- In questo periodo la moderazione è affidata ad: Alessandro, da Albenga (SV)

Sono le ore 01:34:49 ... Sempre che l'orario del tuo computer sia ben sincronizzato!
Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina. Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

Sono tutti… Schiavi!

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo 3 minuti del tuo tempo ... Potrebbero valerne la pena!


Mostra il resto ...

Sono tutti… Schiavi!:
ha ricevuto 21 commenti. La partecipazione di 14 utenti suscita discreto interesse per l'argomento.

  • Vittorio   Vittorio
       Deceduto R.I.P.

    Salute a tutti.
    Ecco un’altra cosa di cui dovremo ricordarci, se alle prossime elezioni avremo la capacità di far tornare la sinistra al potere.
    Abbiamo ormai definitivamente compreso che con questa destra, con questa schifosissima destra, non c’è alcuna possibilità di migliorare le nostre faccende.
    Mi dispiace essere così sprezzante alla mia età, forse anche il mio parroco non potrà assolvermi, ma sapeste quanta rabbia mi procura ogni malefatta azione.
    Stamattina è stata anche respinta la proposta dell’IdV che richiedeva lo stop del vitalizio a vita per tutti i deputati, presenti e passati, dal lungo trascorso o di qualche mese di attività, di tutti insomma. Niente da fare, resistono come fossero asserragliati sulla collina e con nemici capaci di sparare cannonate a cortissima gittata, certi che non li raggiungeranno.
    Sono nauseato. Sembra che nessuno si renda conto che il premier non è “con la testa a posto”, nel senso che ha troppe cose da pensare (sue cose), per cui gli è difficile finanche la concentrazione.
    Ora la sua situazione familiare s’è aggravata ulteriormente. La signora Veronica ha rifiutato 1.800.000 euro l’anno per il mantenimento di villa Macherio e, per protesta, è andata via da quella dimora (per evidenziare ancor di più la definitiva rottura e lo stacco netto dal suo ex marito-despota, ma non preoccupatevi, vive agiatamente in uno splendido hotel di lusso in Milano). I loro tre figli sono in agitazione contro il padre che mercanteggia come uno spilorcio quel poco di vile compenso.
    Tutto ciò avviene mentre è ancora ad interim il Ministero dello Sviluppo Economico, tanto per lui neanche le promesse fatte al Quirinale hanno rilevanza.
    Che disastro la sua vita e che disastro le nostre vite nelle sue mani.
    Forza sinistra, buttate fuori dal partito tutti quelli che vogliono frenare e non fermiamoci più!

    0



  • mariocesta   mariocesta
       Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

    Buona sera.
    Io vorrei potermi trovare faccia a faccia con chiunque pensi di votare a destra.
    Vorrei fargli analizzare la giornata di oggi, o costringerlo a conoscere gli esiti della giornata di oggi, per vedere l’espressione del volto, se resta impassibile, scocciato per la mia insistenza, o semplicemente inorridito da quello che sente e vede. E poi domandargli se gli stà bene, se si riconosce in quel comportamento, se è giusto che quelli “lassù” agiscano con assoluta disinvoltura, consapevoli o no del danno che producono all’Italia.
    Io comincio davvero a pensare che il popolo di destra sia in effetti composto da tutti gli statali, dai militari (da sempre fascisti), dai vecchi impreziositi pensionati, dai giovani borghesi e dagli sfaccendati, dagli stupidi del nord che credono al federalismo di Bossi (e non sanno il male che produrrebbe quel loro tipo di federalismo), dalle gentili signore anziane che pensano che i personaggi delle telenovelas siano vere e con vere storie da seguire con passione, e da quei più o meno 20 miei conoscenti, che a stento saluto ogni mattina.
    Ero “oscurato” anch’io fino a qualche mese fa. Mi sembrava la cosa più normale di tutte cavalcare l’onda gigante e non mi stavo accorgendo che mi stava recando lontano, da dove non avrei più visto.
    Blog, caro Blog! Si dice che quando uno comincia a porsi la domanda di “cosa stia facendo” si può dire che è già arrivato da solo alla conclusione.
    Cerchiamo di far capire a tutti che saremo di un’altra pasta, non certamente quella frolla!
    Mario

