento, se sarà buono, dipenderà da quante erbacce sono state lasciate libere di appropriarsi dei nutrimenti del terreno. Io gusterò e mi nutrirò del buon frumento che tu, Luisa, e tutti gli altri vorrete ‘passarmi’.
    Nel nostro 'orticello' non si 'parla' alle genti, alle moltitudini, si parla con te, si parla di te. Ci 'diciamo' le cose che vorremmo, ci convinciamo di volerle, ma forse in fondo, cambieremo nuovamente parere, senza subire scossoni. Non ho dipendenti perchè io dipendo. Chi ha migliaia di dipendenti è costretto a pretendere con forza, nascondendosi dietro i falsi sorrisi, divenendo egli stesso falso.
    Chi accetta il potere di cambiare la nostra vita ed invece la stravolge, senza stravolgere anche la sua e quella di sua madre, commette un grave crimine, perchè i peggiori sono proprio quelli commessi con egoismo. Il Potere si sa, condiziona la mente dei vili e dei torvi, riducendole a macchine in cerca di nuove ed appaganti voluttà. Il Tappo e la Tappa sono un tutt'uno, come la Terra e la Pioggia, come l'Aria ed il Vento. Non ho deriso la natura, ho deriso la snaturalezza dei loro insulsi comportamenti, dei loro pavidi atteggiamenti, dei loro lascivi piaceri e delle loro insane attitudini. L'innominabile tuo diletto non ha occhi che sentono ed orecchie che vedono e questo è il difetto di coloro che vogliono avere una vista ed un udito non interessati, mantenendo anche il naso chiuso, perchè un sussurrio ti fa 'vedere' ed una visione ti fa sentire più di quanto tu possa immaginare, cara Luisa. L'innominabile e sua figlia Marina hanno già deciso, quasi 6 anni orsono, che quando toccherà al padre allontanarsi, sarà la figlia a condurre. L'innominabile è già arrivato ad una età critica ed oggi anche ad una fase critica, per cui il momento del passaggio si sta ulteriormente avvininando.
    Eccoli dunque ancora indissolubilmente legati i due Tappi. Sono loro le due persone che danno maggior sfogo alla personale depravazione civile ed al loro sfottò quotidiano ed il loro obiettivo sarà sempre quella parte di popolazione che soffre.
    I numeri ai quali ti riferisci rappresentano il vero diniego all’emblema dittatoriale di una casta in decadenza. 20 anni di berlusconismo assillante risultano inutili, se non possono essere inclusi almeno altri 45.000.000 di italiani beneficiari di benevolenza statale. Non capisco a cosa riferisci il numero di ospedali e di pazienti, ma alcuni dati te li fornisco io: Nel 1986 erano 1112 gli istituti pubblici in Italia, per un totale di 377.469 posti letto. Nel 2008 erano stati ridotti a 645, per un totale di soli 171.821 posti letto. La percentuale è passata da 6,7 (1986) a 2,9 (2008) posti letto ogni 1000 abitanti. Le persone oggi sono più longeve, di conseguenza ci sono molti più anziani che hanno bisogno di cure mediche e, dunque, servirebbero molti più posti letto. Invece… Tolti… Altro che… Fatto, come amava pubblicizzare per ogni mossa il tuo governo del fare!
    Come si fa a non immaginare l'effetto negativo che producono tutte le ore perse dal caimano a prepararsi, imbellirsi, impiastricciarsi, truccarsi, vestirsi e montare quelle ridicole calzature? Un uomo di settantasette anni con incarichi istituzionali, che perde il suo tempo prezioso per sottoporsi a simili trattamenti, credimi, non dimostra solo attaccamento alla sua persona, ma attaccamento morboso al suo stato di apparizione, unito ad una forte dose di egocentrismo deviante, che lo rende capace di tralasciare avvenimenti e ricorrenze gravi, se fosse chiamato, impreparato,  a presidiare urgentemente nella notte. La Marina l'abbiamo vista all'opera, incapace di contenere e controllare il suo furoreggiare. Ma ciò che riguarda strettamente la parte politica sarà il poter osservare come, pur non avendola mai apprezzata in ruoli politici, tutti, e ribadisco tutti quelli del PdL, la acclameranno legittima erede politica del padre.
    Quella famiglia farà ancora tremare l'Italia.

