Sono le ore 06:37:49 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Salvini, il cialtrone e fifone ministro degli interni italiano che ora vuole protezione

E' la fine che fanno tutti i cialtroni, quando si rendono conto di aver esagerato con le loro spudorate ed irresponsabili azioni, ma non gradiscono assumersene le responsabilità. Matteo Salvini è arrivato al capolinea. Il muso duro che lui ha mostrato verso tutte le persone che per giorni ...
salvini-cialtrone

È la fine che fanno tutti i cialtroni, quando si rendono conto di aver esagerato con le loro spudorate ed irresponsabili azioni, ma non gradiscono assumersene le responsabilità. Matteo Salvini è arrivato al capolinea.

Il muso duro che lui ha mostrato verso tutte le persone che per giorni sono state trattenute a bordo della nave diciotti, per lui rappresenta ora un capo d'accusa infamante; i giudici del tribunale dei ministri di Catania hanno infatti inoltrato la richiesta di poter procedere contro il ministro, prospettando che il ministro possa aver agito solo per tornaconto politico e non per ragioni di Stato.

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 2 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!



Inizialmente, dopo la notizia della richiesta, lo spudorato politico aveva addirittura sfidato la magistratura, asserendo che lui aveva nulla di cui pentirsi e che avrebbe mantenuto la medesima decisione senza indugio, senza mai mollare.
Probabilmente, però, qualcuno del suo entourage legale lo ha informato che per quella sciagurata occasione, mancavano le reali ragioni di sicurezza e che, dunque, l'ipotesi prospettata dai giudici del tribunale dei ministri potrebbe apparire la più verosimile e corrispondente alle reali situazioni.

La sfacciataggine e l'arroganza con le quali il ministro Salvini ha fatto finora campagna elettorale, si mostra finalmente col proprio volto di vigliacca supponenza. Altro che farsi processare. Ora Salvini comincia a temere di aver osato oltre l'impossibile e che scherzare con le vite delle persone non gli conviene e non gli è consentito.

Tramite una lettera indirizzata al Corriere della Sera ( tòh, guarda te il caso, proprio lo stesso giornale che il porco suo alleato utilizza, pur avendone a disposizione dieci di proprietà e pronti a spargere ogni sua pernacch ... un momento ... mi suggeriscono il motivo ... mi stanno dicendo che, indirizzando le loro lettere aperte al Corriere, i due amici "culo e camicia" sono certi che le loro parole verrano divulgate anche dall'undicesima testata ) ha chiesto al Senato, ed in modo plateale al M5S, che votino contro la richiesta dei giudici; sta cercando anche di convincere proprio quelli del M5S a dichiarare che quando lui ha agito, lo ha fatto in concerto col governo.

Fosse così, perché continua a far credere che sia lui l'esponente di spicco che sta annullando l'immigrazione clandestina? Perché continua a prendersi il "merito" di aver mantenuto le promesse fatte ai suoi elettori? Non è, forse, questa ignobile sua farsa la dimostrazione di quanto, il poco chiaro e disonesto Salvini, stia cercando di accattivarsi la simpatia di molti italiani? Non è, forse, per quella sua dimostrazione che i giudici di Catania hanno supposto, con ragione, che il ministro degli interni abbia osato ostacolare la Diciotti per suoi scopi di ininterrotta campagna elettorale?

Vedremo cosa accadrà con la votazione in Senato; ciò che io spero vivamente è che i 5S non cadano nel tranello di respingere il procedimento giudiziario avviato contro Salvini, pur se ciò dovesse valere l'instabilità del governo, poiché ciò varrebbe come una dichiarazione di perdita d'identità.
Dopo la conclusione di questa vicenda, chi risulterà sano resterà in piedi.


Questo articolo è Copyright © di IoNonMollo.it - Riproduzione vietata      - Pubblicato 2 anni fa -




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!