- In questo periodo la moderazione è affidata a: Rosaria, da Pozzallo (RG)

Sono le ore 13:31:40 ... Finora hai trascorso 0 secondo su questa pagina.
Grazie per il tempo che ci dedichi. Diventa uno dei nostri!.

YARA…l’orrido del vivere

...

♣♣♣♣♣

La lettura di questo articolo richiede solo < 1 minuto del tuo tempo ... Potrebbe valerne la pena!


Mostra il resto ...


YARA…l’orrido del vivere:
ha ricevuto 4 commenti. La partecipazione di soli 4 utenti determina che c'è scarso interesse per l'argomento.

  • Annachiara   Annachiara
       Valori: 565 ....... Rango: User

    Ciao Sergio.
    Basterebbe solo non credere, non avere speranze e non provare Amore e poi lasciarsi dominare dalla animalesca natura, per così come Dio ci ha voluti e creati. Liberi!
    Liberi di cogliere il male o liberi di cogliere un sorriso.
    Yara è stata l’umanità, finchè la cieca umanità non si è servita di lei. Dopo di lei il male è tornato ad assopirsi, ma pur sempre presente, come la notte.
    Non è col dolore e con l’angoscia che si debella il male. Ci vuole la stessa forza malvagia o un altro Dio buono, potente, molto più dello stesso male. Non dimentichiamo che la voluta presenza del male, in coesistenza col Dio creatore, è stato il più miserevole errore commesso da chi la Bibbia l’ha pensata, con lo scopo di vedere il male soccombere al bene. Aveva dimenticato che il Dio era uno solo e che dunque racchiudeva in sè anche la parte malvagia, se essa esistesse.
    Ma noi siamo esseri semplici. Non ci costringiamo a perdere anche il nostro buon senso!

    0



  • Manuela   Manuela
       Valori: 1775 ....... Rango: Frequent User

    Buon pomeriggio.
    Caro Sergio, intuisco come la tua anima sia stata “toccata” dalla disgrazia di Yara e vorrei poter aiutarti, ma come si fà? Siamo colpiti ogni giorno da simili torture e l’amarezza toglie la distensione sui nostri volti.
    Non riusciamo più ad essere sereni e questo ambiente che s’è venuto a creare, con l’invasione di tutti questi non italiani, ci ha fatto fare un gran balzo indietro.
    Ho appena letto che la povera Yara è stata uccisa a coltellata. Gli italiani non sono più così, non girano più con il coltello in tasca. Posso anche sbagliarmi e magari l’assassino è proprio un maledetto italiano, ma non riesco a sopportare il disgusto che provo per questa nostra “nuova” società. C’è troppa paura ed insicurezza e Yara è stata uccisa perché voleva scappare via e gridare.
    Ci hanno fatto piombare in un baratro ed a volte penso che sia la Chiesa che abbiamo in casa ad essere la prima colpevole. In casa loro gli extracomunitari non possono entrare; loro sono ben sorvegliati e barricati dentro i loro splendidi palazzi. Facile predicare la fratellanza!
    Probabilmente non potrei essere più arrabbiata di come già lo sono, ma se sapessi che è stato uno di fuori a prendersela con una ragazzina, giuro che vorrei vederli tutti morti!
    Venisse qualcuno a parlarmi di carità cristiana, lo prenderei col manico della scopa.
    Il consiglio che posso darti e darmi è quello di rispettarci con sincerità, ma ci vuole fermezza ed un certo sdegno deciso verso i malfattori che “deturpano” le famiglie.
    Un abbraccio.

    0



  • Antonio   Antonio
       Valori: 2485 ....... Rango: Veterano

    Ciao Sergio.
    Quello che provi tu lo provo anch’io. Sono queste delle vicende strazianti che ci indeboliscono nell’anima.
    Vuoi davvero sapere come penso si dovrebbe fare per continuare a gioire ed a sorridere osservando il proprio figlio crescere?
    Si dovrebbero fare a pezzettini tutti quelli che osano appena toccarli, ecco cosa sarebbe opportuno fare. A qualsiasi livello e per qualsiasi malefatta che ci priva della gioia della vita nostra, di chi amiamo e dell’essere umano in generale.
    Questo popolo italiano non lo riconosco più. Lascia troppo spazio agli altri per risolvere i problemi di casa. E gli altri si stanno appropriando pian piano delle nostre aspettative, rendendole vane e superflue.
    Non dimentichiamo chi abbiamo a capo! Un delinquente ed un caprone tra i più inqualificabili, cosa possiamo aspettarci in tema di garanzie, sicurezza e di onorabilità?
    Avete tutti visto come giovano ai programmi delinquenziali, che il gran maiale promuove, tutte le disgrazie delle famiglie italiane. Cogne, Avetrana, L’abruzzo, ed ora non verrà mica sottratto il caso della povera Yara!
    I primi delinquenti sono loro, i giornalisti in genere e coloro che di notizie e di mala informazione vivono. E io torno a pensare sempre a lui e che lui è l’origine del male, brutto porco di Arcore.
    Ti saluto.

    0



  • Rita   Rita
       Valori: 2035 ....... Rango: Veterano

    Buona sera a tutti.
    L’orrido del vivere.
    Non era orrenda la vita di Yara; è stato orrido e tremendo aver fatto una fine così disperata e triste. Per colpa di chi? Per colpa di cosa?
    Povera Yara, mi dispiace moltissimo!
    La Natura, caro Sergio, in quello che è successo c’entra nulla.
    Non c’era Natura. Non c’era felicità. Non c’era consapevolezza.
    C’era soltanto un qualche animale selvaggio senza neanche i neuroni impazziti.
    C’era qualcuno con un coltello a portata di mano; qualcuno che non esita a far uso di quell’arnese.
    Il dolore è ora di chi resta a rimpiangere una presenza che è stata strappata.
    Non c’è stato un abbraccio, una carezza, un bacio, un sorriso, uno sguardo, una parola per dire come era bello averla e sentirla; come la sua figura riempiva tutta la casa, senza neppure esserci.
    Ora Yara è solo nel ricordo del dolore che lei ha subito. Aggredita e senza difesa. Aggredita con la brutalità di volerle togliere comunque qualcosa di suo, fosse stata la vita o un semplice bacio forzato. Yara è morta perché non ha ceduto. Tanti adulti oggi sono propensi a credere che i giovani non hanno più il senso della moralità e che si prostituiscono o si drogano con facilità.
    Sbagliano e Yara ne è la prova!
    Sono gli adulti, le famiglie, i genitori che sbagliano tutto, considerando i figli “cose” autonome.
    Il papà e la mamma di Yara hanno avuto il tempo di educare la figlia con sani principi e Yara li ha messi in pratica, fino alla fine.
    Incoraggiamo questi atteggiamenti e lodiamoli, perché se continuiamo tutti ad averli, poche bestie potranno insinuarsi tra noi, molta più serenità verrà respirata.
    Non sentirti angustiato, caro Sergio.
    La Natura non è stata rappresentata.
    E’ andata in scena la malvagità della volgare esistenza di qualche schifoso balordo, come schifosi e balordi devono essere stati i suoi genitori.

    0




Lascia un commento

Nota: Siamo spiacenti, ma solo gli Utenti che hanno effettuato il Login potranno pubblicare commenti; ecco perché l'area di testo per te non è visibile.
Non sei registrato? Allora fallo ... Registrati ... Potrai subito partecipare!




Tutti i Diritti Riservati © 2009-2020 - Divieto di Riproduzione, anche se parziale.