    0



  • Rita   Rita
       Valori: 2035 ....... Rango: Veterano

    Buona sera a tutti.
    Sono alquanto sconcertata e disorientata per quel che ci accade e che non possiamo evitare.
    Ne parlavamo anche oggi con delle amiche ed amici. Quella classe non cederà mai neanche di un millimetro.
    In seno al Pdl/Lega Nord esistono due categorie di ex: quella di chi viene lasciato “libero” per altre necessità e quella di chi viene del tutto “scaricato”.
    Alla prima categoria si garantisce il continuativo appoggio del partito e di Silvio in primis (caso Cosentino = è a conoscenza di fatti rilevanti suoi e di altri, pertanto probabile ricattatore), mentre alla seconda categoriala nessun appoggio e completa dimenticanza (caso Scajola = non è a conoscenza di fatti rilevanti di altri ma, gli altri conoscono i suoi, pertanto probabile ricattato).
    Io stento a riconoscere che esistano 15 milioni di persone incoerenti e poco affezionate al loro futuro; sicuramente qualche altro fattore ha giocato con forza il ruolo di mediatore a favore di quello. Resto allibita immaginare che altri 20 milioni di potenziali elettori, si riducano a semplici passivi pensatori, lasciando che le colpe e gli sbagli ricadano su altri, senza comprendere che loro subiscono comunque.
    Ma che popolo siamo?
    Giustamente Giuseppe incita: SVEGLIA!

    0



  • Maurizio   Maurizio
       Valori: 760 ....... Rango: User

    Buona sera.
    Troppe cose accadono e troppo repentinamente. Non si ha quasi il tempo di riflettere su ciò che stà avvenendo che già ti si presenta un altro caso.
    A cominciare da ieri con la Riunione d’urgenza di Unicredit e poi in serata la lettera di dimissioni di Profumo; le banche libiche che dopo le varie visite di Gheddafi ad incontrare Berlusconi riescono ad arrivare ad un buona percentuale di capitalizzazione proprietaria della banca in questione; il PD che lancia una campagna per capire cosa pensa la gente del papato al PD dello stesso Profumo (si vociferava infatti di un papa esterno); le jene del PdL che riescono a scovare corpi politici in decomposizione per salvaguardare una sicura maggioranza sulla votazione resa segreta per l’autorizzazione Cosentino; Putin che sfida l’antico stalinismo affidando ministeri a gente pseudoliberali; berlusconi che non riesce a prendere sonno; Ghedini che è stanco; l’IdV e Di Pietro che si sentono soli.
    Se queste notizie non fanno tremare le ginocchia, significa solo che siete degli infortunati con le gambe ingessate o siete degli inoperosi e appoltronati pensionati. C’è per la verità un’altra possibilità: siete di destra!
    E questo è il vostro male peggiore e se proprio oggi non ve ne siete accorti o non avete avuto voglia di rendervene conto, allora vuol dire che è meglio che restiate a destra.

    0



  • BenAng   BenAng
       Valori: 1965 ....... Rango: Frequent User

    Buon giorno.
    Il segnale che ci arriva in occasione di questo tipo di votazione, dovrebbe ogni volta riuscire ad aprire una breccia nelle nostre menti. E’ un segnale che ci informa di come gli “affari” ed i personaggi son trattati lassù.
    Mi sembra ovvio che, votare per l’autorizzazione a procedere nei confronti di un esponente dell’attuale maggioranza, non porterà mai all’approvazione di tutti gli altri “complici”; sono già in maggioranza di gruppo. Ma ciò che dovrebbe far riflettere, è che la stessa circostanza si è sempre prodotta anche quando veniva sottoposta a votazione l’autorizzazione per qualcuno della minoranza. Se ben ricordo solo una volta c’è stato il “SI” a procedere e questa la dice lunga.
    E’ inutile quindi; siamo coscenti che, specialmente lì in parlamento, cane non mangia cane ed aggiungo che tutti i cani però spolpano noi.
    Dovrà finire prima o poi!

