- In questo periodo la moderazione è affidata a: Gaetano, da Zelo Buon Persico (LO)

Sono le ore 09:04:36 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Salvini, lo sciacallo, ora vuole tutto; altro che Governo di cinque anni con i 5S!

Ed infine è arrivato il tempo di mostrarsi per quello che realmente si è, altrimenti non si sarebbe potuto cambiare atteggiamento e direzioni. Salvini infine è stato costretto a "spogliarsi" delle sue falsità ed a mostrare la sua vera indole.
La cupidigia e la bramosia sono "animali" che crescono alimentandosi con i tradimenti più biechi ed assoluti; si cibano con tutto ciò che c'è a disposizione davanti ai loro occhi; tutto diventa preda, senza mai ...
salvini-sciacallo-falso-e-ladro

E giunse infine il tempo in cui gettare la maschera è divenuta necessità.
Farlo costa molto, poiché costringe a mostrare la propria nudità e la propria natura. Bisogna cominciare a dire ciò che realmente si vuole. E Salvini l'ha fatto; ha detto finalmente quali sono le sue aspirazioni.
Doveva farlo, altrimenti neppure il suo elettorato avrebbe potuto continuare a capire le sue debolezze.
Salvini, infatti, s'era ridotto ad apparire come colui che le ingoia. Era un grandissimo sforzo per lui, lui che solitamente può essere rappresentato dal binomio iena-sciacallo; uno cioè che gode maledettamente facendo del male.

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 2 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...


Salvini, lo sciacallo, ora vuole tutto; altro che Governo di cinque anni con i 5S!:
ha ricevuto solo 1 commento. La partecipazione di un solo utente non rende merito all'articolo.

  • Patrick   Patrick
       Valori: 135 ....... Rango: Esordiente

    Buon pomeriggio,

    Solo un paese che ha smarrito il più elementare senso civile e costituzionale può assistere in silenzio alla prepotenza di un vicepremier di minoranza che apre la crisi di governo, che convoca il Parlamento e che evoca lo scioglimento delle Camere, come se fosse contemporaneamente il Presidente del Consiglio, Presidente di una delle due Camere e il Presidente della Repubblica in carica.

    Solo un paese che ha perso ogni dignità può accettare senza battere ciglio che un capopartito chieda di essere investito di “pieni poteri”, neanche fossimo nell’ottobre del ‘22.

    Solo un paese che ha perduto completamente il senso delle istituzioni può rimanere zitto mentre un ministro si rivolge ai parlamentari della Repubblica eletti, invitandoli ad “alzare il c***” ed a presentarsi in Aula il prossimo lunedì, come se fossero pedine alle sue dipendenze.

    Non siamo più di fronte alle sbruffonate di un cialtrone sulla spiaggia con un Mojito in mano. Queste sono prove tecniche di regime. E, se può fare tutto questo, se può spingersi tanto in là, non è solo per i 10 milioni di italiani che lo applaudono, ma per i 50 che stanno zitti.

    Ogni nostro silenzio, ogni nostro arretramento, è un segnale di resa della democrazia e delle istituzioni. È una tacca in più nella discesa verso l’abisso e un piccolo assaggio di quello che sarà. I campanelli d’allarme nella storia suonano sempre fortissimi, solo che non ci sono mai abbastanza orecchie ad ascoltarli.

    0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!





logo-piccolo

La Direzione e la Redazione di questo Blog hanno deciso di bloccare l’accesso agli spioni americani.
BUUUUUUU... Abbasso Google ... Abbasso Google!  ... Abbasso Facebook. IoNonMollo se ne strafrega delle loro vendute statistiche!
Google e Facebook hanno invaso le pagine web con le loro miliardarie pubblicità, ad assoluto discapito della correttezza dei dati;
chi più pubblica i loro AdWords (annunci), più visibilità acquisisce, dunque non per l'eccellenza dei contenuti espressi.
E sono proprio gli ignari visitatori, TU, con i click effettuati, a determinare l'importanza del sito visitato.
Pensaci bene e sottraiti anche tu dall'essere considerato il 'mezzo' o lo 'strumento' dell'arricchimento di Google e Facebook.
Naviga i siti che non offrono spazi alla pubblicità, promuovi quelli liberi, escludendo invece quelli interessati ai compensi.


Tutti i Diritti Riservati © 2009-2019 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.