- In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 03:34:12 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Renzi il ragazzaccio pigliatutto

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...

Renzi il ragazzaccio pigliatutto:
ha ricevuto 7 commenti. La partecipazione di 7 utenti suscita discreto interesse per l'argomento.

  • Salvatore II   Salvatore II
       Valori: 510 ....... Rango: User

    Che tempi!
    Le “evasioni” di Berlusconi, come le ha definite la Redazione nell’altro articolo, sembrano fin troppo anormali già ora che sono fatte in forma autonoma e private; lo sappiamo che per il momento dobbiamo far finta di nulla e lasciarle passabili, tollerabili. E’ previsto dai nostri regolamenti. Che vogliamo farci? Ma l’idea che lo sfacciato padrone di FI abbia deciso di recarsi egli stesso in Quirinale, a capo della delegazione FI per partecipare alle consultazioni col Capo dello Stato, questa è davvero da legarsela al dito, come peggiore manifestazione di arroganza e di spudoratezza.
    Napolitano permetterà anche questo affronto alle Istituzioni. Farebbe invece bene a rassegnare anche lui le sue dimissioni, non fosse altro per evitare l’incontro e salvare così la sua faccia, se ancora ne ha una, e salverebbe anche la faccia dell’Italia ancora pulita.
    Che caxxo, un delinquente al Quirinale proprio non me lo sarei mai aspettato! Se ci arriverà ed il Giorgino lo accetterà, allora quel vecchio per me diventerà il peggiore delinquente della storia repubblicana italiana. Avrà voglia di denunciarmi; giornalmente non finirò di dire che anche lui è uno sporco lestofante ed amico di pregiudicati. Non avrò certo paura di essere accusato di vilipendio, poichè è lampante che stavolta sarà proprio Giorgio Napolitano a poter scegliere se stringergli la mano o no.
    Tutto questo Renzi lo sapeva già, questo faceva già parte degli accordi studiati a tavolino tra il fiorentino e l’arcorese. Tutto questo è l’inizio dell’affronto al quale saremo costretti ad assistere. Ricordate ciò che vi scrivo adesso: Renzi è d’accordo con Berlusconi!
    Badate bene italiani, a cosa porta l’ambizione dei buffoni che fate arrivare al potere. Non si fermeranno davanti a nulla e, sappiatelo già da ora, pagheremo un ulteriore salato conto.

    0



    • Mario Cesta   Mario Cesta
         Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

         In risposta a: Salvatore II

      Ciao Salvatore.
      Ho visto che, coerentemente, hai il coraggio di mantenere fede alla tua minaccia.
      Voglio intervenire qui, dove la tua rabbia ha avuto origine, affinchè la tua condotta possa apparire la più lineare possibile, affinchè si possa determinare che tu non hai avuto risposta prima che il fatto si verificasse, per cui, legalmente, ora non puoi correre il rischio di incappare nell’accusa di vilipendio.
      Tu hai avuto il coraggio di esprimere il tuo risentimento in modo aperto ed anticipato, al contrario del comportamento ambiguo al quale ci hanno, purtroppo, abituati i nostri politici, presidente della repubblica in primis. Le tue osservazioni sono frutto della nostra disperazione.
      Giorgio Napolitano è un indegno. Giorgio Napolitano è un complice di un pregiudicato. Giorgio Napolitano è un vecchio abituato ai logorii della politica brutale e schifosamente pronta a qualsiasi bassa ed oscura manovra. Giorgio Napolitano ha sfruttato la sua posizione per indurre questo Parlamento, composto da inette persone, a compiere le sue volontà dispersive. Uomini e donne che percorrono i corridoi di quelle “Camere” si sono mostrati nella loro più squallida visione. Non è vero che le donne siano migliori degli uomini, tutt’altro! Ecco perchè ora Renzi ne vuole una buona percentuale. Esse sono prive di qualsiasi inibizione e, quando detengono il potere, sono più abbarbicate di qualsiasi altro maschio alla loro poltrona.
      L’orribile vicenda di ieri sera fa da sponda all’altra occorsa col Renzi. Sono due pubbliche occasioni con le quali lo Stato ha mostrato accondiscendenza, verso le quali lo Stato si è inginocchiato, ponendo noi tutti alla mercè di un pregiudicato. Come hanno fatto Renzi e Napolitano a non avvedersi di ciò che di ignobile stavano commettendo?
      Evidentemente erano consci che le loro azioni,pur se condannabili ed esecrabili, ben appagheranno i loro progetti futuri. “tutto il tempo necessario per gli approfondimenti delle intese” mi suona come qualcosa che è già stato deciso ed organizzato, mi suona come qualcosa di stonato che comunque si vuol suonare. Ed i musicisti sono il rottamatore Renzi ed il voltafaccia Napolitano con un direttore d’orchestra molto ma molto speciale: Un delinquente che ha reso ignobile il cognome Berlusconi.