    0



  • Elena   Elena
       Valori: 2905 ....... Rango: Veterano

    Buon giorno a tutti.
    Come al solito resto affascinata dalle parole di Vittorio (ciao Vittorio), dalla sua esposizione e dal suo “ardore”.
    Come tutte le mattine, mi stò accingendo ad uscire da casa col solito pensiero in mente: “Forza Elena, affrontali col sorriso”.
    Poi succede che durante il giorno, nei pochi momenti di relax, mi ritrovo a parlare seriamente. Il sorriso svanisce lentamente e la crudezza degli eventi prende il sopravvento.
    Non voglio ridurmi a colei che si arroventa le visceri con mille problemi, credetemi, non avrebbe senso. Cerco solo di portare avanti il mio impegno di arrivare a poter cambiare il mio piccolo, consapevole che insieme al vostro “piccolo” avremo cambiato il nostro “giardino”.
    Coraggio e non demordiamo. Anche noi come “loro”, uniti nel contrapporci a questo tipo di ingiustizie.
    Buon caffè, io esco.
    Ciao, Elena.

    0



  • Claudio   Claudio
       Valori: 2620 ....... Rango: Veterano

    Buona sera carissime e carissimi.
    La votazione alla camera di ieri ha rappresentato ancora una volta che l’equità ce la possiamo sognare, ma ha anche dimostrato, come ha ben evidenziato Giuseppe, le sporche faccende che girano attorno ad una votazione segreta.
    Franceschini era ben convinto che i suoi hanno tutti votato a favore, beato lui che ci crede; anche i gruppi FLi ed UdC avevano preannunciato la loro intenzione al voto favorevole; ma come al solito i conti non tornano e, dopo aver fatto la somma dei votanti a favore, ci si accorge che mancano 16 voti. Ovviamente tutti gli altri responsabili di gruppo hanno fatto la stessa asserzione di Franceschini, specialmente Italo Bocchino che arrivava a giurare di mettere la mano sul fuoco.
    E se la sarebbe bruciata, perchè tra quelli del suo gruppo che non hanno votato a favore, c’è stata certamente la signora Souad Sbai, che “de Sbai” (a Roma = sbagli) ne ha fatti tanti in vita sua, tant’è che oggi s’è subito apprestata a dichiarare di tornare nelle file del PdL (prima di quà, poi di là; poi ancora di quà, ma immediatamente di là).
    E’ proprio vero, non ci si può fare niente. Quelli oltre che schiavi son pure ballerini!
    Ora corro a vedere la prima puntata di Annozero.
    Saluti.

    0



  • Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buona sera a tutti
    Caro Vittorio…”Ecco un’altra cosa di cui dovremo ricordarci, se alle prossime elezioni avremo la capacità di far tornare la sinistra al potere”…..quale sinistra ? Quella che non ha fatto la legge sul conflitto d’interessi?( D’Alema disse che non c’erano riusciti !!!!!) Oppure quella che si è guardata bene dal fare la legge per impedire il mercato delle vacche ? Oppure quella parte di sinistra che ha votato contro (come dici tu) alla proposta dell’IDV per impedire il vitalizio a vita per i deputati ? Oppure quella che è contro al cambiamento della legge elettorale che tanto rettrista l’onesto elettore ?
    Potrei andare avanti con molti esempi per dimostrare che non è sufficiente e garanzia che al governo ci sia la sinistra per fare buone leggi; anzi, coloro che ci sono stati (al governo) non le hanno fatte coprendosi di colpevolissime inettitudini (nella migliore delle ipotesi), nonostante questo sono sempre ai vertici pronti, in caso di vittoria, nella perseveranza degli errori passati, se di errori, e non connivenze, si trattò. Quindi non facciamoci illusioni.
    Speriamo bene e tanti saluti Sergio

