- In questo periodo la moderazione è affidata ad: Alessandro, da Albenga (SV)

Sono le ore 01:26:16 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Lo sciacallo batte forte alle porte dell’Emilia Romagna

Io detesto Salvini ... Ma, forse, ancor di più, detesto il branco di incapaci che votano questa destra. ...
salvini-furto-di-democrazia

Sono troppo arrabbiata!
Divento così quando non riesco a capacitarmi di qualcosa e, mi arrabbio in modo particolare, quando noto che troppe persone non sono abili a trarre le dovute conclusioni su qualcosa o su qualcuno, ma si schierano per qualcosa e per qualcuno.
Ma cosa deve fare di più uno come Salvini, per dimostrare che è un emerito farabutto?
Il suo partito ha rubato 49 milioni e lui poteva denunciare la banda, giusto per far notare che con lui le cose sarebbero cambiate. E non l'ha fatto!

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 2 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...

Lo sciacallo batte forte alle porte dell’Emilia Romagna:
ha ricevuto solo 1 commento. La partecipazione di un solo utente non rende merito all'articolo.

  • Barbalunga   Barbalunga
       Valori: 80 ....... Rango: Esordiente

    Buongiorno,

    di altro si potrebbe scrivere che Salvini è l’anima nera di un popolo nero senz’anima, perché solo chi ne è mancante dimentica le pene già vissute, auspicando il ritorno di coloro che il potere lo mantenevano perseguitando ed uccidendo. Si potrebbe scrivere anche di quanto lui sia malvagiamente subdolo e deciso ad affermarsi, specialmente col voler dimostrare meschinamente quanto lui sia largamente benvoluto e seguito, riportando di come la sua “bestia nera” organizzi carovane intere di piccoli ed ormai “insignificanti padani“, che si trasferiscono ovunque lui faccia comizi, rendendo sempre numerose le folle che assistono. E si potrebbe scrivere anche di quanto lui stesso sia traditore del suo “popolo del Nord”, avendo spostato il baricentro della Lega Nord, compresa tutta la “fonte battesimale leghista“, verso il basso, in giù, dalle parti di “Roma Ladrona“.

    Lo so bene che Salvini riconosce gli orrori compiuti da chi apparteneva ad una certa ideologia di destra, lo fa ipocritamente per rendersi “accettabile” agli occhi degli sprovveduti; invece, sa anche benissimo che, per riscuotere tantissimi consensi, bisogna ipotizzare maggiore benessere per la Nazione, agendo e compiendo determinati atti, le cui uniche probabilità di riuscita sono quelle di diffondere dapprima la paura ed esprimendo poi grande forza, fermezza, decisionalità ed arroganza sfrenata. Salvini è il sovranista che utilizza il populismo.

    Permettimi, cara Ilaria, di scrivere anche che gli antagonisti di Salvini non sono capaci di frenare l’impeto dello sciacallo, argomentando concetti diametralmente opposti, poiché, quando affrontano l’argomento, lo discutono con semplici frasi di fratellanza ed accoglienza, solo per far breccia nei cuori nobili ed alzando il tono della voce in modo che giunga all’ascoltatore distratto.

    0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!





Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.