      0



  • Marco   Marco
       Valori: 1430 ....... Rango: Frequent User

    Saluto tutti e porgo un ben arrivato ai nuovi amici.
    Non conosco Renzi, così come non conosco Grillo. Ho imparato a conoscere Berlusconi ed ho imparato che è meglio evitarlo.
    Siccome tengo sempre in ottima considerazione ciò che io penso (che poi è ciò che il mio istinto-intuito o chiamatela riflessione mi induce a credere) a questo punto vorrei poter fare semplicemente la classica operazioncella matematica, senza segno, dell’uno + uno = due. Cercherò quindi di avere i due probabili addendi, scegliendoli tra Renzi, Grillo, Berlusconi.
    A Renzi, per principio visto che è il più giovane, diamo il segno propositivo +1
    Grillo, lo abbiamo capito, è esattamente l’opposto di Renzi, per cui gli diamo il segno -1
    Berlusconi inchiappetterebbe volentieri gli altri due, ma non potendo, predilige, almeno, dialogare con Renzi. A lui diamo il segno +1
    A questo punto, per far bene all’Italia, in modo che il risultato di detta addizione resti positivo e maggiore di zero, che poi è la somma ipotetica che stiamo cercando, ci accorgiamo che Renzi e Grillo si annullerebbero a vicenda; Grillo e Berlusconi altrettanto, Berlusconi + Renzi farebbero il botto: +1 +1 = +2
    Bingo!
    Sarà per questo che i due simili, contravvenendo a qualsiasi legge di fisica, stavolta si attraggono? Sarà perchè siamo destinati a sopportare l’inciucio, che Renzi è arrivato in un battibaleno a ricoprire cariche insperate anche per lui?
    Sarà per questo che i due addendi, già inizialmente avevano deciso di frequentarsi, proprio mentre con quelli del partito di Renzi il caimano era in guerra? (Vi ricordo l’episodio del sindaco che è stato ricevuto ad Arcore ed ora quello del “ragazzaccio” (mi piace come l’ha definito Giuseppe) che gli ha ricambiato la cortesia, scegliendo il pregiudicato come alleato per le riforme).
    Vi è arrivata notizia dell’anomalia avvenuta durante l’incontro dei due addendi per le consultazioni? No?!
    Devi saperlo necessariamente. Ne va della tua vita: Devi sapere che Berlusconi e Renzi, mentre stavano discutendo in presenza dei loro aiutanti di campo (per citare qualcuno faccio i nomi del nano Brunetta e del multi-multi-multi padre Delrio), ad un tratto hanno chiesto a tutti quei signori di abbandonare la sala e di lasciarli soli. Incredibile!
    Di cosa hanno parlato e quali azioni dovevano discutere senza che altro orecchio ascoltasse, a noi non è dato sapere. Però, richiamandomi al sentimento che ho dichiarato prima per il pregiudicato Berlusconi, sono pronto a scommettere che lì, gatta covava!
    A parte qualsiasi altra soggettiva interpretazione dei fatti, quell’azione, bisogna avere il dovere di riconoscerlo, è stata totalmente INDEGNA, rendendo INDEGNI i personaggi che l’hanno manifestata.
    Il governo di Renzi non sarà il mio Governo e quel deficiente ragazzaccio non potrà mai essere colui che mi rappresenta.
    Vaffanculo Renzi!