    0



  • Piero   Piero
       Valori: 690 ....... Rango: User

    Buon pomeriggio a tutti.
    C’è stato laser149, che mi ha appena preceduto col suo commento, che s’è già espresso con un “Buona sera a tutti”. Le ore 15:00 non mi sembra siano ore da buona sera, a meno che lui non anticipava, già col saluto, il suo umore nero, scuro, buio, insomma già da notte fonda.
    A parte ogni piccolo sarcasmo, sembra ormai appannaggio di tutti gli uomini dotati di sano intelletto, che il nostro Parlamento racchiude, riunisce e conforma le vere menti perverse della Repubblica.
    Io mi domando come mai il nostro Presidente Napolitano non intervenga. E’ talmente lampante ciò che travolge il più elementare degli articoli della Costituzione, che si può tranquillamente gridare alla congiura contro lo Stato e le sue Istituzioni.
    Sembra che questi signori possano fare e disporre tutto ciò che a loro conviene. Fra poco stabiliranno che ognuno di loro possa fabbricare la quantità di banconote che gli aggrada, oppure che a loro è permesso andare ad urinare alle udienze pubbliche, oppure lasciare che la nostra civiltà sia oggetto di ridicolizzazione da parte di qualche amico libico.
    Se non toccheranno direttamente il nostro orticello, noi saremo capaci di accettare tutto silenziosamente, zitti, al pari di pecoroni, senza comprendere che tutto ciò che loro hanno ed avranno è dal nostro che l’hanno tolto e lo toglieranno.
    Ma andassero affancxxx!

    0



  • 10°
    Antonio   Antonio
       Valori: 2485 ....... Rango: Veterano

    Buona sera.
    Come suona brutto questo ritornello; mi infastidisce più il vocio dei fatti, che non i fatti stessi.
    Lo sapevamo tutti, nessuno escluso, che stavamo subendo il vilipendio. Una Nazione gloriosa piegata alla mafiosità di uno Stato.
    Il mafioso, per essere ancora più conosciuto e temuto, “scende” in mezzo alla povera gente, si mischia con loro nelle lungaggini della sua osannazione, vuole farsi toccare, far aumentare la sensazione della sua esistenza e perciò presente, assolutamente da non dimenticare che lui è lì. Tramuta l’atmosfera di tensione in emozionante spettacolo da circo, in cui tutti, resi liberi dal suo ordine di inizio all’acclamazione, simulano la partecipazione attiva e compiaciuta.
    Perchè solo ora vi meravigliate di ciò che da sempre sapete che accade?
    Perchè non scendete in piazza ad urlare come matti che veramente non siete dei coglixxx.
    Ve lo dico io.
    Perche siamo veramente dei coglixxx!
    Grillo ha ragione, tutti hanno ragione, finanche Di Pietro ha ragione. Ma se le cose da coglixxx vanno così male, cerchiamo almeno di essere dei coglixxx onesti: alziamo la testa, guardiamo in alto, apriamo bene gli occhi, tiriamo un bel respiro e sputiamo con forza in aria, aspettando che tutto ci ricaschi sul volto.
    Non scandalizzatevi, tanto ci siamo abituati, lo facciamo da tanto tempo, ogni giorno e più volte al giorno, da coglixxx incoscenti!

    0



  • 11°
    Corrado   Corrado
       Valori: 1920 ....... Rango: Frequent User

    Buona domenica.
    La “timida” seppur alta espressione di concetto di Vittoro a confronto con la strenua e belligerante “proposta” di Antonio. Due visioni che fanno da contorno al nostro modo di vedere, di interpretare e di commentare i vari momenti.
    Entrambi verso una conclusione: Tutto è sbagliato!
    Entrambi divisi, poichè mai potrebbero percorrere il cammino del cambiamento insieme.
    Allora io cerco di riflettere ed arguisco che anche questa è una specie di divisione interna. E’ come far partire, per la stessa battaglia, uno squadrone a cavallo ed un altro a piedi; è ovvio che allo scontro ci arriveranno separati e con metà della forza a disposizione. Ha dunque ragione Di Pietro quando afferma di unirsi giusto il tempo di “mandare a casa” Berlusconi e poi, una volta raggiunto lo scopo, ognuno va per sè se lo riterrà opportuno. Ma anche questa soluzione appare incontrollabile, e si, perchè se non ci sarà più la stessa forza dei numeri ad affrontare le nuove elezioni, i numeri della cricca torneranno ad essere quelli vincenti. Siamo ormai tutti convinti di cosa sappia fare il premier per arraffare voti, dunque bisogna che si crei una coalizione davvero consistente e duratura, se si vuol far “scomparire” il “bassotto” dalla scena politica una volta per tutte. Ricordatevi che “quello” deve stare lontano dalla possibilità di governare per almeno 3/4 anni per vederlo soccombere alle sue stesse malefatte. Se i giudici in futuro richiederanno anche per lui un’autorizzazione a procedere, è necessario che vi sia una maggioranza coesa a dire SI.
    E poi berlusconi sarà finito e con lui il suo impero!

