Sono le ore 15:41:17 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

La Lega si scaglia alla conquista dei disabili

C'era da aspettarselo da quella parte di governo che è lì solo per mirare costantemente alla propria espansione. L'incontro avvenuto tra i super tecnici sondaggisti e comunicativi della Lega, ha permesso di mettere insieme dati ...
la-lega-alla-conquista-dei-disabili

C'era da aspettarselo da quella parte di governo che è lì solo per mirare costantemente alla propria espansione.
L'incontro avvenuto tra i super tecnici sondaggisti e comunicativi della Lega, ha permesso di mettere insieme dati significativi, di analizzarli ... Ed infine di determinare che, quella parte di popolazione, cioè tutti coloro che comunque sono coinvolti dalla disabilità di qualche congiunto, potrebbe essere così sostanziosa da rappresentare lo 0,87% dei votanti. Ragguardevole e succulenta percentuale, pronta ad essere spolpata.

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 4 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!



L'abbandono del deputato Matteo Dall'Osso (malato di sclerosi), passato dalle fila del M5S a quelle di FI, ha aperto lo spiraglio da cui poter osservare meglio lo scenario. La decisione di conquista nell'animo del Matteo leghista non poteva non arrivare; così, ora, la Lega si è detta pronta a non votare il Reddito di Cittadinanza (tipicamente del M5S), se non si includono fondi sostanziosi a favore dei disabili.
La Lega! Classico partito di arraffoni del Nord, da sempre a sostegno della destra berlusconiana e, dunque, mai interessata a qualche decreto a favore della delicata questione assistenziale per i disabili, si risveglia di colpo e scopre di voler essere il paladino di taluni.
Bisogna necessariamente tornare sulle parole pronunciate dal traditore Dall'Osso:

"- Prima mi hanno usato, poi mi hanno preso in giro: non posso più restare con i Cinque Stelle. Lascio il gruppo M5S e aderisco a Forza Italia".
"- Mi sono sentito solo, in parte tradito, umiliato. E mi sono sentito disabile. Mi hanno trattato male".
"- Avevo chiesto al gruppo M5S di firmare un emendamento per potenziare il fondo per i disabili, ma è stato bocciato. Erano solo 10 milioni in tre anni".
"- Sono stato accolto in una nuova famiglia e ho la convinzione che il presidente Berlusconi mi consentirà di lavorare liberamente per gli altri, per gli ultimi".

L'ultima dichiarazione riconduce apertamente al "manovratore occulto" di questa Lega governativa. FI ha "accolto in famiglia" un traditore (nessuna novità, dunque, per quella "onorata famiglia"), disabile nel corpo ma con la mente troppo vicina allo spirito avventuriero. Ha impiegato pochissimo tempo Dall'Osso per cambiare opinione sul delinquente naturale; il suo "subito amato ed onorato presidente Berlusconi" gli consentirà di lavorare liberamente. Ma certo! In qualche ufficio di progettazione di Mediaset c'è senz'altro necessità di un ingegnere elettronico ... Come? Non in tal senso intendeva il lavoro? Ma davvero dici?!
Cioè, fammi capire ... Vorresti forse intendere che per il traditore Dall'Osso il lavoro prospettato sarebbe l'inserimento nella lista di FI per la prossima tornata elettorale? Ohhhhhh ... Ma dai! Tu pensi davvero che abbia provato così tanto gusto ad essere "onorevole" - anche se solo nel titolo, visto che nel merito è un esimio traditore - e che quindi col passaggio repentino abbia trovato il metodo per sottrarsi al limite dei due mandati imposto dal M5S?
Dall'Osso, Dall'Osso ... Cosa mi combini? Fosse vero, saresti proprio un invalido cesso di uomo!
Di certo resti disabile, ma a saltare in corsa batti qualsiasi grillo!
L'attuale governo ha già inserito nell'approvata precedente manovra un fondo di cinque milioni per i disabili e cinque milioni per le famiglie che si occupano dei figli "che spesso hanno visto la propria madre uccisa dal proprio padre", come si è espressa la onorevole Carfagna, detta "Mara", che spesso, frequentemente, si esprime con parole paesane, da mercato rionale del Sud.
Con cinque milioni (in più) se ne danno di cose ai disabili. Cerchiamo anche di non confondere questi soldi indirizzati direttamente alle necessità delle persone disabili, con quelli che normalmente vengono utilizzati per lavori di adeguamente esterno, come ad esempio scivoli di marciapiedi, atri ed ascensori, mobilità e trasporti. Per non parlare degli infiniti parcheggi destinati alla categoria degli invalidi, roba da far pensare che il popolo italiano sia di per sè un popolo di invalidi!

Ecco, tutto questo ruota attorno al mondo dei disabili e fin troppe sono le persone coinvolte; la Lega di SalvinDudù, manovrata dal sempre delinquente naturale, sulle giostre in corsa ci sale sovente e di voglia; anzi, affermo di più: La Lega di SalvinDudù le giostre le crea! Per cosa? Per fare scalpore ... Per fare rumore attorno a sé, in modo che più forti e più lontane arrivino le voci che la sentirebbero protagonista. Falsa protagonista, ovviamente!
"Porti chiusi" va tuonando in ogni luogo il Ministro degli Interni, l'onorevole Matteo Salvini, detto, non a caso, SalvinDudù. Ma c'è un particolare piccolo piccolo: Chiudere o aprire i porti non è affare del ministero gestito dal segretario leghista; quella seccatura appartiene al ministro Toninelli:

"Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si occupa di tutte le infrastrutture e dei lavori pubblici di competenza nazionale, ferme restando le competenze delle Regioni e delle Province autonome, delle reti di comunicazione stradali, autostradali, ferroviarie, lacuali, aeree e aeroportuali, marittime e portuali"

Ancora una volta solo giostra per SalvinDudù, specializzato in ricatti, falsi proclami ed affini.


Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo.it - Riproduzione vietata      - Pubblicato 2 anni fa -




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!