    0



  • Gustavo   Gustavo
       Valori: 315 ....... Rango: Esordiente

    A ah ah ah! Caro Marco, mi hai davvero divertito. Avessi dovuto votare come mi son sentito dopo aver letto il tuo commento, senz’altro avrei scelto “DIVERTITO”. Ma, alla fine, resta sempre quella punta di sana disperazione nel cuore, immaginando ciò che ci sta aspettando.
    Benvenuto Luigi, credo che con te presente, il Blog abbia fatto un “buon acquisto”.
    Ciò che mi ha dato veramente ai nervi e che mi fa ancora scalciare come un bisonte aggredito da una ventina di caimani, è la faccia tosta di Renzi, non da meno a quella del pregiudicato, che, alla domanda di un giornalista che a conclusione delle consultazioni gli chiedeva quali forze politiche avrebbero sostenuto il nuovo Governo, ha risposto semplicemente ed in modo sconcertante “Le stesse di prima“.
    Le stesse di prima?
    Maledetto Renzi! Ma allora perchè hai voluto che Letta si dimettesse? Perchè così meschinamente hai voluto prendere il suo posto, se hai usato per lui parole d’elogio? Stava forse a significare che Letta VERAMENTE non dava soddisfazione al tuo compare delinquente?
    Davvero molto significativa quella frase. Io l’ho capita ed ora so come regolarmi.
    Credo fermamente che Grillo debba avere il mio contributo per mandare a casa questi miserabili predoni.
    E’ Renzi ed i suoi amici che sono sempre rimasti nella palude. Ora vorrebbero trascinare anche noi nella melma, per affossarci del tutto.
    Come hai scritto tu, caro Marco, lo scrivo anch’io: Vaffanculo Renzi!

    0



  • Ottavio   Ottavio
       Valori: 485 ....... Rango: User

    Buon giorno.
    Benvenuto Luigi.
    Sono davvero ottimi tutti gli spunti dai quali traggono origini le argomentazioni finora addotte.
    Ciò che sta avvenendo sotto i nostri sguardi sembra una sequenza di immagini inaudite ma senza significato vero. Scopro così di essere nauseato, insensibile, estraneo alle decisioni politiche. Tutto sta ora accadendo con una velocità impressionante, quasi come se Renzi avesse deciso di non fermare il treno in corsa, perchè altrimenti non ripartirebbe.
    Stamane il nuovo governo presterà giuramento e poi Renzi si presenterà, prima al Senato e poi alla Camere, per ottenere la fiducia.
    Ed ecco un’altra anomalia tutta italiana!
    Questa procedura di formare prima la squadra di governo, presentarla al Presidente delle Repubblica, farla giurare e, solo dopo assolvere il compito di chiedere la fiducia, mi sembra anacronistica e molto rischiosa, nel senso che più tardi potrebbe verificarsi il caso che uno dei due Rami del Parlamento non approvi. Che si fa? Che figura sarebbe quella? Nomina avvenuta – Presidente che ha firmato – Giuramento effettuato – Parlamento che non accetta.
    Chi ha avuto modo di conoscere la lista dei ministri, avrà anche saputo che Renzi non si è sottratto all’abitudine alla quale ci aveva abituati il caimano di portarsi dietro le proprie persone. Qualcuna di esse, al femminile, ha anche dichiarato di sentirsi innegabilmente impreparata, altra ha dichiarato di aver appreso dell’incarico dalla televisione, entrambe però, si sono ben guardate dal rifiutare. Il professore destinato all’Economia ha finanche detto di aver incontrato Renzi solo una volta, per cui lo stesso Renzi, non conoscendolo prima, avrà certamente fatto una rapidissima carrellata per valutare le caratteristiche tecniche e di valore del suo ministro.
    Màh, non so che altro pensare. Però Renzi mi sembra corra davvero troppo, incontro a cosa, non lo so, visto che un suo programma di governo non è stato ancora diffuso. Uno che dice di voler cambiare il contenuto di alcuni capitoli, senza però dirti cosa e come vuol cambiare, non credo possa meritare subito fiducia, non fosse altro per le precedenti fregature che i suoi predecessori ci hanno affibbiato. E nemmeno mi tranquillizza il fatto di aver sentito che lui ci mette la sua faccia. E chi se ne frega della sua faccia, ha pure tanti bitorzoli come li ha Vespa. E Vespa non mi garba!
    L’Ucraina ha saputo reagire alla perfidia di un potere politico sbagliato ed oggi merita il riconoscimento di essere una Nazione con forte Senso democratico e, per la sua affermazione, decine di vittime si sono immolate. Noi, cosa siamo?
    Non mi aspetto grandi cambiamenti e questa condizione è, in ultima analisi, il nostro dramma, poichè se non accade altro di importante, mai avremo la possibilità di uscire dal pantano e mai ci vedremo costretti a prendere vere decisioni.
    In queste condizioni l’ipotesi che si fa concreta è quella della stagnazione. Altro che il Renzi traghettatore dalla palude.