    0



  • 12°
    Tullio   Tullio
       Valori: 690 ....... Rango: User

    Salve a tutti, sono Tullio, un nuovo arrivato.
    Devo congratularmi con i miei amici Claudio, Corrado e Donato. Questo Blog è davvero “particolare” per gli spunti avuti, per la cortesia dell’interloquire, per la saggezza delle esposizioni e per la brava gente che lo frequenta.
    Questo articolo ed i relativi commenti, sono la conferma alle mie impressioni.
    Tutti saremmo in grado di descrivere un avvenimento (s’intende, chi bene, chi meno bene), ma non tutti sono capaci di restare allineati al tema proposto, senza rischiare prolungate “fuoriuscite”, sebbene con conclusioni “sconclusionate”.
    Ecco che infatti ritorno all’argomento chiave.
    L’articolo 38 della Costituzione Italiana descrive in modo inequivocabile la condizione privilegiata di comportamento sociale e le clausole che tutelano i nostri onorevoli. Tra queste vi è contemplata la loro esclusione dalle intercettazioni. Quello che ha stabilito la votazione segreta, in effetti è esattamente quello che spettava dovutamente votare; sia ben chiaro che proprio in virtù del citato articolo tutti gli onorevoli avrebbero dovuto attenersi alla NON concessione, poichè essa richiedeva in sè l’autorizzazione all’utilizzo delle intercettazioni stesse.
    Aver contravvenuto così platealmente ad una disposizione di Norma Costituzionale, ha reso i votanti a favore della concessioni, degni di essere additati come “irresponsabili ed incoerenti”, gente dunque NON affidabile.
    Avete inteso bene! Sono quelli del PD, quelli dell’IdV, quelli di FLi e tutti gli altri che hanno votato a favore della concessione che si son ritrovati ad essere oppositori di un articolo Costituzionale.
    Così continuando a fare, la gente di sinistra non guadagnerà certo punti e credibilità, tutt’altro!
    Il signor Giuseppe, al quale porgo un affettuoso saluto, ha infatti discusso in merito al Voto Segreto, non ha posto in discussione l’esito della votazione.
    L’errore di valutazione è solo vostro; il vostro diniego dovrebbe essere rivolto a chi ha bistrattato la Costituzione e mi spiace ripeterlo, sono stati tutti quelli di sinistra.
    Gridate ancora “Forza” agli evidenti “incoerenti” ed ai distratti “irresponsabili”?

    0



  • 13°
    Giuseppe (Dir.)   Giuseppe (Dir.)
      

    Finalmente è arrivata l’osservazione che volevo!
    Bravo Tullio, benvenuto e grazie per aver messo in chiaro il concetto che è sfuggito a chi è intervenuto finora.
    Ho sempre asserito che chi legge, deve saper interpretare lo scritto, attribuendo ad esso il significato primario, poi potrà assecondare le proprie impressioni.
    Io ho volutamente anteposto un fatto increscioso, per introdurne un altro ancor più insidioso.
    Ho ‘carpito e raggirato’ la vostra buona fede, lasciandovi scivolare sulla valanga che c’è nei vostri animi.
    Non ho mai messo in discussione la giustezza o meno della votazione, ma ho avversato il tipo di votazione.
    Ma come dei tori entrati nell’arena già inferociti, poichè stuzzicati e feriti, vi siete introdotti nel vicolo di ciò che la votazione chiedeva… Sbagliando!
    Tullio vi ha egregiamente spiegato perchè vi siete sbagliati.
    Siete furibondi ed ogni azione eseguita dalla cricca, rappresenta per voi (e anche per me, il più delle volte) la possibilità di inveire contro di essa; ma non è corretto e non sono stati corretti i rappresentanti della sinistra ed altri che hanno votato per l’accettazione. Hanno dimostrato di saper andare contro le regole e contro le norme, pur di andare contro il ‘nemico’.
    Ne possono andare fieri?
    Possono essere considerati fieri oppositori?
    Oh si, certo, ma fieri oppositori della tanto da loro osannata Costituzione.
    La smettano invece di voler apparire paladini della legalità e sappiano essere i primi ad applicarne gli articoli, specialmente se così insistentemente alla Costituzione Italiana essi si appellano!