    0



  • Paolo   Paolo
       Valori: 250 ....... Rango: Esordiente

    Buon giorno.
    Diversi stati d'animo hanno invaso la mia mente man mano che proseguivo la lettura ora dell'uno, ora dell'altra.
    Mi ha assalito anche il dubbio che la mia idea di azione, in fondo non meriti l'attuazione, perchè effettivamente, se nata da queste pagine, è giusto che qui resti solo idea.
    Questo convincimento me lo ha fornito proprio Luisa, con la sua domanda del perchè non si raccolgono frutti (intesi appunto come azioni) da questo "terreno". Mi sono riposto la domanda e la risposta è stata pressappoco simile a quella data da Giuseppe: I frutti sono ciò che ti ritorna dopo aver lavorato e dato. Ognuno di noi, singolarmente, può divenire azione se, quando agisce, ne incontra un'altra simile; unendosi, diventano goccia. Tante gocce, formate da un'elevazione dell'anima, si ritrovano in cielo, e possono decidere se trasformarsi in pioggia, capace di piombare ovunque e su chiunque.
    L'eleganza della dialettica di entrambi i partecipanti è notevole, ma le conclusioni sono ovviamente contrapposte.
    Luisa non teme che anche lei possa essere tra le persone "accusate" di sostenere il cavaliere, nè teme di essere giudicata antitaliana con preferenze di casta. I suoi numeri "dicono" cose quasi senza valore e l'aver ricordato che sono 938 (in totale) i parlamentari nominati da Berlusconi, equivale a dire che 938 nominativi sono stati aggiunti alla lunga lista dei concussi e dei corrotti.
    Scrivere "un'innumerevole quantità" equivale a scrivere zero o, se si preferisce, a nessuno, perchè sono è una definizione che fa capo a fatti privati, non supportabili da dati pubblici e certi. Anch'io potrei scrivere di chissà quale numero di persone che hanno beneficiato della mia generosità (se ne avessi avuta disponibile).
    In definitiva, restano veramente concrete le ipotesi che Berlusconi decida di cedere il comando politico apparente (sempre e solo tale agli altri finchè lui resterà in vita) alla figlia Marina. Qualcuno già parla di Dinasty della famiglia Berlusconi, qualcuno che ha visto molti serial televisivi, trasmessi dal gruppo del biscione.
    Qui entra drammaticamente a far parte della politica odierna un altro obiettivo, un altro democratico traguardo, alquanto anticonformista e contrario alla casta, che vorrebbe nuove regole di eleggibilità e di iscrizione nelle liste elettorali dei parlamentari. Se si dovesse ottenere questo principio, che è anche il più tenace ed efficace nella lotta contro la creazione di caste, sorte con le precedenti vicende politiche, la Dinasty berlusconiana si può dire morta sul nascere, perchè anche Marina, da attuale impresaria e presidente di società beneficiaria di concessioni governative, incorrerebbe nella condizione di ineleggibilità per reali conflitti d'interesse. Non dimentichiamoci che la nuova norma prevederebbe la non candidabilità, se quegli incarichi sono stati ricoperti in parte o durante l'intero quinquennio precedente alla proposta di candidatura.
    Ancora una volta: Tutta suo padre!