    0



  • Annabella   Annabella
       Valori: 750 ....... Rango: User

    Un caro saluto a tutti.
    Ciao Luigi, benvenuto tra noi.
    E’ fatta. Il governo del giovane Renzi ha giurato ed ora non gli resta che guadagnarsi la fiducia.
    Sarà un tantino a rischio, non c’è che dire, specialmente al Senato. Anche per questo ha voluto la signora Lanzetta tra il suo “equipaggio”; è una rinomata civatiana doc. Avergliela sottratta, significa garantirsi quei voti che, se la febbre delle correnti nel PD dovesse salire, farebbero certamente comodo all’ex sindaco.
    Gioca d’astuzia Renzi. Gioca a fare terra bruciata attorno ai suoi detrattori. E credo sappia perfettamente che quello che ha introdotto è il gioco d’azzardo più rischioso. Per noi, s’intende.
    Renzi non m’ispira nè fiducia, nè simpatia. Anzi, a volte si rende perfettamente antipatico, specialmente quando vuole fare il navigato della situazione. Lui crede che amministrare la Nazione equivale ad occuparsi di una cittadella. Sarà certamente capace di individuare alcuni punti deboli della scialuppa nella quale s’è calato e con la quale vuole navigare fuori dalla palude, ma lui ha forse dimenticato che dovrà incontrare dei personaggi che guidano portaerei, già capitani di ventura e gran conoscitori di mari e di venti.
    Cosa potrà mai proporre o contrapporre Renzi alle loro stazze? Il guitto del fanciullo intelligente, che quando si sofferma a pensare csa continuare a dire, sembra più scemo dello scemo del villaggio? Oppure pensa di incantare con la parlantina sveglia e fluida, comunque rallentata dal traduttore?
    Ma certo, come ho fatto a non pensarlo prima. Gli basterà dire: “Mi manda zio Silvio“!

    0



  • Ivan   Ivan
       Valori: 485 ....... Rango: User

    Buonasera a tutti. Benvenuto Luigi, ho letto come scrivi e mi è piaciuto. Mi dispiace non intervenire direttamente al tuo commento, ma questo articolo, seppur più datato rispetto a quello di Salvatore, risulta più attuale per il tema trattato. E poi, i vecchi è meglio lasciarli tranquilli al loro posto, chissà che non si decidano di lasciare in pace anche noi.
    Brava Annabella, le tue tesi non fanno una grinza. “Colui che vuole fare il Blair italiano” (Renzi pensa che noi non ce ne siamo accorti che lui tenta di imitare l’ex premier britannico) ha fatto delle mosse in modo da assicurarsi che tutte le correnti siano rappresentate nel suo governo. Questo sembra essere la sua tattica, a meno che non sia apertamente un’imposizione di tutto il PD, per accontentare i vari “capetti”. Infatti, oltre alla civatiana Lanzella, già da te citata, ha inserito pure Orlando per i giovani turchi, Franceschini – Mogherini – Pinotti per l’area Dem, Martina per i bersaniani, Madia addirittura per Letta e Padoa per D’Alema. La riconferma di Alfano al Viminale è la prova schiacciante che la brutta copia di Blair è anche lui sotto ricatto, infatti aveva sempre asserito, che fosse stato lui al posto di Letta, il siciliano non lo voleva più.
    Forse sarò il solo a pensarlo (e temerlo), ma io credo fermamente che tutta la storia di Ncd ed il tradimento di Alfano siano una manovra orchestrata e diretta dal pregiudicato, giusto per lasciare una parte di sè a controllare il Governo, mentre lui se ne deve stare buono buono, affidato ai servizi sociali o in detenzione domiciliare. Oltre a tutte le altre pretese dell’accordo per l’Italicum, il caimano non poteva lasciarsi sfuggire questa ghiotta occasione. Chi comanda e trama, è sempre lui.

    0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.