    0



  • 14°
    Sergio   Sergio
       Radiato dal Blog

    Buona sera e benvenuto a Tullio.
    Faccio ammenda e riconosco la mia ignoranza del dettato costituzionale, ho incosciamente presupposto che la votazione fosse corretta per il semplice fatto che nessuno mi aveva detto il contrario, fino a quando è intervenuto Tullio ribadito da Giuseppe e li ringrazio per averlo fatto.
    Giuseppe, è vero, ci hai raggirati nascondendoci il vero nocciolo della questione e dobbiamo accettarlo con spirito sportivo, ma le istituzioni che hanno permesso una tale scorretta e, in fin dei conti, incostituzionale votazione non potevano intervenire impedendola ? Anche loro ci hanno raggirato ? Perchè permettere un confronto che può creare solo confusione disorientamento e indignazione verso il cittadino meno preparato ?
    Ringrazio anticipatamente Tullio o Giuseppe se vorrànno chiarirmi anche questo punto.
    Saluti Sergio

    0



    • 16°
      Tullio   Tullio
         Valori: 690 ....... Rango: User

         In risposta a: Sergio

      Buona sera signor laser149, grazie per la tua accoglienza. Ricevi il mio Bentrovato!
      Forse s’è creato qualche frainteso.
      La votazione è stata corretta e tutto il suo svolgimento è stato corretto.
      Il signor Giuseppe faceva riferimento alla modalità un tantino “bislacca” della votazione stessa; infatti nessun articolo chiarisce o determina la necessità di dovervi ricorrere, pertanto la modalità segreta è scelta di volta in volta a seconda dei casi ed in particolare quando la votazione interessa una persona o una legge dello Stato.
      E’ ovvio però che, adottare quella tipologia di voto reca anche l’ambiguità della votazione stessa, poichè, per esempio, se io fossi di sinistra e si dovesse votare contro mio fratello che è di destra, io sarei facilitato al tradimento di voto senza possibilità di essere accusato di averlo fatto, quindi se ne deduce che chiunque può votare a proprio piacimento, confermando con onore il suo mandato o infangandolo per interessi propri e senza esser mai scoperto.
      Questa modifica andrà richiesta al prossimo governo di sinistra, poichè quello di destra ha già precedentemente sorvolato la discussione, annullandola di fatto.
      Tullio.

      0



      • 18°
        Claudio   Claudio
           Valori: 2620 ....... Rango: Veterano

           In risposta a: Tullio

        Ciao Tullio.
        Sapevo che ti saresti trovato a tuo agio qui, ma non avrei immaginato già dal primo giorno.
        Sai che scherzo, il mio è soltanto il modo di esternare la mia contentezza nel constatare anche la tua presenza.
        Ma, “bando alle ciance”, s’è toccato un argomento da non dimenticare per davvero.
        Chiunque andrà al potere, o chiunque riuscirà a parlare col potere, deve portare avanti la richiesta di dover annullare quello schifoso tipo di votazione; a me sembra la classica presa per…. i fondelli, per cui tutti si preparano per fare come ad ognuno piace e questa è Anarchia altro che Democrazia.

        0



    • 17°
      Giuseppe (Dir.)   Giuseppe (Dir.)
        

         In risposta a: Sergio

      Buona sera Sergio.
      Trovo nello scritto di Tullio (che ringrazio e lo prego di non darmi del ‘signor’) la coerenza del mio pensiero, per cui, informandovi che è tutt’ora allo studio la necessità di annullare quel metodo di votazione, non prolungo ulteriormente la spiegazione, ritenendola già ampiamente chiarita.
      Volevo solo ribadire che, è vero che ho dichiarato di avervi un tantino ‘raggirati’ carpendo la vostra buona fede, ma era un modo ‘garbato’ per dirvi, che dovete fare più attenzione a quello che leggete, per aver la possibilità di ben rispondere.
      Ottima serata a tutti.
      Giuseppe