    0



  • Cesarino   Cesarino
       Radiato dal Blog

    Buona sera.
    Il caimano è stato invitato dal Quirinale e lestamente lui s'è presentato.
    Le fonti ufficiali hanno fatto sapere che i due vecchi hanno avuto un sostanzioso e cordiale scambio di opinioni, su questioni di politica e di istituzioni. Non riesco mai a capire questo schifo di politica e specialmente come viene portata avanti ai più alti vertici.
    Appena saputa la notizia della condanna, voci del PdL mettevano in giro le parole pronunciate dal loro padrone e che dicevano pressappoco che a tradire e preparargli quel trappolone, doveva essere stato per forza proprio Napoiltano. Oggi si viene a sapere, che il Presidente ha convocato quella latrina e quel cesso, che da ven'anni hanno preso il posto della bocca del porco.
    Ci capite qualcosa? Il Presidente della nostra Repubblica che siede placidamente e discute con un pluri inquisito ed un pluri condannato, anzi, per fare tutto ciò lo ha invitato, come a dire " vieni pure, cara ed onesta persona, io sono qui lieto ed onorato di accoglierti".
    Se dall'altra parte hanno avuto da ridire perchè colui che li mantiene ha, secondo loro, ingiustamente ricevuto una condanna pari a quelle inflitte agli assassini, se la vediamo da quest'altra parte, cosa dovremmo concludere? Che più hanno avuto condanne pesanti e più sono venerati?
    Ma ste' cazzo di leggi, le fanno o no i legislatori, cioè i politici? Se è ancora così, che cazzo hanno da sbraitare tutti i fetenti politici di destra, che se la prendono con chi semplicemente applica le loro leggi! Ma quali Magistrati di sinistra dei miei coglioni? Qui stanno tutti farneticando e nessuno dice niente. Qui stanno tutti facendo confusione ed alzano la voce, per nascondere nel polverone sollevato qualche altro atto criminoso che stanno preparandoci.
    Ve lo dice Cesarino: Apriamo gli occhi. Facciamo cadere questa barricata insopportabile che questi lestofanti hanno innalzato tra loro e noi.
    Ha ragionissima Grillo. Questi devono andarsene tutti a casa, non ne deve restare uno disponibile, perchè altrimenti è come lasciare la mela marcia nel paniere, dopo un pò le trovi tutte marcite. A casa ed accompagnati a calci in culo!
    Hai fatto bene, caro Giuseppe, a scrivere tutto il ridicolo ed il terribile di quei due mostri. Un padre ed una figlia che è pronta a seguire le orme del padre, appena costui le dirà di farlo. Di Xxxxxxx e di Xxxxxxx io me ne strafotto ampiamente, andassero a cagare, perchè il loro merdoso amato, ha ridotto questa Italia senza più risorse ed i figli degli italiani onesti restano a casa, svogliati e demoralizzati dallo schifo di una Nazione messa economicamente in ginocchio.
    Quanto vogliamo aspettare ancora? Quanto dobbiamo aspettare ancora? S'è detto che da soli non saremo mai pronti a far valere i nostri diritti, ma se aspettiamo loro, col cazzo che ci muoviamo. Finiamola di prenderci per il culo da soli. Siamo degli emeriti coglioni, oppure lo sono solo io, che vorrei reagire in mezzo ad una banda di incapaci ed inchiappettati.
    Ma chi dobbiamo aspettare? Letta? Vendola? Berlusconi? Oppure siete in attesa di Sallusti o di Santanchè? Forse Sgarbi o quell'altro miale di Ferrara? CHI? I ricchioni sono stati capaci di ottenere TUTTO, nonostante siano una minoranza e per giunta schifosi e meschini; noi, i normali dei miei coglioni, ci crediamo al di sopra di ogni pernacchio che sentiamo nell'aria: "Tanto, non è rivolto a me". Lo dici tu che non è rivolto a te. E invece si, è proprio rivolto allo STRONZO CHE SEI!
    Ma andate affanculo voi e tutte le vostre stronze ideologie politiche. Gli italiani sono tutti delle MERDE!


    Intervento della Redazione

    Avevamo bloccato il commento di Cesarino, il quale tra l'altro aveva espresso per e-mail la volontà di lasciare il Blog. Alla richiesta di essere contattato telefonicamente da Giuseppe, Cesarino ha dato parere positivo ed il contatto è avvenuto.
    Giuseppe ci ha fatto sapere che la situazione sarà vagliata la prossima settimana e, nel frattempo, ha autorizzato la pubblicazione integrale, con la sola eccezione dell'occultamento dei due nomi ai quali Cesarino si è rivolto direttamente.
    Chiediamo scusa per il tono acceso, ma l'esasperazione costringe anche a questi scatti d'ira.

