- In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 03:25:32 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Referendum … Il falso che non tramonta!

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 4 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...

Referendum … Il falso che non tramonta!:
ha ricevuto solo 1 commento. La partecipazione di un solo utente non rende merito all'articolo.

  • Massimo   Massimo
       Valori: 200 ....... Rango: Esordiente

    Buona sera,
    che in Italia la prevenzione non sia mai stata una prerogativa di chi dovrebbe vegliare, è già stato appurato da tempo. Ma che oggi sia lo stesso governo ad impegnarsi per mantenere reale l'eventualità di una seria catastrofe ecologica, questo davvero mi sembra il culmine.
    Sapete cosa ha dichiarato il cretinetto di Firenze subito dopo aver saputo che il Quorum non era stato raggiunto? Che non c'è da preoccuparsi, perchè lui alza il calice e brinda con quegli 11.000 lavoratori che potevano vedere perso il loro posto ed in più, rivolgendosi ai dirigenti delle regioni che hanno promosso il referendum, di badare a far funzionare bene i depuratori, invece di pensare ed immaginare catastrofi ambientali.
    Ciò vuol anche significare che il cretino di Firenze, oltre ad essere cretino, è un veggente!. Lui sa che le trivellazioni non recheranno mai alcun danno, per cui il suo governo sarà ben contento di continuare a favorire gli amici del gas e del petrolio.
    Ma se invece qualcosa andasse storto?
    L'Adriatico sappiamo tutti cosa rappresenta per l'Italia. Lungo le sue coste esistono delle importanti economie, che andrebbero immediatamente a picco. Basterebbe che una sola di quelle trivelle cedesse, per creare l'irreparabile per lungo tempo.
    Sarebbe il cretino di Firenze a pagare il conto? O è sempre e solo la politica a sbagliare e, perciò, nessuna faccia nota?
    Quel che è certo, che a rimetterci soldi e lavoro, sarebbero, olte ai soliti pecoroni italiani che hanno scelto di non partecipare al referendum, anche coloro che con coscienza intuiscono le scelte sbagliate operate da persone non qualificate, con acume e serietà molto opinabili.
    Per il momento hanno perso le persone coerenti. Oh santa democrazia!

    0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.