      0



  • 15°
    Manuela   Manuela
       Valori: 1775 ....... Rango: Frequent User

    Buona sera a tutti. Mi chiamo Manuela, ho 32 anni, da Bologna.
    Da quando vi leggo sono rimasta affascinata dalla totalità dei vostri commenti; non nego però che ho avuto delle titubanze a dover lasciare il mio numero telefonico per completare l’iscrizione. Ma poi mi son detta, che a buttar via una scheda, qualora sorgesse qualche “problema”, impiegherei poco e quindi, eccomi quà, felice di esserci.
    Ho appena finito di leggere l’ultimo commento del signor Giuseppe. Lo trovo un tantino “stuzzicante” e provocatorio (nel senso buono).
    Effettivamente, dopo attenta lettura dell’articolo in testa, devo convenire anche con il signor Tullio, che l’argomento non riguardava assolutamente l’esito della votazione, ma il metodo di votazione.
    Non bisogna rammaricarsi, c’ero “cascata” anch’io, e con questo voglio intendere che chiunque, leggendo i vari commenti, si sarebbe lasciato trasportare dall’enfasi dell’accusa.
    Fossi stata a conoscenza del contenuto dell’articolo 68 della nostra Costituzione, di condannabile c’era solo il comportamento della nostra (o almeno mia, a sinistra) classe politica e non viceversa.
    Per fare ammenda e dimostrare riconoscenza, ritorno ancora sul mio pensiero, sicura di esprimere la mia idea in linea con l’articolo.
    Votazione segreta.
    Ecco il vero nocciolo della questione! Non riesco ad immaginare neanche una possibilità democratica, per cui questa modalità debba essere condivisa. La votazione segreta esiste là dove è previsto un cambiamento ideologico, un tradimento col voto, una perdita pagata.
    E’ duro dover quindi ammettere, che stavolta la destra ha agito in linea con quanto è previsto nell’articolo e che a sbagliare siano state le forze d’opposizione.
    E’ inutile: bisogna saper riflettere e documentarsi ed infine esser coerenti.

    0



    • 19°
      Giuseppe (Dir.)   Giuseppe (Dir.)
        

         In risposta a: Manuela

      Buona sera gentilissima Manuela, benvenuta!
      Stai tranquilla, nessuno si permetterà di chiamarti ancora. Il numero telefonico serve, come avrai ormai capito, per esser certi che al numero registrato appartenga effettivamente il nominativo registrato, infatti la voce che chiama, pone solo la domanda del cognome. Una volta risposto il numero telefonico viene rimosso dal server online e posto nel server a terra, a cui nessuno può accedere (non essendo collegato alla rete) facendo eccezione io ed il WebMaster.
      A volte, una sconfitta che faccia riflettere, vale più di 1.000 vittorie senza soddisfazioni.
      Bisogna impararlo ed attuarlo; vedrai che in futuro non ‘brucerà’ poi tanto dover accettare una disfatta.
      Miglioriamoci, per migliorare il nostro mondo; questo è l’eterno insegnamento del sapere.

      0



  • 20°
    Vittorio   Vittorio
       Deceduto R.I.P.

    Buon giorno a tutti ed un caloroso Benvenuto ai nuovi iscritti.
    Torno sull’argomento per sottolineare che io non avevo preso nessuna “svista”.
    E’ vero però, che sono andato un pò fuori tema, senza approfondire la discussione posta in essere da Giuseppe; me ne dispiaccio ora e porgo le mie scuse.
    Arrivare a far cancellare la scelta della votazione segreta, rappresenterebbe per qualsiasi popolo l’aggiunta di un ulteriore tassello di Democrazia, una piccola vittoria sociale che obbligherebbe i politici ad essere sempre ed apertamente schierati per il partito in cui sono stati eletti, pena, aggiungo io, la dovuta espulsione con perdita del seggio.

    0



  • 21°
    mariocesta   mariocesta
       Valori: 2010 ....... Rango: Veterano

    Ancora buon giorno a tutti.
    Io ci sono cascato appieno!
    E non è vero che Giuseppe ci ha teso una trappola, era tutto molto chiaro, specialmente su cosa verteva l’articolo.
    Però c’è stato una mezza fuorviata discussione, poichè gli argomenti trattati, in definitiva, riferivano comunque l’esito di quella votazione.
    Sono d’accordo sulla necessità di dover abolire quella anormale norma; sarebbe un passo avanti verso l’obbligo di lealtà dei nostri parlamentari: Un si od un no, oppure l’astensione, ma palesemente ed alla luce del….. le lampade di Montecitorio.

    0



Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.