    0



  • Donato   Donato
       Valori: 1075 ....... Rango: Frequent User

    Buon pomeriggio.
    Scriviamolo un pò tutti che questo schifo di politica ci offende.
    Cerchiamo di essere solidali con una persona civile come Cesarino. Lui ha sempre esternato con molta semplicità i suoi punti di vista e le sue riflessioni, se è arrivato a gridare certe porcherie, non è perchè sia lui il porco, ma tutta la classe politica, nessuno escluso. Possiamo cominciare proprio dal Capo dello Stato, che tutto merita, meno la stima di essere la persona imparziale e che tiene al prestigio dell'Italia. Se fosse stato diversamente, avrebbe dovuto convocarlo a porte e finestre aperte e chiedergli, a nome del Popolo italiano, di levarsi dai coglioni!
    Grillo ha paragonato l'invito di Napolitano a Berlusconi, come se il Presidente americano dell'epoca avesse invitato alla casa bianca Al Capone, per discutere di vari argomenti. Far solo avanzare ipotesi personali, senza diffondere le vere motivazioni che hanno spinto il vecchissimo presidente ad incontrare il porco, rende il clima ancora più grigio e carico di maligne supposizioni. E lui lo sa… Napolitano sa perfettamente, non è uno sprovveduto, che quel suo gesto avrebbe acceso tanti interrogativi. Ma non parla. Si è affidato a dichiarazioni del suo portavoce. Il plurinquisito che diventa la persona da incontrare, con la quale discutere e con la quale prendere accordi. Dai, caro presidente, continua a stringere quelle sporche mani!
    Anche l'ultima dichiarazione di Mora, molto grave e significativo, rende il maiale ancor più maiale, perchè se la dichiarazione spontanea dell'ex manager dovesse risultare come una piena confessione, ciò vorrebbe dire che davvero tutta quella lista di testimoni a favore del miserabile porco è composta da persone vendute e false, che ha dato falsa testimonianza e che perciò va perseguita penalmente.
    L'altro filone aperto a Napoli dell'ex senatore De Gregorio getta maggiore fetenzia sul nome dello svergognato ed ignobile nano di Arcore. E come hanno reagito a quelle dichiarazione Berlusconi ed i suoi legali? Con delle semplice e disdicevoli eccezioni; una sulla competenza territoriale, l'altra su un "non luogo a procedere". MAI, e dico MAI, che portino vere discolpe e fatti realmente contrastanti. Solo cavilli. Gli impiegati avvocati del Ladrone d'Italia, cercano di fermare la Giustizia solo con cavilli.
    Ma davvero siamo costretti a vedere un Presidente della Repubblica che si abbassa e si riempie lui stesso di sporcizia incontrando quella spazzatura di uomo? Si può fare qualcosa?
    Maledetto Grillo, se non avesse avuto quella testa di cazzo che ha e quella presunzione di essere il solo degno di governare, a quest'ora Berlusconi e tutti i suoi degni compari sarebbero già da un pezzo sepolti sotto le macerie del loro distrutto palazzo. E lui poteva attuare le sue pretese, con la prerogativa ormai conquistata di essere stato il liberatore d'Italia.
    Che tristezza!
    P.S.
    Cesarino, non fare il fessacchiotto, devi restare e continuare a dire la tua, altrimenti a cosa è servita a tua incazzatura?

    0



  • Marco   Marco
       Valori: 1430 ....... Rango: Frequent User

    Saluto tutti.
    Secondo me, quando due si cercano, va a finire che si trovano.
    Se Berlusconi è portato ad escogitare tanti sistemi per rimanere sempre visibile, chi gli sta attorno,specialmente negli ultimi tempi, non gli è da meno. Quella spudorata donna che ha avuto l'ardire di appropriarsi di un cognome che non le appartiene e non capisco come abbiano fatto a concederle di mantenerlo, a quel tempo ha dimostrato di preferire al suo originario Garnero quest'altro che è un disonore per lei stessa, poichè è come se il diavolo, che è felice di essere tale, scegliesse il nuovo simbolo e timbrasse con l'effige di un angelo.
    Se quella donna è sempre stata brutta e con le mascelle da masticatrice ruminante, il caimano la fa apparire perchè sa che come rompe i c lei, non li rompe nessuno, al pari di Capezzoccolo, quello quando pala, dovrebbero sputargli i bocca.
    la coppia più brutta del mondo
    Il PdL, per non dire apertamente il suo padrone, che fra poco farà un passo verso il futuro tornando al passato (degna contraddizione per una sciagurata classe politica), ha scelto la Garnero ala semipresidenza della CAmera. Insomma, vuole mettere un'altra spina nel fianco degli odiati comunisti, sapendo però che se spina è, spina è la Santanchè. Miserabile lei e miserabile chi le dà retta e la supporta (e la sopporta), E' significativo, di quanto quella sdirupata sia indegna, aver scelto come compagno di vita, di letto, di disgrazie e di tradimenti, quell'altro commiserevole e disgustoso becchino che porta avanti il cognome di Sallusti. Brutti entrambi come la peste e squallidi entrambi come i peggiori traditori ed abusatori della pace degli altri.
    Comunque Berlusconi è fortunato, perchè, fortunato almeno lui, è colui che dà facoltà alla sguaiata di aprir bocca o meno; lei che quando si trova a confronto con chiunque altro, prende la parola e la toglie, vergognosamente facendo, agli altri.
    Ferrara inveiva dicendo "Siamo tutti 'puttane'". Ha ragione, chissà? Intanto, contento lui, lasciamogli ben definire tutti quelli e quelle della sua parte. Può anche trovarmi d'accordo e, per farlo contento, lo grido anch'io: Sono tutti "puttane". Qualcuna però, in modo particolare ed evidente. Porcanchè!
    Avete letto come suona meglio?!
    Cesarino mio, torna a casa tua, cioè qui. Abbiamo bisogno di anime gentili!

    0




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.